Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / News / Scheda News

CS | Lotta alle agromafie, Pozza: Unioncamere Veneto in prima linea con un progetto regionale di ampio respiro

27 agosto 2021 | 

COMUNICATO STAMPA | Venezia, 27 agosto 2021 
Il Presidente Mario Pozza, interviene sul tema delle agromafie annunciando che: “Unioncamere Veneto sta lavorando ad un importante progetto a livello regionale che è già stato approvato in giunta per mettere in campo azioni concrete nel contrasto di un fenomeno preoccupante e che tocca da vicino una regione, come il Veneto, che ha nell’agricoltura un settore trainante del Pil”.

Sul fronte della legalità Unioncamere Veneto è impegnata, da anni, con iniziative importanti su tutto il territorio regionale come la collaborazione con le forze dell’ordine attraverso una serie di protocolli che prevedono tra i diversi punti la messa a disposizione dell’enorme patrimonio di dati a disposizione del sistema camerale E tra queste iniziative la lotta alle agromafie riveste un ruolo di primo piano per questo di recente la Giunta di Unioncamere Veneto ha deliberato la volontà di mettere in campo risorse e collaborazioni per un progetto solido e strutturato a livello regionale che coinvolga anche altre istituzioni come la Regione ed altre associazioni di categoria ad iniziare da Coldiretti.

Il sistema camerale è già attivo su questo fronte con le iniziative messo in campo dalle Camere di Commercio territoriali, ma si è deciso di far convergere energie e risorse in un progetto regionale in grado di coinvolgere tutti i territori in modo univoco e strutturato. In questi giorni Unioncamere Veneto sta lavorando per definire iniziative ed azioni da realizzare nei prossimi mesi per dare operatività alla lotta alle agromafie.

Questo progetto conferma la volontà del sistema camerale di contrastare il fenomeno delle infiltrazioni mafiose in agricoltura che rischia di infiltrarsi anche nei nostri territori considerando che le ingenti risorse del PNRR rivolte al settore possono rappresentare per le mafie un’opportunità da cogliere inquinando così un’agricoltura d’eccellenza come quella del Veneto. Unioncamere Veneto è, quindi, in prima fila nella lotta a questo fenomeno ribadendo come la legalità sia un fattore fondamentale ed ineludibile”.