La Sede di rappresentanza a Bruxelles

La Sede di rappresentanza a Bruxelles

Sede di Bruxelles

Dal 1996 Unioncamere del Veneto è presente a Bruxelles con una propria sede di rappresentanza i cui uffici sono condivisi con la Regione del Veneto per permettere alle due strutture di operare congiuntamente su dossier e attività d’interesse comune, segno di una precisa strategia di approccio alle istituzioni e alle politiche dell’Unione Europea e di un servizio condiviso a favore del territorio.
La Delegazione di Bruxelles, grazie al suo sportello informativo, monitora le informazioni riguardanti le strategie e le politiche europee e individua le opportunità più interessanti per il nostro territorio. Una delle attività principali della Delegazione è, infatti, il supporto e l’accompagnamento alle imprese, alle Camere di Commercio e alle Associazioni di categoria, nella presentazione di progetti europei.
La Delegazione è impegnata a creare e organizzare occasioni di incontro con i funzionari delle Istituzioni europee, con l’obiettivo di migliorare il dialogo e lo scambio d’informazioni con i soggetti del territorio e le autorità regionali e locali.
Ampio spazio è dato inoltre all’attività formativa e alla promozione del territorio regionale, delle sue eccellenze e delle relative peculiarità, organizzando visite ed eventi di promozione.

Il servizio di domiciliazione, infine, offre la possibilità ad enti locali, imprese, università, associazioni di categoria e altre entità di avere un contatto diretto con le Istituzioni e una presenza strategica là dove vengono prese importanti decisioni per l’Italia e per il Veneto.

Attraverso la stipula di una Convenzione, l’Ente domiciliato può usufruire di molteplici servizi tra cui:

  • attività di raccordo con i servizi delle Istituzioni europee;
  • bollettino di informazione quindicinale (Eurosportello Informa) e scadenzario bandi;
  • assistenza per la ricerca di partner per presentare progetti UE;
  • stage di formazione per il personale dipendente (fino a 3 mesi);
  • riunioni collettive durante l’anno per concordare attività di interesse comune a tutti i domiciliati;
  • uso sala riunioni e supporto logistico e operativo;
  • preparazione di rapporti specifici su materie selezionate;
  • organizzazione di seminari o brevi corsi di formazione.
Ultima modifica: 24 Maggio 2021