<
n° 1
15/1/2011
Numero 1
Numero 1

15 gennaio 2011

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Approfondimenti
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
OPPORTUNIT PER LE GIOVANI IMPRESE Erasmus per Giovani Imprenditori
Padova, Luned 31 gennaio 2011
UPA Formazione S.c.ar.l., ente di formazione dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova, in collaborazione con Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto, organizza levento informativo Erasmus per Giovani Imprenditori: Opportunit per le giovani imprese, che si terr

Luned 31 gennaio 2011 alle ore 17,00
in P.zza De Gasperi 22 35131 Padova.


Lo scopo di questo evento quello di presentare alle piccole e medie imprese e al sistema imprenditoriale veneto le opportunit offerte dal programma europeo Erasmus per Giovani Imprenditori, destinato a promuovere ed incrementare limprenditorialit e linternazionalizzazione attraverso un periodo di lavoro presso aziende di altri paesi dellUnione Europea.

A chi si rivolge:
  • Nuovi imprenditori, riferendosi con questo termine, ad aspiranti imprenditori che stanno seriamente pianificando di costituire una propria impresa o l'hanno costituita nel corso degli ultimi tre anni.
  • Imprenditori ospitanti, riferendosi con questo termine a imprenditori affermati che vogliono sviluppare le loro competenze sul piano dellinternazionalizzazione e conoscere lopportunit di mercato in un altro paese attraverso lesperienza di accoglienza del nuovo imprenditore straniero.
Per ulteriori approfondimenti, si rimanda all'allegato programma della giornata e alla scheda di adesione.

Per informazioni:
dott.ssa Federica Favarin email: federica.favarin@upa.padova.it
dott.ssa Rosa Lodetti email: rosa.lodetti@upa.padova.it

UPA FORMAZIONE Scarl
P.zza De Gasperi 22
35131 Padova
Tel 049-8759777; 049-8206516
Fax 049-658255
www.upa.padova.it

Questionario di valutazione
Al fine di migliorare il nostro servizio Vi chiediamo di compilare il questionario di valutazione disponibile presso questo link.
Grazie per la collaborazione.
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
SEMINARI
Il ruolo globale dei diritti di propriet intellettuale ed il loro inquadramento nelle dinamiche multidisciplinari di crescita aziendale
19 gennaio 2011 - 16 febbraio 2011
La Camera di Commercio di Verona, attraverso il proprio Sportello Tutela della Propriet Intellettuale, organizza il 19 gennaio ed il 16 febbraio 2011 due seminari sulla tutela della propriet intellettuale. Nel primo seminario verranno trattate le priorit degli interventi aziendali relativi alla tutela della propriet intellettuale, mentre nel secondo verranno trattati lutilizzo degli strumenti di registrazione internazionale e la valorizzazione contrattuale della propriet intellettuale. La partecipazione gratuita. Per liscrizione necessario compilare ed inviare le schede di adesione disponibili ai link sopra riportati.
Convegno Transazioni cross border: novit fiscali, verifiche e controlli
Porto Marghera (VE), 27 gennaio 2011
Il 27 gennaio 2011 alle ore 14:00 si terr il convegno Transazioni cross border: novit fiscali, verifiche e controlli, allinterno del Parco Tecnologico Vega di Venezia Porto Marghera.
Levento, organizzato da Eurosportello del Veneto nellambito delle iniziative della rete Enterprise Europe Network ed in collaborazione con lo Studio Bernoni Professionisti Associati. Il convegno tratter gli aspetti pi problematici delle transazioni tra paesi UE e Paesi Terzi e le ultime novit in materia IVA per le operazioni transfrontaliere. Al termine delle presentazioni previsto inoltre un dibattito durante il quale sar possibile approfondire le tematiche affrontate dai relatori.
In allegato potete trovare il programma dettagliato e la relativa scheda di registrazione da inviare ad Unioncamere del Veneto Eurosportello del Veneto entro e non oltre il 23 gennaio 2011.
La partecipazione allincontro gratuita.
SME FORUM LUSSEMBURGO 2011 Evento B2Fair presso Luxexpo nellambito del salone professionale CONTACT Lussemburgo, 10-11 febbraio 2011
Desideriamo informarVi che la Camera di Commercio del Lussemburgo in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network organizza levento B2fair SME Forum 2011.
Obiettivo principale di B2Fair di incentivare la cooperazione transnazionale e di aumentare la competitivit e la crescita delle PMI tramite lorganizzazione di incontri di business to business nellambito di importanti eventi fieristici e convegni internazionali.
In questo contesto Unioncamere del Veneto - Eurosportello invita le aziende venete operanti nei seguenti fattori:
  • Ambiente e Energie rinnovabili: energie e sviluppo durevole; servizi e tecnologie dellambiente;
  • Automobilistico
  • Costruzioni: ingegneria della costruzione, falegnameria, sistemi di riscaldamento, sanitari e climatizzazione;
  • Meccanica e Metallurgia: ingegneria meccanica, trasformazione dei metalli e prodotti metallici;
  • Prodotti alimentari
  • Servizi alle imprese: servizi di consulenza (gestione risorse umane), comunicazione, marketing e stampa, tecnologia dellinformazione e della comunicazione (ICT), organizzazione aziendale, formazione ed educazione, finanza e assicurazione, servizi immobiliari, altri servizi;
  • Trasporto e Logistica
a partecipare al workshop SME FORUM 2011 durante la manifestazione fieristica CONTACT che si terr nei giorni 10 e 11 febbraio 2011 a Lussemburgo.
Levento offre lopportunit di entrare in contatto diretto con imprese lussemburghesi e di altri paesi europei considerata la posizione strategica del Lussemburgo. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione.
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda.
Per i visitatori liscrizione allevento soggetta al pagamento di:
  • 175,00 (IVA esclusa) per il primo visitatore
  • 75,00 (IVA esclusa) per il secondo visitatore
Per gli espositori la partecipazione allevento B2Fair gratuito.
Per ogni azienda partecipante allevento B2Fair liscrizione da diritto a:
  • assistenza tecnica prima, durante e dopo levento
  • visibilit nel portale dedicato al workshop ( www.b2fair.de/english.asp )
  • entrata in fiera
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali
  • materiale informativo
  • servizio di interpretariato se richiesto
  • light lunch durante i due giorni dellevento
  • invito allinaugurazione e alla cerimonia di chiusura dellevento
  • servizio di trasporto dallhotel convenzionato alla fiera
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto Eurosportello entro il 21 gennaio 2011 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it .
Per validare la registrazione effettuata da Unioncamere del Veneto-Eurosportello nel sito dedicato allevento dovrete successivamente effettuare il pagamento con la Vostra carta di credito utilizzando il nome utente e la password che provvederemo a comunicarVi.
Per maggiori approfondimenti sullevento in oggetto, Vi consigliamo di consultare il portale dedicato www.b2fair.de/english.asp
Per ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411 - rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it .
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
POLITICA SOCIALE COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio, al Parlamento europeo e al Comitato Economico e Sociale europeo - Rimuovere gli ostacoli fiscali transfrontalieri per i cittadini dell'UE SEC(2010) 1576 definitivo COM(2010) 769 definitivo
AMBIENTE COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio relativa ai protocolli d'intesa sulla conservazione degli squali e degli uccelli da preda migratori nell'ambito della convenzione sulla conservazione delle specie migratrici della fauna selvaticaCOM(2010) 805 definitivo
CULTURA-AUDIOVISIVO RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Valutazione intermedia dell'attuazione del programma Cultura COM(2010) 810 definitivo
CONSUMATORI REGOLAMENTO (UE) N. 1266/2010 della Commissione del 22 dicembre 2010 che modifica la direttiva 2007/68/CE per quanto riguarda le prescrizioni relative all'etichettatura per i vini (Testo rilevante ai fini del SEE) (GUUE L 347/2010)
TUTELA DELLA SALUTE DIRETTIVA 2010/84/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 dicembre 2010 che modifica, per quanto concerne la farmacovigilanza, la direttiva 2001/83/CE recante un codice comunitario relativo ai medicinali per uso umano (Testo rilevante ai fini del SEE) (GUUE L 348/2010)
HOME
APPROFONDIMENTI
25-27 GENNAIO 2011, TERZO CLUSTER ACADEMY UPPER AUSTRIA
Dal 25 al 27 gennaio prossimi si terr a Linz la terza edizione del Cluster Academy, evento in cui Clusterland Obersterreich GmbH, Lead Partner del progetto CNCB Cluster and Network Cooperation for Business success in Central Europe - di cui Unioncamere del Veneto partner, considerato un modello da seguire per i suoi sforzi ed il sopporto al management professionale dei cluster austriaci, attivit che svolge da oltre 12 anni. Il workshop di tre giorni (il programma dettagliato disponibile qui: http://www.clusterland.at/files/CA_programm_2011_monitor.pdf ) fornir ai partecipanti una panoramica dettagliata delle attivit di Clusterland, con un focus particolare sullanno appena concluso e sulle questioni finanziarie di rilievo. Ci sar inoltre la possibilit di visitare direttamente le aziende che fanno parte dei distretti.
Per ulteriori informazioni: http://www.clusterland.at/895_1049_ENG_HTML.php
BRUXELLES, CONFERENZA CULTURE IN MOTION
Il 15 e 16 febbraio prossimi si terr a Bruxelles la conferenza Culture in Motion, sul tema dellimpatto della cooperazione culturale multilaterale in Europa. In tale occasione verr sottolineato il valore aggiunto dei fondi europei grazie alla presentazione di un campione di progetti finanziati dal Programma Cultura 2007-2013. Durante la conferenza si discuter anche del futuro del Programma Cultura alla luce della strategia Europa2020.
Per ulteriori informazioni: http://www.culture-in-motion-2011.eu/init.xhtml?event=34
SITO WEB PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE IMPRESE IN TEMPO DI CRISI
LUnione europea, per far fronte alle nuove sfide ed ai problemi causati dalla recessione economica, ha deciso di avviare una serie di iniziative volte ad anticipare e gestire i cambiamenti a cui le imprese devono spesso far fronte. stato creato a tal fine il sito internet Anticipedia, uno strumento che fornisce informazioni sulle ristrutturazioni ad uso sia delle imprese che dei lavoratori. LUE ha deciso inoltre di finanziare una serie di analisi, studi e progetti sulla ristrutturazione ed il suo ruolo nelleconomia.
COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA, NUOVA PIATTAFORMA EUROPEA
Lo scorso dicembre, a Budapest, in occasione di una conferenza stato firmato un accordo per creare una nuova piattaforma europea per sostenere la cooperazione transfrontaliera, dal momento che in Europa circa un terzo della popolazione vive in aree di confine. Le organizzazioni che firmatarie sono state: Mission Opration Transfrontalire (Francia), Central European Service for Cross-Border Initiatives (Ungheria), Grensmakelaar (Paesi Bassi), Galicia-North Portugal and Castilla y Len-North Portugal (Spagna/Portogallo).
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Interreg IV C: apertura bando dal 1 dicembre 2010 al 1 aprile 2011.
Per ulteriori informazioni: http://i4c.eu/fourth_call.html
GUIDA AI FINANZIAMENTI DELL'UNIONE EUROPEA
Si informa che sul sito di Eurosportello del Veneto disponibile la Guida ai finanziamenti dell'Unione Europea 2010.
Per scaricarla: http://www.eurosportelloveneto.it/pubblicazioni/Guida2010.pdf
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Crescita della Competitivit Economica
Laumento del budget per il bando 2010 destinato alle grandi imprese non avr conseguenze sul bando previsto per il 2011
LAutorit di Management (AM) per il POS CCE ha risposto alle richieste di chiarimento formulate a proposito della lista finale dei progetti selezionati per essere finanziati dal bando 2010 destinato agli investimenti delle grandi aziende.
Secondo lAM lestensione della lista iniziale di progetti stata realizzata a seguito di un aumento del budget stanziato per questo bando. Tale incremento stato il risultato di una diminuzione del budget destinato ad alcuni progetti contrattati attraverso il bando 2008, della rescissione di alcuni contratti firmati attraverso lo stesso bando e di una differenza vantaggiosa del tasso di cambio.
La modifica summenzionata non apporta variazioni alla decisione del Comitato di Monitoraggio, presa nellottobre 2010 e relativa al budget del prossimo bando (previsto per il primo trimestre del 2011) destinato alle grandi imprese (che rimane di 97,5 milioni di euro).
Programma Operativo Regionale
Situazione dei fondi europei gestiti dal Ministero per lo Sviluppo Regionale e la Pesca (MDRT)
Nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 5 gennaio 2011 stato presentato il bilancio delle attivit svolte dal MDRT nel 2010, che contiene una specifica sezione dedicata ai fondi europei amministrati dal Ministero, e cio il POR e i Programmi di Cooperazione Territoriale Europea.
Al 31 dicembre 2010 risultavano complessivamente firmati 1.043 contratti di finanziamento, per un valore totale di circa 3.084 miliardi di euro.
Per quanto riguarda i Programmi di Cooperazione Territoriale Europea, nel corso del 2010 il MDRT ha lanciato, in qualit di Autorit di Management, due bandi (Romania-Bulgaria e Ungheria-Slovacchia-Romania-Ucraina). Sono stati firmati 88 contratti di finanziamento con lAM e 260 contratti di co-finanziamento con i partner romeni. I pagamenti sinora effettuati ammontano a circa 4 milioni di euro.
Lanciato un nuovo bando per progetti transfrontalieri romeno-ungheresi
LAgenzia Nazionale di Sviluppo dellUngheria (Autorit di Management), in collaborazione con il Ministero per lo Sviluppo e il Turismo romeno (MRDT) ha lanciato il quarto bando di progetti per il Programma di Cooperazione Transfrontaliera Ungheria-Romania 2007-2013.
Il Programma offre ai potenziali beneficiari una gamma variata di opportunit; possono essere presentati progetti per i seguenti settori:
  • Miglioramento dellinfrastruttura di frontiera per i trasporti e le comunicazioni;
  • Protezione dellambiente;
  • Cooperazione nel settore degli affari;
  • Ricerca e sviluppo;
  • Aumento della cooperazione nelleducazione, mercato del lavoro, salute.
I progetti devono avere un carattere transfrontaliero e per questo richiesto che vi sia almeno un partner ungherese e uno romeno.
Organizzazioni eleggibili sono quelle che agiscano per linteresse pubblico (istituzioni pubbliche, ONG, Camere di Commercio, etc.) e svolgano la propria attivit nelle zone eleggibili (Timis, Arad, Bihor, Satu-Mare, Csongrd, Bks, Hajd-Bihar, Szabolcs-Szatmr-Bereg).
Il budget complessivo ammonta a 20.724.106,00 euro e le richieste di finanziamento devono essere presentate entro il 1 marzo 2011.
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
Pagamenti per oltre 1 miliardo di euro effettuati allinterno del PNDR nel 2010.
LAgenzia dei Pagamenti per lo Sviluppo Rurale e la Pesca ha erogato ai beneficiari dei fondi europei, nel corso del 2010, circa 1,05 miliardi di euro. Di tale somma circa 600 milioni di euro rappresentano pagamenti diretti ai beneficiari delle misure di investimento; la parte rimanente, circa 400 milioni di euro, costituita dalle sovvenzioni erogate a supporto delle superfici coltivate.
Complessivamente la somma erogata dallavvio del PNDR (2008) ammonta ad oltre 1,70 miliardi di euro e nel periodo a venire, secondo le previsioni della stessa APDRP, previsto un significativo incremento.
Il numero complessivo di contratti firmati con i beneficiari pari a 19.529, per un valore di circa 3,40 miliardi di euro.
La somma pi consistente, per quanto riguarda i pagamenti, stata registrata per la misura 121 Modernizzazione delle attivit agricole (218 milioni di euro, che corrispondono al 24% del totale stanziato per questo tipo di operazioni nel periodo 2007-2013).
La somma disponibile attraverso il PNDR sino al 2013 supera i 9,6 miliardi di euro. In rapporto al valore dei contratti sinora conclusi sono stati utilizzati il 49% dei fondi (di cui il 18% effettivamente erogato ai beneficiari).
HOME
SPORTELLO BALCANI
CROAZIA, PRESSIONI PER LA FIRMA DI ACCORDO ENTRO GIUGNO
Nei giorni scorsi il presidente croato ha affermato che se il governo non sar in grado di concludere i negoziati di adesione entro il 30 giugno prossimo, momento in cui si concluder la presidenza ungherese dellUnione europea, si dovr pensare necessariamente ad un rimpasto di governo o ad elezioni anticipate. Le prossime elezioni legislative si dovrebbero tenere in Croazia allinizio del 2012, e non auspicabile che si tengano prima.
CROAZIA, BANDO PER LAEROPORTO DI ZAGABRIA
Nei giorni scorsi il Premier croato ha annunciato che verr presto pubblicato il bando internazionale per l'ampliamento e gli interventi di ricostruzione dell'aeroporto di Zagabria. I lavori, che dovrebbero essere completati entro il 2015, avranno un costo complessivo di circa 180 milioni di euro.
CROAZIA, CHIUSI ALTRI TRE CAPITOLI
Lo scorso 22 dicembre, in occasione di una conferenza ministeriale tenutasi a Bruxelles, lUnione europea e la Croazia hanno siglato la chiusura di altri tre capitoli (ambiente, giustizia-libert-sicurezza, politica estera e sicurezza comune). Il paese in totale ha chiuso 28 su 35 capitoli; si consideri che quello appena terminato stato un anno particolarmente fruttuoso dal momento che sono stati chiusi ben 11 capitoli e la leadership politica europea si detta soddisfatta dal momento che la fine dei negoziati ormai vicina. Il governo croato si posto come obiettivo quello di completare i negoziati entro il mese di giugno 2011, e di aderire allUE il 1 gennaio 2013.
SERBIA, NUOVI PASSI VERSO LADESIONE ALLOMC
In occasione di un incontro bilaterale tra lUnione europea e lOMC sullaccesso al mercato di beni e servizi, tenutasi lo scorso 11 gennaio, la Serbia ha fatto dei progressi verso ladesione alla stessa OMC; sono stati firmati tra laltro degli accordi tra il ministro serbo delleconomia ed il commissario europeo al commercio su alcune questioni prettamente economiche. Il paese, dopo la stipula di alcuni accordi bilaterali sullaccesso al mercato di beni e servizi con Giappone, Norvegia ed Honduras, sulla buona strada per concludere definitivamente gli accordi con lOMC, lanciati ormai nel 2005.
SERBIA, PROGRESSI NELLULTIMO TRIMESTRE 2010
Nei giorni scorsi il ministro serbo dellagraria, dei beni forestali e delle acque ha dichiarato che nel quarto trimestre del 2010 il Paese, in base al piano del Programma nazionale per lintegrazione, ha adempiuto completamente alla realizzazione di norme che si adattino ai documenti legislativi dellUnione europea. Sono state infatti adottate norme ed ordinanze nel campo della veterinaria, della sicurezza alimentare, della fitosanit e delle acque ed in tal modo si sta rendendo sempre pi concreto il cammino del Paese verso ladesione.
SERBIA ED INTEGRAZIONI EUROPEE
Nei giorni scorsi il Presidente serbo ha dichiarato che le integrazioni europee rimangono il pi importante obiettivo politico della Serbia non solo per il 2011 ma anche per gli anni futuri; il paese sta infatti attraversando un periodo al limite tra balcanizzazione e la debalcanizzazione, senza tuttavia rinunciare alla propria identit. Nel 2011 lo stato dovr affrontare delle importanti sfide non solo a livello economico ma anche giuridico-istituzionale.
SERBIA, NUOVI OBIETTIVI ECONOMICI
Nei giorni scorsi il presidente del governo serbo ha dichiarato che il concetto dello sviluppo della Serbia entro il 2020 prevede laumento delloccupazione, del prodotto interno lordo, dellesportazione e degli investimenti e deve servire da base per la strategia di sviluppo del Paese a lungo termine. Il PIL entro il 2020 dovrebbe essere raggiungere gli 8.000 euro pro capite ed il numero di persone occupate si dovrebbe attestare a 400.000. Lobiettivo della strategia economica un migliore standard di vita dei cittadini, che si pu realizzare solo tramite una maggiore produzione. Sono necessarie riforme in tutti i settori, riduzione del consumo pubblico ed investimenti nelle infrastrutture ed necessario definire i settori strategici dello sviluppo, come lagraria, ledilizia, lenergetica ed il traffico commerciale.
BOSNIA-ERZEGOVINA, NUOVO GASDOTTO ZENICA-TRAVNIK
Nei giorni scorsi il governo ha adottato la decisione che stabilisce la creazione del nuovo gasdotto tra Zenica e Travnik, che sar lungo circa 40km. La compagnia Gas-BH ltd., che si occuper della costruzione, avvier ben presto la campagna di espropri di terreni nei dintorni di Zenica e si accoller tutte le spese, stimate in circa 1 milione di euro. La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo ha garantito un prestito da 17 milioni di euro.
HOME
SPORTELLO APRE
DECISIONE della Commissione del 12 gennaio 2011 recante modifica della decisione 2007/134/CE che istituisce il Consiglio europeo della ricerca (2011/12/UE) (GUUE L 9/2011)
ENERGIA, BANDO DI GARA
Nei giorni scorsi la Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte per la concessione di sovvenzioni nel campo della rete transeuropea di energia (TEN-E) per il 2011. Il budget complessivo per il 2011 ammonta a circa 24 milioni di euro. Scadenza del bando: 28 febbraio 2011.
STRATEGIC ENERGY TECHNOLOGY PLAN CONFERENCE 2010
Il piano strategico SET-PLAN ENERGY il pilastro della strategia energetica dellUnione Europea e della politica relativa al cambiamento climatico. Pensato per sviluppare un portfolio di eccellenza di tecnologie pulite, efficienti e a basso consumo attraverso attivit di ricerca coordinata, il SETPLAN ha anche lobiettivo di accelerare la loro penetrazione commerciale nei mercati mondiali.
La conferenza Strategic Energy Technology Plan conference 2010, organizzata dalla presidenza Belga dellUE e svoltasi a Bruxelles il 15 e 16 novembre, stata occasione di dibattito tra ricercatori, industria, comunit finanziaria, responsabili politici e partner internazionali per selezionare le tecnologie a basse emissioni di carbonio con le pi forti potenzialit di crescita e per pianificare insieme i futuri investimenti.
Le azioni programmate si basano su alcune iniziative industriali e su diverse priorit da perseguire entro il 2020, con lobiettivo di eliminare gli ostacoli allo sviluppo delle nuove tecnologie. Se consideriamo, ad esempio, che l80% dellenergia primaria ancora prodotta da fonti fossili, pertanto molto difficile, per il mercato e suoi attori, riuscire da soli a velocizzare la crescita delle tecnologie legate alla riduzione delle emissioni di carbonio, se non verranno agevolate da specifici investimenti pubblici e privati, nazionali ed europei.
La conferenza ha offerto una panoramica dello stato di avanzamento di tutte le linee di azione del piano, tre anni dopo il lancio della prima comunicazione Verso un futuro a bassa emissione di carbonio.
Sono stati inoltre approfonditi i progressi riguardanti le European Industrial Initiatives, lanciate a Madrid lo scorso giugno e le Smart Cities Initiatives nonch la realizzazione della European Energy Research Alliance, EERA. La conferenza ha anche presentato un quadro esaustivo delle complementarit tra le diverse iniziative delle tecnologie energetiche in Europa. La CE ha sottolineato come la cooperazione tra Stati sia una priorit vitale per rafforzare il coordinamento delle azioni UE con i principali partner strategici, sia nei paesi sviluppati che in via di sviluppo,nonch con le organizzazioni internazionali, dando un particolare impulso alla dimensione internazionale.
Le presentazioni della giornata sono disponibili al seguente link: http://www.setplan2010.be/en/setplan2010/home
CONSIGLIO COMPETITIVIT SU RICERCA E SVILUPPO E PROPRIET INTELLETTUALE
Il Consiglio Competitivit dellUnione Europea si tenuto a Bruxelles lo scorso 25 e 26 novembre per discutere, anche di aspetti relativi alla politica di ricerca e sviluppo e innovazione.
Il primo punto preso in considerazione ha riguardato i traguardi raggiunti dallo Spazio Europeo della Ricerca e i passi mancanti al suo completamento.
In seguito il Consiglio ha discusso della possibilit di iniziare una procedura di cooperazione rafforzata per la creazione di un sistema di brevettazione europeo.
In conclusione sono stati trattati gli elementi chiave necessari per limplementazione della strategia definita nellInnovation Union e le sue componenti fondamentali che dovrebbero includere la nuova politica industriale disegnata nel piano Europa 2020.
La versione non definitive delle conclusioni del Consiglio sono disponibili:
http://www.consilium.europa.eu/uedocs/cms_data/docs/pressdata/en/intm/118015.pdf
Le conclusioni sullInnovation Union sono disponibili:
http://consilium.europa.eu/uedocs/cms_data/docs/pressdata/en/intm/118028.pdf
SESTO REPORT SULLA PARTECIPAZIONE DELLE PMI
Il 16 Novembre, lUnit PMI della DG Ricerca ha pubblicato il VI Report sulla partecipazione delle PMI (Autunno 2010) nel 7 Programma Quadro.
Il report riporta lesito del monitoraggio dei finanziamenti comunitari concessi alle piccole e medie imprese al 1 Ottobre 2010, ripartendo tali finanziamenti tra i vari Programmi Specifici del Programma Quadro.
Fonte: CORDIS. Data about Grant Agreements signed before the 1st of October 2010 with adjustments for Themes managed by other DGs than DG Research.
Il 71% del budget destinato alle PMI nel 7PQ, stato stanziato nellambito di Cooperation (escludendo i contributi destinati allESA, alle JTI e alle c.d. General Activities). In particolare, 5.534 PMI europee (16,7% del totale dei partecipanti) hanno beneficiato di un contributo di 1.544M , pari al 14,7% del totale del budget stanziato per Cooperation, per un contributo medio di 279.000 per singola PMI.
A meno di due anni dalla fine del 7 Programma Quadro, lobiettivo del 15% di budget a beneficio delle PMI non ancora stato raggiunto, ma bisogna sottolineare che, analizzando i Grant Agreement firmati tra il 1 gennaio e il 1 ottobre 2010, la percentuale di budget indirizzato alle PMI sale al 15,4%. Qualora questo trend fosse confermato nei prossimi due anni, lobiettivo del 15% sar facilmente superato. Tale dato deve per esser valutato considerando la forte differenziazione della partecipazione PMI a seconda del Tema.
Unalta partecipazione di piccole e medie imprese si riscontra in Nanotecnologie (23,2% del contributo comunitario), Sicurezza (21,5), Energia (18,7%) e Trasporti (18,0%) mentre assolutamente insufficiente in SSH (4,6%), KBBE (8,1%) e Ambiente (8,8%). Nel Programma Research for the benefit of SMEs Capacities sono stati firmati 277 Grant Agreement e sono state finanziate 1.646 PMI (59,9 % del totale dei partecipanti) riceventi 298 milioni (84,9% del contributo comunitario totale) per un contributo medio a impresa di 181.000 .
Si segnala che soltanto 27% dei 1.300 milioni a disposizione nel periodo 2007-2013 stato gi assegnato, di conseguenza circa 950 milioni sono ancora disponibili fino al 2013.
Il Rapporto scaricabile al link:
http://ec.europa.eu/research/sme-techweb/pdf/smes-in-fp7-autumn-2010-full-report_en.pdf#view=fit&pagemode=none
A PECHINO IL CENTRO DELLE PMI EUROPEE
Permanent Open Call for Technology Transfer Demonstrator Proposals
MST Aerospace GmbH, dietro mandato dellAgenzia Spaziale Europea, ha recentemente aperto un bando permanente per proposte finalizzate al Trasferimento Tecnologico.
Obiettivo del bando quello di permettere ad enti, attivi o meno nel settore spaziale, e singoli ricercatori, di inviare proposte per dimostratori finalizzati alleliminazione dei rischi tecnici legati alle nuove applicazioni terrestri. I proponenti saranno invitati a presentare proposte per dimostratori relativi al trasferimento di tecnologie spaziali in applicazioni non-spaziali.
Per ulteriori informazioni e per scaricare la documentazione necessaria cliccare su:
http://www.technology-forum.com/demonstrators/
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
opportunita' di stage
Stage nell'Organizzazione mondiale della sanit a Ginevra
L'Organizzazione mondiale della sanit (World Health Organization, WHO), l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite per la salute.
E' stata fondata il 7 aprile 1948, con l'obiettivo del raggiungimento da parte di tutte le popolazioni del livello pi alto possibile di salute, definita nella medesima costituzione come condizione di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non soltanto come assenza di malattia o di infermit. L'OMS governata da 193 stati membri attraverso l'Assemblea mondiale della sanit (WHA), convocata annualmente in sessioni ordinarie nel mese di maggio. Questa composta da rappresentanti degli stati membri, scelti fra i rappresentanti dell'amministrazione sanitaria di ciascun paese (ministeri della sanit). Le principali funzioni dell'Assemblea consistono nell'approvazione del programma dell'organizzazione e del bilancio preventivo per il biennio successivo, e nelle decisioni riguardanti le principali questioni politiche.
I posti per un tirocinio presso WHO sono limitati e le domande numerose. Questo perch l'organizzazione ha tra i suoi scopi quello di formare i futuri leader nell'ambito sanitario mondiale e il tirocinio una grossa occasione per acquisire contatti prestigiosi e competenze uniche.
Per poter prendere parte al programma di tirocinio, i criteri minimi di selezione sono:
  • L'aspirante tirocinante deve essere inserito in un programma di laurea di secondo livello o superiore
  • Deve avere pi di 20 anni
  • Deve possedere una prima laurea in salute/sanit pubblica o materie inerenti al lavoro della WHO
  • Deve essere fluente nella lingua di competenza dell'ufficio dove sar assegnato
World Health Organization
Avenue Appia 20
CH - 1211 Geneva 27
tel.: 00 41 22 791 21 11
fax: 00 41 22 791 31 11
interns@euro.who.int
www.who.int
BUONO A SAPERSI
ONU
LONU presente in tutto il mondo con propri uffici ed agenzie specializzate. Il sistema ONU, incluse le agenzie, impiega oltre 50.000 persone, di cui circa 10.000 sono quadri e dirigenti. Fianco a fianco lavorano dipendenti diretti, esperti a termine e specialisti delegati dai governi nazionali.
Le Nazione Unite occupano direttamente 14.000 persone circa, provenienti da tutto il mondo, e sono responsabili delle assunzioni anche per conto delle sotto-organizzazioni non indipendenti e delle commissioni economiche.
Le agenzie specializzate (per esempio: UNESCO, FAO, ILO) sono autonome nella maggior parte delle attivit, ivi compresa lassunzione di personale: i dipendenti lavorano per lagenzia che li assume e non per i propri governi nazionali. I posti vacanti sono disponibili per i cittadini di tutti i Paesi membri, tra cui si cerca di mantenere una distribuzione del personale geograficamente equilibrata.
https://jobs.un.org
United Nations
Corso di formazione
Stage Internazionali per le scuole superiori 2010-2011
Progetto camerale di promozione della cultura dellinternazionalizzazione per le scuole superiori di Verona e provincia (VI Edizione)
24 e 26 gennaio 2011, Verona
Definire il partenariato trasnazionale
Corsi di formazione per docenti delle scuole superiori della provincia di Verona
docente: Bernd Faas
www.veronainnovazione.it
Conferenza
31 gennaio 2011, ore 17.00 - 19.00, Mestre (VE)
Lets move - Lavorare nei 5 continenti ... in 5 incontri
Lavoro stagionale in Europa
Le opportunit sono del lavoro stagionale sono tante in Europa: receptionist negli alberghi spagnoli, animatore nei villaggi turistici francesi, istruttore sportivo sulle spiagge tedesche, cameriera in un parco di divertimento inglese, barista nelle discoteche olandesi, commessa ovunque nei supermercati ed ancora: magazziniere, segretaria sostitutiva, guida turistica, raccolta della frutta.
Il mondo estivo delle centinaia di migliaia di opportunit caratterizzato da un fattore fondamentale: il tempo giusto. Chi non si attiva nel momento giusto, con grande probabilit rimane con le mani vuote; oppure, nel migliore dei casi, si deve accontentare delle briciole avanzate da chi stato pi tempestivo.
Il relatore Bernd Faas incontro indica durante la conferenza le strade utili per verificare la fattibilit del proprio desiderio fornendo le informazioni e i consigli giusti.
Informagiovani-Eurodesk
Biblioteca Civica
via Miranese 56, Mestre (VE)
tel. 041-5346268
informagiovani@comune.venezia.it
Per la cittadinanza. Iscrizione obbligatoria.
Conferenza
1 febbraio 2011, ore 14.30 - 16.30, Valdagno (VI)
Diploma in tasca: cosa fare allestero?
Stage, lavoro stagionale, volontariato, visti vacanza-lavoro
Aula Magna ITC L. Luzzatti
Viale Trento 1, Valdagno
Informagiovani-Eurodesk
tel. 0445-405308
igvaldagno@tiscali.it
www.comune.valdagno.vi.it
Progetti comunitari
Nuove professioni per adulti senza qualifica
Eurocultura stata scelta come partner italiano nel quadro del programma comunitario Grundtvig Partnership per il progetto RECYCLE, acronimo di Retraining for adults without basic qualification about new professions - formare adulti senza alcuna qualifica professionale sulle nuove professioni -. E' focalizzato sullo scambio di informazioni sulle nuove professioni, partendo dallo studio dellambiente sociale in cui si sviluppano e sul loro ruolo ed impatto sul territorio.
Con nuove professioni ci si riferisce ai lavori nellambito dellinformatica, al settore degli audiovisivi, ai servizi culturali e del tempo libero, allambiente, al turismo, ai servizi per gli anziani e i bambini, alla sicurezza
Gli adulti senza alcuna qualifica professionale, senza distinzione di razza o di origine etnica, scambiano le loro esperienze e conoscenze sulle nuove professioni usando strumenti informatici. Grazie allesperienza maturata nel corso degli incontri transazionali e al dialogo coni partecipanti provenienti da altri territori, le persone miglioreranno le loro competenze e le loro conoscenze sulle nuove professioni e sugli altri paesi europei, potenziando cos la loro occupabilit.
Il coordinatore del progetto il municipio di Andujar (Spagna) e gli altri partner provengono da Francia, Polonia e Slovenia.
www.eurocultura.it>progetti
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XV N 1 2011
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/099941 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto , Sara Codognotto , Rossana Colombo , Beatrice De Bacco, Laura Manente , Filippo Mazzariol ,
Matteo Peri , Daniela Nardello , Brankica Raskov , Samuele Saorin , Dubravka Skopac,
Alessandra Vianello
, Alessandro Vianello

HOME