<
n° 1
15/1/2014
EUROSPORTELLO INFORMA

EUROSPORTELLO INFORMA

n1
15 gennaio 2014
CONFERENZA FINALE DEL PROGETTO CLUSTER CLUB
Venezia, 24 gennaio 2014
Unioncamere del Veneto - Eurosportello sta organizzando, in collaborazione con la Camera di Commercio di Venezia, la Conferenza Finale del progetto Adriatic Economic Cluster Club, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma IPA Adriatic Cross-Border Cooperation.
La conferenza, dal titolo "Opportunit e strategie per lo sviluppo dell'industria nautica", organizzata per il giorno 24 gennaio 2013 dalle ore 9:00 alle 13:30 a Venezia, presso il Centro Culturale Don Orione Artigianelli (Zattere Dorsoduro 909/A) si propone di presentare i risultati finali del progetto e mettere sul tavolo le possibili strategie future per la nautica nellarea adriatica. In tale occasione sar inoltre presentato e distribuito un dettagliato report realizzato grazie ad unimportante attivit di mappatura di tutti quei soggetti identificati afferenti al settore della nautica e della subfornitura nelle varie regioni dei partner.
Cliccare per scaricare il programma di lavoro.
La partecipazione all'evento gratuita ed previsto un servizio di interpretariato dall'inglese all'italiano.
Qualora interessati, vi preghiamo di compilare la scheda di registrazione ed inviarla via mail o fax alla Camera di Commercio di Venezia al numero 041786170 o allindirizzo programmazione.comunitaria@ve.camcom.it entro il 21 gennaio 2014.
Per maggiori informazioni potete contattare Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto (tel. 041 0999411 e-mail europa@eurosportelloveneto.it , rif. Stefania De Santi, Fabio Picinich e Sara Codognotto).

EUROSPORTELLO

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!

iniziative di prossima attuazione
APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO

EVENTI E APPROFONDIMENTI
WORKSHOP
I NUOVI ACCORDI COMMERCIALI PREFERENZIALI DELLUE: LE OPPORTUNIT E LE LORO IMPLICAZIONI
PRATICHE PER LE IMPRESE EUROPEE
VENEZIA MARGHERA 28 GENNAIO 2013, ORE 10,00
Regione del Veneto ed Unioncamere del VenetoEurosportello sono liete di invitarvi al seminario: I nuovi accordi commerciali preferenziali dellUE: le opportunit e le loro implicazioni pratiche per le imprese europee che si terr il prossimo 28 gennaio 2014, alle ore 10.00, presso la sede di Unioncamere del Veneto - Sala Europa Parco Scientifico Tecnologico Vega Edificio Lybra Via delle Industrie 19/C.
Lincontro, organizzato nellambito del Progetto B Attivit informativa e formativa per PMI, professionisti ed enti locali approvato nellambito della Convenzione PMI, stipulata in data 31/12/2012 tra Regione del Veneto-Direzione Industria e Artigianato e Unioncamere del Veneto - CUP C11F12000140009, ha come obiettivo lanalisi degli effetti derivanti dagli accordi di libero scambio dellUnione Europea con il resto del mondo. Gli Accordi di Libero Scambio sono lo strumento utilizzato dallUE per aprire i mercati esteri agli esportatori, riducendo le barriere alle esportazioni, proteggendo gli interessi esteri ed intensificando il rispetto delle norme nel paese partner dellaccordo. Con un ambiente pi stabile e trasparente per il commercio e gli investimenti diventa pi facile per le imprese straniere esportare i loro prodotti e servizi nel mercato del paese partner.
Il seminario sar tenuto dal dr. Zeno Poggi esperto per il commercio internazionale e il diritto doganale.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del VenetoEurosportello entro il 24 gennaio 2014 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail europa@eurosportelloveneto.it .
5 ANNI DEL PROGRAMMA ERASMUS PER IMPRENDITORI IN VENETO
Mogliano Veneto (TV), 13 febbraio 2014
Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto organizza levento 5 anni del Programma Erasmus per Imprenditori in Veneto che si terr Gioved 13 febbraio 2014 ore 17:30 c/o Villa Braida, www.villabraida.it Via Bonisiolo 16/b 31021 Mogliano Veneto (TV).
Questo evento unimportante occasione per presentare i risultati del programma Erasmus per Imprenditori (www.erasmus-entrepreneurs.eu ) gestito a livello regionale da Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto. inoltre prevista la partecipazione del Responsabile Unit Entrepreneurship della Direzione Generale Impresa e Industria della Commissione Europea, Marko Curavic, che animer un interessante dibattito sul futuro di questo programma e il legame fra competitivit ed internazionalizzazione.
possibile scaricare lagenda dellevento e la scheda di adesione. Questultima dovr pervenire compilata allindirizzo europa@eurosportelloveneto.it oppure al numero di fax: 041 0999401 entro mercoled 5 febbraio 2014.
Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi a Lodovica Reale e Federico Crivelli, email europa@eurosportelloveneto.it , tel. 041 0999411.

NORMATIVA COMUNITARIA
TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE, BREVETTI, MARCHI
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - Relazione annuale sui progressi delle attivit delle imprese comuni per le iniziative tecnologiche congiunte (IC ITC) nel 2012 {SWD(2013) 539 final} COM(2013) 935 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.

bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

I NOSTRI SPORTELLI

sportellO BRUXELLES

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Al servizio del territorio:

Al via le Call for proposal di Horizon 2020:

Horizon 2020 rappresenta il pi importante programma di finanziamenti dellU.E. in tema di ricerca ed innovazione. I 77 miliardi di euro di finanziamenti previsti per il settennato 2014 2020 sono finalizzati a stimolare gli investimenti privati per le attivit di ricerca e innovazione, focalizzandosi in particolare su tre pilastri: eccellenza scientifica, leadership industriale e sfide per la societ. I bandi previsti per il 2014 sono gi aperti, per un budget pari allincirca a 7,8 miliardi (il budget totale per il biennio 2014 2015 supera i 15 miliardi di euro). Per lanno in corso i tre pilastri di Horizon 2020 riceveranno i seguenti finanziamenti: 3 miliardi per leccellenza scientifica,
1,8 miliardi per la leadership industriale e 2,8 miliardi per le sette sfide per la societ.

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp . Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • Infoday on Horizon2020 - Smart, green and integrated transport: La conferenza si poneva lobiettivo di fornire un quadro generale delle "calls for proposals" per il settore dei trasporti pubblicate nellambito di Horizon 2020...Maggiori informazioni;
  • Commissione AGRI - Agricoltura e Sviluppo Rurale: Disposizioni transitorie relative ai regolamenti sui pagamenti diretti, lo sviluppo rurale e il finanziamento, monitoraggio e gestione della PAC. La crisi alimentare, le frodi nella catena alimentare e il loro controllo. Marchio di qualit regionale: verso migliori prassi nelle economie rurali. Il futuro delle piccole aziende agricole...Maggiori informazioni;
  • 2013 TEN-T Calls Info Day: La finalit dell'evento stata di presentare le priorit riguardanti le call TEN-T per il 2014, e di fornire ai partecipanti informazioni pratiche su come preparare una proposta di successo per il sostegno finanziario del programma TEN-T....Maggiori informazioni;
  • LIva nellUnione Europea:L'approfondimento sull'IVA in Europa ha trattato della legislazione dell'UE in tema IVA e degli sviluppi futuri. In particolare, il documento presenta una raccolta con i link delle istituzioni nazionali di tutti i 28 Paesi Membri che si occupano della tematica IVA...Maggiori informazioni;
  • Infoday on Horizon 2020 Research PPPs on Factories of the Future, Energy-efficient Buildings, Green Vehicles and Sustainable Process Industry: 'evento si poneva l'obiettivo di fornire una serie di informazioni concrete relativamente ai parternariati pubblico - privati (PPPs) nell'ambito del programma "Horizon 2020"...Maggiori informazioni;

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • 16 gennaio: MEETING WITH COMMISSIONER HAHN AND THE REGIONAL REPRESENTATIVE OFFICES IN BRUSSELS, Bruxelles, Centre Borschette, 11:00-12:00;
  • 16 gennaio: INFO DAY ON ERA-NET COFUND UNDER HORIZON 2020, webstreaming;
  • 17 gennaio: INFO DAY 2014 HORIZON 2020 CALLS FOR PROPOSALS - SOCIETAL CHALLEGE 2 AND LEIT BIOTECHNOLOGY, webstreaming;
  • 20 gennaio: INFO DAY: HORIZON 2020 - FUTURE AND EMERGING TECHNOLOGIES (FET), Bruxelles, Diamant Conference and Business Centre;
  • 21 gennaio: MOBILITY IN EUROPE: 'BENEFIT TOURISM' VS FREEDOM OF MOVEMENT, Bruxelles, Representation of the Free State of Bavaria to the EU, Rue Wiertz 77 - 1000, 15:00-16:45
  • 21 gennaio: ADENAUER-FORUM: "HOW MUCH REGULATION IS NECESSARY? - EUROPE'S STRATEGY FOR SUSTAINABLE ENERGY POLICIES", Bruxelles, Konrad-Adenauer-Stiftung - European Office Brussels, Avenue de lYser 11 - 1040, 19:00;
  • 21 gennaio: 2014: ECONOMIC AND FINANCIAL OUTLOOK, Bruxelles, Renaissance Hotel, Rue de Parnasse 19 - 1050, 19:30;
  • 24 gennaio: INNOVATIVE FINANCIAL INSTRUMENTS IN THE NEXT PROGRAMMING PERIOD 2014-2020,Bruxelles, CdR, 10:30-15:30;
  • 24 gennaio: INFO DAY ON OPEN DISRUPTIVE INNOVATION & INNOVATION AND ENTREPRENEURSHIP SUPPORT IN THE HORIZON 2020 WORK PROGRAMME, Bruxelles, Centre Borschette, 10:00-16:30;
  • 24 gennaio: INFO DAY ON PUBLIC FUNDING OPPORTUNITIES FOR WATER-RELATED SMES Bruxelles, 14:00-17:00;
  • 28 - 29 gennaio: CULTURE AND CREATIVITY - EUROPE'S REGIONS AND CITIES MAKING THE DIFFERENCE, Bruxelles, 10:00-16:00;
  • 30 - 31 gennaio: SEDUTA PLENARIA COMITATO DELLE REGIONI, Bruxelles, CdR;
  • 30 gennaio: THE ANNUAL EU-US TRADE CONFERENCE :THE TRANSATLANTIC TRADE AND INVESTMENT PARTNERSHIP, Bruxelles, The Hotel,Boulevard de Waterloo 38 - 1000, 09:00-17:30;
  • 30 gennaio: AN OPEN AND SAFE EUROPE - WHAT NEXT? Bruxelles, Charlemagne Building, 09:00-16:00;
SPORTELLO EUROPA ROMANIA


Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui Fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Italiana per la Romania, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri

news fondi strutturali
Programma Operativo Regionale (POR)
Piste ciclabili ad Arad
Il Comune di Arad firmer un contratto di finanziamento per la realizzazione di 122 km di piste ciclabili allinterno del proprio territorio.
Si tratta di un progetto molto sentito dalla popolazione, in particolare dai giovani, che metter in comunicazione il centro con i quartieri pi esterni del Municipio.
Il valore complessivo dellinvestimento ammonta a 6,18 milioni di euro di cui il 2% verr messo a disposizione, come co-finanziamento, dal Comune.
Le piste verranno realizzate sfruttando parte del marciapiede e delle corsie stradali destinate agli autoveicoli; nelle zone centrali verranno invece realizzate negli spazi esistenti fra le linee dei tram.
Ristrutturato lospedale provinciale Dambovita
Sono stati inaugurati il 17 dicembre 2013 i corpi C e D dellospedale provinciale di Dambovita (situato nella citt di Targoviste), ristrutturati grazie ad un progetto finanziato dal POR, Asse Prioritario 3 Ristrutturazione/ammodernamento/equipaggiamento dellinfrastruttura sanitaria, il cui contratto di finanziamento era stato siglato a settembre 2010.
Lospedale di Targoviste la terza struttura sanitaria della Regione Sud che ha ottenuto un finanziamento dal POR. I corpi C e D sinora rinnovati includono diversi laboratori di analisi, lunit di radiologia, le sale operatorie e i dipartimenti di terapia intensiva e maternit.
Il contratto di finanziamento ha un valore complessivo pari a 83.543.908,79 RON di cui 66.610.914,38 RON rappresentano il valore eleggibile (56.619.277,22 RON a fondo perduto dal FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale; 8.659.418,87 RON a fondo perduto dal bilancio statale; 1.332.218,29 RON a titolo di co-finanziamento).
La durata di implementazione di 52 mesi e prevede anche la ristrutturazione dei corpi A e B della struttura, allinterno dei quali operano le unit di primo soccorso, di neurologia, endoscopia, ORL, chirurgia, ostetrica, ginecologia, oftalmologia, medicina interna, pediatria e chirurgia pediatrica.

Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
In arrivo 110 milioni di euro dalla BEI
La Romania ricever 110 milioni di euro dalla BEI (Banca Europea per gli Investimenti) destinati a coprire il co-finanziamento statale dei progetti implementati attraverso il PNDR entro il 2015.
Laccordo stato siglato il 24 dicembre 2013 tra il Ministro delle Finanze della Romania, Daniel Chitoiu, e il responsabile BEI per la Romania, Flavio Schiavo Campo de Gregorio.
Questo prestito a lungo termine (15 anni) permetter di ridurre sensibilmente la pressione sul bilancio statale per il co-finanziamento dei progetti e di aumentare il grado di assorbimento dei fondi.

Varie
83 milioni di euro per migliorare linfrastruttura del centro della Romania
La CE ha approvato un investimento di 82,7 milioni di euro (dal FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) che prevede la costruzione della circonvallazione (18,5 km) di Brasov, settima citt del paese, con effetti benefici oltre che per i circa 320.000 abitanti, sullindustria, sul commercio e sul turismo.
Durante il periodo di implementazione il progetto creer circa 740 nuovi posti di lavoro.
Lintervento verr eseguito attraverso il PO Trasporti, Asse Prioritaria 2 Ammodernamento e sviluppo dellinfrastruttura di trasporto nazionale, grazie al quale verranno messi a disposizione 82,7 milioni di euro dei 120 milioni di euro necessari per portare a termine lopera (termine previsto dei lavori: marzo 2015).
Avendo un budget superiore a 50 milioni di euro il progetto viene definito maggiore e per la sua approvazione stata necessario lavvallo della CE.
SPORTELLO BALCANI

SERBIA, AL VIA I NEGOZIATI
Lo scorso 20 dicembre stata fissata la data in cui inizieranno le trattative sulladesione della Serbia allUnione europea. La prima conferenza intergovernativa tra la Serbia e lUE, la quale segner linizio ufficiale dei negoziati, si terr il 21 gennaio. Le autorit di Belgrado hanno sottolineato limportanza storica di quellevento. Lopinione pubblica non ha per dimostrato molto entusiasmo, dal momento che linizio dei negoziati stato atteso troppo a lungo e la cittadinanza consapevole che i risultati di questa politica filoeuropea e la possibilit di nuovi posti di lavoro non arriveranno subito.
CROAZIA: Raccomandazioni economiche da parte dellUnione europea
La Commissione europea ha espresso pubblicamente la propria preoccupazione in merito alla situazione economica del Paese, invitando il governo croato a ridurre il disavanzo dei conti pubblici entro il 2016. In particolare, la Commissione ha raccomandato di agire con aggiustamenti strutturali mirati a diminuire il disavanzo economico, riducendolo al 3% del PIL.
Contemporaneamente la Banca Europea per gli Investimenti ha attuato il suo primo progetto sviluppato nellambito del partenariato pubblico-privato destinato a finanziare progetti nei Balcani occidentali. Il finanziamento ammonter a 80 milioni di euro ed destinato allampliamento dellaeroporto di Zagabria.
SLOVENIA: confermata lautonomia dagli aiuti europei
La Slovenia ha dimostrato di non aver bisogno dellassistenza finanziaria da parte dei partner europei e di poter procedere autonomamente al risanamento del proprio sistema finanziario.
Il governo sloveno ha infatti annunciato che le tre maggiori banche del paese riceveranno aiuti a livello nazionale sotto forma di liquidit, obbligazioni e perdite secche imposte agli investitori minori per un totale superiore ai 3 miliardi di euro. Le altre cinque banche slovene avranno invece tempo fino a giugno per racimolare i 1.6 miliardi di euro necessari al risanamento. In caso di fallimento lo Stato provveder ad unulteriore immissione di capitale, facendo in quel caso uso degli aiuti europei.
La Commissione ha comunque espresso le proprie raccomandazioni per portare avanti le riforme economiche, con particolare attenzione allambiente finanziario e al programma di privatizzazione.
ALBANIA: Processo di integrazione europea rimandato a giugno
Un acceso dibattito ha diviso i rappresentati dei Paesi europei nel corso delle ultime settimane, e si concluso con uno stop al processo di integrazione europea del Paese.
Nonostante lappoggio di numerosi Stati Membri, quali Italia, Slovenia, Austria, Croazia e Ungheria, lAlbania dovr aspettare almeno fino a giugno 2014 per potersi vedere accordato lo status di Paese candidato. infatti necessario che si raggiunga lunanimit al momento della votazione finale, mentre al momento ci sono forti opposizioni da parte di Danimarca, Olanda, Francia, Germania e Gran Bretagna, dovute allarretratezza del paese nellimplementazione di riforme del sistema giudiziario, lotta al crimine organizzato e tutela dei diritti umani.
SERBIA-KOSOVO. Nuovo round di negoziati
prevista a gennaio un nuovo incontro tra i premier dei due paesi e lAlto Rappresentante per la politica estera europea, Catherine Ashton. In tale sede proseguiranno i negoziati per la normalizzazione delle relazioni tra Serbia e Kosovo, recentemente supportata da un finanziamento di 38,5 milioni di euro da parte della Commissione europea, finalizzati al miglioramento delle infrastrutture e allo sviluppo rurale del Kosovo.
Anche in questa occasione non verr trattata la questione del riconoscimento internazionale del Kosovo.
SERBIA: Imminente apertura dei negoziati di adesione
Il prossimo 21 gennaio si terr la prima conferenza intergovernativa, durante la quale verranno aperti ufficialmente i negoziati di adesione.
Al fine di supportare tale processo la Commissione ha inoltre elargito 179 milioni di euro sotto forma di aiuti nel quadro dello Strumento di assistenza preadesione (IPA), fondi che serviranno, tra le altre cose, a implementare le riforme necessarie a combattere la corruzione e migliorare il sistema giudiziario e la pubblica amministrazione. Parte dei soldi verr inoltre investita per rafforzare i controlli transfrontalieri e rafforzare lefficienza dei trasporti.
Il Paese aveva ottenuto lo status di stato candidato nel Marzo 2012, e da allora ha lavorato per migliorare le riforme del sistema amministrativo e giudiziario, impegnandosi nella cooperazione regionale con i paesi confinanti.
MONTENEGRO: Aperti altri 5 capitoli dei negoziati
Lo scorso 20 dicembre i negoziati di adesione del Paese, aperti nel giugno 2012, hanno effettuato un notevole passo in avanti. In tale occasione si deciso infatti di esaminare altri 5 capitoli del processo di negoziazione, riguardanti il rispetto di libert, sicurezza e giustizia nel paese ed il sistema economico montenegrino. Questultimo capitolo di particolare importanza, poich servir a preparare gli operatori economici del Paese alla partecipazione al mercato interno europeo, nonch allutilizzo dei fondi pubblici.
In tale sede il governo del Montenegro ha inoltre firmato un protocollo di stabilizzazione e associazione con lUnione Europea ed i suoi Paesi membri, elaborato in modo da prendere in considerazione anche la recente annessione europea della Croazia.
EX REPUBBLICA IUGOSLAVA DI MACEDONIA: Si allontana la prospettiva dellintegrazione europea
Il Consiglio europeo ha reiterato la sua decisione di non aprire le negoziazioni di adesione della ex Repubblica Iugoslava di Macedonia, ritenendo insufficienti le riforme finora attuate dal governo. La Commissione europea ha tuttavia deciso di elargire un supporto finanziario al Paese per un totale di 18 milioni di euro, da investire in riforme del settore agricolo e dello sviluppo rurale e finalizzati ad accompagnare il Paese nei suoi progressi verso lintegrazione europea.
BOSNIA- ERZEGOVINA: Dimezzati i fondi per lassistenza pre-adesione
La Commissione europea ha dimezzato il finanziamento previsto per il fondo di assistenza pre-adesione, stanziando 42 milioni di euro anzich gli 86 previsti. Tale diminuzione la diretta conseguenza degli scarsi progressi del Paese nel processo di integrazione europea, con particolare riferimento alle mancanze relative allo sviluppo dei diritti umani e allimplementazione di un meccanismo di coordinamento effettivo per affrontare le problematiche europee.
sportellO u.s.a.

Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco

SPORTELLO apre

Clean Sky 2_ National Infoday
Roma, 28 gennaio 2014
MIUR, sala C, Piazza J.F. Kennedy, 20
Organizzato da: ACARE ITALIA, in collaborazione con CLEAN SKY JU
Infoday nazionale sulla JTI CLEAN SKY 2
ACARE Italia, piattaforma tecnologica del settore Aeroanutica e Trasporto Aereo, il 28 gennaio 2014 organizza, presso il MIUR in Piazza Kennedy 20 Roma, un convegno dedicato al Programma Clean Sky 2, nell'ambito di Horizon 2020.
Per prenotare un B2B meeting, compilare il file che potr scaricare al link RegistrationForm_B2Bsessions.doc e inviarlo entro il 17 gennaio ai seguenti indirizzi e-mail: tegas@apre.it ; bozzoli@apre.it ; mdeangelis@apre.it
Ulteriori informazioni
Iniziative di Partenariato Pubblico Privato in Horizon 2020 - Giornata Nazionale di Lancio dei bandi 2014
Roma, 21 gennaio 2014
MIUR - Sala C, Piazza John Fitzgerald Kennedy, 20
Organizzato da: APRE per conto del MIUR - Ministero dell'Istruzione, dell'Universit e della Ricerca e in collaborazione con la Commissione Europea
Giornata Nazionale di Lancio dei bandi 2014 in tema di Iniziative di Partenariato Pubblico Privato (PPP) finanziate sotto il pilastro Industrial Leadership di Horizon 2020
Nella Giornata informativa verranno presentati gli argomenti di ricerca delle call PPP 2014-2015 inserite nei piani di lavoro ICT Information and Communication Technologies - e NMPB - Nanotechnologies, advanced materials, advanced manufacturing and processing, biotechnology - in Horizon 2020.
Si discuter infatti delle sei iniziative di partenariato pubblico privato inserite nel pilastro Industrial Leadership di H2020 e strategiche per la Commissione Europea cos come sottolineato nella COM(2013)494 nella quale viene evidenziato come Un elemento fondamentale di Orizzonte 2020 la proposta di unire le forze dellUnione e quelle del settore privato e degli Stati membri per ottenere risultati che un paese o unazienda da soli non potrebbero conseguire
Le iniziative oggetto dellevento sono i cosiddetti partenariati contrattuali pubblico-privato, ovvero partenariati strutturati con il settore privato basati su un accordo contrattuale tra la Commissione e i partner industriali nel quale vengono specificati gli obiettivi, gli impegni, gli indicatori chiave di prestazione e i risultati da conseguire.
Saranno prese in considerazione le seguenti iniziative di partenariato:
  • FOF: Factories of the Future;
  • EEB: Energy-efficient Buildings;
  • SPIRE: Sustainable Process Industry;
  • Robotics;
  • Photonics;
  • 5G infrastucture : the next generation of communication networks.
Per maggiori informazioni sulla giornata contattare: segreteria@apre.it
Punti di Contatto Nazionale coinvolti:
ICT: Daniela Mercurio mercurio@apre.it ; Antonio Carbone carbone@apre.it
NMPB: Martina Desole desole@apre.it ; Serena Borgna borgna@apre.it
Giornata Nazionale di Lancio ERC (European Research Council) e FET (Future & Emerging Technologies) in Horizon 2020
Roma, 30 gennaio 2014
MIUR, Piazza J. F. Kennedy 20 - Sala C
Organizzato da: APRE per conto del MIUR, in collaborazione con la Commissione europea e il Consiglio Europeo della Ricerca.
Giornata Nazionale di Lancio Bandi Horizon 2020
Nel corso della giornata informativa - organizzata da APRE per conto del Ministero dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca ed in collaborazione con la Commissione Europea verranno presentati i nuovi piani di lavoro 2014-2015 delle tematiche ERC e FET in Horizon 2020.
Attenzione sar riservata alle tipologie di azioni finanziabili, evidenziando ai presenti le caratteristiche generali e peculiarit specifiche delle opportunit di finanziamento previste nelle prossime call ERC e FET.
Nel corso della giornata il focus European Research Council vedr la partecipazione dell Agenzia Esecutiva dellERC, dei due membri italiani che siedono nel Consiglio Scientifico, del Rappresentante italiano nel Comitato ERC-FET-MSCA e di alcuni ricercatori italiani eccellenti vincitori di un grant ERC.
Ampio spazio sar inoltre riservato al programma FET, con un interesse particolare allo schema FET OPEN contraddistinto da un approccio bottom up.

VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.

altre iniziative

EGOINg abroad, a cura di eurocultura
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste unimportanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp
euroreporter
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dallEuropa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

contatti

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XVIII N 1 2014
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Giorgio De Bin, Marco Boscolo, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Lodovica Reale, Samuele Saorin,Dubravka Skopac, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello, Lucia Zamperetti