<
n° 2
31/1/2020
EUROSPORTELLO INFORMA

n 2
31 gennaio 2020


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

news - eventi
WORKSHOP DIGITAL TRANSFORMATION - BANDI POR FESR VENETO & FINAL EVEN SMART SPACE PROJECT
MESTRE, 10 FEBBRAIO 2020
La Camera di Commercio Venezia Rovigo, nell'ambito del Progetto Interreg Alpine Space - SMART SPACE organizza presso il Museo M9 di Mestre luned 10 febbraio un WORKSHOP per le imprese del territorio per aggiornarle sui temi legati alla Digital Transformation e promuovere le opportunit offerte dai Bandi POR FESR Veneto 2014-2020 azioni 1.1.2 e 3.4.2. e a seguire l'evento di chiusura finale del Progetto.
La partecipazione gratuita e aperta a tutte le imprese previa iscrizione online.
Trasmettiamo, in allegato, la scheda informativa e il relativo programma.
HOLIDAY WORLD 2020 - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI
PRAGA (REPUBBLICA CECA), 14 FEBBRAIO 2020
Unioncamere del Veneto-Eurosportello, in collaborazione con Enterprise Europe Network di Praga e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 65 Paesi del mondo), organizza levento di incontri bilaterali Holiday World 2020 che si terr a Praga (Repubblica Ceca) il 14 febbraio 2020 e invita le aziende della Regione del Veneto a parteciparvi.
La fiera
www.holidayworld.cz
Holiday World 2020 la pi importante fiera del settore del turismo non solo nella Repubblica Ceca ma in tutta lEuropa Centrale.
La 29 edizione del 2020 avr luogo nel nuovo PVA Expo Prague, il pi moderno ed esteso centro della capitale ceca per fiere, eventi sportivi, concerti, conferenze, seminari, congressi e workshop.
Ledizione del 2019 ha registrato 694 espositori e 31.000 visitatori provenienti da 42 paesi del mondo.

Liniziativa
http://tourismprague2020.talkb2b.net/
E la prima edizione di Matchmaking Business Meetings MBM Tourism Prague 2020

Settori di interesse
  • agenzie di viaggi e tour operator
  • associazioni e cluster del settore turistico
  • ristoranti e hotel
  • centri di benessere e turismo medicale
  • musei, siti storici e istituzioni correlate al patrimonio culturale
  • soluzioni digitali per il turismo, smart cities e servizi correlati al turismo
  • nuove tendenze per il turismo, progetti pilota, vie alternative per il turismo
  • turismo regionale (agriturismo, turismo enogastronomico e turismo esperienziale)
Obiettivo
  • identificare potenziali partner, clienti e buyers
  • espandere il proprio business intrecciando rapporti con partner nuovi o gi consolidati per commercializzare nuovi prodotti/servizi
  • attrarre nuovi investimenti e partnership internazionali
Lingua di lavoro
Inglese

Luogo
PVA EXPO PRAGUE Letany
Beranovch 669
Praha 9 - Letany

Servizi
Liscrizione allevento d diritto a: Costi dellevento
La partecipazione allevento gratuita. Le spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dellazienda. Qualora interessati, Vi invitiamo ad iscrivervi online al seguente link http://tourismprague2020.talkb2b.net/ compilando la scheda in ogni parte entro il 31 gennaio 2020.

Per assistenza ed informazioni contattare: Rossana Colombo tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it; Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALLA BANCA CENTRALE EUROPEA Documenti programmatici di bilancio 2020: valutazione globale COM/2019/900 final/2 Segue un elenco delle risorse relative ai contenuti del documento.
Link al documento 1
Link al documento 2
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO DARE FORMA ALLA CONFERENZA SUL FUTURO DELL'EUROPA COM(2020) 27 final
POLITICA SOCIALE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Relazione annuale sulle operazioni di aiuto umanitario finanziate dall'Unione europea nel 2018 COM(2020) 6 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI UN'EUROPA SOCIALE FORTE PER TRANSIZIONI GIUSTE COM/2020/14 final Segue un elenco delle risorse relative ai contenuti del documento.
Link al documento 1
Link al documento 2
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
BE READI BREAKFAST INTERREG SPAZIO ALPINO
VENEZIA, 4 FEBBRAIO 2020
Unioncamere del Veneto Eurosportello organizza in collaborazione con Veneto Innovazione levento BE-READI Breakfast previsto nellambito del progetto BE-READI Alps (Business Economic Renewal to Enhance strAtegic Development and Innovation in Alpine Space) approvato al IV bando del Programma Interreg Spazio Alpino. Il progetto coordinato da Veneto innovazione e vede coinvolti come partner oltre ad Unioncamere del Veneto - Eurosportello 13 organizzazioni provenienti da Italia, Austria, Francia, Germania, Slovenia e Svizzera.
BE-READI ALPS intende contribuire alla valorizzazione del tessuto innovativo e digitale dellarco alpino, progettando e testando servizi di supporto per sviluppare un living lab alpino che stimoli le PMI tradizionali a lanciare progetti di "second life", attraverso la creazione di nuove catene del valore estese a livello interregionale.
Levento BE-READI Breakfast, rappresenta la prima occasione per presentare agli stakeholder regionali le attivit ed i risultati attesi ed avviare un primo confronto per validare il modello di approccio alle imprese, valorizzare i servizi gi presenti nel territorio in unottica collaborativa e lanciare lattivit di scouting diretta ad imprese e fornitori di servizi. Nel corso dellimplementazione del progetto saranno sviluppati inoltre degli strumenti di audit per valutare la situazione finanziaria e il business model delle imprese e organizzati numerosi eventi di networking interattivo, tra cui 11 Ideas Factory, 3 Digithon transnazionali e un evento internazionale rivolto agli investitori.
Levento BE READI Breakfast avr luogo il 4 febbraio p.v. presso la sala Europa di Unioncamere del Veneto Via delle Industrie Edificio Lybra 19 C alle ore 9.00, prima dellevento sar offerta una leggera colazione.
Si prega di registrarsi al seguente indirizzo:
https://registrazioni.unioncamereveneto.it/871979
PROGRAMMA DI WEBINAR PER PMI E INVESTITORI NEL SETTORE MARITTIMO - PROGETTO CLUSTER ACT
Prende avvio il programma di webinar organizzati dal progetto europeo Cluster ACT, per avvicinare imprese del settore marittimo e investitori, e approfondire tematiche di comune interesse. I webinar, della durata di unora, saranno tenuti principalmente in lingua inglese e saranno distinti per target.
Si parte il 29 gennaio con un webinar per gli investitori: Ready to Cruising: trends, technologies and market insight: un focus sul settore croceristico che approfondir i trend, gli sviluppi tecnologici e levoluzione del mercato di riferimento considerando, dal punto di vista dellarmatore, le diversi fasi di vita della nave e lo sviluppo di servizi correlati.
Il 30 gennaio le PMI con il webinar The role and importance of Angel Investor and Venture Capital for SME riceveranno unintroduzione sul ruolo dei business angel e sulle opportunit di finanziamento da venture capital.
Il 5 febbraio si prosegue con un altro appuntamento in lingua inglese per le PMI, The investment process and the selection of the business opportunities che coprir le diverse fasi del processo di investimento e di selezione delle opportunit di business: strategia operativa e metodologia degli investitori, modalit di valutazione degli investitori di una proposta di business, analisi degli step del processo di investimento. Verranno introdotti gli strumenti a disposizione delle imprese per presentare unidea di business ad un investitore e verranno fornite linee guida su come gestire laccordo, la negoziazione e lexit strategy.
LINK
Programma
REPORT STRATEGICO: I FONDI STRUTTURALI DINVESTIMENTO EUROPEO (FSIE), SVILUPPO SOSTENIBILE ED INCLUSIVO IN TUTTE LE REGIONI DELLUNIONE EUROPEA
Nei pi recenti report di avanzamento, gli Stati Membri hanno appreso il ruolo decisivo giocato dai FSIE nel promuovere cambiamenti sociali, economici e ambientali e nel mettere in atto le riforme necessarie per un futuro sostenibile. I FSIE comprendono il Fondo di Coesione, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), il Fondo Sociale Europeo (FSE, Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo rurale (FEASR) e il Fondo Europeo per gli affari Marittimi e la Pesca (FEAMP). Lobiettivo principale quello di favorire una duratura convergenza socio economica, resilienza e coesione territoriale. Nel 2018 con un budget di approssimativamente 460 miliardi di euro- pi di 643 miliardi considerando i cofinanziamenti nazionali- i fondi SIE hanno prodotto una massa critica di investimenti nelle aree prioritarie dellUnione Europea attraverso una gestione condivisa tra la Commissione e gli Stati Membri, supportando la creazioni di posti di lavoro, crescita e investimento, rafforzando il Mercato Unico, lUnione Energetica e la governance economica, tutti interventi che rispondono alle esigenze delleconomia reale. Il 17 Dicembre, la Commissione ha pubblicato il Report Strategico 2019 sullimplementazione dei fondi SIE che offre informazioni dettagliate e aggiornate riguardo limplementazione dei programmi FSIE fino alla fine del 2018, basato sui report dei progressi degli Stati Membri. In quel momento, il 72% delle risorse FSIE disponibili erano state impiegate. Questo report e la piattaforma Open Data dei fondi SIE danno una panoramica completa sul progresso in ogni area tematica.

I progetti gi finanziati stanno avendo un impatto crescente nelle aree di policy chiave
  • Pi di 1.6 milioni di aziende- incluse le fattorie- sono state supportate
  • 300000 nuovi lavori creati per supportare le ditte
  • 26 milioni di persone hanno ricevuto aiuto per la formazione, alla ricerca di formazione professionale o di un posto di lavoro
  • 8.3 proprietari di case avranno accesso ad una banda larga migliore
  • pi di 3900 kilometri di linea ferroviaria sono state costruite o ristrutturate
  • 60 milioni di persone stano beneficiando di progetti in corso nel settore della salute.
La struttura adattabile della policy corrente permette ai fondi SIE di dare un contributo maggiore alle nuove sfide emergenti. Gran parte delle aree emergenti supportano gi Obiettivi Sostenibili delle Nazioni Unite (SDGs), adattamento del clima e azioni a ridotto rischio, e questattenzione pu essere sostenuta secondo le necessit dal programma SFIE

LE PRIORIT E GLI OBIETTIVI RAGGIUNTI FIN DALLINIZIO DEL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2014-2020
II Fondo Strutturale dInvestimento Europeo si concentrato nel raggiungere la convergenza socio-economica, resilienza e coesione territoriale, supportando le sfide correnti ed emergenti e gettando le fondamenta di un futuro sostenibile per lUnione Europea.
Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR): i progetti supportati dal FESR hanno contribuito a promuovere aree quali ricerca e innovazione, tecnologie d informazione e comunicazione e competitivit delle PMI. Il risultato stato la creazione di 300000 posti di lavoro, 20000 ricercatori supportati e oltre 8 milioni di proprietari di casa a cui verr offerto laccesso alla banda larga.
Il Fondo di Coesione: i progetti del Fondo Di Coesione hanno aiutato gli stati membri nel realizzare le loro esigenze di sviluppo in ambito di trasporti e ambiente al fine di raggiungere gli standard dellUE. Per esempio, pi di 1300 km di linee ferroviarie sono state ricostruite e 275 km di linee della metro o del tram create o migliorate, e lequivalente di 12.5 milioni di persone saranno servite dal trattamenti contro lo spreco dellacqua.
Il Fondo Sociale Europeo(FSE): Il FSE continua a giocare un ruolo essenziale nel supportare limpiego, leducazione e la formazione e nel ridurre ulteriormente povert e disuguaglianze. Il suo impatto include pi di 23 milioni di persone che ricevono aiuto per migliorare le loro opportunit dimpiego, 3,4 milioni ottenendo una qualificazione e 2,7 milioni di giovani supportati dalliniziativa Youth Employment .
Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo rurale (FEASR): Il FEASR ha funzionato da catalizzatore per la promozione di agricoltura e sericultura sostenibili e innovative oltre ad aver reso le aree rurali pi vibranti. Infatti, lequivalente del 75% dellarea totale dellUnione Europea utilizzata per allevamenti organici stata supportata attraverso progetti di conversione o mantenimento e 130000 fattorie sono state aiutate a diventare pi competitive.
Il Fondo Europeo per gli affari Marittimi e la Pesca (FEAMP): I progetti FEAMP hanno fornito un aiuto strategico nell aiutare il passaggio dei pescatori verso una pesca sostenibile, nel supportare unacquacoltura sostenibile e nel favorire la prosperazione delle comunit costali.
TRASFORMARE I SOTTOPRODOTTI DEL VINO IN COSMETICI
Cosa si pu fare con gli scarti dei grappoli duva? Un progetto finanziato dallUE si sta cimentando nel trasformarli in una risorsa utilizzandoli nella produzione di cosmetici e prodotti per la salute. Nellarea del Mediterraneo la coltivazione duva ha un forte potenziale dinnovazione che deve ancora essere sfruttato. In generale, coloro che sono impiegati nella coltivazione delluva sono pi concentrati nel miglioramento della qualit del grappolo e del vino che nel considerare come trarre il meglio dai grappoli di scarto. Tuttavia, le propriet benefiche dei sottoprodotti del vino sono ora state rivelate. Il progetto BESTMEDGRAPE, gestito dalla regione Sardegna, sta conducendo ricerca sulle propriet antiossidanti, antinfiammatorie e anti-neodegenerative di questi prodotti, attraverso limplementazione di Italia, Tunisia, Francia e Giodania nellambito del programma ENI CBC Mediterranean Sea Basin.
Lidea quella di studiare i sottoprodotti del vino come risorsa di componenti bioattivi che possono essere trasformati in prodotti commerciali farmaceutici innovativi. Pertanto il progetto non valorizzer solo uneccellente coltivazione Mediterranea ma espander la catena di valore della vite sviluppando prodotti nanotecnologici.
Il risultato sar un incoraggiamento alleconomia locale, maggiori opportunit dimpiego e allo stesso tempo una riduzione dellinquinamento ambientale normalmente generato dalla consistente quantit di scarti derivante dal processo di produzione del vino.
FIUMI LIBERI DAI RIFIUTI PER UN MAR NERO PI PULITO
Ridurre, riutilizzare, riciclare: le 3R per i rifiuti solidi potrebbero essere il modo per aiutare a salvare il Mar Nero? Questo bacino il mare pi inquinato dEuropa in termini di rifiuti galleggianti. Quasi tutta la spazzatura originata da sacchetti e bottiglie che sono portati fino al mare dai suoi due pi grandi fiumi: il Rioni in Georgia e il Prut nella Repubblica di Moldavia. Sono i principali inquinanti provenienti dalle aree dellentroterra. Quando il livello dellacqua aumenta, i fiumi trascinano via tutti i rifiuti che si trovano sugli argini che sono spesso usati come siti per discariche illegali- e li portano fino al mare. Pertanto, una parte importante nella riduzione della contaminazione, consiste nel rimuovere la plastica dalle rive dei fiumi eliminandoli attraverso il reciclo.
Perci, Georgia, Moldavia e Romania hanno unito le forze nel progetto Fiumi Liberi dai rifiuti per un Mar Nero pi pulito, che ha lobiettivo di introdurre una buona pratica nello smaltimento e nella gestione dei rifiuti.
Nellambito del programma 2014-2020 ENI CBC Black Sea Basin, circa 1 milione di euro sono stati utilizzati per limplementazione del compostaggio per rifiuti Biodegradabili a Kutaisi (Georgia), per lintroduzione di attrezzatura per lo scarto di apparecchiature elettriche ed elettroniche in Ugheni (Romana) e per la separazione di rifiuti plastici a Poti (Repubblica della Moldavia).
Costruito sui risultati di un progetto precedente, questo nuovo progetto sta aumentando la consapevolezza riguardo gli approcci moderni alla gestione dei rifiuti nelle comunit locali, inclusi programmi di educazione, eventi di pulizia e sessioni di formazione.
INFRASTRUTTURE TRANSFRONTALIERE
SUD EST DELLA FINLANDIA E RUSSIA
CONNESSIONI DI MARE MIGLIORI PER MERCI E PERSONE
Nonostante HaminaKotka, il pi grande porto merci in Finlandia, sia un punto chiave nella rete di trasporto Trans -Europea (TEN-T) nel Mar Baltico, fronteggia una mancanza di servizi per il pesante flusso dei turisti. Nellaltra riva - solo a 250 km di distanza- si trova il porto di San Pietroburgo in Russia, che ha il problema opposto, servizi specifici inadeguati per ricevere un pesante flusso di merci e veicoli commerciali. Malgrado la breve distanza, non c un ferry che connetta i due porti. Questo ha creato un collo di bottiglia per la mobilitazione efficiente di beni e persone, che sta influenzando negativamente le economie da entrambe le parti del confine. Nel periodo corrente 2014-2020, lUE- insieme a Russia e Finlandia- sta investendo oltre 4,5 milioni allinterno del programma South East Finland- Russia ENI CBC in due grandi progetti infrastrutturali, KOTKA PAX e Multipass Port, per apportare dei miglioramenti nei punti di attraversamento della frontiera e aumentare i flussi di persone e merci tra Russia e Finlandia.
Lidea quella di lavorare in entrambe le sponde del Mar Baltico per creare un nuovo terminal e un checkpoint con operazioni di controllo di confine sicuri e rapidi e di fornire alla parte russa le attrezzature necessarie al controllo delle merci. Questo incrementer la capacit di entrambi i porti e attrarr nuove compagnie di trasporto merci, aumenter il flu7sso turistico e contribuir a migliorare la mobilit nel bacino del Mar Baltico.
DATA POINT
LE REGIONI EUROPEE PRESENTANO DIVERSI GRADI DI COMPETITIVIT
Negli ultimi 10 anni, lindice di competitivit regionale (ICR) ha misurato i maggiori fattori di competitivit di tutte le regioni dellUE. Costituito da 11 componenti, lIRC cattura concetti rilevanti per lo sviluppo sostenibile, produttivit e benessere. Queste componenti sono classificate in 3 gruppi: il gruppo basico, che include gli aspetti abilitanti alla competitivit, il gruppo di efficienza, che include aspetti intermedi e il gruppo di innovazione, che descrive i fattori pi innovativi della competitivit. Questo indice unico offre informazioni sul Paese che lindice di competitivit nazionale non pu catturare. Lultima edizione, lanciata alla settimana Europea delle Regioni e delle Citt a Bruxelles il 7 ottobre 2019, conferma un andamento policentrico con ampi range di variazione che caratterizzano sia i paesi che le regioni allinterno dello stesso paese. Dieci anni dopo la crisi finanziaria globale, la divisione nord-ovest, sud-est nel territorio dellUE rimane chiara e visibile.
Gap delle Capitali: riduzione o divergenza?
LIRC ha sempre mostrato un evidente gap tra le regioni metropolitane e il resto del Paese. La regione capitale sempre la regione pi competitiva allinterno di ogni Paese, come indicato nel grafico in basso, che presenta le variazioni interne al Paese nelledizione 2019 (i Paesi sono ordinati a partire dal peggiore al migliore secondo i loro punteggi nazionali). Le tre eccezioni sono coerenti con tutte le passate edizioni dellIRC: lItalia dove la Lombardia la regione migliore, la Germania dove Berlino ha sempre avuto una peggiore performance di Francoforte e dellAlta Baviera e i Paesi Bassi dove Utrecht sempre stata pi competitiva. Alcuni Paesi mostrano un alto livello di variabilit dovuto alle significativamente elevate performance delle regioni capitali rispetto alle altre regioni del Paese: per esempio in Francia, in Portogallo, nella maggior parte dei Paesi dellest Europa e nei Paesi nordici, dove le regioni vicino alla regione capitale sono meno competitive. La forza delle regioni capitali riflette la pi alta capacit delle aree metropolitane di funzionare come economie attrattive per capitale umano e commercio.
La domanda : queste distanze tra le capitali e il resto del Paese stanno crescendo o possiamo individuare segni di ripresa? Complessivamente, alcuni gap stabili si possono osservare scorrendo le diverse edizioni dellIR, nonostante in altri Paesi alcune regioni abbiano manifestato una ripresa negli ultimi anni. Monitorare la valutazione dei gap delle regioni capitali particolarmente importante per la Politica di Coesione, la cui missione principale quella di aiutare le regioni a recuperare, riducendo le disparit geografiche.

https://ec.europa.eu/regional_policy/images/cooperate/cooperation/interreg-volunteers-initiative/banner.png

SULLA VIA PER UNA MODERNA LINEA FERROVIARIA ATTORNO AL MONTE ETNA
Oggi ancora possibile identificare diverse e persistenti questioni come la mancanza di servizi pubblici adeguati ed innovativi in diverse regioni. Nella maggior parte dei casi, gli stati membri dellUE non sono in grado di eliminare le enormi difficolt esistenti nelle loro regioni ed in particolare le questioni di convergenza come nel caso della Sicilia. Pertanto la questione : cosa pu essere fatto per risolvere queste difficolt? La risposta supportare e rinforzare la Politica di Coesione. Limportanza di questa Politica sottolineata anche dalliniziativa della DG Regio LUE nella mia regione, che evidenzia e condivide i progetti pi simbolici approvati dalla Commissione Europea, come lestensione della linea ferroviaria Circumetnea (costruita nel 1890) attorno alla citt di Catania, la settima citt metropolitana pi grande dItalia.
Il progetto sopracitato uno dei pi rilevanti, sostenibili efficienti ed innovativi in Italia nel periodo di programmazione 2014-2020. Un contributo massimo di 478 milioni di euro stato assegnato per costruire otto nuove stazioni: San Domenico, Vittorio Emanuele, Palestro, San Leone, Verrazzano, Librino, Santa Maria Goretti e Aeroporto.
Questa estensione render pi facile a studenti, lavoratori e turisti muoversi attorno alla citta e raggiungere il centro dallaeroporto, bench il numero di passeggeri per anno sia significativamente aumentato passando da 600000 a 5 milioni registrati nel 2018. Questo implica anche una riduzione nelle emissioni di CO₂ perch i passeggeri del treno non useranno pi cos spesso le loro auto. Non bisogna dimenticare che il progetto cruciale per ci che concerne la Smart Specialisation Strategy (SSS) e che la Municipalit di Catania ha sofferto di una forte mancanza di risparmi negli ultimi tempi. In pi, la linee ferroviaria Circumnetnea stato uno dei progetti co-finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) nel periodo 2007-2013. Nel programma operativo regionale per la Sicilia, lanciato il 7 Settembre 2007, sono stati costruiti quattro allungamenti : Galatea- Giovanni XIII, Giovanni XIII-Stesicoro, Borgo Nesima e Nesima-Misterbianco Centro. Lintero progetto in linea con la Politica di Coesione il cui obiettivo quello di far sentire ai cittadini la vicinanza dellUE, eliminando le distanze che li separano.
LE TECNOLOGIE DIGITALI CHE PROMUOVONO IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE SPAGNOLO
Il programma per il benessere sociale e sanitario (SBS) ha consolidato luso delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione (TIC)nel sistema sanitario nazionale Spagnolo. Ci si concentrati sui servizi elettronici chiave per i cittadini e sullinteroperabilit e lefficienza degli operatori sanitari. Il progetto, sostenuto dal FESR, sta aiutando le persone ad accedere ai servizi sanitari vitali in tutto il paese, non solo nel luogo in cui vivono. Il programma SBS facilita leffettivo scambio di prescrizioni digitali e registrazioni mediche nel sistema sanitario nazionale spagnolo, basato su di una struttura decentralizzata. Limplementazione del servizio delle prescrizioni elettroniche permette a tutti i cittadini spagnoli di ottenere una prescrizione presso ogni farmacia del Paese. Questo porta maggiori benefici per coloro che si trovano fuori citt e non vogliono interrompere i propri trattamenti.
Nel vecchio sistema, i cittadini potevano ottenere le prescrizioni e i medicinali solo nella regione di residenza.
Il servizio della prescrizione elettronica stato implementato in tutti i 13000 centri di assistenza primaria in Spagna, come anche nelle 21000 farmacie del paese. La diffusione a livello nazionale delle storie cliniche digitali permette di scambiare dati medici tra tutte le 17 regioni spagnole e le due citt autonome (Ceuta e Melilla).
I funzionari pubblici sanitari e i dottori possono ora accedere ai dati di tutti i cittadini, fornendo loro la cura pi adeguata ovunque nel Paese. Inoltre, i pazienti possono utilizzare un sistema sicuro di identificazione dellidentit per consultare e scaricare i propri dati medici e sapere chi altro ne ha preso visione. Il progetto inoltre ha migliorato il sistema di identificazione per coloro che utilizzano il sistema sanitario incorporando misure di sicurezza aggiornate.
Questi cambiamenti tuteleranno la confidenzialit dei dati attraverso lautenticazione dellidentit di medici, farmacisti e pazienti. Tutti i cittadini Spagnoli -46.5 milioni di persone- hanno ora le tessere sanitarie che possono utilizzare per accedere ai servizi digitali.
Infrastrutture Essenziali
Per realizzare il cambiamento, il progetto SBS ha portato a termine un certo numero di obiettivi. Ai professionisti dei centri sanitari stata fornita la strumentazione necessaria, inclusi schermi ad alta risoluzione e postazioni di lavoro. Processori di dati, infrastrutture di archiviazione digitale e connessione Wi-Fi sono stati introdotti negli ospedali. Inoltre stato sviluppato un software al fine di migliorare linteroperabilit, la gestione, la digitalizzazione e larchiviazione dei dati clinici nel sistema sanitario nazionale spagnolo. Contemporaneamente, lintroduzione di un sistema centralizzato e certificato per il mantenimento della sicurezza, autenticazione e firma elettronica per i professionisti sanitari, ha contribuito in modo positivo ad ottemperare alla richiesta di sicurezza digitale prevista dal progetto.
UNA REGIONE+SOSTENIBILE
ASSE 3 AZIONE 3.4.2: BANDO PER IL SOSTEGNO ALLACQUISTO DI SERVIZI PER LINTERNAZIONALIZZAZIONE DA PARTE DELLE PMI
Le Regione Veneto sostiene le PMI venete nello sviluppo di processi e di percorsi di internazionalizzazione, che prevedono laccesso o il consolidamento nei mercati esteri, attraverso lutilizzo di servizi specialistici erogati da fornitori registrati sul catalogo dei fornitori pubblicato sul portale regionale Innoveneto (www.innoveneto.org).
Sono previsti n. 3 sportelli con relativi periodi di apertura della compilazione della domanda e chiusura della presentazione della stessa.
Link al bando
UNA REGIONE+INNOVATIVA
Asse 1 Azione 1.1.2. (Scadenza 23/02/2021)
Sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese".
Link al bando
UNA REGIONE+SICURA
Asse 5 Azione 5.3.2. (Scadenza 13/03/2020)
Interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici ubicati nelle aree maggiormente a rischio.
Link al bando
UNA REGIONE+SOSTENIBILE
Asse 4 Azione 4.1.1. (Proroga dei termini, nuova scadenza: 06/03/2020)
Modifica dei requisiti di ammissione e proroga dei termini. Pubblicate inoltre le FAQ al bando.
Link al bando
UNA REGIONE+ SOSTENIBILE
ASSE 3 AZIONE 3.4.1. PROGETTI DI PROMOZIONE DELL'EXPORT DESTINATI A IMPRESE E LORO FORME AGGREGATE INDIVIDUATE SU BASE TERRITORIALE O SETTORIALE. (scadenza 18/02/2020)
Bando per il sostegno a progetti di promozione dell'export sviluppati da Distretti Industriali, Reti Innovative Regionali e Aggregazioni di Imprese.
Link al bando
UNA REGIONE+ SOSTENIBILE
Asse 4 Azione 4.1.1. relativa alleco-efficienza e riduzione dei consumi di energia primaria negli edifici o strutture pubbliche o a uso pubblico e integrazione di fonti rinnovabili (scadenza 2/3/2020)
Il terzo bando pubblico attuativo dellAzione 4.1.1.prevede l'erogazione di contributi destinati all'efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico a destinazione residenziale. I beneficiari sono le Ater, che gestiscono la maggior parte del patrimonio residenziale a valenza sociale del Veneto.
Link al bando
UNA REGIONE +COMPETITIVA
AZIONE 3.3.4 SUB D RELATIVA ALLA PROMOZIONE DI PRODOTTI TURISTICI NEI MERCATI INTERNAZIONALI (Scadenza 27/02/2020)
Il Bando 3.3.4.sub D sostiene attivazioni, sviluppo e consolidamento di aggregazioni di piccole e medie imprese con destinazione turistica, per interventi volti a migliorare lorientamento della domanda e la promozione nei mercati internazionali.
Link al bando
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

sportello apre

NEWS
VERSO HORIZON EUROPE. SEI CLUSTER PER LE SFIDE GLOBALI E LA COMPETITIVIT INDUSTRIALE EUROPEA
ROMA, 4 MARZO 2020
Aula Magna del Rettorato, Sapienza Universit di Roma - Piazzale Aldo Moro, 5
Organizzato da:
APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
Sapienza Universit di Roma
Horizon Europe sostituisce e aggrega le sfide della societ presenti in Horizon 2020 con sei Cluster: Salute; Cultura, creativit e societ inclusive, Sicurezza civile per la societ; Digitale, industria e spazio; Clima, energia e mobilit; Prodotti alimentari, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e ambiente.
Lobiettivo affrontare le sfide globali e aumentare la competitivit industriale europea. Compito dei Cluster, infatti, sar promuovere tecnologie fondamentali e soluzioni a supporto delle politiche dell'Unione Europeae degli obiettivi di sviluppo sostenibile.
Parole dordine: interdisciplinarit, intersettorialit/transettorialit, cross-policy interdisciplinary, crosssectoral, cross-policy, crossborder.
  • Come potranno essere raggiunti tali obiettivi (allinterno dei progetti)?
  • Riusciranno i Cluster ad abbattere realmente le barriere settoriali?
  • In che modo dovranno operare in questo nuovo contesto le varie comunit scientifiche e industriali,
  • ristallizzate / definite da Horizon 2020?
  • Come interagiranno i Cluster con le Mission?

Il panorama che Horizon Europe sta delineando spinge il sistema nazionale a delle importanti riflessioni.
Resta fondamentale assicurare il trasferimento degli interessi nazionali verso le istituzioni europee, nella
consapevolezza che le comunit coinvolte sono varie e non sempre hanno a disposizione sedi opportune in
cui dialogare in modo intersettoriale e interdisciplinare.
Programma dell'evento
Per questo evento, non prevista la diretta streaming.

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXIV N 2 2020
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Roberto Crosta
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Samuele Saorin,
Alessandra Vianello,Alessandro Vianello