<
n° 3
15/2/2012
Numero 3

Numero 3

15 febbraio 2012

SOMMARIO:
Approfondimenti
Normativa Comunitaria
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
CONVEGNO LA PARTECIPAZIONE DELLE PMI ALLA GREEN ECONOMY TRA NUOVI OBBLIGHI E OPPORTUNIT
ROVIGO, 23 FEBBRAIO 2012
Unioncamere del Veneto Eurosportello del Veneto, in collaborazione con Polesine Innovazione Azienda speciale della Camera di Commercio di Rovigo organizza levento La partecipazione delle PMI alla GREEN economy tra nuovi obblighi e opportunit allinterno del progetto europeo GREEN - GReening business through the Enterprise Europe Network.
Levento si terr gioved 23 febbraio presso la Sala Convegni di Polesine Innovazione in Via del Commercio 43 a Rovigo.
Levento, gratuito ed aperto a tutti, ha lo scopo di approfondire i temi delle energie alternative sotto laspetto sociale, economico, culturale e tecnologico per la sensibilizzazione al risparmio energetico nelle PMI della Regione Veneto.
Fra i relatori, interverranno anche lAmministratore Delegato di Zanardi Fonderie e il Presidente di Costruzioni Orizzonte, testimoni diretti dellimpatto della green economy nelle loro aziende.
Per partecipare allevento necessario compilare la scheda di iscrizione ed inviarla allindirizzo: innovazione@polesineinnovazione.it entro mercoled 22 febbraio.
Per ulteriori informazioni si prega di contattare la Segreteria organizzativa di Polesine Innovazione tel. 0425.471067 fax 0425.471574.
IL TRASPORTO MERCI SU ROTAIA NEL VENETO E LE ESPERIENZE MATURATE NELLAMBITO DEL PROGETTO SONORA- VENEZIA, 23 FEBBRAIO 2012 ore 10,00 - c/o Sede di Confindustria Venezia
Per ulteriori informazioni: Scarica il programma
INIZIATIVA PROGETTA! 2011-2012
Iniziativa PROGETTA! 2011-2012 stato pubblicato sul sito della Regione Veneto alla sezione Bandi e Finanziamenti. Qui di seguito il relativo link:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Progetta+2011+2012.htm
Questionario di valutazione
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio vi chiediamo di rispondere ad un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi dal seguente link:
http://www.eurosprtelloveneto.it/questionari/index.php?sid=49852&lang=it .
Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
HOME
APPROFONDIMENTI
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
CORSO DI EUROFORMAZIONE 2012
Eurosportello del Veneto Unioncamere del Veneto in collaborazione con la Regione Veneto-Sede di Bruxelles e Europe Direct ha organizzato il Corso di Euroformazione 2012. Il Corso gratuito e si terr presso la Sala Europa di Unioncamere del Veneto, via delle Industrie 19/C, Marghera Venezia.
Cliccare qui per visualizzare l'intero programma e per la scheda di adesione.
LOrdine degli Avvocati di Venezia attesta 15 crediti complessivi a condizione che si sia frequentato almeno il 75% dellintero ciclo di lezioni.
VENERD 24 FEBBRAIO
14.30-17.30
GIURISDIZIONE

La Corte di giustizia UE, il ruolo del giudice nazionale, la procedura di rinvio

Prof. Ezio Perillo, Giudice alla Corte di Giustizia di Lussemburgo
Prof.ssa Laura Picchio Forlati, Universit di Padova
SALONE NAUTICO DI VENEZIA: Business to business event Incontri bilaterali tra aziende dell'Adriatico nell'ambito del progetto Cluster Club - Venezia, 20 aprile 2012
Unioncamere del Veneto-Eurosportello, in qualit di Lead Partner del progetto Cluster Club, lieto di invitare le aziende del territorio a partecipare allevento di partenariato che si terr durante l11 Salone Nautico Internazionale di Venezia, il 20 aprile 2012 presso Parco San Giuliano (Venezia).
L evento, realizzato nellambito del progetto Cluster Club (finanziato dal programma IPA Adriatic CBC), si pone lobiettivo di aiutare le imprese che operano o che vorrebbero operare nel settore della nautica ad incontrare potenziali partner, presentare i propri prodotti e servizi ed avviare nuove relazioni commerciali con altre imprese delladriatico in particolare provenienti da Grecia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Albania.
Le aziende partecipanti avranno la possibilit di prendere parte ad incontri individuali con i potenziali partner sulla base delle loro preferenze tramite unagenda personalizzata di incontri.
Qualora interessati si prega di prendere visione della lettera dinvito e del modulo di adesione allegato e di effettuare la propria registrazione secondo le modalit indicate entro e non oltre il 21 marzo 2012. La partecipazione gratuita.
Per maggiori informazioni si prega di contattare:
Stefania De Santi: stefania.desanti@eurosportelloveneto.it
Francesco Lovat: francesco.lovat@eurosportelloveneto.it
Tel. 041-0999411
HANNOVER MESSE 2012 Evento B2Fair Hannover, 25-26 aprile 2012
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici in 40 paesi) invitano le aziende a partecipare allevento di incontri bilaterali B2Fair durante la Fiera Hannover Messe 2012.
Si svolger il 25 e 26 aprile p.v. e coinvolger le aziende dei seguenti settori: automazione industriale, automazione motorizzata, metalmeccanico, digitale, subfornitura, energia, nanotecnologie e ricerca e sviluppo.
Levento offre lopportunit di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Per maggiori approfondimenti sullevento, consultare il portale dedicato http://www.b2faironline.com/ ed il portale dedicato alla fiera http://www.hannovermesse.de/

Servizi
Liscrizione allevento da diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento
  • visibilit nel portale B2Fair http://www.b2fair.com
  • entrata in fiera per i visitatori e accesso allarea di incontri bilaterali
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte dellUnit di Coordinamento B2Fair e del partner italiano
  • refreshments durante gli incontri bilaterali
  • invito allevento di chiusura con buffer serale il 26 aprile p.v.
  • servizio navetta (solo per chi alloggia in uno degli alberghi convenzionati)
Nelledizione 2011 levento di incontri bilaterali B2Fair ha registrato la presenza di 370 aziende provenienti da 43 Paesi di tutto il mondo.

Costi dellevento
Liscrizione allevento soggetta al pagamento di:
  • 175,00 IVA esclusa per gli espositori con un costo aggiuntivo di 50 per la seconda persona partecipante
  • 250,00 + IVA esclusa per i visitatori con un costo aggiuntivo di 75 per la seconda persona partecipante
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto Eurosportello entro il 30 marzo 2012 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it .
Per maggiori informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it .
NUOVO PROGRAMMA A SOSTEGNO DELLA COMPETITIVITA DI IMPRESE E PMI
Il mese scorso la Commissione europea ha presentato COSME, un nuovo programma di sostegno finanziario alla competitivit delle imprese e delle piccole e medie imprese, con un bilancio di 2,5 miliardi di euro per il periodo 2014-2020.
Per ulteriori informazioni:
http://www.csimprese.it/P42A303C22S14/La-Commissione-Europea-vara-il-COSME--il-programma-di-sostegno-finanziario-alla-competitivita-delle-imprese-e-PMI.htm
PREMI PER LE MIGLIORI IDEE D'IMPRESA
Si aperto il bando SUPER G per il sostegno alle nuove attivit di giovani imprenditori e professionisti.
Chiedici informazioni su come partecipare ed ENTRARE NELL'INCUBATORE LA FORNACE
Per modulistica e dettagli: http://www.fondazionefornace.org/notizia.asp?cod=770
BUSINESS 2 STUDENTS Festa dellEuropa 9 maggio 2012 ore 16:00-18:00
c/o Parco Tecnologico VEGA Edificio Antares Venezia Porto Marghera
Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto, in collaborazione con MIUR-USRVeneto, organizza il 9 maggio 2012, liniziativa Business 2 Students che si terr nellambito della Festa dellEuropa 2012 a Venezia Porto Marghera presso il Parco Tecnologico VEGA Edificio Antares. Levento, rivolto a imprese venete e studenti della scuola superiore secondaria vuole favorire lincontro tra domanda e offerta di competenze tecniche per lo sviluppo dellinnovazione.
Liniziativa si rivolge ad aziende venete in particolare del settore della meccatronica, chimica, alimentazione, scienze della vita, tessile, elettronica, calzaturiero, logistica, vetro. Le imprese interessate ad ospitare uno studente per un tirocinio gratuito presso la propria sede, sono pregate di segnalare il loro interesse compilando la scheda di pre-adesione al seguente link o di compilare lallegato e inviarlo a Unioncamere del Veneto entro il 9 marzo 2012 (tel. 0410999411 fax 0410999401, europa@eurosportelloveneto.it ref. Stefania De Santi, Geyleen Gonzalez e Brunella Santi).
Sarete quindi ricontattati dallo staff di Unioncamere del Veneto per un approfondimento del profilo ricercato e definire le vostre esigenze. Levento prevede la creazione di unagenda personalizzata di colloqui per ogni impresa.
Nuova guida pratica sulle opportunit di finanziamento per attivit di R&S
La Commissione Europea ha recentemente pubblicato la guida pratica Opportunit di finanziamento europeo per le attivit di Ricerca & Sviluppo.
La nuova edizione della guida offre informazioni circa:
  • Il Settimo Programma Quadro;
  • Il Programma Quadro per la Competitivit e lInnovazione;
  • I Fondi Strutturali;
  • Il Fondo Europeo per lAgricoltura e lo Sviluppo Rurale;
  • Il Fondo Europeo per la Pesca;
  • Il Programma di apprendimento per tutta la vita;
  • LIFE+ nel settore ambientale.
La nuova versione del documento vuole essere un supporto per tutti i beneficiari e si propone di mettere in evidenza gli elementi chiave del processo di assorbimento dei fondi comunitari. Gli interessati vi possono trovare utili indicazioni sulle organizzazioni e sulle attivit eleggibili allinterno di ogni programma, sulla tipologia di fondi disponibili, sullintensit massima dei contributi nonch esempi di progetti gi implementati.
La guida pu essere consultata accedendo al link sottostante:
http://ec.europa.eu/research/regions/pdf/new_practical_guide.pdf#view=fit&pagemode=none
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
POLITICA DEI TRASPORTI REGOLAMENTO (UE) N. 70/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 gennaio 2012 relativo alla rilevazione statistica dei trasporti di merci su strada (rifusione) (Testo rilevante ai fini del SEE) (GUUE L 32/2012)
POLITICA ECONOMICA E MONETARIA COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato Economico e Sociale europeo - Commercio, crescita e sviluppo - Ripensare le politiche commerciali e d'investimento per i paesi pi bisognosi {SEC(2012) 87 definitivo} COM(2012) 22 definitivo
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 15/03/2012
Interventi nel settore della pesca e dellacquacoltura cofinanziati dal Fondo Europeo per la Pesca FEP. Asse 4 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca. Selezione dei Gruppi di Azione Costiera (GAC) e finanziamento dei relativi Piani di Sviluppo Locale (PSL).
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 29/06/2012
Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Apertura dei termini di presentazione delle domande di contributo per alcune misure dell'asse 1, 2 e 3. Condizioni e priorit per l'accesso ai benefici.
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114. Scade il: 31/12/2013.
Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114. Scade il: 31/12/2013.
Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Regione Veneto - Finanziamento - Scade il: 31/12/2013
Regolamento per l'accesso agli incentivi alle Piccole e Medie Imprese (PMI) di cui alla Legge 28 novembre 1965, n. 1329 "Legge Sabatini"
Bando Programma Spazio Alpino
Ulteriori e pi dettagliate informazioni sono disponibili nel sito web del Programma:
http://www.alpine-space.eu/
http://www.alpine-space.eu/project-life-cycle/project-application/#c94
NUOVA EDIZIONE DELLA GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI
disponibile nel sito di Eurosportello del Veneto, nella sezione pubblicazioni, la nuova edizione della Guida ai Finanziamenti europei 2011.
Per scaricarla cliccare qui.
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Crescita della Competitivit Economica (POS CCE)
Pubblicati i risultati della valutazione dei progetti per loperazione Grandi imprese lanciata nel 2011
Lautorit di Management del POS CCE ha pubblicato la lista dei progetti approvati al termine del processo di valutazione relativo alloperazione Supporto per il consolidamento e la modernizzazione del settore produttivo attraverso investimenti materiali ed immateriali delle grandi imprese 3 bando (2011).
Sebbene la lista includa 140 progetti approvati, il budget complessivo disponibile per il bando permetter il finanziamento dei primi 36.
La lista completa disponibile al seguente link:
http://amposcce.minind.ro/fonduri_structurale/pdf/Lista_prelim_Op_dedic_intrep_mari_Apel_3_2011_01022012.pdf
Programma Operativo Regionale (POR)
Progetti per il restauro di Bucarest
L8 febbraio 2012 il Ministro per lo Sviluppo Regionale e il Turismo (MDRT) ha firmato con il sindaco generale di Bucarest e il sindaco del 6 distretto della capitale i contratti di finanziamento per il restauro dellArco di Trionfo e la modernizzazione di unarea del quartiere Militari.
Il valore complessivo dei progetti ammonta ad oltre 90 milioni di RON.
Il progetto Consolidamento, restauro e conservazione dellArco di Trionfo prevede lesecuzione di alcuni lavori di ristrutturazione destinati a fare del monumento un obiettivo stabile allinterno degli itinerari turistici della capitale. Verranno creati degli spazi espositivi artistici allinterno e rinnovati gli ingressi. Lobiettivo quello di attirare 25.000 visitatori allanno e di creare 12 nuovi posti di lavoro permanenti.
Il valore totale del progetto, che verr implementato in 37 mesi, ammonta a 30.461.626,92 RON (di cui 22.522.381,43 RON a fondo perduto).
La modernizzazione urbanistica di una parte del quartiere Militari verr effettuata attraverso due diversi progetti.
Il primo prevede il rifacimento di strade, marciapiedi e parcheggi (nonch dellinfrastruttura stradale in generale), ha una durata di implementazione di 18 mesi e un valore complessivo di 31.870.033,20 RON (di cui 23.291.552,75 RON a fondo perduto).
Il secondo, che intende ristrutturare le aree pedonali e gli spazi verdi della zona, avr una durata di implementazione di 9 mesi e un valore complessivo pari a 27.181.199,16 RON (di cui 21.481.915,46 RON a fondo perduto).
Centri nazionali di informazione e promozione turistica a Brasov e Poiana Brasov
Due centri nazionali per la promozione turistica saranno realizzati nel corso dellanno nella Provincia di Brasov, uno a Brasov citt e il secondo nella localit turistica di Poiana Brasov.
I fondi erogati dalla CE (626.000 RON per il centro di Brasov e 623.000 RON per il centro di Poiana) renderanno possibile la costruzione delle due strutture. Il contributo delle autorit locali sar pari al 2% delle spese eleggibili.
I due centri saranno costruiti in legno, garantendo adeguate vie daccesso anche per le persone disabili.
I centri nazionali di informazione e promozione turistica metteranno a disposizione dei turisti romeni e stranieri e degli operatori del settore mappe, brochure, depliant, e offriranno informazioni su itinerari e obiettivi turistici e sugli eventi di maggior interesse che si svolgono nella provincia.
Tutti i servizi saranno offerti gratuitamente.
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
Raggiungere un grado di assorbimento pari al 50% entro fine 2012
Il Ministero dellAgricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADR) ha presentato,nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 2 febbraio 2012, il bilancio dellimplementazione del PNDR e gli obiettivi futuri in termini di assorbimento dei fondi.
I progetti (oltre 36.500) presentati a valere sui 15 bandi PNDR lanciati nel corso del 2011 hanno sollecitato un volume di fondi pari a circa 2,3 miliardi di euro. Sul totale dei progetti presentati oltre 19.400 di essi (per un valore complessivo di 756 milioni di euro), vale a dire il 40% dei progetti approvati nel periodo 2008-2011, sono stati approvati.
Nel 2011 sono stati effettuati pagamenti pari ad oltre 1,5 miliardi di euro (il 47% della somma complessivamente disponibile per il periodo 2008-2011); la percentuale dei pagamenti ai beneficiari, sul totale disponibile nel periodo 2007-2013, cresciuta dal 17% di fine 2010 al 33% di fine 2011.
Tra le misure di finanziamento sinora pi gettonate vanno ricordate la 112 Avviamento dei giovani agricoltori e la 141 Supporto alle aziende agricole di semi-sussistenza.
La misura che ha fatto riscontrare il maggior interesse da parte delle amministrazioni locali stata invece la 322 Ristrutturazione e sviluppo dei villaggi. Grazie ai fondi disponibili attraverso tale misura nel 2011 sono stati ultimati 34 progetti, sui 617 complessivamente contrattati, con questi risultati:
  • 127 km di strade in aree rurali;
  • 162 km di condotte per lacqua potabile;
  • 329 km di condotte fognarie.
Sempre nel 2011, attraverso lAsse LEADER, sono stati selezionati 81 Gruppi di Azione Locale (GAL) che implementeranno, entro il 2015, dei Piani di Sviluppo Locale aventi un valore di 227 milioni di euro.
Il finanziamento dei GAL continuer anche nel 2012 attraverso il bando che sar lanciato nel periodo 1-30 marzo.
Riguardo alla prospettive di assorbimento per il 2012, il MADR si propone di raggiungere a fine anno un grado pari al 50,4% sul totale disponibile per il periodo 2007-2013.
Nel corso dellanno avranno luogo 15 sessioni per la presentazione di nuovi progetti. In particolare le misure 121 Modernizzazione delle attivit agricole, 123 Crescita del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali e 312 Supporto per la creazione e lo sviluppo di microimprese potranno avvalersi di ulteriori 740 milioni di euro, risultanti da un trasferimento di fondi rimasti inutilizzati in altre misure.
Varie
il nuovo governo vuole assorbire 6 miliardi di euro entro la fine dellanno
Il governo Ungureanu, appena insediatosi alla guida del paese, si propone di raggiungere, a fine 2012, un grado di assorbimento dei fondi europei pari al 20% del totale disponibile nel periodo di programmazione 2007-2013.
Da sottolineare a tale proposito che il grado di assorbimento registrato a fine 2011 era pari al 5,5%.
Lobiettivo del 20% dovrebbe essere raggiunto effettuando pagamenti ai beneficiari per ulteriori 6 miliardi di euro: 2,5 miliardi di euro per progetti nel settore rurale (tra sovvenzioni 1,2 miliardi e progetti per lo sviluppo rurale 1,3 miliardi) e 3,5 miliardi dal Fondo di Coesione.
HOME
SPORTELLO BALCANI
CROAZIA, NECESSARIO PROSEGUIRE NELLE RIFORME
Nei giorni scorsi il Presidente del Consiglio Europeo ha incoraggiato la Croazia a continuare sulla via delle riforme (in particolare nel campo della giustizia, dei diritti umani, della libert, della sicurezza e della politica), per far s che il paese possa beneficiare al meglio dellintegrazione economica e politica che deriverebbe dalladesione allUnione europea. Il Presidente ha precisato che il successo della Croazia deve essere preso come esempio da tutti i paesi limitrofi, per facilitarne il progresso nelle riforme: la Croazia infatti gioca e continuer a giocare un ruolo molto importante in tutta larea, sia nellottica delle relazioni di buon vicinato che nella cooperazione regionale nel Balcani occidentali.
CROAZIA, RICONOSCIUTA LEFFICACIA DEGLI AIUTI DI PRE-ADESIONE
Lo scorso 1 febbraio la Corte dei Conti dellUnione europea ha dichiarato che lo strumento di pre-adesione, nel corso del tempo, si rivelato estremamente efficace, soprattutto se si considerano i progressi fatti dalla Croazia, che ha ricevuto 150 milioni di euro all'anno a partire dal 2007. Uno degli obiettivi principali ottenuto grazie allutilizzo dello strumento di pre-adesione nel paese stato quello di contribuire al rafforzamento della capacit amministrativa del paese. Gli obiettivi degli aiuti sono stati finora solo parzialmente raggiunti, e devono essere fatti ulteriori progressi in termini di rafforzamento delle capacit in un certo numero di settori chiave. I fondi di pre-adesione hanno contribuito in modo significativo a rafforzare la capacit della Croazia di gestire i fondi post-adesione, anche attraverso il learning by doing.
BOSNIA-ERZEGOVINA, PROGRESSI VERSO LUE
Lo scorso 3 febbraio la Bosnia-Erzegovina ha adottato due leggi per la ripresa dellavvicinamento del paese allUnione europea, grazie anche ad un recente accordo raggiunto tra i leader politici locali. Sono state approvate una legge sugli aiuti pubblici ed una sul censimento della popolazione. Ladozione di tali leggi risulta infatti una condizione necessaria e fondamentale imposta al paese dalla Commissione europea per poter diventare un paese candidato alladesione.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
OPPORTUNITA IN USA
Un grande studio legale, non americano, cerca giovani associati per il proprio ufficio di New York. I candidati devono aver superato l'esame ed essere ammessi al bar di New York. Grande preferenza verr data agli avvocati di lingua italiana. Qualora interessati inviare il proprio curriculum vitae in formato PDF via e-mail a Beatrice De Bacco debacco@eurosportelloveneto.it .
Ricerca di "Tecnologie per la sigillatura bordi di pellicola laminata"(RFP # 68085).
Un grosso produttore americano invita a presentare proposte di materiali sigillanti per bordi film accoppiati, da utilizzare in dispositivi elettronici come Organic Electro-Luminescence (EL).
Ulteriori informazioni sono disponibili nella Request for Proposal (RFP) che potete richedere via email a debacco@eurosportelloveneto.it . Il termine ultimo per presentare le proposte il 28 febbraio 2012.
CONSULTAZIONE SULLA COOPERAZIONE UE-USA
Durante il Summit del 28 novembre 2011 i leader dell'Unione europea e degli Stati Uniti hanno convenuto di istituire un gruppo di lavoro di alto livello per promuovere la creazione di posti di lavoro e la crescita economica in entrambe le sponde dell'Atlantico. A tal fine e stato chiesto al Transatlantic Economic Council di istituire un gruppo di lavoro di alto livello sulla crescita e l'occupazione, guidato rispettivamente dallAmbasciatore Ron Kirk membro del Gabinetto del Presidente Obama (US Trade Rapresentative) e dal Commissario europeo al commercio Karel De Gucht.
Il gruppo di lavoro lavorer in stretto contatto con gli stakeholder pubblici e privati (enti, associazioni, aziende) in quanto ritiene che rafforzare il commercio transatlantico e gli investimenti a sostegno della creazione di posti di lavoro siano strumenti reciprocamente vantaggiosi, per la crescita economica e la competitivit internazionale.
Gli interessati a contribuire al potenziamento delle relazioni, alla creazione di occupazione e alla crescita economica transatlantica possono inviare le proprie idee ed i propri commenti entro il 23 aprile p.v. Per ulteriori informazioni sul gruppo di lavoro e su come presentare il contributo contattare Beatrice De Bacco.
HOME
SPORTELLO APRE
SETTIMO PROGRAMMA QUADRO, SOSTEGNO ALLA PROGRAMMAZIONE CONGIUNTA
Sulla GUUE, serie C, n. 10/8 del 12/01/2012 stato pubblicato l'invito a presentare proposte - FP7-JPROG-2012-RTD - nell'ambito dei programmi di lavoro 2012 "Cooperazione" e "Capacit" del 7PQ per attivit di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione.
Per ulteriori informazioni:
http://www.csimprese.it/P42A306C22S14/7PQ--Sostegno-alla-programmazione-congiunta.htm
LANCIO DELLA STRATEGIA DI RICERCA DEL PROGRAMMA CONGIUNTO PER LE MALATTIE NEURODEGENERATIVE (JPND)
La strategia del JPND rappresenta una visione per coordinare la ricerca nellambito delle malattie neurodegenerative, in particolare lAlzheimer.
Si affronta lintero spettro di attivit di ricerca che necessario per affrontare il peso crescente di queste patologie per il prossimo decennio e oltre.
Lobiettivo del Programma Congiunto (JPND) quello di migliorare rapidamente la nostra comprensione delle cause di questo tipo di malattie.
Oltre a fornire ai medici gli strumenti per diagnosticare e trattare queste malattie sin dalla fase precoce, il JPND dovrebbe anche portare ad un migliore sistema di assistenza sanitaria e sociale sia per i pazienti che per chi si prende cura di loro.
Per ulteriori informazioni:
http://www.neurodegenerationresearch.eu/initiatives/strategic-research-agenda/sra-launch/
NUOVI PASSI VERSO UNO SPAZIO EUROPEO DELLA RICERCA
Rendere lEuropa pi attraente per i ricercatori migliori e per gli investimenti privati a sostegno della Ricerca e dellInnovazione, aumentare la ricerca transnazionale, raggiungere livelli pi elevati di eccellenza scientifica e affrontare le sfide globali, sono i temi chiave emersi dalla consultazione pubblica sullo Spazio Europeo della Ricerca (SER), conclusa il 30 novembre 2011.
I risultati sono stati presentati dal Commissario per la Ricerca, Innovazione e Scienza, Mire Geoghegan-Quinn, durante lERA Conference 2012, svolta a Bruxelles lo scorso 30 gennaio.
Mire Geoghegan-Quinn ha dichiarato: per realizzare uno Spazio Europeo della Ricerca, si devono prendere provvedimenti affinch i finanziamenti per la ricerca siano assegnati su base competitiva, le posizioni siano sempre individuate in relazione al merito, e siano garantite sia condizioni di lavoro interessanti, sia pari opportunit nelle carriere di ricerca. E fondamentale creare una nuova ERA-partnership, con un forte ruolo attribuito agli stakeholders, e un maggiore monitoraggio delle azioni svolte dagli Stati membri.
La Commissione europea ha ricevuto 590 risposte al questionario on-line e 101 position papers ad hoc elaborati da organizzazioni di ricerca nazionali ed europee e dai governi.
Dallanalisi delle risposte prevale la necessit di favorire misure che promuovano le carriere scientifiche e la mobilit, oltre a risolvere i problemi collegati alle infrastrutture di ricerca, al trasferimento di conoscenze e alla cooperazione transfrontaliera. Unampia maggioranza degli intervistati ha inoltre evidenziato che un aumento della presenza femminile nel campo scientifico contribuir alla crescita socio-economica.
Altra questione importante sottolineata in molte risposte alla consultazione la necessit di attirare e trattenere i ricercatori migliori in Europa. LEuropa potr divenire una meta pi ambita per i ricercatori solo se si ridurr la frammentazione del mercato europeo e miglioreranno loccupazione e le prospettive di carriera. Ora spetta alla Commissione europea decidere quali
problemi debbano ritenersi prioritari e, dunque, definire il quadro dello
Spazio Europeo della Ricerca al fine di presentarlo pubblicamente nel mese
di giugno 2012.
Per dettagli:
http://ec.europa.eu/research/era/consultation/era-summary-reports_en.htm
http://ec.europa.eu/research/era/consultation/era-wrap-up-event_en.htm
ISTITUITO GRUPPO DI ESPERTI SULLEGOVERNMENT
Dopo lapprovazione del Piano dazione europeo per leGovernment 2011-2015 in data 27 maggio 2011, la Commissione europea ha provveduto ad istituire lo scorso 26 gennaio il Gruppo di esperti sulleGovernment.
Il gruppo svolger le seguenti mansioni:
  • fornire consulenza e contributi alla Commissione riguardo a questioni strategiche in materia di eGovernment nellambito del piano dazione eGovernment oltre che suggerire gli adeguamenti necessari per quanto attiene a priorit, obiettivi e azioni sulla base della valutazione intermedia dellattuazione del piano dazione eGovernment;
  • assistere la Commissione nella definizione di obiettivi comuni per gli Stati membri relativamente alle pertinenti azioni del piano dazione;
  • rappresentare un forum di discussione strategica e di scambio di esperienze con la partecipazione di tutti i servizi della Commissione interessati;
  • scambiare pareri relativi alle questioni inerenti alle strategie nazionali per leGovernment, nei settori oggetto del piano dazione eGovernment, in relazione al conseguimento dei suoi obiettivi;
  • rappresentare un forum attraverso il quale gli Stati membri comunicano alla Commissione i progressi nellattuazione del piano dazione nei rispettivi paesi.
Il gruppo eGovernment si coordiner attraverso la Commissione con il Gruppo ad alto livello Agenda digitale al fine di garantire unattuazione ottimale delle azioni eGovernment.
Il gruppo eGovernment inoltre sar in contatto e si coordiner attraverso la Commissione con il comitato del programma ISA (programma sulle soluzioni di interoperabilit per le pubbliche amministrazioni europee, decisione n.
922/2009/CE).
La Commissione potr consultare il gruppo eGovernment su qualsiasi argomento concernente lattuazione del piano dazione eGovernment.
La Commissione ha inoltre stabilito che il gruppo eGovernment sar composto dalle autorit competenti selezionate da ciascun Stato membro.
Per maggiori dettagli:
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2012:022:0007:0008:IT:PDF
PROGRAMMA GALILEO: 8 NUOVI SATELLITI ENTRO IL 2014
Lo scorso 2 Febbraio, il Vicepresidente della Commissione europea responsabile per lindustria e limprenditoria e per la politica spaziale, Antonio Tajani, ha firmato nuovi contratti aventi per oggetto satelliti e vettori, rispettando dunque la tabella di marcia di Galileo, che punta a fornire migliori servizi di navigazione satellitare ai cittadini nel 2014.
Tre sono i contratti sottoscritti: il primo con la OHB System AG (Germania) relativo a otto satelliti per un valore di circa 250 milioni di EUR, il secondo con Arianespace (Francia) per unopzione di prenotazione relativa a un massimo di tre lanci con Ariane 5 (canone di prenotazione di 30 milioni di EUR), e il terzo con Astrium SAS (Francia), del valore di circa 30 milioni di EUR, per consentire allattuale vettore Ariane 5 di mettere in orbita, con ogni lancio, quattro satelliti del programma Galileo. Attualmente la messa in orbita di coppie di satelliti Galileo affidata al vettore russo Soyuz. Grazie alle offerte molto competitive degli aggiudicatari e al maggior numero di satelliti che verranno messi in orbita entro il 2014, la Commissione riuscita ad accelerare il processo. Antonio Tajani ha dichiarato: La firma odierna dimostra che lavvio concreto del programma Galileo avviene nel rispetto dei tempi e del bilancio. con orgoglio che posso affermare che siamo riusciti ad accelerare la consegna dei satelliti e dei vettori. Ci significa che nel 2014 gli europei potranno sfruttare le opportunit della navigazione satellitare avanzata offerte da Galileo. Sono fiero, inoltre, di constatare che lEuropa dispone di unindustria spaziale altamente competitiva, in grado di realizzare un programma high-tech cos ambizioso.
Gli otto nuovi satelliti si aggiungeranno ai 18 satelliti gi commissionati due dei quali in orbita dal 21 ottobre 2011 per un totale di 26 entro la fine del 2015. Nel corso di questanno in programma un secondo lancio di altri due satelliti Galileo.
Il programma Galileo strutturato in due fasi:
  • la fase di validazione in orbita (IOV), attualmente in corso, prevede una serie di test e la gestione di quattro satelliti e della relativa infrastruttura di terra;
  • la fase di piena capacit operativa (FOC) prevede la realizzazione delle rimanenti infrastrutture terrestri e spaziali.
Nella fase di capacit operativa iniziale saranno operativi 18 satelliti, mentre il sistema completo comprender 30 satelliti in orbita a fianco di 2 satelliti a terra per leventuale sostituzione di quelli orbitanti, centri di controllo in Europa e una rete di stazioni di ricezione del segnale e di stazioni di collegamento terra-satellite in tutto il mondo.
Per ulteriori informazioni:
http://ec.europa.eu/enterprise/policies/satnav/galileo/index_en.htm
UNA POLITICA DI COESIONE EUROMEDITERRANEA INNOVATIVA
La terza sessione plenaria dallAssemblea regionale e locale del Mediterraneo (Arlem) stata ospitata dalla Regione Puglia il 29 e 30 gennaio scorso e presieduta da Mercedes Bresso, presidente del Comitato delle Regioni dellUnione Europea, e Mohamed Boudra, presidente della Regione Taza-Al Hoceima-Taounate (Marocco).
LAssemblea ha auspicato lavvio di una nuova politica di coesione euromediterranea attraverso un migliore accesso degli enti locali ai fondi della politica di vicinato, il sostegno a una cooperazione territoriale rafforzata in settori strategici come la sostenibilit e le infrastrutture energetiche, e lestensione del Patto dei Sindaci al Sud del Mediterraneo.
Con ladozione della sua relazione sulla desertificazione e i cambiamenti climatici e di quella sulle energie rinnovabili nel Mediterraneo (relatore Michel Lebrun, Vallonia, PPE/BE), i membri dellARLEM hanno ribadito chiaramente che un impegno concreto e condiviso nel campo della sostenibilit pu accelerare il miglioramento di servizi come la gestione delle risorse idriche, il trattamento dei rifiuti, le forniture energetiche e i trasporti locali, decisivi per la qualit della vita di milioni di cittadini. Passi fondamentali per creare nuovi posti di lavoro, sostenere lo sviluppo economica e sociale e favorire la crescita democratica delle societ in transizione.
Crescita sostenibile e nuovi posti di lavoro sono anche tra gli obiettivi della relazione sul ruolo delle piccole e medie imprese nel Mediterraneo, elaborata da Fathallah Oualalou (Rabat, Marocco), mentre il tema della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale nel Mediterraneo stato affrontato nella relazione di Asim Gzelbey (Gaziantep, Turchia).
Per intensificare ulteriormente il sostegno dellArlem ai paesi della Primavera araba e alla formazione delle nuove classi dirigenti, a Bari sono stati firmati due accordi - con la European Training Foundation e con lUniversit Euromediterranea (EMUNI) che porteranno nuove opportunit di condividere e sviluppare competenze gestionali utili a sostenere i processi di decentramento amministrativo e un migliore utilizzo dei fondi per la cooperazione.
Per essere aggiornati sugli ultimi sviluppi:
www.cor.europa.eu/arlem
PARTECIPAZIONE RUSSA AL VII PROGRAMMA QUADRO
Il rapporto sulla partecipazione russa al Settimo Programma Quadro analizza la partecipazione di centri di ricerca, universit e aziende russe al 7PQ. Il documento evidenzia una partecipazione molto alta a tutto il Programma Quadro, con un totale di 1751 proposte con almeno un partecipante russo, con una netta prevalenza di partecipazione allinterno del programma specifico Cooperazione.
Per quanto riguarda i temi con maggior successo, ICT, Ambiente e Trasporti sono quelli con la partecipazione pi elevata, rispettivamente 345, 266 e 250 partecipanti russi.
Per essere aggiornati sugli ultimi sviluppi:
www.cor.europa.eu/arlem
Per maggiori dettagli contattare in APRE: materia@apre.it ; borgna@apre.it
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
STAGE ALL'ESTERO
Stage presso ICTY, The Hague (NL)
Il Tribunale Penale Internazionale per l'ex-Jugoslavia (International Criminal Tribunal for the former Yugoslavia - ICTY) un organo giuridico delle Nazioni Unite a cui affidato il compito di perseguire i crimini commessi nell'ex Jugoslavia negli anni successivi al 1991. Il tribunale una corte ad-hoc istituita il 25 maggio 1993 con la risoluzione 827 del Consiglio di Sicurezza dell'ONU. la prima corte per crimini di guerra costituita in Europa dalla seconda guerra mondiale ed chiamata a giudicare gli eventi avvenuti in 4 differenti conflitti: in Croazia (1991-95), in Bosnia-Erzegovina (1992-95), in Kosovo (1998-99) e in Macedonia (2001).
I tirocini messi a disposizione sono di due tipi: regular e restricted.
Regular internships
I tirocini regolari si svolgono a norma in uno dei tre organi costituenti del tribunale:
Registry: l'ufficio registry responsabile di fornire informazioni ai mass media e al pubblico e di mantenere i contatti diplomatici con i paesi e i loro rappresentanti. I tirocini offerti in questo settore hanno una durata minima di 3 ed una massima di 6 mesi.
Chambers: l'organo chambers si occupa prettamente delle attivit giuridiche del tribunale. La durata dei tirocini in questo settore di minimo 3 mesi.
Office of Presecutor: quest'organo invece si occupa di investigazioni su persone sospette di aver pianificato, contribuito o eseguito violazioni dei diritti umanitari internazionali nel territorio dell'ex Jugoslavia dal 1991. I tirocini hanno una durata tra 3 e 4 mesi.
Restricted internships
Oltre al programma di tirocini regolari, il tribunale accetta annualmente un numero limitato di tirocinanti sotto al programma ristretto per una durata massima di 3 mesi. Questo tipo di tirocini sono rivolti a studenti del secondo anno accademico ed oltre. Il tipo di attivit svolto dal tirocinante indicato particolarmente a chi ancora non ha terminato i propri studi accademici. Il candidato ideale ha un ottima conoscenza della lingua inglese e/o francese, entrambi a livello scritto e orale. La conoscenza del croato o del serbo un vantaggio.
Le procedure di selezione non prevedono una circolarit di date. Si consiglia agli interessati di inviare la propria candidatura almeno 6 mesi prima dell'effettivo inizio del tirocinio.
ICTY - Internship Office
P.O. Box 13888
NL-2501 EW The Hague
www.icty.org
BUONO A SAPERSI
Agenzie private di reclutamento
Le agenzie private di reclutamento sono presenti in tutti i paesi europei ed extraeuropei e lavorano per conto delle aziende. Cercano la persona adatta al posto in questione, proponendo di solito un ventaglio di 2 o 3 candidati. Accettato uno dei candidati, limpresa paga allagenzia il compenso stabilito (che pu raggiungere pi mensilit di stipendio del futuro dipendente). Non ci devono essere spese a carico del candidato: un obbligo imposto dalla normativa in tutti i paesi europei.
In passato il loro abituale campo di attivit riguardava il personale di livello medio - alto che aveva gi una notevole esperienza alle spalle, perch l'assunzione dei neolaureati e dei diplomati veniva principalmente svolta direttamente dalle aziende. La crescente mancanza di personale qualificato in vari settori, come commercio, sanit, ingegneria, informatica, spinge le aziende ad utilizzare la rete delle agenzie di reclutamento anche per personale allinizio della carriera professionale.
Si molto sviluppato nellultimo decennio il lavoro interinale che vede sempre pi lavoratori assunti direttamente dallagenzia.
Il mondo delle agenzie presenta ogni tipo di organizzazione: dalla rete nazionale all'agenzia singola operante su scala locale, dagli specialisti in determinati settori come sanit o energia ai generalisti, dalle agenzie interinali internazionali fino a quelle per la ricerca di personale executive (i cosiddetti cacciatori di teste).
La loro percentuale sul totale dei collocamenti varia, a seconda del paese, tra il 20 e il 40 %.
International Confederation of Private Employment Agencies www.ciett.org
Regno Unito: www.rec.co.uk
Irlanda: www.nrf.ie
Germania: http://bza.de
Francia: www.prisme.eu
Svizzera: www.swiss-staffing.ch
Spagna: www.agett.com
Seminario Careers Abroad
Lavoro qualificato in Germania
sabato 10 marzo 2012, ore 10.00 16.00, Vicenza
Leconomia tedesca orientata all'export, settore che occupa un lavoratore su cinque. Ci significa che le imprese necessitano di personale con competenze linguistiche e conoscenza dei mercati esteri.
Attualmente la Germania sta correndo. Le previsioni per quest'anno parlano addirittura di una possibile crescita del 3% che lascia pi che sperare chi dispone di unesperienza qualificata. Inoltre, nei prossimi anni la Germania dovr reclutare personale qualificato dall'estero a causa della fuoriuscita dal mercato del lavoro di un consistente numero di lavoratori tedeschi che andranno in pensione e del limitato numero di giovani che entreranno a far parte della forza lavoro. Questi fatti avranno delle ripercussioni forti in tutti i settori economici: dalla sanit alla scuola, dallartigianato allindustria.
Obiettivi e contenuti del workshop
Careers abroad intende preparare i partecipanti, attraverso un percorso strutturato, ad organizzare ed attuare la ricerca del lavoro in Germania.
Viene approfondita lanalisi di settori produttivi contraddistinti da un andamento positivo.
Particolare attenzione viene dedicata alla stesura del Curriculum e della lettera di accompagnamento secondo gli standard tedeschi considerato che il successo nella ricerca di lavoro dipende anche da unefficace presentazione.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale
Informazioni ed iscrizione:
tel. 0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
Mobi-Flash
USA Visto J1
21 marzo 2012, ore 20.30
c/o uffici di Eurocultura, Vicenza
Sono molti quelli che vagheggiano un futuro negli Stati Uniti. Chi vuole lavorare si trova di fronte ad un paese "ostile" quasi al 100%. Meno di 200.000 persone all'anno, provenienti da tutto il mondo, possono entrare legalmente e guadagnarsi da vivere con un lavoro regolare.
Per formarsi, il collo della bottiglia un po' meno stretto e vuole sempre parecchia fatica e una buona dose di fortuna per trovare un tirocinio oppure per essere accettata come ragazza alla pari.
In questo caso serve il visto J-1 (Exchange Visitor Visa), che fa parte della categoria dei visti per non immigranti, vale a dire i visti temporanei, e si applica soprattutto a :
  • studenti
  • tirocinanti in ambito privato e pubblico
  • rappresentanti di istituzioni o agenzie per corsi d'addestramento
  • insegnanti di scuole primarie, secondarie e specializzazione
  • specializzandi e partecipanti a master e corsi nel campo medico e paramedico
  • ragazzi alla pari
L'incontro Mobi-Flash intende fornire un percorso strutturato per richiedere il visto J1 valido per un'esperienza a tempo limitato negli USA. Dopo uniniziale "infarinatura" sulle caratteristiche, il relatore Giancarlo Angilella ne illustra il funzionamento e le modalit di richiesta.
Mobilit Internazionale
Seminario per orientatori e docenti
27 e 28 marzo 2012, Vicenza
Lavoro stagionale e qualificato, stage, volontariato, formazione professionali, scambi culturali, corsi di lingua allestero: sempre pi utenti allo sportello vogliono sapere le opportunit allestero per rafforzare le competenze personali e professionali.
La prima giornata del seminario dedicata al processo di orientamento cio capire lutente, verificare il livello linguistico ed i tempi di attuazione, pianificare un percorso adeguato allindividuo. La seconda invece mette al centro, suddivisi per attivit, le fonti in Italia ed allestero necessari per consigliare in modo giusto, da agenzie del lavoro a borse di studio, da associazioni professionali a quelle culturali, da siti Internet a programmi europei.
Tramite i case study Trovare lavoro nel Regno Unito, Trovare lo stage in Germania, Opportunit nel volontariato e Scegliere un corso di lingua si approfondisce i settori pi importanti della mobilit internazionale per lutenza allo sportello.
Destinatori: orientatori professionali che operano negli Informagiovani, nelluniversit, nella scuola, nei Centri per l'Impiego, nelle istituzioni e negli enti economici.
Docente: Bernd Faas opera da oltre 20 anni nel settore della mobilit internazionale. La sua esperienza professionale riguarda l'orientamento, la preparazione e la realizzazione di attivit nell'ambito di lavoro, stage, formazione e volontariato all'estero. responsabile editoriale di Ora di Muoversi - Lavoronotizie, l'unica rivista italiana dedicata alla mobilit internazionale. Svolge attivit di consulenza individuale e di gruppo, tiene corsi e conferenze in Italia e allestero presso universit, Informagiovani, Centri per l'impiego e enti di formazione.
Quota di partecipazione: 300,00 (escluso IVA del 20%).
Per ulteriori informazioni:
www.eurocultura.it >Seminari
conferenze
22 febbraio 2012, 20.30, Vicenza
Mobi-Flash: Working Holiday per lAustralia
Eurocultura
via del Mercato Nuovo 44G - 36100 Vicenza
0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
29 febbraio 2012, Montecchio Maggiore
Laboratori:
16.00 Working Holiday Visa per il Canada
17.40 Candidatura per lavoro stagionale
Informagiovani di Montecchio Maggiore
via Da Vinci, 17 - Alte di Montecchio Maggiore - VI
tel.: 0444 490934
infogiomm@interplanet.it
20 marzo 2012, 20.30, Thiene
Studiare all'universit all'estero
Urban Center O.A.S.I. Europa Thiene
via Roma 26 - Thiene (VI)
tel.: 0445 804749
urbancenter@comune.thiene.vi.it
21 marzo 2012, 20.30 Montecchio Maggiore
Crescere i figli in ottica internazionale
Sala Civica di Alte Ceccato, via Pietro Ceccato
Informagiovani di Montecchio Maggiore (VI)
tel.: 0444 490934
infogiomm@interplanet.it
Ricerca europea
METIKOS
Sviluppo di metodologie per lapprendimento informale delle lingue
Per gli immigrati la conoscenza della lingua del paese di accoglienza il principale fattore di integrazione sociale ma ci nonostante molti sono riluttanti a seguire corsi di apprendimento linguistico formali o non formali. E quindi necessario promuovere metodologie didattiche che consentano lapprendimento delle lingue in un contesto informale.
Il progetto METIKOS, finanziato dallUnione Europea nel quadro del programma Grundtvig, intende sviluppare una metodologia didattica a partire dalle pratiche esistenti di apprendimento informale (language cafe, TANDEM, cyber language cafe) e adattandole ai bisogni specifici degli immigrati. A tal fine verranno sviluppati 3 strumenti informatici per facilitare il processo di apprendimento degli immigrati (cyber cafe, banca dati delle risorse linguistiche e delle community online di apprendimento linguistico informale)
Verranno inoltre create delle reti regionali di soggetti che, a vario titolo, saranno in grado di sostenere e promuovere questo processo sia a livello locale che, attraverso Internet, a livello europeo.
I principali destinatari del progetto sono da una parte gli utenti finali (immigrati, associazioni di stranieri e associazioni che lavorano con stranieri) e dallaltra parte gli organizzatori delle sessioni di apprendimento linguistico (facilitatori, ristoranti, bar, spazi culturali).
Il partenariato composto da 9 associazioni di 6 diversi paesi (Grecia, Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Germania) e comprende associazioni di immigrati, organizzazioni che lavorano con gli stranieri, istituzioni di insegnamento linguistico, fondazioni per lapprendimento informale delle lingue, PMI con esperienza nellambito dellinsegnamento attraverso luso di strumenti informatici.
Limpatto auspicato un significativo aumento dellapprendimento informale delle lingue per gli stranieri, un significativo aumento della partecipazione degli stranieri alle sessioni di apprendimento linguistico informale e un considerevole miglioramento delle competenze linguistiche degli stranieri.
Informazioni:
Eurocultura
project@eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XVI N 3 2012
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo,Beatrice De Bacco, Francesco Lovat, Laura Manente ,
Filippo Mazzariol, Daniela Nardello, Matteo Peri, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Dubravka Skopac,
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME