<
n° 3
15/2/2018
EUROSPORTELLO INFORMA

n 3
15 febbraio 2018


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

news - eventi
CONVEGNO SUL TEMA IL TRASFERIMENTO DI IMPRESA NELLARCO ALPINO NUOVE SFIDE NUOVI MERCATI
VENEZIA-MARGHERA, 28 FEBBRAIO 2018
Il progetto C-TEMAlp - Continuit delle Imprese Tradizionali in Aree di Montagna dello Spazio Alpino finanziato dal Programma Europeo Interreg V Spazio Alpino 2014-2020, intende migliorare le opportunit ed i servizi relativi al trasferimento di impresa nelle regioni alpine.
Unioncamere del Veneto - Eurosportello, in coordinamento con Veneto Innovazione, capofila del progetto, allinterno di un ampio partenariato composto da soggetti pubblici e privati, ha dunque sviluppato servizi per il sostegno al trasferimento di impresa a livello transfrontaliero, sia per i potenziali investitori (buyers) che per le imprese interessate a cedere la propria attivit (sellers).
Lazione supportata da una rete di esperti che affiancheranno le imprese offrendo servizi di orientamento gratuito e consulenze dedicate.
Levento B2Credit propone una modalit di incontro informativo e di scambio di informazioni sulle opportunit di investimento nei territori dellarco alpino ed in particolare delle Regioni PACA (/ RHONE ALPES (Provenza-Alpi-Costa Azzurra e Alvernia-Rodano-Alpi) e dei servizi degli istituti di credito sugli investimenti transnazionali e le operazioni di Business Transfer.
Vedi invito e programma dellevento. Lincontro rivolto alle imprese, agli enti, alle associazioni di categoria ed i professionisti, interessati a conoscere le opportunit di investimento allestero connesse al trasferimento di impresa nell area alpina.
Nel corso dellincontro vi sar la possibilit di usufruire di consulenze individuali gratuite direttamente con i nostri esperti.
Per registrarsi si prega di compilare il modulo al seguente link:
http://register.unioncamereveneto.it/form/735876 entro e non oltre mercoled 21 febbraio 2018.
R+T 2018 - FIERA INTERNAZIONALE DEI SERRAMENTI E DELLE PROTEZIONI PER IL SOLE EVENTO DI INCONTRI BILATERALI 27 FEBBRAIO /1 MARZO 2018 STOCCARDA GERMANIA
Desideriamo informarVi che la rete Enterprise Europe Network (oltre 600 uffici presenti in pi di 52 paesi nel mondo) organizza un evento di incontri bilaterali di livello internazionale presso la fiera R+T 2018.
Obiettivo principale dellevento di incentivare la cooperazione transnazionale e di aumentare la competitivit e la crescita delle PMI tramite lorganizzazione di incontri bilaterali nellambito di importanti eventi fieristici e convegni internazionali.
In questo contesto Unioncamere del Veneto Eurosportello, quale ufficio della rete EEN per la Regione del Veneto, invita le aziende venete operanti nei settori delle serrande, tapparelle, persiane, finestre, tendoni, tende da sole, veneziane, tessuti tecnici, costruzioni tessili, porte e cancelli, portoni, grate e recinti, trasmissioni e sistemi di controllo, accessori e arredamenti per aziende a partecipare a R+T 2018 - Fiera Internazionale dei serramenti e delle protezioni per il sole https://www.messe-stuttgart.de/r-t/en/ e al relativo evento di incontri bilaterali che si terr a Stoccarda dal 27 febbraio 2018 al 1 marzo 2018 .
Levento offre lopportunit di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei e rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Gli incontri bilaterali tra le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda e delle richieste di collaborazione delle altre aziende verso la Vostra azienda (vedi le aziende gi iscritte nella sezione PARTICIPANTS https://www.b2match.eu/rt-2018)
Liscrizione allevento gratuita escluse le spese di viaggio, vitto e alloggio e da diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali
  • visibilit nel portale dedicato allevento https://www.b2match.eu/rt-2018
  • partecipazione alle conferenze
  • assistenza durante levento
  • servizio di interpretariato
  • light lunch
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscrivervi nel sito dedicato agli incontri bilaterali https://www.b2match.eu/rt-2018/sign_up
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
CONSULTAZIONE EUROPEA SULLA REVISIONE DELLA RACCOMANDAZIONE 2003/361/CE
La Commissione Europea invita le PMI a partecipare alla Consultazione pubblica relativa alla
" revisione della raccomandazione 2003/361/CE (definizione di PMI).
Le risposte fornite saranno fondamentali per individuare l'impatto delle regole in vigore sulle PMI e valutare in quale misura le regole vigenti siano adatte allo scopo previsto, elaborando cos una risposta politica adeguata e possibili modifiche future ai regolamenti.
Vi invitiamo a compilare il questionario scaricabile dal seguente link:
http://www.eurosportelloveneto.it/public/doc/2018/CONSULTAZIONEsme.docx entro il 1 marzo 2018 ed a inviarlo a Unioncamere del Veneto - Eurosportello (e-mail: europa@eurosportelloveneto.it).
Per maggiori informazioni si prega di contattare la dott.ssa Chiara Bianchini e la dott.ssa Stefania De Santi (tel. 0410999411)
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
AGRICOLTURA
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'esercizio del potere di adottare atti delegati conferito alla Commissione a norma del regolamento (CE) n.1217/2009 del Consiglio, del 30 novembre 2009, relativo all'istituzione di una rete d'informazione contabile agricola sui redditi e sull'economia delle aziende agricole nell'Unione europea COM(2018) 57 final
PESCA
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'esercizio del potere di adottare atti delegati conferito alla Commissione dal regolamento (UE) n. 525/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 maggio 2013, relativo a un meccanismo di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra e di comunicazione di altre informazioni in materia di cambiamenti climatici a livello nazionale e dell'Unione europea e che abroga la decisione n. 280/2004/CE COM(2018) 52 final
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Relazione sull'attuazione del sistema comune di monitoraggio e valutazione per il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca COM(2018) 48 final
POLITICA DEI TRASPORTI
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO sullapplicazione del regolamento sullaeronavigabilit (periodo 2014-2016) COM(2018) 45 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
PROGRAMMA INTERREG V A ITALIA SLOVENIA 2014-2020 APERTURA BANDO MIRATO PER PROGETTI STRATEGICI N. 05/2018. INFODAY IL 19.2.2018 A TRIESTE
Il 7 febbraio, alle ore 15:00, stato pubblicato nel sito ufficiale del Programma il bando mirato per progetti strategici n. 05/2018. Il bando rimarr aperto fino al 28 marzo 2018 alle ore 15:00:59 (CET). Il 19 febbraio prossimo verr organizzato a Trieste un Infoday relativo al bando. Il programma dellevento disponibile al seguente link. Liscrizione va fatta entro il 15 febbraio 2018.
Il bando prevede il finanziamento di 10 progetti, che in ottemperanza allapproccio top down previsto nel Programma per questa tipologia di progetti, dovranno essere sviluppati nel quadro dei temi strategici approvati dal Comitato di Sorveglianza nel febbraio 2017. Il bando ha una dotazione finanziaria totale pari a 27.000.000,00 di fondi FESR.
Il contributo FESR pari all 85% del costo del progetto, il restante 15% deve essere cofinanziato mediante risorse proprie del proponente o per i proponenti italiani aventi natura giuridica pubblica mediante il Fondo di Rotazione nazionale.
Per informazioni e assistenza sulla domanda on line possibile contattare il Segretariato Congiunto del Programma i cui contatti sono disponibili a questo link , mentre i referenti del Programma Interreg V A Italia-Slovenia 2014-2020 presso la Regione del Veneto Direzione Programmazione Unitaria U.O. Cooperazione territoriale e macrostrategie europee sono: Fabiola Facci (fabiola.facci@regione.veneto.it tel: +39 041 279 1589) e Roberta Santin (roberta.santin@regione.veneto.it tel: +39 041 2791585).
Si raccomanda di consultare frequentemente il sito ufficiale del Programma, dove saranno pubblicate tempestivamente le eventuali modifiche al periodo di apertura del bando o al testo dello stesso e dei relativi allegati.
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

sportello bruxelles

NOTIZIE DALLA sede DI BRUXELLES
Bruxelles Shopping online, ok finale Parlamento Ue a fine geo-blocking
Addio al geo-blocking e alle altre forme di discriminazione dei consumatori o restrizioni agli acquisti online in Europa sulla base della residenza. Con 557 voti favorevoli, 89 contrari e 33 astensioni il Parlamento Ue ha infatti dato il via libera definitivo alle nuove norme che mettono fine, per il prossimo Natale, alle limitazioni allo shopping online e che mirano a spingere l'e-commerce.
Il provvedimento si applica per solo alla vendita di accessori, servizi (da voli aerei ad auto a noleggio, biglietti di concerti o viaggi), e prodotti non coperti da copyright: restano esclusi invece gli acquisti di musica, video, film, serie tv, e-book, giochi, app e tutti gli altri prodotti protetti dal diritto d'autore.
Bruxelles - Avanti Alleanza Ue batterie elettriche, finanziamenti da Bei
L'Ue prosegue decisa sull'Alleanza per le batterie elettriche, un mercato che nel 2025 potrebbe raggiungere i 250 miliardi di euro e per cui ha deciso di impegnarsi anche la Bei. E' il messaggio lanciato dal vicepresidente della Commissione Ue per l'Unione dell'energia Maros Sefcovic, al termine del secondo incontro del gruppo dove sono leader la Germania, la Polonia e la Svezia. L'obiettivo sviluppare l'intera catena del valore delle batterie elettriche in Europa, perch questa non solo non dipenda da importazioni ma diventi anche leader mondiale nel settore. "Il potenziale stimato di questo settore in Europa enorme", ha sottolineato Sefcovic, dato che "ci si aspetta che la nostra domanda salir a 200 gigawattora e a 600 a livello globale". Per questo, hanno ribadito sia il vicepresidente della Commissione che i ministri di Germania, Polonia e Svezia, "nessun singolo attore pu agire da solo". Il vicepresidente della Bei Andrew Mc Dowell ha quindi assicurato che, oltre ai finanziamenti gi assegnati per un progetto in Svezia, "ci saranno ulteriori annunci nei prossimi mesi". "Abbiamo bisogno di una spinta da parte degli investimenti pubblici", ha sottolineato il ministro tedesco Matthias Machnig, e questo deve avvenire ora perch altrimenti, ha avvertito, "saremo fuori dai giochi per molti anni e questo colpir a lungo la capacit industriale". Il prossimo appuntamento chiave sar il 23 febbraio agli 'Industry Days', in cui verr presentata una roadmap concreta di impegni, mentre si terr un nuovo incontro della 'coalizione dei volenterosi' prima dell'estate.
Bruxelles - Clima: ok Parlamento Ue a nuove norme su mercato emissioni
Il Parlamento Europeo ha dato il via libera a una nuova legislazione che ha l'obiettivo di mettere l'Ue in linea con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 fissati al vertice Cop 21 di Parigi. Il testo sulla riforma del mercato Ue delle quote di emissione per gli impianti industriali (Ets), approvato con 535 s, 104 no e 39 astensioni, riduce ulteriormente il numero di quote di emissioni disponibili nel cosiddetto "mercato del carbone", che copre il 40% delle emissioni della Ue, ed istituisce due fondi per finanziare la transizione verso un'economia pi verde. La nuova legislazione prevede inoltre per la prima volta delle norme a contrasto del "carbon leakage", ossia della ricollocazione di impianti produttivi fuori Ue per aggirare le regole comunitarie ambientali. Nel complesso il nuovo sistema vuole ridurre le emissioni a ritmo pi sostenuto e cancellare il surplus di quote che ha soffocato il mercato negli anni scorsi, limitando anche l'assegnazione di quote gratuite per evitare il 'carbon leakage'.
Bruxelles Efsa, pi fondi pubblici per sicurezza alimentare
In Europa servono pi investimenti pubblici nella ricerca sulla sicurezza alimentare.
E' quanto affermano in una dichiarazione congiunta l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e le omologhe autorit nazionali di tutti i 28 Stati membri dell'Ue, Islanda e Norvegia.
La dichiarazione arriva alla vigilia della prima Assemblea per la ricerca sulla valutazione dei rischi organizzata da Efsa a Utrecht. L'Assemblea riunisce organizzazioni di ricerca nazionali, finanziatori e responsabili politici dell'Ue per condividere idee ed esplorare opportunit di ricerca in materia di sicurezza alimentare.
APPROFONDIMENTI
Shopping online libero: addio a blocchi geografici e reindirizzi automatici
Una buona notizia per chi ama fare shopping sulla rete! Il Parlamento europeo ha votato: dalla fine del 2018 le restrizioni geografiche -come il reindirizzo automatico- non esisteranno pi.
Fare acquisti online ormai unabitudine per molti europei. Che si tratti di vestiti, prodotti elettronici, arredamento o elettrodomestici, il 57% degli europei ha comprato qualcosa online nel 2017. Per chi frequenta la rete, lo shopping una delle attivit preferite: il 68% degli utenti di internet hanno comprato da negozi online nel 2017.
Lo shopping online unattivit che non conosce frontiere: nel 2017 un terzo dei consumatori ha fatto acquisti in negozi in un altro paese UE. Tuttavia in questo caso esistono ancora diverse barriere che impediscono ai consumatori di comprare ci che desiderano nel negozio e nel paese di loro scelta.
Gli eurodeputati hanno votato marted 6 febbraio il regolamento che pone fine ai blocchi geografici per gli acquisti online. Grazie alle nuove regole i negozi online in tutta lUE devono dare accesso a beni e servizi in vendita a tutti i consumatori UE indipendentemente da dove si trovino nellUnione.
Cos il geo-blocking?
I blocchi geografici, o geo-blocking, sono restrizioni di diverso tipo che i siti di e-commerce applicano in base alla nazionalit, al luogo di residenza o di connessione dellutente.
Ad esempio, una persona in Italia vuole comprare un capo di abbigliamento su un sito francese. Lo mette nel carrello, controlla di aver scelto la taglia e il colore giusti e clicca su Procedi allacquisto. A quel punto sullo schermo appare il messaggio la stiamo reindirizzando sulla pagina italiana del sito e automaticamente appare la versione italiana del sito, in cui larticolo scelto per non disponibile. Questo il re-indirizzo automatico ed uno dei tanti modi in cui si manifestano i blocchi geografici, impedendo ai consumatori di scegliere i negozi online che preferiscono.
Questa discriminazione dei consumatori basata sul luogo pu avere anche altre forme. Alcuni siti di e-commerce non accettano modalit di pagamento (ad esempio carte di credito) di un altro paese europeo, oppure, nei siti in cui esiste la registrazione, lutente non riesce a registrarsi se ha un indirizzo in un altro paese UE.
Uno studio della Commissione europea ha analizzato migliaia di siti internet di e-commerce in tutta lUE e ha scoperto che solo nel 37% dei casi gli utenti di un paese UE sono riusciti a completare gli acquisti su un sito di un altro paese UE. Nel resto dei casi gli utenti si sono trovati di fronte a qualche tipo di restrizione, chiamata appunto
geo-blocking o blocco geografico.
Ecco perch il Parlamento europeo vuole porre fine ai blocchi geografici
Il Parlamento europeo vuole che questo tipo di discriminazione cessi. I cittadini devono poter vivere in un mercato unico veramente integrato, sia che si tratti di negozi reali o di negozi virtuali di e-commerce. La deputata polacca Roza Thun(Partito Popolare europeo), che ha portato avanti come relatrice la proposta di regolamento, ha dichiarato: Abbiamo ottenuto che lo shopping online e gli acquisti nel mondo reale siano sempre pi simili e che non si possa discriminare nessuno su internet.
Le nuove regole si applicano a un larghissimo spettro di prodotti e servizi. Riguardano infatti non solo la vendita di beni materiali come vestiti, accessori, arredamento ed elettrodomestici, ma anche quella di servizi online come lacquisto di spazi per siti internet e servizi di cloud.
Le regole assicurano inoltre che non ci siano blocchi geografici e discriminazione nellacquisto di servizi che lutente utilizzer nel paese del venditore: biglietti per concerti, ingressi a mostre e parchi di divertimento, noleggi di auto.
Le nuove regole entreranno in vigore prima della fine del 2018.
E per altri beni e servizi?
Il Parlamento europeo si assicurato che la Commissione europea effettuer una valutazione sulla fine dei blocchi geografici entro due anni dallentrata in vigore delle nuove norme. La valutazione considerer anche se introdurre i prodotti ancora esclusi, cio quelli coperti da diritti dautore, come musica e e-books, e i prodotto audiovisivi.
ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
- Il 15 Febbraio 2018: Civil society in the EU: future scenarios for 2030 European Economic and Social Committee, Brussels (Belgium)
- Il 15 Febbraio 2018: Education, Youth, Culture & Sport Council Council of the EU and European Council, European Council, Culture, education and youth, Brussels (Belgium)
- Il 29 Febbraio 2018: The Future of EU Finances post-Brexit MCE Management Centre Europe Rue de l\'Aqueduc 151, Brussels (Belgium)

sportello CROAZIA

Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorit croate dopo l'entrata della Repubblica di Croazia nell'Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L'obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.

Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Tel. segreteria 0032 25510490
E-mail: europa10@eurosportelloveneto.it; europa@eurosportelloveneto.it
Unioncamere Veneto Delegazione di Bruxelles
Avenue des Arts 19/D
Bruxelles 1000-B

BANDI
PORTI, LUOGHI DI SBARCO, SALE PER LA VENDITA ALLASTA E RIPARI DI PESCA

sportello apre

NOTIZIE
CORSI DI FORMAZIONE
Il Programma Horizon 2020 - Come strutturare la proposta
Roma, 24-28 febbraio 2018
Roma, 8-9 maggio 2018
Web http://www.apre.it/corsi-di-formazione/
WEBINAR
Il Costo del Personale in H2020
1 marzo 2018
Orario: 15:00/16:00
Web http://www.apre.it/aprewebinar/

Webinar sulle principali novit del Work Programme MSCA 2018-20
APRE in collaborazione con la Commissione europea sta organizzando un webinar sulle principali novit del Work Programme MSCA 2018-2020.
Il webinar si terr la mattina del 26 febbraio p.v. e avr la durata di unora.
Maggiori indicazioni sulla modalit di partecipazione saranno fornite nei prossimi giorni.
SCADENZA REACH 31 MAGGIO 2018: PREPARARSI SUBITO UNA PRIORIT SOPRATTUTTO PER LE PMI
Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche gi esistenti.
Un obbligo per le imprese che consentir per di raccogliere enormi quantit di dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.
La scadenza del 2018 coinvolger decine di migliaia di imprese di tutte le dimensioni che, se inadempienti, non potranno pi immettere legalmente sul mercato le sostanze chimiche prodotte o importate. Registrare le sostanze un processo che richiede tempo. E importante che sin dora le imprese comincino a valutare il proprio portafoglio, analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, verificare lesistenza di obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase essenziale. L'ECHA, gli Stati membri e le associazioni di settore sono a disposizione dei potenziali dichiaranti per offrire assistenza mirata.
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle imprese lHelpdesk REACH, che fornisce gratuitamente informazioni e assistenza diretta, mediante la risposta a quesiti specifici che possono essere inviati accedendo al servizio contatta Helpdesk. In alternativa, le imprese possono rivolgersi alle associazioni di settore o avvalersi del supporto dellECHA, consultando il sito dedicato REACH 2018, e formulando eventuali ulteriori quesiti direttamente all'Helpdesk ECHA (per aspetti legati all'utilizzo di IUCLID e REACH-IT).
L'ECHA ha in programma una serie di webinar con l'obiettivo di fornire una panoramica generale sulle sostanze che devono essere registrate, sulle informazioni necessarie e sugli elementi che incidono sui costi della registrazione.
Brochure
Link utili:
http://www.minambiente.it/reach2018
http://www.reach.gov.it/informazione-limpresa

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per l'informazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall'Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l'elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXII N 3 2018
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Luca Pavanato, Samuele Saorin,
Alessandra Vianello,Alessandro Vianello