<
n° 5
15/3/2011
Numero 5
Numero 5

15 marzo 2011

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Approfondimenti
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
Hydrica, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente
Padova, 30 marzo 2 aprile 2011
PadovaFiere in collaborazione con Unioncamere del Veneto-Eurosportello lieta di informarVi che HYDRICA, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente salone professionale biennale dedicato alla presentazione delle soluzioni tecnologiche per la gestione delle acque in ambito civile, industriale, agricolo, la gestione delle reti idriche e del gas, si terr dal 30 marzo al 2 aprile 2011 in contemporanea con levento Termoidraulica Clima Eco Energie, manifestazione dedicata allimpiantistica idrotermosanitaria nei diversi ambiti di applicazione: impianti residenziali, impianti per il terziario, impianti industriali.
Una visione completa delle tecnologie impianti e sistemi per la gestione delle acque, del gas e delle reti che va dal civile allindustria ed infine al settore abitativo. Il nostro progetto fieristico si rinnova per dare ai nostri Clienti nuove opportunit di business e corretti interlocutori: un evento importante, che unisce due progetti sinergici e complementari, e che permette agli Espositori di entrare in contatto con oltre 47.000 operatori del settore. Questa seconda edizione del Salone accende lattenzione sui temi legati agli investimenti, alle infrastrutture e allinnovazione tecnologica, mettendo in evidenza gli investimenti nel comparto della costruzione di opere e dellammodernamento delle infrastrutture, reti e condotte.
Le aziende che si iscriveranno alla manifestazione tramite Unioncamere Veneto-Eurosportello potranno usufruire di uno sconto del 15% sullarea espositiva.
Clicca qui per scaricare la scheda di adesione da inviare a Unioncamere del Veneto-Eurosportello e-mail: europa@eurosportelloveneto.it fax 041 0999401 entro il 25 marzo p.v..
A disposizione per ulteriori chiarimenti in merito (Roberto Bassetto tel. 041 0999411 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it ; Rossana Colombo tel. 041 0999411 e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it ).

Questionario di valutazione
Al fine di migliorare il nostro servizio Vi chiediamo di compilare il questionario di valutazione disponibile presso questo link.
Grazie per la collaborazione.
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
CORSO DI EUROFORMAZIONE 2011
Venerd 18 marzo 2011 ore 14.30-18.00
  • ore 14,30 Le call for proposals e la progettazione comunitaria: strumenti e metodi di lavoro Parte 2
    dott.ssa L. Brusegan Centro AICCRE
Venerd 25 marzo 2011 ore 14,30-18.00
  • ore 14,30 La nuova politica di coesione europea
    dott. G. A. Bellati - Direttore Unioncamere del Veneto
    dott. C. Sottana - Consulente Regione del Veneto
    dott. F. Pareti - Responsabile Eurosportello Veneto
  • ore 16,00 dott. R. Prado - Direttore DG Regio Commissione Europea
VEN2MER: AL VIA IL PROGETTO DI MOBILITA INTERNAZIONALE TRA IMPRENDITORI VENETI E SUDAMERICANI
E attivo il sito del VEN2MER, un progetto finanziato dalla Regione del Veneto che ha lobiettivo di realizzare degli scambi tra imprenditori veneti che risiedono in Veneto ed imprenditori di origine veneta che risiedono nei Paesi del Mercosur (Argentina, Brasile, Cile, Paraguay, Uruguay, Venezuela). Gli imprenditori selezionati potranno svolgere un periodo di collaborazione della durata da 1 a 3 mesi rispettivamente presso unimpresa veneta in uno degli Stati del Mercosur o presso unimpresa in Veneto. Il progetto Ven2Mer coordinato da Unioncamere del Veneto in collaborazione con il sistema delle Camere di commercio Italiane allestero e le Associazioni di Veneti nel Mondo del Mercosur. Tutti gli imprenditori del Veneto sono invitati ad iscriversi on line:
http://www.globalven.org/progetto_ven2mer.asp .
PROGETTO CNCB: Exchange Workshop - 21 marzo 2011
Unioncamere del Veneto Eurosportello, partner del progetto Cluster and Network Cooperation for Business Success in Central Europe CNCB, che si prefigge come obiettivo principale quello di sostenere lo sviluppo dei cluster dellarea interessata dal progetto fornendo strumenti di lavoro concreti e reali per incrementare la loro competitivit nonch la capacit di innovazione, organizza un Exchange workshop dal tema Dai tradizionali distretti ai nuovi cluster e reti di imprese che si svolger il prossimo 21 marzo 2011 dalle ore 9.30 alle 13 presso la sede di Unioncamere del Veneto Eurosportello (via delle Industrie 19/C, Marghera Venezia. Qualora interessati, vi preghiamo di effettuare liscrizione compilando la scheda di adesione che trovate in allegato, inviandola poi via fax allo 041 0999401 o via mail allindirizzo europa@eurosportelloveneto.it entro il 18 marzo p.v..
Per maggiori informazioni potete contattare Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto (tel. 041 0999411, email europa@eurosportelloveneto.it ).
BUSINESS MEETING SULLE OPPORTUNITA PER LE IMPRESE ITALIANE IN REPUBBLICA CECA Venezia Marghera, 30 marzo 2011 e Verona, 31 marzo 2011
Finest S.p.A., in collaborazione con lAmbasciata della Repubblica Ceca in Italia e con il patrocinio del Consolato della Rep. Ceca a Venezia e lUnioncamere Veneto, lieta di invitarVi allincontro dedicato ad un approfondimento delle opportunit commerciali e di investimento in Repubblica Ceca che si terr presso la sede di Unioncamere Venete, a Venezia Marghera (Edificio Lybra, ingresso Vega 1) il giorno 30 marzo 2011 e a presso la sede della Provincia di Verona, a Verona (Loggia del Consiglio, Piazza dei Signori 1), a partire dalle ore 9.45 e a concludersi con un rinfresco alle ore 12.45.
Per ulteriori informazioni cliccare qui.
BETTER-PRACTICE-EXCHANGE 2011 ENERGY
Il Land del Brandebugo ha ricevuto questanno il riconoscimento dellUnione Europea European Entrepreneurial Region. In questo ambito lagenzia ZAB in collaborazione con il governo locale e alcuni partner della rete Enterprise Europe Network, tra cui Eurosportello del Veneto, Veneto Innovazione ed ENEA, sta organizzando un evento di due giorni intitolato Better-Practice-Exchange 2011 ENERGY che si terr a Potsdam il 30 e 31 maggio 2011.
Come si capisce dal titolo levento si focalizzer sul tema delle energie e vuole promuovere attivamente il trasferimento di tecnologia e conoscenza, il confronto di buone pratiche e la cooperazione tra le regioni europee nei diversi settori dellenergia.
Durante la prima giornata, a fronte di una selezione iniziale, i singoli imprenditori e i ricercatori che parteciperanno, potranno presentare i propri casi di successo allinterno di 4 differenti workshop sulle seguenti aree specifiche:
  • Integration of Renewable Energies in Smart Grids
  • Photovoltaics / Solar Energy
  • Energy efficiency in buildings
  • Bio Energy
A fine giornata sar organizzata una cena di networking per favorire lincontro tra i partecipanti.
Il secondo giorno sar invece organizzata una visita a due realt locali operanti nel settore energia.
Eurosportello del Veneto sta promuovendo liniziativa a livello regionale per poter favorire la partecipazione di aziende e ricercatori del Veneto.
Il costo della partecipazione gratuito per chi presenter i propri casi durante la prima giornata.
La scadenza per la presentazione del proprio profilo il 31 marzo.
Cliccare qui per il programma completo e lespressione di interesse.

Per informazioni
:
Eurosportello del Veneto
Enterprise Europe Network-North East Italy
phone: +39 041 0999411
fax + 39 041 0999401
e-mail europa@eurosportelloveneto.it
web: http://www.eurosportelloveneto.it
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
MERCATO INTERNO DECISIONE della Commissione del 25 febbraio 2011 che istituisce requisiti minimi per il trattamento transfrontaliero dei documenti firmati elettronicamente dalle autorit competenti a norma della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai servizi nel mercato interno [notificata con il numero C(2011) 1081] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2011/130/UE) (GUUE L 53/2011)
UNIONE DOGANALE E LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE MERCI RELAZIONE della Commissione al Consiglio europeo - Relazione 2011 sugli ostacoli agli scambi e agli investimenti Impegnare i nostri partner economici strategici a migliorare l'accesso al mercato: interventi prioritari per l'eliminazione degli ostacoli agli scambi SEC(2011) 298 definitivo COM(2011) 114 definitivo
POLITICA DEL LAVORO-OCCUPAZIONE RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sull'attuazione e l'applicazione di determinate disposizioni della direttiva 2008/94/CE relativa alla tutela dei lavoratori subordinati in caso d'insolvenza del datore di lavoro COM(2011) 84 definitivo

RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sullapplicazione del regolamento (CE)
n. 450/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo allindice del costo del lavoro COM(2011) 102 definitivo
POLITICA SOCIALE DECISIONE della Commissione del 3 marzo 2011 che modifica la decisione 2008/457/CE recante modalit di applicazione della decisione 2007/435/CE del Consiglio che istituisce il Fondo europeo per lintegrazione di cittadini di paesi terzi per il periodo 2007-2013 nellambito del programma generale Solidariet e gestione dei flussi migratori, relative ai sistemi di gestione e di controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e allammissibilit delle spese per i progetti cofinanziati dal Fondo [notificata con il numero C(2011) 1289]
(GUUE L 62/2011)

DECISIONE della Commissione del 3 marzo 2011 che modifica la decisione 2008/22/CE recante modalit di applicazione della decisione n. 573/2007/CE del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il Fondo europeo per i rifugiati per il periodo 2008-2013, nellambito del programma generale Solidariet e gestione dei flussi migratori, relative ai sistemi di gestione e di controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e allammissibilit delle spese per i progetti cofinanziati dal Fondo [notificata con il numero C(2011) 1290]
(GUUE L 62/2011)
POLITICA DEI TRASPORTI DECISIONE della Commissione del 9 marzo 2011 riguardante la pubblicazione e la gestione del documento di riferimento di cui allarticolo 27, paragrafo 4, della direttiva 2008/57/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa allinteroperabilit del sistema ferroviario comunitario [notificata con il numero C(2011) 1536] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2011/155/UE) (GUUE L 63/2011)
CONSUMATORI RACCOMANDAZIONE della Commissione del 1 o marzo 2011 relativa alle linee guida per lapplicazione delle norme sulla protezione dei dati nellambito del Sistema di cooperazione per la tutela dei consumatori (CPCS) (2011/136/UE) (GUUE L 57/2011)

DECISIONE della Commissione del 1 o marzo 2011 che modifica la decisione 2007/76/CE recante attuazione del regolamento (CE) n. 2006/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla cooperazione tra le autorit nazionali responsabili dellesecuzione della normativa che tutela i consumatori per quanto concerne lassistenza reciproca [notificata con il numero C(2011) 1165] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2011/141/UE) (GUUE L 59/2011)

DECISIONE della Commissione del 3 marzo 2011 che modifica la decisione 97/80/CE recante norme dapplicazione della direttiva 96/16/CE del Consiglio, relativa alle indagini statistiche da effettuare nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari (Testo rilevante ai fini del SEE) (2011/142/UE) (GUUE L 59/2011)
TUTELA DELLA SALUTE PARERE della Commissione a norma dell'articolo 294, paragrafo 7, lettera c), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea sugli emendamenti del Parlamento europeo alla posizione del Consiglio in prima lettura riguardante la proposta di Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l'applicazione dei diritti dei pazienti relativi all'assistenza sanitaria transfrontaliera COM(2011) 90 definitivo
POLITICA EUROPEA DI SICUREZZA COMUNE RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni riguardante l'applicazione dello strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare Prima relazione: programmi annuali d'azione per il 2007, 2008 e 2009 SEC(2011) 284 definitivo COM(2011) 111 definitivo
HOME
APPROFONDIMENTI
POLITICA REGIONALE A SOSTEGNO DELLE PARI OPPORTUNITA
Il Fondo di coesione dellUnione europea comprende una clausola sulluguaglianza tra i sessi e la non discriminazione, nonch un requisito che prevede che gli Stati membri si dotino di enti responsabili della promozione delle pari opportunit nella programmazione dei fondi. I fondi regionali per migliorare la disponibilit di servizi di assistenza per l'infanzia e facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro alle donne, promuovendo cos il reale sviluppo delle pari opportunit,vengono utilizzati in maniera trasversale in tutti i paesi dellUE, finanziando progetti in Svezia quanto in Romania, Austria e Danimarca.
PARTECIPAZIONE GRATUITA VINEXPO 2011
L'OIGA (Osservatorio per l'imprenditorialit giovanile in agricoltura), con il contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, offre l'opportunit a 30 giovani titolari di imprese agricole operanti nel settore della produzione del vino e delle sostanze liquorose, di partecipare gratuitamente alla manifestazione fieristica Vinexpo 2011 che si svolger dal 19 al 23 giugno p.v. a Bordeaux (Francia).
Lo scopo promuovere l'imprenditoria agricola giovanile e accrescere l'interesse dei giovani verso il settore primario presentando aziende agricole meritevoli.
Possono partecipare alla selezione i giovani titolari di imprese agricole che svolgono attivit di impresa sul territorio italiano, che abbiano la qualifica di imprenditore agricolo o coltivatore diretto e un'et inferiore ai quarant'anni al momento della presentazione della domanda.
La scadenza per la presentazione delle domande fissata al prossimo 31 marzo.
Per inviare la propria candidatura:
- OIGA:
www.oigamipaf.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/
- Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali:
www.politicheagricole.gov.it/SviluppoRurale/GiovaniAgricoltura/BandiOIGA-vigore/40_20110224_BandoG_SR_4393_OIGA_partecipazione_vinexpo_bordeaux.htm
DIRETTIVA 2011/7/UE CONTRO I RITARDI NEI TEMPI DI PAGAMENTO
Nelle transazioni commerciali tra operatori economici e tra questultimi e amministrazioni pubbliche, spesso i pagamenti sono effettuati pi tardi di quanto stabilito nel contratto o nelle condizioni generali concordate negli scambi: questi ritardi condizionano negativamente la liquidit e complicano la gestione finanziaria delle aziende. Inoltre compromettono la competitivit e la redditivit delle imprese nel momento in cui il creditore si ritrova a ricorrere ad un finanziamento esterno.
Sulla Gazzetta Ufficiale dellUnione Europea L 48/1 del 23 febbraio 2011 stata pubblicata la nuova direttiva del 16 febbraio 2011, n. 2011/7/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, sul contrasto ai ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, in vigore dal prossimo 15 marzo.
Lobiettivo del nuovo atto comunitario di ridurre i termini contrattuali di pagamento (rapporti commerciali tra imprese, o imprese-PA) entro 30gg., o 60gg. in caso di accordo tra le parti, oggi non di fatto rispettati malgrado la precedente direttiva 2000/35/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla stessa tematica. Altro obiettivo la riduzione dei ritardi rispetto ai termini di pagamento fissati contrattualmente, rendendo tale pratica non conveniente con la fissazione di interessi moratori molto pi elevati di quelli ordinari (l8% in pi del tasso di riferimento della BCE).
Il fondamento della lotta contro i ritardi dei pagamenti nelle transazioni commerciali trova fondamento nellart. 114.1 del trattato sul Funzionamento dellUnione Europea, in materia di riavvicinamento delle legislazioni: concetto ripreso anche nelle Comunicazioni Una corsia preferenziale per la piccola impresa Alla ricerca di un nuovo quadro fondamentale del 25 giugno 2008 e Un piano europeo di ripresa economica del 26 novembre 2008 della Commissione Europea.
AGENDA DIGITALE: COME IL CLOUD COMPUTING PU CONTRIBUIRE ALLA COMPETITIVIT DELLEUROPA
Il vice-Presidente della Commissione Europea per lAgenda Digitale Neelie Kroes ha visitato il 2 e 3 marzo la fiera informatica CeBIT2011 ad Hannover, dove il tema principale stato il cloud computing: questultimo il termine usato quando utenti come aziende e amministrazioni pubbliche, usando reti come internet, accedono a dati e a software di computer situati altrove (fino allaltro capo del mondo). un concetto chiave per permettere alle tecnologie informatiche ad aiutare le imprese europee specialmente le PMI a ridurre drasticamente i costi, ed a aiutare le pubbliche amministrazioni ad abbassare i costi dei servizi per i cittadini. La promozione del cloud computing in Europa pertanto un importante obiettivo dellAgenda Digitale.
Un altro grande vantaggio del cloud computing per le imprese e PA che non avranno pi bisogno di installare software sulle proprie attrezzature informatiche, n dover gestire larchiviazione di grandi quantit di dati da sole. Potranno invece beneficiare dellaccesso remoto, tramite reti informatiche, a software di qualit e sistemi di archiviazione di dati gestiti da esperti informatici esterni con la conseguenza di avere sistemi informatici pi efficienti e meno costosi.
Tra i progetti UE nellambito del cloud computing troviamo:
RESERVOIR
Il progetto RESERVOIR studia la maniera di sviluppare uninfrastruttura di cloud computing europea. Il progetto di ricerca si basa sullo sviluppo di software che renda disponibili risorse informatiche poco usate da vari utenti e li offra come servizio ad aziende e PA che hanno invece bisogno di ulteriori risorse. Lo scopo quello di permettere alle aziende di rendere disponibile il loro surplus di capacit informatiche come cloud computing: potenzialmente tramite il progetto RESERVOIR ogni impresa pu trasformarsi in fornitore di servizi cloud.
Il progetto seguito da imprese, universit, centri di ricerca in Belgio, Francia, Germania, Israele, Italia, Spagna, Svizzera e Regno Unito ed finanziato dal Settimo Programma Quadro del CORDIS con 10.5 milioni di euro con date febbraio 2008 - marzo 2011.
Sito Internet http://www.reservoir-fp7.eu/
OPTIMIS
Il progetto OPTIMIS ha lo scopo di creare componenti software destinati a sviluppare tecnologia cloud per aiutare le PMI a distribuire, sviluppare, avviare, controllare e gestire applicativi da remoto tramite questa stessa tecnologia. Secondo studi recenti, il mercato per questo tipo di software genera attorno i 92 milioni di euro ed previsto a triplicare entro il 2013.
Il progetto seguito da universit e centri di ricerca in Germania, Grecia, Spagna, Svezia e Regno Unito, finanziato dal Settimo Programma Quadro del Cordis con 7,1 milioni di euro con date giugno 2010 maggio 2013.
Sito Internet http://www.optimis-project.eu/
CONTRAIL
Il progetto CONTRAIL studia nuovi metodi per aiutare le aziende a essere fornitrici di servizi cloud nei momenti di bassa attivit informatica, e allo stesso tempo di esserne clienti nei momenti di piena attivit.
Il progetto seguito da universit, centri di ricerca e PMI in Francia, Germania, Italia, Olanda, Slovenia e Regno Unito, finanziato dal Settimo Programma Quadro del Cordis con 8,3 milioni di euro con date ottobre 2010 settembre 2013.
Sito internet: http://contrail-project.eu/
Ulteriori informazioni:
CeBIT 2011 http://www.cebit.de/home
Sito Commissione Agenda Digitale http://ec.europa.eu/information_society/digital-agenda/index_en.htm
Sito Commissione Neelie Kroes http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/kroes/index_en.htm
Twitter di Neelie Kroes http://twitter.com/neeliekroeseu
267 MILIONI DI EURO PER PROGETTI SULLAMBIENTE
Lo scorso 1 marzo la Commissione europea ha deciso di mettere a disposizione 267 milioni di euro per nuovi progetti sull'ambiente, attraverso il programma LIFE+, inviando a presentare proposte progettuali entro il 15 luglio. Per inviare le proprie candidature si prega di visitare il sito: http://ec.europa.eu/environment/life/funding/lifeplus.htm . Sono ammesse proposte riguardanti tre tematiche. La prima riguarda Natura e biodiversit, e guarda alla conservazione delle specie e degli habitat in pericolo, con l'obiettivo di arrestare la perdita di biodiversit e prevede cofinanziamenti fino al 75% per le specie e gli habitat prioritari. La seconda, politica ambientale e governance, comprende i progetti che migliorano l'attuazione della legislazione europea in materia ambientale, con cofinanziamenti massimo del 50%. Infine, nella parte informazione e comunicazione dell'iniziativa rientrano progetti come campagne di comunicazione e sensibilizzazione in materia ambientale, protezione della natura o conservazione della biodiversit. Per ulteriori informazioni su LIFE+: http://ec.europa.eu/life.
REVISIONE DELLO SMALL BUSINESS ACT PER RAFFORZARE LE PMI
Nelle scorse settimane la Commissione europea ha presentato una panoramica dei progressi compiuti negli ultimi anni nell'attuazione dello Small Business Act (SBA), in occasione della revisione del testo, presentata a Roma da Tajani; si intende infatti dare un segnale forte alle piccole e medie imprese europee, la cui internazionalizzazione pu giocare un ruolo importante anche nei difficili equilibri che stanno scuotendo il Maghreb ed il Medio Oriente. Le priorit delle azioni messe in campo tra il 2008 e 2010 riguardano la semplificazione amministrativa, un miglior accesso al credito per le PMI ed il sostegno a un pi agevole accesso ai mercati. I casi di misure virtuose sono presenti in un compendio sull'applicazione dello SBA, al seguente link: http://ec.europa.eu/enterprise/policies/sme/small-business-act/ . Finora circa 100.000 PMI europee hanno beneficiato degli strumenti finanziari del Programma europeo per la competitivit e l'innovazione, ed altre 200.000 dovrebbero beneficiarne entro il 2013. Sono state inoltre semplificate le norme sull'accesso delle PMI agli appalti pubblici. Per facilitare l'accesso al credito la Commissione europea introdurr schemi di garanzie sui prestiti delle PMI che sosterranno gli investimenti, la crescita, l'innovazione e la ricerca; gli Stati dell'UE dovranno eliminare le incongruenze nei sistemi fiscali per evitare ogni rischio di doppia tassazione, e creare degli sportelli unici dove le PMI possono richiedere finanziamenti europei, nazionali e locali.
DONNE ED IMPRESE IN UNIONE EUROPEA
Nel mese di settembre 2010 la Commissione europea ha deciso di lanciare una Strategia per la parit tra donne e uomini, che intende esaminare iniziative mirate al miglioramento della parit di genere nei processi decisionali, promuovendo una maggiore parit nel processo decisionale e nellaspetto economico della questione, che presenta disparit anche a livello di retribuzione tra generi. Il rapporto sulla parit di genere sottolinea inoltre che, nonostante la generale tendenza positiva, i progressi restano assai lenti. Il divario tra il tasso di occupazione femminile e maschile nell'Unione europea si ridotto nel 2009-2010, passando dal 13,3% al 12,9%, con un tasso di occupazione femminile oggi pari al 62,5%. La Commissione europea, che sta lavorando per migliorare la situazione, avr uno scambio di opinioni con le imprese e le parti sociali per appurare quali misure abbiano preso o intendano prendere in un futuro e nei prossimi 12 mesi far un monitoraggio dei progressi compiuti, valutando in seguito se siano necessarie altre misure.
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Bando pubblico per la concessione di contributi per servizi di consulenza finalizzati allottenimento di certificazioni da parte di piccole e medie imprese. Programma Operativo Regionale (POR) Obiettivo Competitivit Regionale e Occupazione (CRO) parte FESR (2007-2013).
Per ulteriori informazioni: http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Contributi+Servizi+Consulenza+PMI.htm
Interreg IV C: apertura bando dal 1 dicembre 2010 al 1 aprile 2011.
Per ulteriori informazioni: http://i4c.eu/fourth_call.html
Programma di Sviluppo rurale 2007 - 2013. Misura 112 Insediamento di giovani agricoltori - Pacchetto giovani B.
Per ulteriori informazioni: http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Programma+Sviluppo+Rurale+2007-2013.htm
Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Presentazione domande misura 211 - Indennit a favore degli agricoltori delle zone montane.
Per ulteriori informazioni: http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Programma+Sviluppo+Rurale+2007-2013.htm
Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2007-2013.
Proroga riguardante il bando di apertura termini di cui alla DGR n. 199/2008 misura 121PIF Ammodernamento delle aziende agricole.
Proroga fino al 31 marzo 2011 ai termini di scadenza per lesecuzione delle iniziative gi fissati con deliberazione n. 199/2008 e successive modifiche ed integrazioni, limitatamente agli investimenti strutturali e misti in zone non di montagna in corso di realizzazione mediante la misura 121PIF Ammodernamento delle aziende agricole.
Per ulteriori informazioni: http://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=227184
GUIDA AI FINANZIAMENTI DELL'UNIONE EUROPEA
Si informa che sul sito di Eurosportello del Veneto disponibile la Guida ai finanziamenti dell'Unione Europea 2010.
Per scaricarla: http://www.eurosportelloveneto.it/pubblicazioni/Guida2010.pdf
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Sviluppo delle Risorse Umane (POS DRU)
LAM POSDRU ha effettuato pagamenti per 199 milioni di RON, corrispondenti ai pre-finanziamenti sollecitati sino al 16 febbraio 2011
Secondo un comunicato ufficiale dellAM POSDRU, in data 1 marzo 2011 sono stati effettuati i bonifici relativi a 358 richieste di finanziamento per un valore totale pari a 199.279.080 RON. Tale somma corrisponde alle richieste ricevute dallAutorit di Management entro il 16 febbraio 2011.
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
Aperte le linee di finanziamento per il turismo rurale e la crescita del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali
Nel periodo 1-31 marzo 2011 si tiene la prima sessione, per lanno in corso, per la presentazione di progetti relativi alle misure di finanziamento 123 Crescita del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali e 313 Incoraggiamento delle attivit turistiche allinterno del PNDR.
Misura 123
Budget complessivo: 130 milioni di euro
Beneficiari eleggibili:
  • Persone fisiche autorizzate (PFA);
  • Microimprese, PMI e altre imprese.
La somma massima che pu essere erogata per il finanziamento di un progetto ammonta a 3 milioni di euro.
Misura 313
Budget complessivo: 85 milioni di euro, suddivisi nelle quattro componenti della misura, e cio:
Componente A: Investimenti in infrastruttura di ricezione turistica: 55,25 milioni di euro;
Componente B: Investimenti in strutture ricreative: 14,45 milioni di euro;
Componente C: Investimenti in infrastruttura turistica di piccola scala (centri turistici informativi, segnaletica turistica, etc.): 12,75 milioni di euro;
Componente D: Sviluppo e/o marketing dei servizi turistici relativi al turismo rurale: 2,55 milioni di euro.
Beneficiari eleggibili:
Microimprese;
Persone fisiche (registrate come agenti economici) che si impegnino, entro la data di firma del contratto di finanziamento, a registrarsi come PFA e a funzionare come microimprese;
Comuni;
Associazioni di Sviluppo intracomunitario realizzate esclusivamente tra comuni;
ONG.
La somma massima che pu essere erogata per il finanziamento di un progetto ammonta a 200.000 euro.
Varie
A fine gennaio la Romania ha assorbito circa il 10% dei fondi strutturali
A fine gennaio 2011 la Romania ha assorbito il 9,34% dei fondi strutturali e di coesione disponibili nel periodo 2007-2013. Il totale dei pagamenti effettuati ai beneficiari ammonta a 8,021 miliardi di RON, dei quali per, pi della met, sono prefinanziamenti erogati per limplementazione dei progetti.
La quantit maggiore di fondi stata assorbita dal POR (2,69 miliardi di RON) e dal POS DRU (2,28 miliardi di RON). Per questi due programmi operativi il grado di assorbimento pari a 15,86% e 14,95%.
Nel primo mese del 2011 sono stati presentati 327 progetti, ne sono stati approvati 392 e sono stati firmati 118 contratti di finanziamento (in modo particolare nel POS CCE e nel POS DRU).
Su un totale di 27.000 progetti presentati dal 2007 ad oggi, allinterno 7 Programmi Operativi, soltanto 6.604 progetti sono stati approvati (i contratti di finanziamento firmati ammontano complessivamente 5.139).
La Norvegia offre alla Romania 305 milioni di euro (a fondo perduto)
Nel periodo 2012-2014 la Norvegia conceder alla Romania un contributo a fondo perduto pari a 305 milioni di euro, attraverso il Meccanismo Finanziario dello Spazio Economico Europeo (SEE) e il Programma di Cooperazione Norvegese.
Si tratta della seconda tornata di progetti finanziati attraverso i summenzionati programmi; nel periodo 2009-2011 sono gi stati erogati 98,5 milioni di euro che hanno reso possibile limplementazione di 69 progetti di sviluppo economico e sociale.
Il Programma di Cooperazione Norvegese ha finanziato 29 progetti (per una somma complessiva di 48 milioni di euro) dei quali 14 si indirizzavano al settore produttivo sostenibile, 7 alla protezione dellambiente, 5 alla salute e allassistenza sociale e 3 allefficienza energetica. Limplementazione di questi progetti si concluder, nella quasi totalit dei casi, entro aprile di questanno.
Il Meccanismo Finanziario SEE ha finanziato invece 40 progetti (per un valore complessivo di 50,5 milioni di euro: 47,5 milioni di euro erogati dalla Norvegia, il resto da Islanda e Liechtenstein), cos ripartiti:
  • 10 progetti nel settore dellambiente;
  • 6 progetti per valorizzare il patrimonio culturale;
  • 13 progetti nel settore delle risorse umane;
  • 11 progetti nel settore sanitario e della tutela dei bambini.
Laccordo di collaborazione tra Romania e SEE risale al 2007. Attraverso di esso i tre paesi che non sono membri UE Norvegia, Islanda e Liechtenstein, ma che sono parte del Mercato Interno Comune, offrono un supporto finanziario alla Romania nel suo processo di integrazione economica e sociale.
Nel periodo 2004-2011 tale paesi hanno erogato ai 12 nuovi stati membri, oltre che a Spagna, Portogallo e Grecia, una somma pari a 1,3 miliardi di euro.
Tale somma salir a 1,79 miliardi di euro nel periodo 2011-2014.
Le trattative tra i rappresentanti dei due programmi con lAutorit di Coordinamento degli Strumenti Strutturali (ACIS) sono state avviate nellautunno 2010 e si concluderanno questanno, in modo tale che i fondi siano disponibili gi dallanno prossimo.
HOME
SPORTELLO BALCANI
INTERVENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA PER SLOVENIA E CROAZIA
Nei giorni scorsi la Commissione europea ha proposto di aiutare la Slovenia e la Croazia nel fronteggiare le inondazioni dello scorso settembre, erogando dei fondi rispettivamente di 7,46 e di 1,17 milioni di euro, gestiti dal fondo di solidariet dellUnione europea, che serviranno a finanziare delle misure urgenti a livello regionale e locale di ripristino delle aree danneggiate.
CROAZIA, RISCHIO RITARDO NELLA CONCLUSIONE DEI NEGOZIATI DI ADESIONE
La Commissione europea, in un suo rapporto intermedio adottato lo scorso 2 marzo, ha constatato che la Croazia ha fatto dei progressi considerevoli in materia di riforma della giustizia, di lotta alla corruzione ed in molti altri ambiti ma resta tuttavia ancora lontana dal soddisfare tutte richieste previste per la chiusura dei negoziati di adesione, in particolare per quanto riguarda la giustizia ed i diritti fondamentali. Il responso della Commissione ha colpito duramente la Croazia, che si aspettava di concludere i negoziati di adesione entro giugno 2011; il Paese ha chiuso infatti 28 dei 35 capitoli. Sar necessario che il governo si impegni ancora e compia questi ultimi sforzi rapidamente, dato che la prossima conferenza di adesione con la Croazia stata fissata per il prossimo 19 aprile, data in cui dovrebbero essere chiusi altri capitoli.
MONTENEGRO, PRESENTAZIONE DEL PRESIDENTE IN COMMISSIONE EUROPEA
Lo scorso 3 e 4 marzo il Presidente della Commissione europea ed il Commissario allallargamento hanno incontrato e dato il benvenuto al nuovo primo ministro del Montenegro, Igor Lukić, che ha sottolineato come il Montenegro sia determinato a perseguire e raggiungere gli obiettivi posti dalla Commissione europea. Il Presidente della Commissione europea ha inoltre evidenziato che il paese ad un punto decisivo per quanto riguarda lo status di paese candidato.
SERBIA - KOSOVO, RAFFORZATA PROSPETTIVA DI INTEGRAZIONE
Negli scorsi giorni ha preso il via a Bruxelles il dialogo fra Belgrado e Pristina, destinato a rafforzare la prospettiva europea sia della Serbia che del Kosovo, a promuovere la cooperazione regionale ed a migliorare la vita quotidiana delle popolazioni serba e albanese. Entrambi gli interlocutori hanno dichiarato che ci vorr tempo e pazienza per ottenere risultati e che lesito dei dialoghi non si pu dire sicuro n di facile conseguimento. Uno dei punti di maggiore incertezza dellintero processo negoziale la questione dello status e dell'indipendenza del Kosovo, tema ancora di grandi attriti tra i due paesi
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
OPPORTUNITA DI LAVORI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE ZONE COSTIERE DI NEW YORK
Presentato dal sindaco di NY Michael R. Bloomberg il progetto per lo sviluppo sostenibile dei litorali e dei corsi dacqua di New York City. Per riavvicinare i newyorkesi allacqua e rilanciare e promuovere limmagine di una citt lambita dallacqua, nei lungomari di New York City verranno creati nuovi parchi, nuove attivit industriali e nuove zone residenziali; inoltre verranno promossi il trasporto via acqua, le attivit ricreative e di svago acquatiche e gli habitat naturali. Il piano di sviluppo ha due componenti: un programma di azione triennale che comprende il finanziamento di 130 progetti che vanno, dallo sviluppo di oltre 50 ettari di parchi sul litorale, alla creazione di 14 nuove aree waterfront e all'avviamento di nuovi servizi di traghetto per pendolari; e la Vision 2020: New York City piano globale Waterfront, che prevede lo sviluppo di 520 miglia di litorale nel prossimo decennio. Per la prima componete, e prevista la creazione di 13.000 posti di lavoro pi almeno 3.400 nel settore marittimo e industriale.
GARA DAPPALTO PER LA FORNITURA DI LAVORI INFRASTRUTTURALI DI RIQUALIFICAZIONE A WILLETS POINTS (QUEENS)
Il 9 marzo u.s. e stata indetta una gara dappalto per la fornitura di lavori infrastrutturali a Willets Point; si tratta della ricostruzione dei sistemi di drenaggio situati nella 126a Strada e della costruzione di un sistema fognario principale. Queste opere di ammodernamento delle infrastrutture sono necessarie per la riqualificazione di Willets Point, che storicamente privo di infrastrutture di base. Il bando di gara stato indetto da Hunter Roberts, direttore dei lavori del Comune per le infrastrutture Willets. Il budget per ciascuno dei due progetti di circa 10 milioni di dollari.
Attualmente si sta procedendo con la fase 1 che prevede a) il risanamento di 20,2 ettari, su cui si trovano abitazioni, aree commerciali, un albergo, e di 2 ettari di spazio aperto; b) le migliorie necessarie per le infrastrutture. Il 90% della superficie in Fase 1 e controllata dal Comune si calcola che in tale fase si creeranno.800 posti di lavoro fissi 4.600 nel settore edile.
HOME
SPORTELLO APRE
GREEN PAPER: FROM CHALLENGES TO OPPORTUNITIES: TOWARDS A COMMON STRATEGIC FRAMEWORK FOR EU RESEARCH AND INNOVATION FUNDING
Il 9 febbraio la CE ha pubblicato il green paper From Challenges to Opportunities: Towards a Common Strategic Framework for EU Research and innovation funding ed ha aperto in concomitanza una consultazione pubblica sul tema. Il Green Paper delinea alcune opzioni per rafforzare l'efficacia dei fondi europei destinati della ricerca e all'innovazione.
L'obiettivo di focalizzarsi sulle priorit di Europa 2020 e dell'Innovation Union.
La CE auspica quindi di convogliare all'interno di un unico Quadro Strategico Comune gli attuali programmi e strumenti finanziari per la ricerca e linnovazione, nel rispetto delle loro caratteristiche.
La consultazione aperta fino al 20 maggio: http://ec.europa.eu/research/csfri/index_en.cfm
BANDI PER L EUROPEAN COOPERATION IN SCIENCE AND TECHNOLOGY (COST)
La Commissione Europea ha pubblicato un invito a presentare proposte per lEuropean Cooperation in Science and Technology (COST).
COST non finanzia progetti di ricerca in quanto tale, ma piuttosto si propone di incentivare reti di ricerca che siano nuove, innovative ed interdisciplinari in Europa.
Il programma COST articolato in 9 settori:
  • Biomedicine and Molecular Biosciences
  • Food and Agriculture
  • Forests, their Products and Services
  • Materials, Physics and Nanosciences
  • Chemistry and Molecular Sciences and Technologies
  • Earth System Science and Environmental Management
  • Information and Communication Technologies
  • Transport and Urban Development
  • Individuals, Societies, Cultures and Health
COST invita a presentare proposte per azioni che contribuiscano allo sviluppo scientifico, tecnologico, economico, culturale e sociale dell'Europa.
I bandi aperti per le azioni COST sono consultabili presso il seguente sito web:http://www.cost.esf.org/participate/open_call
BRUXELLES 24/03/2011 - CONFERENZA SULL' INCREMENTO DELLA COMPETITIVIT ATTRAVERSO LA RICERCA SUL PATRIMONIO CULTURALE
La Conferenza un'iniziativa del progetto europeo NET-HERITAGE (all' interno di ERA-NET Coordination Action). I temi della conferenza verteranno sulla dimensione economica e culturale del patrimonio culturale e sull'innovazione per la ricerca in questo campo. Uno degli obiettivi individuare le reali esigenze nella scienza e nella ricerca applicata.
Per ulteriori informazioni:
http://errin.eu/en/upload/Events/march%2011/NET-HERITAGE_conference_flyer_final_24March11.pdf
BANDO ENIAC JOINT UNDERTAKING
Il 23 Febbraio 2011 stata pubblicata la 4 Call for Proposals Eniac JU. Il budget a disposizione per il 2011 di 18,7M : http://www.eniac.eu/web/calls/ENIACJU_Call4_2011.php
Linvio delle proposta seguir una procedura in due fasi, con scadenze il 21 Aprile e il 16 Giugno 2011.
Per maggiori informazioni si consiglia di consultare il Programma di Lavoro 2011:
http://www.eniac.eu/web/downloads/call4a/awp2011.pdf
SMART MOBILITY CALL FOR PAPERS 2011
E stata fissata al 31 Marzo 2011 la scadenza per la presentazione degli abstract in vista della Call for Papers Smart Mobility 2011: www.smart-event.eu
Dal 21 al 23 Settembre 2011 si terr a Sophia Antolis, vicino Nizza, la Smart Mobility Conference 2011: http://www.smart-event.eu/11/call_smart_mobility_2011.pdf
La partecipazione allevento rappresenta unottima opportunit per scambiare esperienze e venire a conoscenza delle ultime tendenze per quanto riguarda la sicurezza e la convenienza nel campo dei servizi e delle applicazioni della telefonia mobile
NEWSLETTER ABEST II
AL seguente link http://download.apre.it/ABEST_28.02.pdf scaricabile il primo numero della Newsletter del progetto Abest II - The Argentine Bureau for Enhancing Cooperation with the European Community in Science, Technology and Innovation http://abest.secyt.gov.ar/en/index.php
Il progetto nato con lo scopo di rafforzare la cooperazione di lungo periodo tra Argentina, da un lato, e Unione Europea e i suoi Stati Membri, dallaltro, nei campi della scienza, dellinnovazione e della tecnologia.
Questo primo numero presenta una serie di notizie, eventi e opportunit a disposizione di ricercatori, istituti di ricerca e piccole e medie imprese argentine, nellambito della cooperazione tra Argentina e Europa, nonch un interessante resoconto sulla partecipazione argentina al 7 Programma Quadro.
6 GIORNATA EUROPEA SULLAERONAUTICA
Si terr a Madrid il 30 Marzo e il 1 Aprile 2011 la 6 Giornata Europea sullAeronautica.
http://www.aerodays2011.org/ingles/index.cfm?origen=web
Levento costituisce unottima opportunit per presentare gli ultimi risultati dei progetti di ricerca e per discutere delle future linee strategiche nel settore con portatori dinteresse (quali ministeri, agenzie e centri di ricerca) provenienti da tutta Europa.
Per registrarsi: http://www.aerodays2011.org/ingles/formulario_inscripcion.cfm
Il 30 e il 31 Marzo sar inoltre organizzato un Brokerage Event alla scopo di far interagire e sondare eventuali opportunit di collaborazione tra aziende, istituti di ricerca, universit e altre organizzazioni attive nel settore dellAeronautica.
http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/public/bemt/home.cfm?EventID=2541
ICT PROPOSER DAY
Si informa che, con lorganizzazione della Presidenza di turno ungherese, l ICT Proposer Day 2011 si terr il 19 e 20 Maggio a Budapest.
http://ec.europa.eu/information_society/events/ictproposersday/2011/index_en.htm
Levento, a cui parteciperanno circa 2.500 portatori dinteresse del settore ICT e un centinaio di funzionari della Commissione, costituisce unottima occasione per avviare attivit di networking e sondare eventuali possibilit di collaborazioni.
Nel corso della due giorni saranno approfonditi gli obiettivi e i temi del Programma di Lavoro ICT 2011-2012. Sar inoltre possibile esporre brevi presentazioni delle proprie idee progettuali e scambiare idee e esperienze con esperti e operatori del settore.
La registrazione libera e sar aperta dal mese di marzo.
http://ec.europa.eu/information_society/events/ictproposersday/2011/register/index_en.htm
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
opportunita' di stage
EMEA:TUTELA DELLA SANIT, LONDRA
L'Agenzia europea per i medicinali (EMEA) un organo decentrato dell'Unione Europea con sede a Londra. Il suo compito principale di tutelare e promuovere la sanit pubblica e la salute degli animali mediante la valutazione ed il controllo dei medicinali per uso umano e veterinario.
L'EMEA responsabile della valutazione scientifica delle domande finalizzate ad ottenere l'autorizzazione europea di immissione in commercio per i medicinali (procedura centralizzata). Nell'ambito della procedura centralizzata, le aziende presentano all'EMEA un'unica domanda di autorizzazione all'immissione.
EMEA organizza tirocini durante l'anno. Lo scopo del tirocinio quello di fornire una visione globale delle attivit dell'organizzazione e di far percepire il suo ruolo all'interno l'Unione Europea. Il tirocinante avr la possibilit di acquisire delle elevate competenze pratiche ed una esperienza professionale di primo livello.
I tirocini hanno durata di 6/9 mesi. Il programma di tirocinio indirizzato a giovani laureati e a chi all'inizio della carriera professionale. EMEA riceve una media di 400 candidature l'anno ed in grado di offrire solo un numero limitato di tirocini. Non in grado di rispondere alle candidature scartate.
Requisiti del tirocinante:
  • laurea
  • studi e competenze riferite al settore medico, alla medicina, alla settore farmaceutico, alla chimica
  • buona conoscenza della lingua inglese
E' prevista una borsa per coprire tutte le spese di 1250 GBP netti al mese. Le spese di viaggio sono pagate.
Per inoltrare la candidatura, andare all'indirizzo web: http://www.emea.europa.eu/htms/general/admin/recruit/trainees.htm
Prossime scadenze del bando:
  • 15 giugno 2011 (tirocinio che inizia nel marzo 2010)
  • 15 novembre 2011 (tirocinio che inizia nell'ottobre 2010)
EMEA
7 Westferry Circus
Canary Wharf
UK- London E14 4HB
tel.: 00 44 (0) 20 74 18 84 87
fax. 00 44 (0) 20 74 18 86 60
traineeship@emea.europa.eu
www.emea.europa.eu
BUONO A SAPERSI
QUADRO EUROPEO DELLE LINGUE
Il Consiglio dEuropa, in collaborazione con ALTE (Association of Language Testers in Europe, www.alte.org ), ha redatto il Quadro Comune Europeo di riferimento per le competenze comunicative nelle lingue straniere (Common Framework of Reference for Language Learning and Teaching), dove si stabiliscono i descrittori di competenze/capacit, articolati in tre livelli, ognuno dei quali articolato in due sottolivelli.
A1 Breakthrough (livello introduttivo o di scoperta)
A2 Waystage (livello intermedio o di sopravvivenza)
B1 Threshold (livello di soglia che conclude la fase elementare)
B2 Vantage (livello avanzato o indipendente)
C1 Effectiveness (livello di efficienza operativa con piena autonomia)
C2 Mastery (livello avanzato, padronanza della lingua estesa alle situazioni pi complesse)
Gli istituti di cultura stranieri sono responsabili per la certificazione linguistica.
www.britishcouncil.org/it/italy
www.alliancefr.it
http://diplomas.cervantes.es
www.goethe.de
www.osd.at
Il servizio Informacitt del comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con l'Associazione Eurocultura, organizza:
Moving the world
Lavoro stagionale in Europa
17 marzo 2011 alle ore 20.30
Informacitt, Piazzale Trento 9/A Bassano del Grappa
relatore: Bernd Faas
Le opportunit sono del lavoro stagionale sono tante in Europa: receptionist negli alberghi spagnoli, animatore nei villaggi turistici francesi, istruttore sportivo sulle spiagge tedesche, cameriera in un parco di divertimento inglese, barista nelle discoteche olandesi, comessa ovunque nei supermercati ed ancora: magazziniere, segretaria sostitutiva, guida turistica, raccolta della frutta.
Il mondo estivo delle centinaia di migliaia di opportunit caratterizzato da un fattore fondamentale: il tempo giusto. Chi non si attiva nel momento giusto, con grande probabilit rimane con le mani vuote; oppure, nel migliore dei casi, si deve accontentare delle briciole avanzate da chi stato pi tempestivo.
Il relatore Bernd Faas incontro indica durante la conferenza le strade utili per verificare la fattibilit del proprio desiderio fornendo le informazioni e i consigli giusti.

La partecipazione gratuita.
Informazioni:
Informacitt Bassano del Grappa (VI)
tel. 0424-237584

informacitta@comune.bassano.vi.it
www.comune.bassano.vi.it
Il servizio Informacitt del comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con l'Associazione Eurocultura, organizza:
Moving the world
Volontariato nel mondo
31 marzo 2011 alle ore 20.30
Informacitt, Piazzale Trento 9/A Bassano del Grappa
relatore: Bernd Faas
Il mondo del volontariato ha mille articolazioni e si presta mirabilmente ad esaudire le esigenze di chi intende fare unesperienza allestero. Offre delle opportunit brevi durante le vacanze, ma pu essere anche la soluzione adatta per chi investe su se stesso per un anno intero oppure per chi vuole sfruttare la propria esperienza professionale per un periodo lungo.
I settori in cui possibile impegnarsi sono i pi vari: vanno dalla tutela dellambiente al lavoro nel sociale, dalla difesa dei diritti umani, dei bambini e delle donne alla medicina e allassistenza sanitaria, dalla costruzione edile alleducazione e allinsegnamento, dallambito culturale a quello agricolo.
Se guardiamo alle attivit concrete possiamo trovare: assistere in ospedale i malati di Aids, raccogliere fondi per unassociazione animalista, fare laiutante ranger in un parco nazionale, accompagnare un gruppo di bambini disabili nella loro vacanza estiva, lavorare in ufficio per un ente culturale che sta preparando una mostra, collaborare in campagna alle coltivazioni biologiche, partecipare ad uno scavo tra i resti di unantica civilt, organizzare la vita in un campo di rifugiati di guerra oppure costruire canali di irrigazione nel deserto.
La partecipazione gratuita.
Informazioni:
Informacitt Bassano del Grappa (VI)
tel. 0424-237584

informacitta@comune.bassano.vi.it
www.comune.bassano.vi.it
Mobilit Internazionale
Seminario per orientatori e docenti
29 e 30 marzo 2011, Vicenza
Lavoro stagionale e qualificato, stage, volontariato, formazione professionali, scambi culturali, corsi di lingua allestero: sempre pi utenti allo sportello vogliono sapere le opportunit allestero per rafforzare le competenze personali e professionali.
La prima giornata del seminario dedicata al processo di orientamento cio capire lutente, verificare il livello linguistico ed i tempi di attuazione, pianificare un percorso adeguato allindividuo. La seconda invece mette al centro, suddivisi per attivit, le fonti in Italia ed allestero necessari per consigliare in modo giusto, da agenzie del lavoro a borse di studio, da associazioni professionali a quelle culturali, da siti Internet a programmi europei.
Tramite i case study Trovare lavoro nel Regno Unito, Trovare lo stage in Germania, Opportunit nel volontariato e Scegliere un corso di lingua si approfondisce i settori pi importanti della mobilit internazionale per lutenza allo sportello.
Destinatori: orientatori professionali che operano negli Informagiovani, nelluniversit, nella scuola, nei Centri per l'Impiego, nelle istituzioni e negli enti economici.
Docente: Bernd Faas opera da oltre 20 anni nel settore della mobilit internazionale. La sua esperienza professionale riguarda l'orientamento, la preparazione e la realizzazione di attivit nell'ambito di lavoro, stage, formazione e volontariato all'estero. responsabile editoriale di Ora di Muoversi - Lavoronotizie, l'unica rivista italiana dedicata alla mobilit internazionale. Svolge attivit di consulenza individuale e di gruppo, tiene corsi e conferenze in Italia e allestero presso universit, Informagiovani, Centri per l'impiego e enti di formazione.
Quota di partecipazione: 300,00 (escluso IVA del 20%).
Per ulteriori informazioni:
www.eurocultura.it > seminari
Tutto l'estero in .pdf
L'estero a portata di mano tre volte al mese con la rivista Ora di Muoversi di Eurocultura. Occasioni da prendere al volo, informazioni per pianificare la permanenza allestero con successo, i consigli dei career counsellor, i settori pi promettenti per diplomati e laureati, le tendenze nei vari mercati del lavoro europei, la candidatura perfetta nelle varie lingue, le modalit per emigrare, i siti utili per trovare il lavoro stagionale durante lestate.
Nel numero del 11 di marzo si parla tra altro di:
  • Germania. Politica della ricerca
  • Trasporto e logistica nel Regno Unito
  • Lavoro stagionale nel Regno Unito
  • Master allestero. Oltre la laurea triennale
  • Le offerte in tutto il mondo per lavoro, stage, studio e volontariato
Ora di Muoversi: 30 pagine piene di informazioni utili per chi vuole andare all'estero. Ora di Muoversi compreso nella quota associativa annua di Eurocultura che di soli 15 Euro (enti 30 Euro).
www.eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XV N 5 2011
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto , Sara Codognotto , Rossana Colombo , Beatrice De Bacco, Laura Manente , Filippo Mazzariol ,
Matteo Peri , Daniela Nardello , Brankica Raskov , Samuele Saorin , Dubravka Skopac, Alberto Tebaldi,
Alessandra Vianello , Alessandro Vianello

HOME