<
n° 6
30/3/2018
EUROSPORTELLO INFORMA

n 6
30 marzo 2018


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

news - eventi
I nuovi Bandi per la ristrutturazione degli edifici pubblici alla luce dell'introduzione dei CAM - nuove opportunit che richiedono nuove conoscenze e capacit da parte delle aziende ed organizzazioni del settore edile
10 aprile 2018, 14.30 - 18.30
Palazzo Grandi Stazioni
Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio 23
Sala polifunzionale

Il seminario si inquadra nell'ambito del progetto MED 2014/2020 "Graspinno" co-finanziato dalla Commissione europea sul settore delle Energie Rinnovabili e degli Acquisti verdi della Pubblica amministrazione in ambito di edilizia pubblica (Green Public Procurement ), in cui la Regione Veneto e Unioncamere Veneto, entrambe partner di progetto, hanno dato vita al Living Lab "Rise Public - Substainable renovation of public buildings", finalizzato a migliorare le condizioni di contesto e le conoscenze per la sostenibilit delle ristrutturazioni di edifici pubblici.
I posti disponibili sono limitati, la conferma dell'iscrizione avverr in base a criteri cronologici.
Per ulteriori informazioni: Roberta Marciante, tel.041 0999 311, e-mail unione@ven.camcom.it.
Consulta l'agenda
.
Iscriviti
SAVE THE DATE: II Workshop Nazionale La Ricerca Biotech per la competitivit delle imprese Focus su Ecosistema Salute, Smart Food, Innovazione & Ricerca
Padova, 18 maggio 2018
A Padova il 18 maggio 2018, a partire dalle ore 9.30 presso lArea della Ricerca del CNR, Corso Stati Uniti, n.4, si terr levento:
La Ricerca Biotech per la competitivit delle imprese Focus su Ecosistema Salute, Smart Food, Innovazione & Ricerca
In particolare, il CNR attraverso i suoi tre Dipartimenti (Scienze Biomediche, BioAgroalimentare e Scienze Chimiche e Tecnologie dei Materiali intende presentare alcune iniziative originali legate allattivit dei ricercatori nel campo biotecnologico.
La giornata sar strutturata in due parti. Nella prima si affronter il tema del trasferimento tecnologico in ambito Biotech, sia attraverso la presentazione di progetti attivi (BioTTasa e Vetrina Brevetti), che con testimonianze di best practices dei settori pubblico e privato; a seguire verranno presentati alcuni esempi di tecnologie di potenziale interesse per le aziende, a cura dei ricercatori referenti.
La sessione pomeridiana sar invece dedicata agli incontri onetoone fra i ricercatori e le imprese.
Lincontro un evento aperto e senza costi di accesso. A breve sar inviato il programma definitivo con le modalit di registrazione.
ISTRUZIONI PER LE AZIENDE PER LA SELEZIONE DELLE TECNOLOGIE
Invitiamo le imprese che intendono partecipare allevento e interessate agli incontri onetoone a consultare i due Database dei Progetti:
Vetrina Brevetti- prevede lofferta di tecnologie protette da brevetto in Italia e allestero sviluppate dal CNR (sono presenti anche brevetti del Politecnico di Milano e dellUniversit di Roma Tor Vergata) in diversi ambiti fra cui anche il Biomedicale e il Biotech in genere.
E possibile accedere alle schede della Vetrina collegandosi al seguente link:
http://www.innovazione.dintec.it/servizi/imprese/brevetti/elenco.php?t=P
Per finalizzare la ricerca, sufficiente selezionare Ricerca avanzata ed inserire nel campo Ente Titolare (dal men a tendina).
BioTTasa+ - offerta di tecnologie, protette da brevetto e non, in ambito Biotech e specificamente nei seguenti settori: Diagnostica e sviluppo di farmaci innovativi; Terapia genica; Biosensori in campo agroalimentare ed ambientale; Biodiversit e Bioenergetica; Servizi per la ricerca.
E possibile accedere alle singole schede di tecnologia collegandosi al seguente link:
http://biottasadb.cbm.fvg.it
Sar possibile segnalare eventuali manifestazioni di interesse verso tecnologie ai seguenti indirizzi entro e non oltre il 6 aprile 2018:
elsa.fortuna@cnr.it

barbara.angelini@cnr.it
REACH E CLP: ASPETTI APPLICATIVI ED ADEMPIMENTI PER LE PMI IN VISTA DELLA SCADENZA 31.5.2018
MARGHERA VENEZIA, 20 APRILE 2018
ore 9,30 - Unioncamere del Veneto c/o Sala Europa via delle industrie 19/C
Il 1 giugno 2007 entrato in vigore in tutta Europa il Regolamento comunitario 1907/2006,relativo alla registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche (REACH).
Si applica a tutte le imprese (fabbricanti e importatori) che immettono sul mercato comunitario sostanze in quanto tali o in quanto componenti di una miscela o di un articolo e a tutte le imprese (utilizzatori a valle) che utilizzano sostanze chimiche nell'esercizio delle proprie attivit industriali e professionali. La gran parte delle imprese rientra nel campo di applicazione del regolamento con un livello di coinvolgimento variabile in funzione del tipo di attivit svolta.
Il 31 maggio 2018 lultima scadenza temporale prevista dal regolamento REACH: entro tale termine si completer la registrazione presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) di tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo (SEE), comprese tra 1 e 100 tonnellate l'anno.
Il regolamento 1272/2008 (CE) relativo alla classificazione, etichettatura e imballaggio (CLP), in vigore dal 2008, adegua la precedente normativa UE al GHS (Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze/miscele chimiche), un sistema delle Nazioni Unite volto a individuare le sostanze/miscele chimiche pericolose e a informare gli utenti dei relativi pericoli. I pericoli sono comunicati attraverso indicazioni e pittogrammi standard riportati sulle etichette . I regolamenti interessano tutte le sostanze chimiche: da quelle impiegate nei processi industriali a quelle utilizzate nella vita quotidiana, come le vernici e i detergenti, o quelle contenute in articoli, quali gli indumenti, i mobili, gli elettrodomestici, ecc. Il regolamento CLP entrato definitivamente in vigore il 1 giugno 2015. Il REACH e il CLP pertanto coinvolgono gran parte delle aziende che devono adeguarsi ai relativi adempimenti e scadenze.
Il seminario, organizzato da Unioncamere del Vento Eurosportello Veneto, sportello REACH per il Veneto e leader del consorzio Friend Europe della rete Enterprise Europe Network, con la collaborazione della ULSS 4 del Veneto, Dipartimento di prevenzione S.P.S.A.L, ufficio preposto dalla Regione del veneto che si occupa di Sicurezza e salute sul Lavoro e R.E.A.CH, ha lo scopo di fornire un aggiornamento e approfondimento sui due regolamenti europei.
Lobiettivo dellincontro focalizzare lattenzione sugli obblighi per le imprese in vista della imminente scadenza del 31 maggio 2018, lultima fase della Registrazione delle sostanze. Verranno illustrati i contenuti e l obbligatoriet delle Schede Dati di Sicurezza (SDS) e gli scenari di esposizione, gli obblighi riguardanti la loro corretta gestione in ambito aziendale, autorizzazioni, restrizioni ed articoli. Nel pomeriggio, le aziende che lo richiederanno entro il 9 aprile 2018, avranno la possibilit di partecipare ad un workshop che ha lo scopo di illustrare e simulare unispezione REACH e CLP al fine di preparare le imprese ai controlli delle autorit competenti.
Scarica il programma
Registrati
INNOFORM 2018 - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI TORUN (POLONIA), 25 APRILE 2018
Desideriamo informarVi che la rete Enterprise Europe Network (oltre 600 uffici presenti in pi di 52 paesi nel mondo) organizza un evento di incontri bilaterali di livello internazionale presso la fiera Innoform 2018 http://innoform.pl/gb/
Obiettivo principale dellevento di incentivare la cooperazione transnazionale e di aumentare la competitivit e la crescita delle PMI tramite lorganizzazione di incontri bilaterali nellambito di importanti eventi fieristici e convegni internazionali.
Innoform 2018 alla sua seconda edizione ed considerata la fiera pi importante della Polonia nei settori delle attrezzature e dei processi industriali e si terr dal 24 al 26 aprile a Bydgoszcz, Torun (Polonia).
In questo contesto Unioncamere del Veneto Eurosportello, quale ufficio della rete EEN per la Regione del Veneto, invita le aziende venete operanti nei settori:
  • attrezzature speciali per lindustria
  • macchinari per la lavorazione dei metalli e della plastica
  • tecnologie, strumenti e materiali per lingegneria inversa
  • tecnologie e macchinari per i processi di rimozione di rivestimento e la saldatura dei metalli
  • tecnologie e macchinari per la lavorazione della plastica
  • materiali e materie prime: acciaio, prodotti semifiniti, attuatori, impianti elettrici, elementi standard per macchinari
  • lubrificanti, refrigeranti e loro ingredienti
  • strumenti di controllo e misura
  • strumentazione di processo
  • processi per la progettazione di stampi, modelli e simulazioni
  • software (es. CAD, CAM, CAE)
  • equipaggiamenti per impianti industriali
  • industria 4.0
  • robotica industriale
  • riciclo materiali
  • economia circolare
a partecipare alla fiera INNOFORM 2018 http://innoform.pl/gb/ e al relativo evento di incontri bilaterali https://innoform-2018.b2match.io/ che si terr a Torun (Polonia) il 25 aprile 2018.
Levento offre lopportunit di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei e rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Gli incontri bilaterali tra le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda e delle richieste di collaborazione delle altre aziende verso la Vostra azienda (sezione PARTICIPANTS https://innoform-2018.b2match.io/)
Liscrizione allevento gratuita escluse le spese di viaggio e alloggio e d diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali
  • visibilit nel portale dedicato allevento https://innoform-2018.b2match.io/
  • entrata in fiera
  • assistenza prima, durante e dopo levento
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscrivervi nel sito dedicato agli incontri bilaterali
https://innoform-2018.b2match.io/ nella sezione REGISTER NOW entro il 13 aprile 2018. Il termine ultimo per selezionare richieste di incontri tra aziende il 22 aprile 2018.
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni (Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
IL POSIZIONAMENTO DEL PRODOTTO NEI FILM - OPPORTUNIT DI AUMENTARE LA RICONOSCIBILIT DEL MARCHIO IN EUROPA E ASIA NELLAMBITO DEL FAR EAST FILM FESTIVAL DI UDINE - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI UDINE, 27 APRILE 2018
Desideriamo informarVi che la rete Enterprise Europe Network (oltre 600 uffici presenti in pi di 52 paesi nel mondo) organizza un evento di incontri bilaterali di livello internazionale durante il Far East Film Festival di Udine il 27 aprile 2018 http://www.fareastfilm.com/easyne2/homepage.aspx
Il Far East Film Festival 2018 (20 edizione) si svolger a Udine dal 20 al 28 aprile 2018 con la proiezione di importanti film ed eventi dellAsia. Rappresenta quindi un esclusivo punto di vantaggio per conoscere le nuove tendenze, gli stili e i mercati dellAsia.
In questo contesto Unioncamere del Veneto Eurosportello, quale ufficio della rete EEN per la Regione del Veneto, invita gli imprenditori coinvolti nella produzione di film interessati nellofferta del posizionamento del prodotto e le aziende e le organizzazioni che cercano di aumentare la visibilit del brand dei propri prodotti e servizi in Asia ed Europa , a partecipare allevento di incontri bilaterali http://www.b2fair.com/product-placement-films che si terr a Udine il 27 aprile 2018.
Esempi di settori coinvolti:
  • comunicazione
  • prodotti di consumo
  • elettronica e computer
  • sport e tempo libero
  • gioielleria
  • elettrodomestici
  • sistema moda
  • calzature e accessori
  • agroalimentare
  • mobili per la casa
  • hotel e ristoranti
  • tessile
  • trasporti
  • finanza
  • assicurazioni
  • immobiliari
  • prodotti medicali e correlati

Gli incontri bilaterali tra le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda e delle richieste di collaborazione delle altre aziende verso la Vostra azienda (sezione CATALOGUE http://www.b2fair.com/product-placement-films )
Liscrizione allevento gratuita e d diritto a:

  • Agenda personalizzata di incontri bilaterali
  • Visibilit nel portale dedicato allevento
  • Seminario: Product placement: the legal frame of reference and success story
  • Coffee break and Networking Lunch
  • assistenza prima, durante e dopo levento
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscrivervi nel sito dedicato agli incontri bilaterali http://www.b2fair.com/product-placement-films nella sezione REGISTRATION entro l 11 aprile 2018.
Per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI: QUANDO UN VIAGGIO CAMBIA LA PROSPETTIVA
ATTIVO IL PROGRAMMA CON UNIONCAMERE VENETO ANCHE PER IL 2018
Un anno di lavoro, 25 relazioni di successo, 14 giovani nuovi imprenditori italiani andati allestero e 11 nuovi imprenditori da vari paesi dEuropa ospitati nella Regione del Veneto: sono questi i numeri raggiunti da Unioncamere Eurosportello del Veneto come centro di contatto locale per il programma Erasmus per Giovani Imprenditori nel 2017.
Sami, Giulia, Laura, Nereo, Filippo, Simone, sono i nomi solo di alcuni aspiranti o neo imprenditori che hanno svolto periodi di scambio allestero grazie all Erasmus per Giovani Imprenditori presso aziende di diversi settori, che vanno da agenzie di video editing a start up del settore food & beverage, dalla consulenza in pianificazione aziendale a studi di architettura sostenibile, ciascuno ampliando le proprie conoscenze nel settore di riferimento, imparando, ma anche offrendo il proprio contributo nel lavoro dellimpresa ospitante.
Leggi alcune delle loro storie di successo.
Al loro pari, ci sono anche Licia, Francesco, Giancarlo, Katia, Carlo, imprenditori con esperienza che stanno tuttora accogliendo, o hanno accolto lanno scorso, giovani da tutta Europa, per aiutarli nel loro percorso, avvalendosi di nuove idee e approcci e di una visione internazionale che dessero un valore aggiunto alla loro impresa. Dopo il periodo di scambio, alcuni hanno intrapreso collaborazioni commerciali o sviluppato aspetti inediti del proprio business, altri hanno avviato progetti comuni.
Il team di Unioncamere - Eurosportello del Veneto a completa disposizione per darti maggiori informazioni e supportarti a partecipare in questa iniziativa.
Guarda linfografica per vedere il percorso che ti aspetta!
Valutiamo anche profili di imprenditori esperti, relativi ad ogni settore o attivit economica, che desiderano ospitare un Neo/Aspirante Imprenditore europeo nella propria azienda senza alcun costo.
Contattaci:
Tel. +039 041 0999 411
e-mail: europa@eurosportelloveneto.it
Sito di progetto: http://www.erasmus-entrepreneurs.eu/
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Relazione annuale sull'attuazione degli strumenti dell'Unione europea per il finanziamento delle azioni esterne nel 2016 {SWD(2018)64final} COM(2018) 123 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Completare lUnione dei mercati dei capitali entro il 2019 - tempo di accelerare la realizzazione COM/2018/0114 final
Link al documento 1
Link al documento 2
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI sulla legge applicabile agli effetti patrimoniali delle operazioni su titoli {SWD(2018)52} - {SWD(2018)53} COM(2018) 89 final
AMBIENTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sugli effetti della norma ambientale Euro 5 per i veicoli della categoria L COM(2018) 136 final
Raccomandazione di DECISIONE DEL CONSIGLIO che autorizza l'avvio di negoziati su un Patto globale per l'ambiente COM/2018/0138 final
Link al documento 1
Link al documento 2
POLITICA SOCIALE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO Monitorare l'attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali {SWD(2018) 67final} COM(2018) 130 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
IN OCCASIONE DI SMAU 2018 A PADOVA
Partendo dallesperienza del bando FabLab di Regione Veneto, si analizzano i risultati raggiunti e le idee evolutive attraverso nuovi modelli di partnership pubblico privato per costituire centri di aggregazione e acculturazione digitale al servizio del cittadino, delle imprese e della PA.
http://www.adveneto2020.it/evento/dai-fablab-agli-innovation-lab-la-regione-veneto-verso-lopen-innovation/
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

sportello bruxelles

NOTIZIE DALLA sede DI BRUXELLES
Bruxelles E-commerce: ok Pe a pi trasparenza costi spedizioni pacchi
Un nuovo sito web per confrontare i prezzi per la spedizione all'estero dei pacchi e informazioni pi chiare sui costi per i consumatori sono le principali novit del pacchetto di misure sull'e-commerce, approvate dal Parlamento europeo in seduta plenaria con 604 voti a favore, 80 contrari e 12 astensioni. Sar la Commissione Ue a pubblicare su un nuovo portale i costi dei corrieri transfrontalieri pi utilizzati, con l'obiettivo di contribuire a ridurre le forti differenze tra le tariffe e di spingere gli acquisti online. Oltre due terzi dei consumatori hanno infatti dichiarato di aver rinunciato a effettuare shopping via internet a causa dei costi di spedizione transfrontalieri ritenuti troppo elevati, secondo uno studio del 2015. Il trasporto transfrontaliero costa in media dalle 3 alle 5 volte di pi di quello nazionale, a parit di servizio, secondo un'altra analisi Ue. Se sono le aree urbane densamente popolate e le imprese con grossi volumi di affari a attirare forme di concorrenza nel settore della spedizione dei pacchi, le PMI e i consumatori che risiedono in aree remote hanno poca possibilit di scelta e sono soggetti a prezzi pi elevati. Le nuove disposizioni insistono inoltre sulla necessit di fornire ai consumatori maggiori chiarimenti sulle opzioni di consegna e sulla gestione dei reclami.
Bruxelles Agricoltura: Regioni Ue difendono prodotti qualit, Pac ascolti territori
Mantenere il bilancio per la politica agricola ai livelli attuali, regionalizzare una 'larga parte' degli strumenti della Pac e inserire nello sviluppo rurale misure specifiche per il supporto ai produttori associati di Dop e Igp. E' la piattaforma di richieste presentata dalla conferenza della rete delle Regioni d'Europa dei Prodotti d'Origine (Arepo), che rappresenta pi di 700 associazioni di produttori in 32 regioni di 8 paesi europei, equivalenti al 50% dei prodotti a indicazione geografica Ue. Per l'Italia hanno partecipato, fornendo anche prodotti per la degustazione, Emilia-Romagna, Toscana, Friuli, Piemonte, Val d'Aosta, Lombardia, Veneto.
"L'evento occasione anche per discutere di quello che le politiche comunitarie possono fare per la programmazione della produzione e l'innovazione", ha commentato l'assessore all'agricoltura dell'Emilia Romagna Simona Caselli. Un appuntamento importante anche per "la valorizzazione dei prodotti di qualit, soprattutto per i territori di montagna che hanno bisogno di sostegno per le difficolt con cui si coltiva e si produce con forti pendenze". L'assessore della Regione Toscana Marco Remaschi ha sottolineato soprattutto la necessit di abbracciare "un concetto esteso di qualit alimentare, che abbracci anche gli aspetti della salute e della biodiversit".
Bruxelles - Ambiente: Pe chiede raddoppio bilancio Ue per programma Life
L'Europarlamento chiede, nella sua proposta di bilancio Ue post 2020, il raddoppio dei fondi per il programma Life, con il quale l'Ue eroga finanziamenti per progetti di salvaguardia di ambiente e natura. Nell'attuale periodo finanziario 2014-2020, Life gode di finanziamenti di circa 3,4 miliardi di euro. Nella relazione che prepara la posizione dell'Europarlamento sul bilancio 2021-2027 gli eurodeputati sostengono un obiettivo di spesa per il clima del 30% del bilancio e menzionano esplicitamente degrado ambientale e perdita di biodiversit come sfide prioritarie. Ora spetta alla Commissione europea "seguire queste indicazioni e presentare una proposta legislativa che risponda alla necessit di riequilibrare gli aspetti ambientali, sociali ed economici" delle politiche Ue, commenta Anke Schulmeister-Oldenhove del Wwf Europa, organizzazione che si impegnata affinch il rapporto dell'Europarlamento contenesse precisi target ambientali.
Bruxelles Industrie: Ok Strasburgo a nuovo fisco imprese, 'includere web tax'
Il Parlamento Ue ha approvato a larga maggioranza la proposta di creare una nuova base imponibile consolidata comune per l'imposta sulle societ (Ccctb), presentata dalla Commissione Ue nel 2016 per combattere l'evasione delle multinazionali. Con un emendamento che prova ad anticipare la 'web tax': il testo chiede alla Commissione Ue di fissare dei parametri di riferimento per determinare se un'azienda ha una presenza digitale significativa in uno Stato membro, che potrebbe assoggettarla al suo fisco anche se non risiede l. Il voto puramente consultivo perch le questioni di fisco competono soltanto al Consiglio. La nuova Ccctb d alle multinazionali per la prima volta un corpus unico di norme per calcolare gli utili imponibili in tutta l'Ue, e un meccanismo per risolvere le dispute ed evitare la doppia imposizione. "Le imprese dovrebbero essere tassate dove realizzano gli utili, all'interno di un regime armonizzato che utilizza anche le attivit online per calcolare il carico fiscale", si legge nel testo approvato dal Parlamento Ue.
APPROFONDIMENTI
Ridurre le emissioni di anidride carbonica: obiettivi e azioni dellUE
Per contrastare i pericolosi cambiamenti climatici i leader dellUnione europea hanno adottato nellottobre 2014 il Quadro 2030 per le politiche dellenergia e del clima che pone come obiettivo vincolante la riduzione di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990 delle entro il 2030. Questo obiettivo rientra anche nellimpegno sottoscritto dallUE con lAccordo di Parigi sui cambiamenti climatici.
Un sistema di scambio di quote di emissione per il settore industriale
Il sistema di scambio di quote di emissione dellUE (ETS dallinglese Emission Trading Scheme) punta a ridurre le emissioni di carbonio prodotte dallindustria obbligando le aziende ad avere un permesso per ogni tonnellata di CO2 (anidride carbonica) emessa. Le aziende devono acquistare i permessi attraverso delle aste. Esistono anche alcuni incentivi per promuovere linnovazione nel settore.
Il sistema di scambio di quote di emissione ETS dellUE il primo e pi grande mercato mondiale delle emissioni. Regolamenta circa il 45% di tutte le emissioni di gas effetto serra dellUE e riguarda approssimativamente 11.000 tra centrali energetiche e impianti industriali allinterno dellUnione europea. Lobiettivo quello di arrivare a ridurre le emissioni del 43% rispetto ai livelli del 2005.
Contrastare le emissioni di CO2 in altri settori: la condivisione degli sforzi
Il 60% delle emissioni totali dellUE proviene da trasporti, agricoltura, edilizia e gestione dei rifiuti. Questi settori non fanno parte del sistema si scambio di quote. Lobiettivo di riduzione per le emissioni in questo caso del 30% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2005.
La riduzione avverr attraverso degli obiettivi concordati di emissione nazionali che vengono calcolati sulla base del prodotto interno lordo (PIL) pro-capite. I paesi dellUnione europea a basso reddito riceveranno un supporto.
Gestire le foreste per combattere il cambiamento climatico:
Le foreste dellUE sono in gradi di assorbire lequivalente di circa il 10.9% di tutti i gas serra emessi dallUE ogni anno. LUnione europea intenzionata a usare questa capacit per combattere il cambiamento climatico.
La legislazione punta a prevenire le emissioni causate dalla deforestazione obbligando ogni stato membro UE a compensare le emissioni di CO2 causate dai cambiamenti delle destinazioni duso dei terreni attraverso una migliore gestione delle foreste o un loro aumento.
ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
Il 09 Aprile 2018: 2018 CEF Energy Virtual Info Day Webminar - INEA
Il 10 Aprile 2018: Digital Day 2018 Square Brussels Meeting Centre, Brussels (Belgium)
Il 11 Aprile 2018: Digitalisation for Development: reducing inequalities through technology European European Parliament, Jzsef Antall (JAN), room 6Q2, Brussels (Belgium)

sportello CROAZIA

Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorit croate dopo l'entrata della Repubblica di Croazia nell'Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L'obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.

Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Tel. segreteria 0032 25510490
E-mail: europa10@eurosportelloveneto.it; europa@eurosportelloveneto.it
Unioncamere Veneto Delegazione di Bruxelles
Avenue des Arts 19/D
Bruxelles 1000-B

bando
SMINAMENTO DI TERRENI AGRICOLI

sportello apre

NOTIZIE
WEBINAR - COMUNICAZIONE E DISSEMINAZIONE IN HORIZON 2020
Data: 3 maggio 2018
Orario: 15:00/16:00

Come scrivere un buon dissemination e communication plan?
Il Webinar sulla Comunicazione e disseminazione identifica quali sono gli step da seguire per scrivere una buona proposta e non essere penalizzati nella valutazione dellimpatto.
Docente: Matteo Di Rosa (leggi cv)
Avere una proposta con valide basi scientifiche non sufficiente per essere finanziati nel programma Horizon 2020. I criteri di valutazione infatti sono 3, e oltre leccellenza scientifica necessario avere buone valutazioni nellimpatto e nellimplementazione del progetto.
E proprio limpatto uno degli elementi che maggiormente penalizzano le proposte made in Italy. Saper comunicare e disseminare quindi risulta determinante per scrivere una proposta di successo. A tal proposito la Commissione europea chiede gi in fase di proposta di inserire un draft di Piano di Comunicazione e Disseminazione dei risultati.
Destinatari: imprenditori, consulenti, manager, professionisti nel settore dei finanziamenti europei, enti di ricerca e mondo accademico.
Durata 1 ora (45 Descrizione Strumento + 15 Domande)
Materiale didattico
Le slide saranno inviate tramite e-mail
Quota di iscrizione 61,00 iva inclusa
Pagamento on-line tramite carta di credito
Attestato di partecipazione sar rilasciato e trasmesso via e-mail
Per iscrizione online
WEBINAR - BANDO MARIE SKLODOWSKA-CURIE ACTIONS (MSCA) - INDIVIDUAL FELLOWSHIP (IF)
Data: 11 maggio 2018
Orario: 15:00/16:00

Sei un ricercatore esperto in cerca di nuove opportunit? Le borse individuali finanziano ricercatori che desiderano migliorare la proprie prospettive professionali lavorando all'estero.
Il bando Marie Sklodowska-Curie actions (MSCA) Individual Fellowship (IF) supporta lo sviluppo della carriera dei ricercatori esperti attraverso un periodo di mobilit per implementare un progetto ditraining-through-research. Il bando IF si compone di due schemi: European Fellowship e Global Fellowship.
Docente: Angelo D'Agostino (leggi CV)
Obiettivo
Il Webinar sul bando Individual Fellowship (IF) avr lobiettivo di presentare lazione mettendo in evidenza le principali caratteristiche dell European Fellowship e Global Fellowship .
Programma
  • Individual Fellowship (IF): panoramica generale e statistiche
  • European Fellowship
  • Global Fellowship
Destinatari: Ricercatori, Consulenti, Manager, universit, centri di ricerca, organizzazioni del settore non accademico.
Materiale didattico
Le slide utilizzate dal docente saranno inviate tramite e-mail al termine della lezione.
Durata 1 ora (45 Descrizione Strumento + 15 Domande)
Quota di iscrizione 61,00 iva inclusa
Pagamento on-line tramite carta di credito
Attestato di partecipazione sar rilasciato e trasmesso via e-mail
Per iscrizione online
SCADENZA REACH 31 MAGGIO 2018: PREPARARSI SUBITO UNA PRIORIT SOPRATTUTTO PER LE PMI
Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche gi esistenti.
Un obbligo per le imprese che consentir per di raccogliere enormi quantit di dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.
La scadenza del 2018 coinvolger decine di migliaia di imprese di tutte le dimensioni che, se inadempienti, non potranno pi immettere legalmente sul mercato le sostanze chimiche prodotte o importate. Registrare le sostanze un processo che richiede tempo. E importante che sin dora le imprese comincino a valutare il proprio portafoglio, analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, verificare lesistenza di obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase essenziale. L'ECHA, gli Stati membri e le associazioni di settore sono a disposizione dei potenziali dichiaranti per offrire assistenza mirata.
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle imprese lHelpdesk REACH, che fornisce gratuitamente informazioni e assistenza diretta, mediante la risposta a quesiti specifici che possono essere inviati accedendo al servizio contatta Helpdesk. In alternativa, le imprese possono rivolgersi alle associazioni di settore o avvalersi del supporto dellECHA, consultando il sito dedicato REACH 2018, e formulando eventuali ulteriori quesiti direttamente all'Helpdesk ECHA (per aspetti legati all'utilizzo di IUCLID e REACH-IT).
L'ECHA ha in programma una serie di webinar con l'obiettivo di fornire una panoramica generale sulle sostanze che devono essere registrate, sulle informazioni necessarie e sugli elementi che incidono sui costi della registrazione.
Brochure
Link utili:
http://www.minambiente.it/reach2018
http://www.reach.gov.it/informazione-limpresa

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per l'informazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall'Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l'elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXII N 6 2018
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Luca Pavanato, Samuele Saorin,
Alessandra Vianello,Alessandro Vianello