<
n° 7
15/4/2017
EUROSPORTELLO INFORMA

n 7
15 aprile 2017


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

NEWS - eventi
INNOVARE NEL SETTORE DEL TESSILE E DELLABBIGLIAMENTO
INVITO AD ADERIRE AL PROGETTO TCBL ENTRO IL 30/04/2017
Unioncamere del Veneto partecipa al progetto di ricerca TCBL (Textile and Clothing Business Labs) finanziato dal programma europeo Horizon 2020. Il progetto ambisce a creare un ecosistema che promuova linnovazione e lo sviluppo di nuovi modelli di business nellindustria del tessile e dellabbigliamento, supportano la progettazione e la produzione locali.
Le aziende e le diverse realt legate settore (anche singoli individui) che siano interessati ad espandere la loro rete di partner, aumentare la propria visibilit, partecipare ai casi di business e capitalizzare le esperienze maturate allinterno del progetto, potranno manifestare il proprio interesse ad aderire a TCBL entro il 30 aprile registrandosi e seguendo le indicazioni riportate al seguente link: http://tcbl.eu/2017-call.
Per maggiori informazioni sulliniziativa, La invitiamo a visitare il sito http://project-tcbl.eu o a contattare lo staff di Unioncamere del Veneto (referente: Michela Bergamin, e-mail: europa@eurosportelloveneto.it,
tel: 041 0999411).
TOUR D'EUROPE 2017 - Stoccolma (Svezia), 31 maggio 2017
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 paesi) invitano le aziende a partecipare allevento di incontri bilaterali Tour dEurope che si terr a Stoccolma (Svezia) il 31 maggio 2017.

Liniziativa
Levento offre lopportunit di mettere in contatto i produttori di cibo e bevande provenienti dai vari paesi dEuropa con buyers svedesi.

Produttori
Dovranno compilare un profilo dettagliato della propria offerta includendo le foto del prodotto e dare la preferenza ai buyer che vorrebbero incontrare (max 5) entro il 17 maggio p.v. ma non possono fissare appuntamenti. In caso di conferma di appuntamento da parte di un buyer, dovranno accettare o declinare la richiesta. Due settimane prima dellevento ovvero il 17 maggio p.v. riceveranno lagenda preliminare degli incontri.

Buyer
Dovranno compilare un profilo dettagliato della propria offerta e potranno confermare entro il 17 maggio p.v. gli appuntamenti con i produttori che hanno espresso la loro preferenza.

Settori coinvolti: agroalimentare
  • Prodotti alimentari
  • Bevande alcoliche e non alcoliche
Precedenti edizioni
Le precedenti edizioni si sono svolte nei Paesi Bassi (Rotterdam), in Scozia e a Stoccolma (Svezia). In questultimo evento, parteciparono 20 buyers svedesi e 60 produttori provenienti da 9 differenti Paesi. Per maggiori informazioni visionare https://www.b2match.eu/tour-d-europe-stockholm2017/pages/16954-previous-editions

Luogo degli incontri bilaterali
Radisson Blu Arlandia
Hotel Kabinvagen, 3
Stockholm(Svezia)

Servizi
Liscrizione allevento gratuita e da diritto a:
Vitto e alloggio sono a carico delle aziende partecipanti.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscriverVi online al sito https://www.b2match.eu/tour-d-europe-stockholm2017 con la propria username e password entro il 3 maggio p.v. e scegliendo come support office Unioncamere Veneto-Eurosportello.

La password permette alle aziende di gestire autonomamente il proprio profilo di cooperazione, la descrizione del prodotto, il settore di attivit e la preferenza dei buyer.

Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI: PENSARE LOCALE, AGIRE GLOBALE!
Scopri di pi allevento del 26 Aprile a Verona, ore 18

Il 26 Aprile prossimo, presso Villa Canestrari (Via Castello, 20 Illasi Verona), dalle ore 18 si terr un evento di networking (Programma dellincontro), organizzato da D-nest, a cui il team di Unioncamere- Eurosportello del Veneto stato invitato a partecipare per illustrare le potenzialit di Erasmus per Giovani Imprenditori programma finanziato dalla Commissione Europea.
Tale programma europeo aiuta i neo o aspiranti imprenditori ad entrare in contatto con altri imprenditori gi affermati da cui apprendere competenze di business da mettere in pratica al momento di avviare unimpresa propria.
Durante la serata verr presentata tale opportunit con un focus specifico sullimprenditore ospitante che potr avviare in unottica di reciproco vantaggio, un percorso di scambio tra le due parti, stimolo per nuove idee o collaborazioni commerciali future.
Se siete imprenditori veneti gi affermati, potrete svolgere il ruolo di mentore per le nuove leve e trarre beneficio da una mente motivata e pronta ad alimentare la vostra attivit con idee innovative.
Il vostro ospite potrebbe essere infatti dotato di competenze o conoscenze specializzate in un ambito che non dominate, magari complementare al vostro.
La maggior parte degli imprenditori esperti che hanno aderito al programma sono rimasti talmente entusiasti dello scambio che hanno deciso di ripetere lesperienza.
Limprenditore ospitante non ha alcun costo da sostenere sottolinea Geyleen Gonzalez, project manager di Unioncamere- Eurosportello del Veneto - e la partecipazione al programma, come dimostrano numerosi casi di successo, rappresenta unoccasione unica di mutuo scambio per acquisire conoscenze di nuovi mercati, oltre che una possibilit di cooperazione con nuove aziende e lavvio di attivit oltre frontiera.
Gli imprenditori con esperienza o i titolari di una piccola impresa possono chiedere di accogliere un nuovo imprenditore contattando Unioncamere - Eurosportello del Veneto al:
tel. 041 0999411 - fax 041 0999401
Geyleen Gonzalez: geyleen.gonzalez@eurosportelloveneto.it
Sara Ortolani: sara.ortolani@eurosportelloveneto.it
Elisabetta Gecchele: erasmus@eurosportelloveneto.it
Silvia Chillemi: unione9@ven.camcom.it
Il nostro team a completa disposizione per supportarvi a partecipare in questa iniziativa!

CARO NEO IMPRENDITORE, SEI PRONTO A PARTIRE?
Prepara le valigie per arricchire il tuo bagaglio internazionale!

Al via i finanziamenti a fondo perduto per le start-up e gli aspiranti imprenditori che vogliono andare allestero!
Unioncamere-Eurosportello del Veneto ha ufficialmente siglato il nuovo contratto con la Commissione Europea per attivare il programma Erasmus For Young Entrepreneurs, che promuove esperienze di scambio e formazione imprenditoriale allestero.
Tale Programma permetter, nel prossimo biennio, di realizzare scambi per soli 30 Nuovi Imprenditori o aspiranti tali, in viaggio per il vecchio continente alla scoperta di nuovi mercati, disponendo di una copertura finanziaria di 120.000 euro complessivi.
Condizione essenziale per partecipare al Programma quello di avere unidea imprenditoriale da sviluppare poi al rientro a casa e supportata da un business plan.
Se pensi di avere la stoffa per affrontare questa sfida e partire per realizzare il tuo sogno imprenditoriale, l Erasmus per Giovani Imprenditori ci che fa al caso tuo!
Se ancora non sei convinto a metterti in gioco, puoi leggere le storie di successo di chi ce lha gi fatta e magari essere tu il prossimo protagonista che sar selezionato!
I vincitori potranno contare su un sostegno finanziario mensile che varia tra i 530 e i 1100 euro, a seconda del paese ospitante, per coprire un soggiorno che pu andare da 1 a 6 mesi.
Erasmus For Young Entrepreneurs una iniziativa finanziata dalla Commissione Europea.
Inviaci la tua candidatura entro il 15 MAGGIO.
Il team di Unioncamere-Eurosportello del Veneto a completa disposizione per fornirti ulteriori informazioni e per supportarti a partecipare in questa iniziativa europea.
Contattaci al:
tel. +039 041 0999 411 fax +039 041 0999 401
o scrivici:
Geyleen Gonzalez: geyleen.gonzalez@eurosportelloveneto.it
Sara Ortolani: sara.ortolani@eurosportelloveneto.it
Elisabetta Gecchele: erasmus@eurosportelloveneto.it
Silvia Chillemi: unione9@ven.camcom.it
INNOVARE NEL SETTORE DEL TESSILE E DELLABBIGLIAMENTO
INVITO AD ADERIRE AL PROGETTO TCBL ENTRO IL 30/04/2017
Unioncamere del Veneto partecipa al progetto di ricerca TCBL (Textile and Clothing Business Labs) finanziato dal programma europeo Horizon 2020. Il progetto ambisce a creare un ecosistema che promuova linnovazione e lo sviluppo di nuovi modelli di business nellindustria del tessile e dellabbigliamento, supportano la progettazione e la produzione locali.
Le aziende e le diverse realt legate settore (anche singoli individui) che siano interessati ad espandere la loro rete di partner, aumentare la propria visibilit, partecipare ai casi di business e capitalizzare le esperienze maturate allinterno del progetto, potranno manifestare il proprio interesse ad aderire a TCBL entro il 30 aprile registrandosi e seguendo le indicazioni riportate al seguente link: http://tcbl.eu/2017-call.
Per maggiori informazioni sulliniziativa, La invitiamo a visitare il sito http://project-tcbl.eu o a contattare lo staff di Unioncamere del Veneto (referente: Michela Bergamin, e-mail: europa@eurosportelloveneto.it, tel: 041 0999411).
BIO-SENSING TECHNOLOGY 2017 5 CONFERENZA INTERNAZIONALE EVENTO DI INCONTRI BILATERALI
RIVA DEL GARDA-VERONA, 7 AL 10 MAGGIO 2017
La 5 International Conference on Bio-Sensing Technologies si terr quest'anno in Italia a Riva Del Garda, dal 7 al 10 maggio 2017, e sono attesi oltre 300 partecipanti internazionali da 40 paesi.
La Conferenza verter sui pi recenti e autorevoli sviluppi dal punto di vista sia accademico che imprenditoriale, mettendo in luce le buone prassi e i casi di successo relativi all'applicazione delle tecnologie della bio-sensoristica ed individuando i requisiti per sviluppare una tecnologia con prospettive di successo commerciale.
Le tecnologie applicate alla bio-sensoristica sono di grande importanza per i settori della sanit, dellagricoltura, dellambiente e della sicurezza e questo confermato dalla costante crescita globale di tali tecnologie.
I 5 temi sono: novel biomarkers, biosensor interface, novel detection technologies, integrated systems e commercialisation and impact.
Nell'ambito della conferenza, sulla scia del successo dell'edizione 2015, la rete Enterprise Europe Network organizza un evento internazionale di brokeraggio tecnologico che avr luogo il 10 maggio 2017.
L'evento rappresenta una grossa opportunit per incontrare partner accademici e industriali con un interesse nel campo delle tecnologie della bio-sensoristica e loro applicazioni, attraverso incontri face-to-face dedicati e pre-organizzati.
La partecipazione alla Conferenza non obbligatoria per poter partecipare all'evento B2B, il quale gratuito: necessario registrarsi al seguente link, inserendo il proprio profilo di cooperazione: https://www.b2match.eu/biosensing2017 scegliendo come Local Support Office Eurosportello del Veneto.
E' inoltre possibile registrarsi alla Conferenza separatamente a questo link.
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it - Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
AMBIENTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sullattuazione della direttiva sul rumore ambientale ai sensi dellarticolo 11 della direttiva 2002/49/CE COM(2017) 151 final
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'attuazione dell'obbligo relativo alle aree d'interesse ecologico nell'ambito del regime dei pagamenti diretti d'inverdimento {SWD(2017) 121 final} COM(2017) 152 final
ISTRUZIONE, FORMAZIONE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO Relazione sul criterio di riferimento della mobilit per l'apprendimento COM(2017) 148 final
TUTELA DELLA SALUTE

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Attuazione del terzo programma d'azione comunitaria in materia di salute nel 2014 {SWD(2017) 119 final} COM(2017) 149 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
INTERREG V ITALIA-AUSTRIA SECONDO AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI IDEE PROGETTUALI
E stato pubblicato il secondo avviso per la presentazione di idee progettuali aperto dal 12 aprile fino al 30 giugno 2017.
Per ulteriori informazioni: http://www.interreg.net/it/475.asp
PROROGA BANDO 3.3.4 B)
La Giunta regionale, su proposta dellassessore al turismo Federico Caner, ha approvato oggi la proroga del termine di presentazione delle domande relative ai bandi del POR FESR 2014-2020 finalizzati alla creazione e allo sviluppo di reti dimprese e club di prodotto e per interventi di riqualificazione e innovazione delle strutture ricettive.
Pertanto, il nuovo termine ultimo stato spostato dal 12 aprile a gioved 11 maggio 2017, entro le ore 17:00.
Comunicato stampa
http://www.regione.veneto.it/web/guest/comunicati-stampa/dettaglio-comunicati?_spp_detailId=3107043
PUBBLICAZIONE GRADUATORIE BANDO 3.1.1 C)
Sono state pubblicate le graduatorie relative al Bando POR FESR 2014-2020 per le imprese culturali, creative e dello spettacolo Azione 3.1.1 C.
Le graduatorie sono consultabili alla pagina del bando:
http://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=857&fromPage=Elenco&high .
Per informazioni:
http://www.regione.veneto.it/web/cultura/dettaglio_eventi_regione?_spp_detailId=3106647
Interreg Italia - Croazia
La Giunta regionale del Veneto marted 7 marzo scorso ha approvato, dal momento che la Regione attraverso la Unit organizzativa Autorit di gestione Italia-Croazia lAutorit di gestione dellomonimo Programma di Cooperazione transfrontaliera, le procedure e le date di apertura dei bandi per la raccolta dei progetti.
Il lancio dei bandi in due momenti:
  • il 27 marzo si sono aperti i termini per la presentazione delle proposte progettuali di capitalizzazione denominate Standard+ , la data chiusura il 10 maggio 2017;
  • Il 21 aprile sar aperto il secondo bando per la presentazione delle proposte progettuali Standard, data di chiusura il 19 giugno 2017.
Nel complesso il Programma con queste prime uscite che riguardano tutti gli Assi prioritari mette a disposizione risorse finanziarie per poco oltre 78 MEUR del Fondo europeo di sviluppo regionale - FESR.
Tutte le necessarie informazioni e i dettagli per la partecipazione sono disponibili sul blog dedicato ai Programmi di Cooperazione territoriale europea, curato dalla scrivente Unit organizzativa. Clicca direttamente sul sito web del Programma (clicca qui).
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

sportello bruxelles

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
La settimana in Parlamento: migrazione e spreco alimentare
Bruxelles - I punti salienti di questa settimana al Parlamento Europeo sono soprattutto le politiche sulla migrazione e il rimpatrio nellUE e la lotta contro lo spreco alimentare.
Alla luce dei fatti accaduti nelle ultime settimane, la Siria torna a far parlare di se in Parlamento. I membri della Commissione affari esteri (AFET) discutono luned 10 Aprile in serata quale strategia adottare per affrontare la questione siriana. Sempre nello stesso meeting si discuteranno i risultati della Conferenza dei donatori tenutasi a Bruxelles il 4-5 aprile con il Segretario Generale del Servizio europeo per lazione esterna, Helga Schmid.
Marted il rimpatrio dei migranti senza permesso di soggiorno nell'UE sar oggetto di dibattito in seno alla Commissione per le libert civili, la giustizia e gli affari interni (LIBE) con la Commissione Europea, che ha gi proposto alcune riforme delle norme attuali. Queste comprendono un maggiore sostegno finanziario per gli Stati membri, rendere lo scambio di informazioni pi efficiente e la conclusione dei negoziati sugli accordi di riammissione con i paesi africani e medio orientali.
In giornata, la Commissione ambiente, sanit pubblica e sicurezza alimentare (ENVI) proporr delle soluzioni per ridurre gli sprechi alimentari del 50% entro il 2030, per esempio, facilitando le donazioni di cibo. Ogni anno, 88 milioni di tonnellate di cibo va sprecato in Europa. Le proposte in oggetto sono parte di una serie di colloqui gi in corso sul pacchetto legislativo riguardante la gestione dei rifiuti e leconomia circolare.
Tuttoggi nei paesi in via di sviluppo, una ragazza su tre sotto i 18 anni costretta a sposarsi. Sempre marted, la Sottocommissione per i diritti dell'uomo (DROI) e la Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere (FEMM) organizzer un'audizione congiunta per affrontare il problema dei matrimoni tra bambini.
Fine del roaming: rimosso lultimo ostacolo
Con la votazione di gioved i deputati hanno rimosso lultimo ostacolo sulla via della totale abolizione dei costi del roaming per la telefonia mobile.
Labolizione del sovrapprezzo per le comunicazioni in roaming, programmata per il 15 giugno 2017, consentir ai consumatori di telefonare, inviare messaggi e utilizzare dati della rete mobile mentre si trovano in altri Stati dellUE senza pagare tariffe aggiuntive.
Questa una grande vittoria per i consumatori europei, ha dichiarato la relatrice Miapetra Kumpula-Natri (S&D, FI). Possiamo celebrare il fatto che dal 15 giugno non ci saranno pi tasse sul roaming. Gli utenti europei in viaggio potranno controllare le proprie e-mail, usare le mappe, caricare foto sui social media, telefonare e scrivere messaggi a casa senza costi aggiuntivi.
Il Parlamento ha rimosso lultimo ostacolo stabilendo limiti ai prezzi allingrosso delluso della telefonia mobile, approvando un accordo informale con il Consiglio con 549 voti favorevoli 27 voti contrari e 50 astensioni.
Conclusione dell'inchiesta sullo scandalo delle emissioni auto: controlli pi chiari e rigorosi
La maggior parte degli Stati membri e la Commissione non hanno agito per impedire che le aziende automobilistiche truccassero i test di emissione, conclude la relazione finale della Commissione dinchiesta sulla misurazione delle emissioni nel settore automobilistico (EMIS). Nel Dicembre 2015 i deputati hanno istituito una commissione d'inchiesta dopo che la Volkswagen ha ammesso la falsificazione dei test sulle auto diesel. Il Parlamento propone misure per evitare che ci si ripeta.
Si pensa che Volkswagen e altri produttori abbiano usato un software chiamato impianto di manipolazioneper truccare i test. Questo identificava quando una macchina veniva testata ed era in grado di limitare temporaneamente la potenza del motore e quindi la quantit di gas serra prodotto. Sulla strada la stessa auto inquinerebbe fino a 40 volte di pi.
Le discrepanze tra le prestazioni reali su strada e i test in laboratorio erano ben note e l'utilizzo di dispositivi di manipolazione era gi vietato prima dello scandalo, ma le autorit competenti, sia a livello nazionale che europeo, hanno ignorato la questione evitando di indagare il problema.
Gli Stati membri si sono dimostrati molto deboli nellapplicare le leggi europee. Erano pi concentrati sugli interessi delle case automobilistiche nazionali rispetto a quelli dei cittadini e della qualit dell'aria, afferma il co-relatore Gerben-Jan Gerbrandy.
I Deputati hanno chiesto che i test vengano effettuati in varie condizioni reali inserendovi un elemento casuale per rendere pi difficile barare. Il Parlamento richiede inoltre una maggiore supervisione europea nel settore automobilistico con responsabilit pi chiaramente definite.
I produttori colpevoli devono rimborsare i consumatori coinvolti nello scandalo.
APPROFONDIMENTO
Frodi alimentari: lUE d il via ai controlli a sorpresa
Il Parlamento europeo ha approvato nuove strategie contro le frodi alimentari: controlli senza preavviso, maggiore rigidit e pene pi severe.
Fin dalle prime discussioni e documenti stilati sulla questione, emergeva un punto cruciale: nonostante il problema delle frodi alimentari sia molto sentito dai consumatori, lUnione Europea, a differenza degli Stati Uniti, non aveva una definizione generalmente riconosciuta delle frodi alimentari.
Lunica linea guida generale si trovava nel regolamento 178/2002 in cui si afferma che letichettatura, la pubblicit, la presentazione e il confezionamento non devono fuorviare i consumatori. Essendo lapplicazione della disposizione molto varia, la conseguenza che il numero di controlli in questo settore era estremamente limitato e il cibo oggetto di frode passa in gran parte inosservato.
Una situazione che rendeva particolarmente difficile determinare la portata della frode alimentare nellUE e gli episodi erano in continuo aumento.
Elenco dei prodotti pi a rischio di frodi alimentari
Esistono diversi tipi di frodi alimentari. Questi includono: ladulterazione, la sostituzione, la manomissione e la contraffazione dei cibi.
La Commissione europea per lambiente, la sanit pubblica e la sicurezza alimentare ha elencato i 10 prodotti presenti sul mercato che sono maggiormente a rischio frode:
  • Olio doliva
  • Pesce
  • Alimenti biologici
  • Latte
  • Cereali
  • Miele e sciroppo dacero
  • Caff e t
  • Spezie (come lo zafferano e il peperoncino in polvere)
  • Vino
  • Alcuni succhi di frutta
Secondo il rapporto UE, il rischio di frode diventa pi alto, quanto minore la possibilit di essere scoperti e maggiore il guadagno. La complessit e il carattere transfrontaliero del mercato rendono queste pratiche illegali pi difficili da rilevare.
A ci si aggiunge anche il fatto che il guadagno economico era rafforzato da sanzioni relativamente basse e grandi differenze di applicazione del concetto allinterno dei diversi Stati membri.
Quali le soluzioni proposte in questi anni
Ci che gli Stati hanno pi volte ribadito in questi anni che la Commissione Europea e gli Stati membri intensificassero i controlli e la disposizioni in materia per evitare questi episodi. Non solo, la prima cosa da fare, secondo la Commissione europea per lambiente, era dare una definizione univoca al problema, cos da rendere pi semplice riconoscere e analizzare il fenomeno.
Cosa prevede il provvedimento contro le frodi alimentari
Il nuovo provvedimento figlio dunque di questi quattro anni di dibattito. Come gi anticipato, prevede la possibilit di effettuare controlli a sorprese nelle aziende, che saranno a carico degli operatori della stessa filiera (ad eccezione delle piccole e medie imprese. Si rafforzano poi i meccanismi di tracciabilit della provenienza degli alimenti, anche per i prodotti importati da fuori Europa, e le pene per chi commette frodi alimentari sono state inasprite.
La Commissione europea, inoltre, potr chiedere ispezioni e controlli anche in aziende dislocate fuori dallUnione. In Italia nel 2016 sono stati pi di 48 mila i controlli e circa 470 i sequestri effettuati per un valore di oltre 13 milioni di euro.
alcuni dei prossimi eventi in programma
Il 18 Aprile: THE ENVIRONMENTAL REGULATION OF MARINE RENEWABLE ENERGIES IN THE EUS MARITIME SPACES: PRELIMINARY CONCLUSIONS AND RECOMMENDATIONS
The Institute for European Studies Pleinlaan 5 B-1050 Brussels (Belgium)
Il 19 Aprile: Power to the People - Electrification of the European Economy
The Egg Conference Centre - Rue Bara 175 - 1070 Brussels, Belgium
Il 20 Aprile: Health information in the European Union The ERIC as a tool
Royal Library of Belgium - Keizerslaan 4, 1000 (Brussel, Belgium)

sportello CROAZIA

Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorit croate dopo l'entrata della Repubblica di Croazia nell'Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L'obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.

Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Eurosportello Unioncamere del Veneto
Via delle Industrie, 19/d
I 30175 Venezia
Tel. +39 041 099 9411
Fax +39 041 099 9401
E-mail: europa@eurosportelloveneto.it
Unioncamere Veneto Delegazione di Bruxelles
Avenue des Arts 19/D
Bruxelles 1000-B
Tel. segreteria 0032 25510490

bando
Internazionalizzazione delle PMI

sportello apre

NOTIZIE
BIO BASED INDUSTRIES JU: GIORNATA NAZIONALE DI LANCIO DEL BANDO 2017
ROMA, 20 APRILE 2017
CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, Sala Marconi - Piazzale Aldo Moro, 7 (Roma)
Organizzato da: APRE per conto del MIUR in stretta collaborazione con il prof. Fabio Fava, rappresentante Nazionale presso lo States Representatives Group BBI JU
Giornata informativa nazionale del bando 2017 delliniziativa Bio Based Industries Joint Undertaking BBI JU.
Durante i lavori verr presentato il nuovo piano di lavoro 2016 del programma BBI, aperto l'11 Aprile con scadenza prevista il 7 settembre 2017, e qui disponibile (link)
16 sono i topic presenti nella nuova call, per un budget totale a disposizione di circa 81 milioni di in cash come contributo dell'Unione e del Consorzio BIC (+ altri 40 milioni di stimati e attesi come contributo in kind).
Le principali linee di orientamento strategico del bando 2017 e 2018
  • Fostering a sustainable biomass-feedstock supply to feed both existing and new value chains;
  • Optimising efficient processing for integrated biorefineries;
  • Developing innovative bio-based products for specific market applications;
  • Creating and accelerating the market uptake of bio-based products and applications.
Liniziativa Bio-based Industries una Public-Private Partnership (PPP) tra la Commissione europea e il Consorzio Bio-based Industries (BIC), che riunisce oltre 60 piccole e grandi imprese, cluster e organizzazioni pubbliche e private interessate ad investire nella ricerca e nellinnovazione bio-based.
Il settennio 2014-2020 vedr uno stanziamento di 3.8 miliardi di euro per questa iniziativa, di cui 1 miliardo dal budget di Horizon 2020 e 2,8 miliardi di euro dal consorzio BIC.
L'obiettivo ultima delliniziativa BBI facilitare innovazioni tecnologiche che consentano una conversione efficiente e sostenibile della biomassa in prodotti industriali e carburanti/energia allinterno delle cosiddette bio-raffinerie in vista di mettere queste ultime in grado di competere per prezzo e qualit con prodotti basati su risorse fossili.
Per ulteriori informazioni e iscrizione
CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA
LANALISI SOCIO - ECONOMICA NEL REGOLAMENTO REACH
milano, 9-11 maggio 2017
LHelpdesk nazionale REACH istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitivit e le PMI Divisione IX Industrie di base, mobilit e manifattura avanzata, materie prime e materiali innovativi, in collaborazione con Innovhub SSI, Azienda Speciale della CCIAA di Milano, e lENEA, organizza il corso di alta formazione specialistica Lanalisi socio-economica nel regolamento REACH.
Liniziativa ha lobiettivo di sviluppare le competenze necessarie per affrontare la preparazione della valutazione di impatto sugli aspetti socio-economici legati alle decisioni di autorizzare e restringere la produzione, importazione e uso delle sostanze chimiche, come previsto dal Regolamento (CE) n.1907/2006 (REACH). E rivolto principalmente a imprese, associazioni industriali, consulenti e enti pubblici.
I docenti saranno rappresentanti delle istituzioni e soggetti coinvolti a vario titolo nellattuazione del regolamento REACH, tra cui il Ministero della Salute, il Ministero dello Sviluppo Economico, lISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, lENEA, il CEFIC European Chemical Industry Council, la rete dellEnterprise Europe Network Italia, nonch esperti di valutazione dimpatto italiani e europei membri del Risk Assessment Committee (RAC) e del Socio-Economic Assessment Committee (SEAC) dellECHA. Le lingue di lavoro saranno italiano e inglese.
Il corso si svolger a Milano (Palazzo Giureconsulti, Via Mercanti, 2 Milano) dal 9 (ore 14.00) all11 maggio 2017 (ore 17.00). La partecipazione gratuita.
Le iscrizioni possono essere effettuate entro il 28 aprile 2017 inviando il modulo di iscrizione compilato in tutte le sue parti, a innovazione@mi.camcom.it.
Le richieste di iscrizione saranno elaborate per ordine di ricezione e fino ad esaurimento posti.
Per ulteriori informazioni: Susy Longoni, innovazione@mi.camcom.it, tel. 02.85155237
Programma e Modulo di iscrizioni sono disponibili sul sito dellHelpdesk REACH
INNO LAB
OPPORTUNIT PER LE PMI IN HORIZON 2020
BRUXELLES, 11 - 12 MAGGIO 2017
Si informa che APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, in collaborazione con l'ufficio di Bruxelles dell' ICE Agenzia per la promozione allestero e linternazionalizzazione delle imprese italiane, organizza il 4 Laboratorio di formazione su Horizon 2020, dedicato ad approfondire gli strumenti di finanziamento in favore delle PMI innovative, con particolare riguardo allo Strumento PMI.
Il laboratorio si terr a Bruxelles l'11 e 12 maggio 2017, presso l'Agenzia ICE (Place de la Libert,12 - Bruxelles).
I partecipanti ammessi al corso avranno la possibilit di approfondire gli aspetti gestionali, tecnici e procedurali necessari per strutturare delle proposte di progetto competitive nel programma Horizon 2020 e ricevere assistenza tecnica su specifiche idee progettuali.
Il corso suddiviso in quattro sessioni operative e si svolger su due giornate, come da programma allegato.
previsto un accompagnamento individuale per ogni azienda partecipante, con indicazioni utili per migliorare singole proposte progettuali, da presentare successivamente nellambito di Horizon 2020. Ogni partecipante potr inviare preliminarmente una proposta entro il 5 maggio p.v., allindirizzo: adesioni.bruxelles@ice.it. Ogni specifica idea progettuale sar esaminata dagli NCP in APRE e trattata durante il corso, nellambito di un incontro bilaterale con gli organizzatori.
Modalit di partecipazione
Inviare via e-mail il modulo di adesione allegato, esclusivamente allAgenzia ICE di Bruxelles, allindirizzo
adesioni.bruxelles@ice.it
, entro e non oltre il 28 aprile 2017.
Gli organizzatori invieranno una lettera di conferma ai partecipanti iscritti al corso, con lindicazione delle modalit di pagamento.
Condizioni di partecipazione
La quota di partecipazione di 600.00 (seicento euro) + IVA 22%.
La quota include:
  • la documentazione fornita dai relatori in formato cartaceo e su USB
  • un coffee break per ogni giorno di formazione
  • attestato di partecipazione.
Il corso a numero chiuso e prevede un minimo di 8 partecipanti.
Qualora il numero minimo di partecipanti non fosse raggiunto, gli organizzatori si riservano il diritto di annullare il corso, dandone comunicazione ai soggetti gi iscritti.
Disdetta
Ogni disdetta dovr pervenire allindirizzo e-mail: adesioni.bruxelles@ice.it o in alternativa, a mezzo fax, al numero +32 2 2231596.
Nessun rimborso previsto per disdette comunicate oltre il 2 maggio p.v.
I nominativi dei partecipanti possono, comunque, essere sostituiti in qualsiasi momento.
Per maggiori informazioni si prega di contattare: Agenzia ICE di Bruxelles: adesioni.bruxelles@ice.it dott.ssa Paola Silvani, dott. Matteo Carnevale.
ICT PROPOSERS' DAY 2017
ALBERTIRSAI T 10, BUDAPEST 1101, HUNGARY, DAL 9 NOVEMBRE 2017 AL 10 NOVEMBRE 2017
Organizzato da: Commissione Europea
Il 9- 10 Novembre si terr a Budapest lICT Proposer Day, unopportunit unica, organizzata dalla Commissione Europea, per coloro che intendono presentare proposte nel terzo triennio di Horizon 2020 per il bando ICT di Horizon 2020, relativo alle Call for Proposals ICT 2018-20.
Nel corso della due giorni sar possibile interagire con i funzionari della Commissione, e disporre di informazioni utili per i topic di interesse inseriti nel programma di lavoro. Levento rappresenta un momento di networking molto utile per costruire o completare un partenariato.
Per ulteriori informazioni.
EHEALTH HUB: NUOVE INIZIATIVE IN PROGRAMMA IN AMBITO DI SALUTE DIGITALE
eHealth Hub, progetto finanziato nellambito del programma Horizon 2020 SC1, si rivolge a startups, PMI europee e stakeholders del settore eHealth offrendo dei servizi business-oriented volti a supportare il processo di commercializzazione di dispositivi eHealth, attrarre investimenti e supportare a livello normativo gli attori coinvolti nell'ambito di un quadro estremamente complesso.
Nellambito del progetto, i prossimi eventi in programma sono: La partecipazione agli eventi prevede la compilazione di un form specifico.
Sito web di riferimento: http://www.ehealth-hub.eu/
Per ulteriori informazioni: Silvia DallOsto (dallosto@apre.it) Caterina Buonocore (buonocore@apre.it)
Per ulteriori informazioni clicca qui
SCADENZA REACH 31 MAGGIO 2018: PREPARARSI SUBITO UNA PRIORIT SOPRATTUTTO PER LE PMI
Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche gi esistenti.
Un obbligo per le imprese che consentir per di raccogliere enormi quantit di dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.
La scadenza del 2018 coinvolger decine di migliaia di imprese di tutte le dimensioni che, se inadempienti, non potranno pi immettere legalmente sul mercato le sostanze chimiche prodotte o importate. Registrare le sostanze un processo che richiede tempo. E importante che sin dora le imprese comincino a valutare il proprio portafoglio, analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, verificare lesistenza di obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase essenziale. L'ECHA, gli Stati membri e le associazioni di settore sono a disposizione dei potenziali dichiaranti per offrire assistenza mirata.
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle imprese lHelpdesk REACH, che fornisce gratuitamente informazioni e assistenza diretta, mediante la risposta a quesiti specifici che possono essere inviati accedendo al servizio contatta Helpdesk. In alternativa, le imprese possono rivolgersi alle associazioni di settore o avvalersi del supporto dellECHA, consultando il sito dedicato REACH 2018, e formulando eventuali ulteriori quesiti direttamente all'Helpdesk ECHA (per aspetti legati all'utilizzo di IUCLID e REACH-IT).
L'ECHA ha in programma una serie di webinar con l'obiettivo di fornire una panoramica generale sulle sostanze che devono essere registrate, sulle informazioni necessarie e sugli elementi che incidono sui costi della registrazione.
Brochure

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per l'informazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall'Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l'elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXI N 7 2017
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Michela Bergamin, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Mirta Diminic,Laura Manente, Filippo Mazzariol, Luca Pavanato,Ludovica Munari,
Samuele Saorin,Alessandra Vianello,Alessandro Vianello