<
n° 7
15/4/2018
EUROSPORTELLO INFORMA

n 7
15 Aprile 2018


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

news - eventi
REACH E CLP: ASPETTI APPLICATIVI ED ADEMPIMENTI PER LE PMI IN VISTA DELLA SCADENZA 31.5.2018
EHEALTH MATCH 2018 - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI - GOTEBORG (SVEZIA), 24 -25 APRILE 2018
INNOFORM 2018 - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI - TORUN (POLONIA), 25 APRILE 2018
IL POSIZIONAMENTO DEL PRODOTTO NEI FILM - OPPORTUNIT DI AUMENTARE LA RICONOSCIBILIT DEL MARCHIO IN EUROPA E ASIA NELLAMBITO DEL FAR EAST FILM FESTIVAL DI UDINE - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI UDINE, 27 APRILE 2018
CORSO GRATUITO SU INNOVAZIONE SOCIALE E SOCIET BENEFIT
VENEZIA, 17 APRILE - 7 MAGGIO
Regione e Unioncamere del Veneto, nellambito della Convenzione per la promozione della Responsabilit Sociale dImpresa (DGR 3015/2013), promuovono il corso Alla frontiera dellinnovazione sociale: il ruolo delle societ benefit.
Per rispondere ai radicali cambiamenti socio-economici dellultimo decennio e cogliere un rilancio competitivo del sistema economico veneto necessario rivedere gli attuali modelli aziendali e processi decisionali orientandoli alle logiche dellinnovazione sociale.
Il corso vuole offrire un approfondimento sui modelli di business pi efficaci per le imprese che vogliono fare innovazione sociale ed rivolto principalmente a:
  • ricercatori, consorzi della cooperazione sociale, associazioni di categoria e formatori beneficiari del bando NS2 DGR 1267/2017 linea 1 Social impact;
  • funzionari delle Camere di Commercio in particolare del Registro Imprese e degli sportelli CSR.
Il corso si articoler in tre incontri, presso Unioncamere del Veneto, sala Europa:
  • Societ benefit e B Corp: essere o non essere?
    Marted 17 aprile 2018, ore 14.00
  • Innovazione sociale :un cambiamento di prospettiva necessario
    Gioved 26 aprile 2018, ore 14.00
  • Il percorso verso la certificazione B Corp
    Luned 7 maggio 2018, ore 9.00
La partecipazione gratuita previa iscrizione entro il 16 aprile al link http://register.unioncamereveneto.it/form/685198
Scarica il programma
CONCORSO ONLINE CSR BUSINESS GAME
LAssessorato all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e Pari Opportunit della Regione del Veneto e Unioncamere del Veneto promuovono un concorso online intitolato CSR Business Game che si svolger dal 10 al 26 maggio 2018.
Il Corporate Social Responsibility (CSR) Business Game una piattaforma web based, attraverso la quale gruppi di studenti, costituti in squadre, potranno simulare la gestione di una propria azienda applicando i temi della Corporate Social Responsibility (CSR) e sfidando le altre aziende virtuali, formate a loro volta da altri team di studenti.
Il concorso aperto a squadre di 3-4 studenti delle classi terze e quarte di tutti gli istituti secondari di secondo grado del Veneto.
Al termine del gioco sar stilata una classifica complessiva delle squadre partecipanti.
Le prime tre squadre classificate verranno premiate con un attestato e avranno visibilit sui siti istituzionali di Regione e Unioncamere del Veneto.
La partecipazione al concorso online gratuita previa adesione al seguente link http://register.unioncamereveneto.it/register/835379
Le iscrizioni resteranno aperte fino al 13 maggio 2018.
Venerd 4 maggio 2018 dalle 10.00 alle 12.00 presso la Sala Europa di Unioncamere del Veneto in via delle Industrie 19/C Marghera - Venezia si svolger un incontro di presentazione del gioco a tutti i dirigenti scolastici e docenti iscritti o interessati (con possibilit, per chi non potesse essere presente, di collegarsi da remoto). Si raccomanda vivamente la partecipazione in quanto verranno illustrate le modalit di svolgimento del concorso.
Entro il 3 maggio possibile effettuare liscrizione a tale incontro - che non implica liscrizione al concorso -al link http://register.unioncamereveneto.it/register/849595
Liniziativa, gratuita, finanziata dalla Convenzione per la realizzazione di attivit in ambito di sostenibilit e Responsabilit Sociale dImpresa (DGR 3015/2013) firmata da Regione e Unioncamere del Veneto e si inserisce nelle azioni finanziate dalla Regione Veneto per diffondere la Responsabilit Sociale dImpresa.
Invito
BANDO 2018 PER IMPRESE ASSOCIATE
SCADENZA 15 APRILE 2018 PER LA REGISTRAZIONE E 30 APRILE 2018 PER IL COMPLETAMENTO DEI QUESTIONARI
Spettabili Aziende, siamo lieti di invitarvi a partecipare al bando dedicato alle aziende del settore tessile e moda nellambito del progetto europeo TCBL https://tcbl.eu
Si tratta di unoccasione per voi per entrare in rete con altri soggetti del settore provenienti dal resto dEuropa.
Il bando in questione scade il 30 aprile 2018, previa registrazione al sito che va fatta invece entro il 15 aprile 2018.
La partecipazione non comporta alcun costo e nessuna forma di obbligo. I vantaggi per voi sono di avere visibilit tramite il portale e promuovere il vostro business in un contesto internazionale. Inoltre, potrete contare sul supporto dei partner di progetto competenti per territorio ed entrare in contatto anche con laboratori e start-up del settore tessile. Potrete essere invitati come testimonial ad eventi di settore con spese di trasferta a carico del progetto.
Come partecipare
Per partecipare, necessario compilare un questionario online.
Ulteriori informazioni
C-TEMALP NEWSLETTER N. 2
Leggi la newsletter
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sugli effetti del regolamento (UE) n.575/2013 e della direttiva 2013/36/UE sul ciclo economico {SWD(2018) 89 final} COM(2018) 172 final
AMBIENTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO sull'esercizio del potere di adottare atti delegati conferito alla Commissione a norma del regolamento (UE) n. 1257/2013 relativo al riciclaggio delle navi COM(2018) 145 final
POLITICA DEI TRASPORTI
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sullesercizio del potere di adottare atti delegati conferito alla Commissione a norma della direttiva 2013/53/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 novembre 2013, relativa alle imbarcazioni da diporto e alle moto dacqua e che abroga la direttiva 94/25/CE COM(2018) 182 final
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sugli effetti della norma ambientale Euro 5 per i veicoli della categoria L COM(2018) 136 final
TUTELA DELLA SALUTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sulla delega di potere a norma del regolamento (CE) n. 273/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo ai precursori di droghe e del regolamento (CE) n. 111/2005 del Consiglio recante norme per il controllo del commercio dei precursori di droghe tra la Comunit e i paesi terzi COM(2018) 159 final
ISTRUZIONE, FORMAZIONE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Riforma della struttura amministrativa delle scuole europee COM(2018) 152 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
CRONOPROGRAMMA BANDI POR FESR
Si informa che disponibile il cronoprogramma relativo alla pubblicazione dei bandi POR FESR 2014-2020, aggiornato ad aprile 2018.
Il documento scaricabile al seguente link:
http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/bandi3
PROGRAMMA PER LA COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE ADRIATICO-IONICO 2014-2020. APERTURA SECONDO BANDO 26 MARZO- 26 GIUGNO 2018
Facendo seguito allannuncio dellapertura del secondo bando per progetti standard del Programma ADRION, si forniscono alcune informazioni circa i principali aspetti del bando:
  • Periodo di apertura: dal 26 marzo al 26 giugno 2018 ore 15.00;
  • Caricamento delle proposte sul sistema e-MS disponibile sul sito www.interregadrion.eu;
  • Aperto solo sugli Obiettivi Specifici 2.1 (che riguarda la promozione della valorizzazione sostenibile e la conservazione del patrimonio culturale e naturale come leve di sviluppo nellarea adriatico-ionica) e 2.2 (che riguarda il rafforzamento a livello transnazionale delle capacit di contrastare la vulnerabilit ambientale, la frammentazione e la salvaguardia degli ecosistemi) dellAsse prioritario 2 Regione sostenibile;
  • Targhettizzato su specifici topic e sub-topic indicati nel bando;
  • Budget complessivo fondi UE: 34.354.026,50 ;
  • Budget massimo fondi UE per progetto: 2.500.000,00 ;
  • Percentuale massima di cofinanziamento con fondi UE: 85%;
  • Partecipazione obbligatoria di almeno 6 partner provenienti da almeno 6 differenti Stati dellarea di Programma (4 Stati FESR e 2 Stati IPA) con un massimo di 16 partner;
  • La partnership pu comprendere al massimo due partner provenienti dallo stesso Stato.
Ogni Informazione sul bando e la documentazione per la presentazione dei progetti disponibile sul sito del Programma http://www.adrioninterreg.eu/index.php/projects/second-call-for-proposals-priority-axis-2/.
Ulteriori informazioni possono essere richieste al Segretariato Congiunto e al Punto di Contatto Nazionale di ADRION: http://www.adrioninterreg.eu/index.php/contacts/.
Levento di presentazione del bando si svolto a Tirana l11 aprile scorso.
MID-TERM CONFERENCE PROGETTO ALPINNOCT, PRIEN AM CHIEMSEE (GERMANIA) 8 9 MAGGIO 2018
Il trasporto merci transalpino, per il delicato equilibrio naturalistico della regione e gli elevati carichi di traffico dovuti alla sua posizione strategica, un argomento centrale nella politica europea dei trasporti. Il progetto AlpInnoCT, finanziato dal programma Spazio Alpino 2014-2020, riunisce 15 partner dell'area alpina e ha lobiettivo di aumentare lefficienza e la produttivit del trasporto combinato per proteggere il delicato ecosistema alpino da emissioni inquinanti e dal cambiamento climatico. I risultati provvisori del progetto saranno presentati al pubblico in un Dialogue event e una Mid-term conference l'8 e il 9 maggio 2018 a Prien am Chiemsee (Germania). Questi due eventi saranno combinati con il tradizionale simposio Logistik Innovativ, che si svolger quest'anno per la decima volta a Prien am Chiemsee. I partecipanti avranno l'opportunit unica di scambiare idee su questo argomento direttamente con esperti di logistica di alto livello.
Il programma in sintesi:
Primo giorno: Dialogue event - AlpInnoCT
I partecipanti potranno scegliere fra otto tavole rotonde sul trasporto merci transalpino suddivise per categoria di portatori dinteressi, cos come definiti dal progetto AlpInnoCT. Le tavole, moderate da esperti del settore, discuteranno sulle criticit e le possibili soluzioni del trasporto merci e in particolare del trasporto combinato.
Primo giorno (sera): ricevimento di Stato presso il castello Herrenchiemsee"
Discorso ufficiale del Ministro di Stato bavarese e contributi di rappresentanti del modo scientifico, politico ed economico sull'importanza della logistica.
Secondo giorno: Mid-term conference - AlpInnoCT
La mid-term conference presenter i risultati intermedi del progetto AlpInnoCT. Verranno discussi e approfonditi i risultati delle tavole rotonde del giorno precedente con un focus specifico sul corridoio-pilota Trieste-Bettembourg.
Nellambito della Mid-term conference Unioncamere del Veneto, responsabile della comunicazione, lancer il video promozionale del progetto AlpInnoCT.
La partecipazione al simposio pagamento. Informazioni e iscrizioni entro il 27 aprile 2018.
Programma
Nel corso della conferenza intermedia verr organizzato un marketplace per condividere innovazioni e soluzioni nel settore del trasporto combinato.
L'obiettivo del marketplace AlpInnoCT quello di riunire fornitori di servizi logistici, produttori di carri e semirimorchi, responsabili politici, ricercatori, accademici, consulenti e ONG per condividere strumenti, metodi ed esperienze per lo sviluppo del trasporto combinato.
I partecipanti avranno a disposizione uno stand espositivo per presentare prodotti, studi o progetti., La partecipazione al marketplace gratuita.
Per partecipare si prega di compilare il modulo di domanda e inviarlo a l.bloss@rupprecht-consult.eu entro il 28 aprile.
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

sportello bruxelles

NOTIZIE DALLA sede DI BRUXELLES
Bruxelles Piano Ue per capitale di rischio in start up innovative
Per evitare casi come quello di Spotify, innovativa start up europea che per quotarsi in Borsa e crescere oltre si spostata negli Usa, la Commissione Ue ha deciso di andare in aiuto del mercato europeo dei capitali di rischio (venture capital), molto poco sviluppato rispetto a quello degli Usa. Bruxelles e Fondo europeo per gli investimenti (FEI) hanno quindi lanciato un programma paneuropeo che dar ai sei fondi partecipanti il sostegno dell'Ue per investire nei capitali di rischio. L'Ue investir 410 milioni di euro e i fondi raccoglieranno fino a 2,1 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati che a loro volta dovrebbero portare a circa 6,5 miliardi di euro di nuovi investimenti in 1500 start-up e nelle scale-up innovative, raddoppiando cos il totale dei capitali di rischio attualmente disponibili nel continente.
Il capitale di rischio, spiega Bruxelles, " fondamentale per il buon funzionamento dell'Unione dei mercati dei capitali, ma nonostante ci rimane poco sviluppato in Europa". Nel 2016 il capitale di rischio investito nell'Ue stato di circa 6,5 miliardi di euro, contro i 39,4 miliardi di euro investiti negli Stati Uniti. I fondi di capitale di rischio in Europa hanno inoltre dimensioni troppo ridotte: 56 milioni di euro in media, rispetto ai 156 milioni di euro negli Stati Uniti.
Bruxelles 14 progetti e 16 mld per creare rete elettrica Mediterraneo
Quattordici progetti e un investimento globale di 16 miliardi di euro: tanto servir per connettere nei prossimi anni i Paesi che si affacciano sulle due sponde del Mediterraneo e dare vita a un'unica, grande rete elettrica sostenibile e capace di rifornire circa 500 milioni di consumatori. Il piano d'azione stato messo a punto da Med-Tso, l'associazione formata da 20 gestori elettrici dell'area Med (tra cui l'italiana Terna), che oggi al Parlamento europeo ha illustrato i risultati ottenuti dopo tre anni di lavoro.
"Le interconnessioni transfrontaliere nella regione Euro-Mediterranea sono pi di un'opzione, sono una reale necessit per raggiungere gli obiettivi nazionali e regionali dell'agenda politica energetica", ha sottolineato nell'occasione il segretario generale di Med-Tso Carlo Ferrante.
Diciotto i Paesi Ue ed extra-Ue interessati dal piano d'azione a cui hanno lavorato ben 146 esperti e che prevede tra l'altro anche la realizzazione di 2200 km di nuove linee. I lavori potrebbero concretamente essere avviati nel 2030. In questo contesto, l'Italia, grazie alla sua posizione geografica, destinata a svolgere un ruolo da protagonista. Tre infatti sono i piani di inter-connettivit che vedono coinvolta, due con la Tunisia - gi ben avviati - e uno con l'Algeria.
Il progetto Med-Tso stato avviato grazie a un finanziamento Ue di oltre tre milioni di euro. La seconda fase del progetto - fino al 2020 - dovrebbe prendere presto il via con la firma di un nuovo accordo tra Med-Tso e Bruxelles.
Bruxelles - Ambiente: Pesticidi, Commissione Ue vara rivoluzione trasparenza
I cittadini europei avranno maggiore accesso a tutte le informazioni scientifiche sulla sicurezza alimentare utilizzati per l'approvazione di sostanze impiegate nella filiera alimentare, inclusi gli studi forniti dall'industria. E' la proposta della Commissione europea, che vuole rendere pi trasparente il processo di autorizzazione Ue modificando il regolamento sulla legislazione alimentare generale e altri otto, tra cui quelli sulla commercializzazione di ogm, additivi alimentari e pesticidi. L'Esecutivo Ue intende inoltre utilizzare risorse dal bilancio dell'Ue per consentire, in casi straordinari, all'Autorit europea per la sicurezza alimentare (Efsa) di commissionare studi in autonomia. Per il 'pacchetto trasparenza' saranno impiegati 62,5 milioni di euro dal budget comune.
Il progetto della Commissione prevede anche di aumentare la partecipazione degli Stati membri alla struttura di governance e ai gruppi di esperti scientifici dell'Efsa e di migliorare la comunicazione sui rischi alimentari ai cittadini. Altre proposte sono la creazione di un registro europeo degli studi commissionati dalle societ che richiedono un'autorizzazione e la consultazione delle parti interessate e del pubblico sugli studi presentati dall'industria.
Bruxelles Uber: Corte Ue, servizio trasporti,ok divieto Stati membri
"Gli Stati membri possono vietare e reprimere penalmente l'esercizio illegale dell'attivit di trasporto nell'ambito del servizio UberPop senza dover previamente notificare alla Commissione il progetto di legge che stabilisce il divieto e le sanzioni penali per tale esercizio". Lo ha stabilito oggi la Corte Ue con una sentenza, precisando che il servizio Uberpop rientra nel "settore dei trasporti" e non in quello dei servizi digitali, che invece richiederebbe una notifica in base alla direttiva "societ dell'informazione". La Corte ricorda che il 20 dicembre scorso ha stabilito, nella causa Uber Spagna, che il servizio UberPop proposto in Spagna rientrava nel settore dei trasporti e non costituiva un servizio della societ dell'informazione ai sensi della direttiva. Secondo la Corte, "il servizio UberPop proposto in Francia sostanzialmente identico a quello fornito in Spagna, spettando al Tribunal de grande instance de Lille il compito di verificare tale punto. Il caso ha investito la societ francese Uber France che fornisce mediante un'applicazione per smartphone, il servizio denominato UberPop, con il quale mette in contatto conducenti non professionisti che utilizzano il proprio veicolo con persone che desiderano effettuare spostamenti in area urbana.
Nell'ambito del servizio fornito mediante tale applicazione, tale societ fissa le tariffe, riceve dal cliente il prezzo di ciascuna corsa (per poi rimetterne una parte al conducente non professionista del veicolo) ed emette le fatture.
APPROFONDIMENTI
APPROFONDIMENTI
Economia circolare: definizione, importanza e vantaggi
NellUnione europea si producono ogni anno pi di 2,5 miliardi di tonnellate di rifiuti. LUE sta aggiornando la legislazione sulla gestione dei rifiuti per promuovere la transizione verso uneconomia circolare, in alternativa allattuale modello economico lineare. Ma che cos esattamente leconomia circolare? Quali sono i motivi e i vantaggi che spingono verso tale cambiamento?
Che cos leconomia circolare?
Leconomia circolare un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti il pi a lungo possibile.
In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo. Una volta che il prodotto ha terminato la sua funzione, i materiali di cui composto vengono infatti reintrodotti, laddove possibile, nel ciclo economico. Cos si possono continuamente riutilizzare allinterno del ciclo produttivo generando ulteriore valore.
I principi delleconomia circolare contrastano con il tradizionale modello economico lineare, fondato invece sul tipico schema estrarre, produrre, utilizzare e gettare. Il modello economico tradizionale dipende dalla disponibilit di grandi quantit di materiali e energia facilmente reperibili e a basso prezzo. Il Parlamento europeo chiede ladozione di misure anche contro lobsolescenza programmata dei prodotti, strategia propria del modello economico lineare.
Perch necessaria la transizione verso uneconomia circolare?
Ci troviamo di fronte a un aumento della domanda di materie prime e allo stesso tempo a una scarsit delle risorse: molte delle materie prime e delle risorse essenziali per leconomia sono limitate, ma la popolazione mondiale continua a crescere e di conseguenza aumenta anche la richiesta di tali risorse finite.
Questo bisogno di materie prime crea una dipendenza verso altri paesi: alcuni stati membri dellUE dipendono da altri paesi per quanto riguarda lapprovvigionamento.
Non dobbiamo poi dimenticare limpatto sul clima: i processi di estrazione e utilizzo delle materie prime producono un grande impatto sullambiente e aumentano il consumo di energia e le emissioni di anidride carbonica (CO2). Un uso pi razionale delle materie prime pu contribuire a diminuire le emissioni di CO2.
Quali sono i vantaggi?
Grazie a misure come prevenzione dei rifiuti, ecodesign e riutilizzo dei materiali, le imprese europee otterrebbero un risparmio netto di 600 miliardi, pari all8% del fatturato annuo, e ridurrebbero nel contempo le emissioni totali annue di gas serra del 2-4%.
La transizione verso uneconomia pi circolare pu portare numerosi vantaggi, tra cui:
  • Riduzione della pressione sullambiente
  • Pi sicurezza circa la disponibilit di materie prime
  • Aumento della competitivit
  • Impulso allinnovazione e alla crescita economica
  • Incremento delloccupazione si stima che nellUE grazie alleconomia circolare ci saranno 580.000 nuovi posti di lavoro
Con leconomia circolare i consumatori potranno avere anche prodotti pi durevoli e innovativi in grado di far risparmiare e migliorare la qualit della vita. Ad esempio, ricondizionare i veicoli commerciali leggeri anzich riciclarli potrebbe portare a un risparmio di materiale per 6,4 miliardi allanno (circa il 15% della spesa per materiali) e 140 milioni in costi energetici, con una riduzione delle emissioni di gas serra pari a 6,3 milioni di tonnellate.
ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
Il 17 Aprile 2018: Bio-based Industries Joint Undertaking Info Day European Commission, Alcide de Gasperi room, Charlemagne building, Brussels (Belgium)
Il 19 Aprile 2018: Annual Conference on EU Data Protection Law 2018 MCE Conference and Business Centre, Brussels (Belgium)
Il 23 Aprile 2018: European Dialogue on Non-State Climate Action European European Rue Belliard 99, Brussels, Brussels (Belgium)

sportello CROAZIA

Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorit croate dopo l'entrata della Repubblica di Croazia nell'Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L'obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.

Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Tel. segreteria 0032 25510490
E-mail: europa10@eurosportelloveneto.it; europa@eurosportelloveneto.it
Unioncamere Veneto Delegazione di Bruxelles
Avenue des Arts 19/D
Bruxelles 1000-B

sportello apre

NOTIZIE
FP9: FIRMA PER MAGGIORI FONDI PER RICERCA E INNOVAZIONE
Portiamo alla vostra attenzione l'iniziativa del CNR e di alcuni dei pi importanti Enti pubblici di ricerca di Francia, Germania e Spagna, finalizzata a sottolineare la necessit che il prossimo bilancio UE, per il periodo 2021-2027, assegni maggiori fondi per le attivit di ricerca e innovazione.
In tal senso stato promosso un 'Manifesto' che descrive lo stato dellarte ed espone alcuni elementi fattuali a sostegno della condivisa esigenza di un nuovo Programma Quadro per la Ricerca Europa (FP9) pi opportunamente finanziato e strutturato.
Il Manifesto 'MFF for Research & Innovation' intende quindi costituire la base di partenza per una campagna di sensibilizzazione, da estendere in ogni contesto utile a tal fine, che culminer in un evento a Bruxelles dove gli enti promotori intendono chiamare le Istituzioni UE, che necessitano del sostegno della comunit scientifica europea per la richiesta di un bilancio UE 'pi moderno', in grado di rispondere alle sfide che lEuropa dovr affrontare nei prossimi anni, e per le quali la scienza e la ricerca giocheranno un ruolo fondamentale.
Vi invitiamo dunque a firmare il documento in modo da portare allattenzione degli organi competenti le motivazioni esposte nel testo.
Link al Manifesto: http://www.mff4researchandinnovation.eu/
Per informazioni possibile contattare
Michele Guerrini: michele.guerrini@cnr.it
Pier Francesco Moretti: pierfrancesco.moretti@cnr.it
Luca Moretti: luca.moretti@cnr.it
Angelo Volpi: angelo.volpi@cnr.it
PROTOCOLLO D'INTESA MIUR - APRE
Consolidata la collaborazione tra i due enti
E' stato siglato il Protocollo d'intesa MIUR - APRE per la regolamentazione dell'attivit dei National Contact Point italiani di H2020. Con tale Protocollo si formalizza e consolida una collaborazione gi esistente tra il Ministero dell'Istruzione, Universit e Ricerca e l'Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, che ha gi visto nella prima parte di Horizon la realizzazione di tante iniziative, eventi, servizi a favore dei partecipanti italiani dellUniversit, della Ricerca e dellIndustria.
Link
EVENTO - LA RICERCA SCIENTIFICA: UN VALORE PER IL PAESE
GIOVED 10 MAGGIO 2018
ore 14:00 - 18:00 Sala Convegni, Consiglio Nazionale delle Ricerche Piazzale Aldo Moro, 7, Roma

PROGRAMMA
Apertura dei lavori

Massimo Inguscio, presidente Consiglio Nazionale delle Ricerche
Nicola Bellomo, presidente Gruppo 2003 per la ricerca scientifica
La Ricerca scientifica come motore del benessere del Paese
Mario Pianta, Universit degli Studi Roma Tre
La ricerca italiana in Europa: a che punto siamo; verso dove andiamo
Luca Moretti, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Ufficio di Bruxelles
Finanziamento, Reclutamento, Valutazione: analisi e proposte
Maria Pia Abbracchio, Maria Cristina Facchini, Gruppo 2003 per la ricerca scientifica

Coordina:

Luca Carra,
Gruppo 2003 per la ricerca scientifica

Coffee break

Discussione: Il futuro della ricerca italiana in Europa
Maria Caramelli, Istituto Zooprofilattico Sperimentale Piemonte Liguria Valle dAosta
Alessandro Damiani, APRE
Andrea Ferrari, Graphene Center, Cambridge, UK
Cristina Messa, Universit degli Studi Milano-Bicocca
Luigi Nicolais, Gruppo 2003 per la ricerca scientifica
Giorgio Parisi, Universit La Sapienza, Gruppo 2003 per la ricerca scientifica
Francesca Pasinelli, Fondazione Telethon
Annalisa Pelizza, ERC starting grant, Universit di Twente, NL
Piergiuseppe Torrani, AIRC
Paola Zaratin, Associazione Italiana Sclerosi Multipla

Coordinano:
Gaetano Di Chiara, Patrizia Caraveo,
Gruppo 2003 per la ricerca scientifica
Interventi dal pubblico

Per ulteriori informazioni clicca qui
SCADENZA REACH 31 MAGGIO 2018: PREPARARSI SUBITO UNA PRIORIT SOPRATTUTTO PER LE PMI
Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche gi esistenti.
Un obbligo per le imprese che consentir per di raccogliere enormi quantit di dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.
La scadenza del 2018 coinvolger decine di migliaia di imprese di tutte le dimensioni che, se inadempienti, non potranno pi immettere legalmente sul mercato le sostanze chimiche prodotte o importate. Registrare le sostanze un processo che richiede tempo. E importante che sin dora le imprese comincino a valutare il proprio portafoglio, analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, verificare lesistenza di obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase essenziale. L'ECHA, gli Stati membri e le associazioni di settore sono a disposizione dei potenziali dichiaranti per offrire assistenza mirata.
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle imprese lHelpdesk REACH, che fornisce gratuitamente informazioni e assistenza diretta, mediante la risposta a quesiti specifici che possono essere inviati accedendo al servizio contatta Helpdesk. In alternativa, le imprese possono rivolgersi alle associazioni di settore o avvalersi del supporto dellECHA, consultando il sito dedicato REACH 2018, e formulando eventuali ulteriori quesiti direttamente all'Helpdesk ECHA (per aspetti legati all'utilizzo di IUCLID e REACH-IT).
L'ECHA ha in programma una serie di webinar con l'obiettivo di fornire una panoramica generale sulle sostanze che devono essere registrate, sulle informazioni necessarie e sugli elementi che incidono sui costi della registrazione.
Brochure
Link utili:
http://www.minambiente.it/reach2018
http://www.reach.gov.it/informazione-limpresa

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per l'informazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall'Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l'elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXII N 7 2018
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Luca Pavanato, Samuele Saorin,
Alessandra Vianello,Alessandro Vianello