<
n° 8
30/4/2013
Numero 8

Numero 8

30 aprile 2013

SOMMARIO:
Eventi - Approfondimenti
Normativa Comunitaria
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Alert "Speciale Bandi"- Budapest
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
WORKSHOP NAVIGHIAMO VERSO LA RIPRESA
MONFALCONE (GO), 04 MAGGIO 2013 ORE 9.30
CNA Veneto, organizza un evento riguardante il settore nautico nell'ambito della realizzazione del progetto di collaborazione territoriale ITA-SLO "iCON".
Lettera invito e programma.
I CLUSTER ED IL LORO CONTRIBUTO ALLINNOVAZIONE NELLE IMPRESE - MILANO, 10 MAGGIO 2013
Unioncamere del Veneto Eurosportello partner del progetto Cluster and Network Cooperation for Business Success in Central Europe - CNCB, cofinanziato dal programma Central Europe, che si prefigge come obiettivo principale quello di sostenere lo sviluppo dei cluster dellarea interessata dal progetto.
In questottica Eurosportello del Veneto e la Provincia di Milano organizzano il IV National Exchange workshop dal tema I Cluster e il loro contributo allinnovazione nelle imprese che si svolger il prossimo 10 maggio 2013 dalle ore 9:45 alle 13:30 presso la Societ Umanitaria, Via S. Barnaba 48, MM3 Crocetta (Milano).
In allegato possibile visionare la lettera dinvito e la scheda di adesione con la relativa agenda dellevento.
Per maggiori informazioni potete contattare Unioncamere del Veneto Eurosportello (tel. 041 0999411 e-mail, rif. dott.sa Stefania De Santi e dott.sa Sara Codognotto).
INCONTRI BILATERALI CON IMPRESE PROVENIENTI Da TOLEDO (SPAGNA) INTERESSATE A TROVARE AGENTI E DISTRIBUTORI DEI LORO PRODOTTI NEL VENETO - VENEZIA, 22 MAGGIO 2013
Unioncamere del Veneto - Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio di Toledo organizza nellambito del la rete Enterprise Europe Network (500 uffici in 40 paesi), un evento di incontri bilaterali con imprese provenienti da Toledo-Spagna interessate a trovare distributori ed agenti commerciali al fine di commercializzare i loro prodotti.
Le aziende spagnole appartengono ai seguenti settori:
  • Agroalimentare
  • Mangimi
  • Tessile
  • Sistema casa arredamento
  • Soluzioni ingegneristiche - architettura
Liscrizione allevento gratuita e gli incontri bilaterali/commerciali con le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le vostre richieste. Gli incontri avranno luogo il giorno 22 maggio all hotel Michelangelo a Mestre.
Per l'organizzazione degli incontri stata predisposta una scheda di registrazione con la possibilit di visualizzare i profili delle aziende spagnole e proporre gli incontri che si vogliono realizzare.
Termine ultimo per la registrazione e per proporre incontri il 6 maggio p.v.
A disposizione per ulteriori chiarimenti vi preghiamo di contattare: Geyleen Gonzalez Vera geyleen.gonzalez@eurosportelloveneto.it ; Nicol Stradiotto europa6@eurosportelloveneto.it Tel. 041 0999411.
Questionario di valutazione
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio vi chiediamo di rispondere ad un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi dal seguente link:
http://survey.unioncamereveneto.it/limesurvey/index.php?sid=49852 .
Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
HOME
EVENTI - APPROFONDIMENTI
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
TOURISCAMP 2013 IDEE IN VIAGGIO - VENEZIA, 17 MAGGIO 2013
Unioncamere del Veneto - Eurosportello in collaborazione con il CISET (Centro Internazionale di Studi sullEconomia Turistica) presenta, nellambito del progetto TOURISCAMP 2013 Idee in Viaggio, un incontro fra operatori dellindustria turistica, giovani potenziali imprenditori, studenti ed esperti del settore, finalizzato ad individuare progetti innovativi che valorizzino le eccellenze e a creare reti tra imprese.
Per conoscere le modalit di partecipazione e i termini entro i quali inviare le proprie idee e proposte, si prega di prendere visione del format e della brochure informativa. La preghiamo cortesemente di comunicarci il Suo interesse a partecipare alliniziativa inviando una mail a touriscamp@gmail.com .
Affrettatevi, i posti sono limitati!
GR BUSINESS DAYS 2013 EVENTO B2FAIR - LUSSEMBURGO, 12-13 GIUGNO 2013
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio del Lussemburgo e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici in 40 paesi) invitano le aziende a partecipare allevento di incontri bilaterali B2Fair della edizione del Greater Region Business Days 2013.
Si svolger il 12 e 13 giugno p.v. e coinvolger le aziende dei settori ambiente e energia, bio-edilizia e sviluppo sostenibile, automotive e mobilit sostenibile, macchinari e metallurgia, bio-tecnologie, ICT e e-commerce, trasporti e logistica, formazione, educazione, marketing, comunicazione, banca e finanza, servizi alle aziende.
Levento offre lopportunit di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti dalla Grande Regione (Gran Ducato di Lussemburgo, Vallonia in Belgio, Lorraine in Francia, Rhineland-Palatinate e Saarland in Germania) e da paesi extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Liscrizione allevento da diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento
  • visibilit nel portale B2Fair http://www.b2faironline.com
  • entrata in fiera per i visitatori, accesso allarea di incontri bilaterali e alle conferenze
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte dellUnit di Coordinamento B2Fair e del partner italiano
  • refreshments durante gli incontri bilaterali
  • invito alla serata sociale con buffet il 12 giugno p.v.
Liscrizione allevento gratuita per gli espositori mentre per i visitatori il costo di 100,00 IVA esclusa per partecipante e 75,00 IVA esclusa per la seconda persona partecipante.
Per maggiori approfondimenti sullevento, consultare il portale dedicato http://www.b2faironline.com/ ed il portale dedicato alla fiera www.gr-businessdays.com
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto Eurosportello entro il 26 maggio 2013 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it.
Oltre allevento bilaterale, la Camera di Commercio Italo-Lussemburghese offre, alle aziende italiane, varie opzioni di stand espositivi allinterno del Salone a prezzi agevolati.
Per eventuali ulteriori informazioni sugli incontri e sugli stand espositivi contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sulle garanzie coperte dal bilancio generale Situazione al 30 giugno 2012 {SWD(2013) 130 final} COM(2013) 211 final

COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sulla modernizzazione degli strumenti di difesa commerciale - Adattare gli strumenti di difesa commerciale alle attuali esigenze dell'economia europea COM(2013) 191 final
POLITICA EUROPEA DI SICUREZZA COMUNE COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - Seconda relazione sullattuazione della Strategia di sicurezza interna dellUE COM(2013) 179 final
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114.
Scade il: 31/12/2013.

Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 31/12/2013

Regolamento per l'accesso agli incentivi alle Piccole e Medie Imprese (PMI) di cui alla Legge 28 novembre 1965, n. 1329 "Legge Sabatini"
Regione Veneto - Finanziamento -
Scade il: 31/12/2013

Nuovo piano straordinario anticrisi per gli esercizi 2012 e 2013: finanziamenti agevolati per il supporto della liquidit aziendale, a favore delle PMI dei settori artigianato, industria, commercio e dei servizi e turismo.
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 31/03/2014

Interventi a favore delle reti di imprese operanti nella regione Veneto. Programma Operativo Regionale 2007−2013. Parte FESR. Asse 1. Linea di intervento 1.1 'Ricerca Sviluppo e Innovazione'.
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 30/06/2014

Nuove disposizioni generali di applicazione del Fondo regionale di garanzia e controgaranzia per le piccole e medie imprese del settore turismo. L.R. 33/2002 articoli 101 e 103
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 30/06/2014

Interventi per lo sviluppo del settore turistico-ricettivo del Veneto Orientale.
Regione Veneto - Bando Comunitario
Scade il: 31/12/2015

POR CRO parte FESR 2007-2013 - Asse 1 - Azione 1.1.3: apertura bando.
Bando a valere sullazione 1.1.3 del POR parte FESR, avente ad oggetto "Contributi per lutilizzo da parte delle imprese di strutture qualificate per lattivit di ricerca". Il bando rivolto alle imprese aventi sede nel Veneto; le misure di finanziamento sono le seguenti:
  • Misura I: contributi alle imprese per il ricorso a strutture qualificate di ricerca;
  • Misura II: contributi per linserimento nelle imprese di personale qualificato di ricerca.
Scade il: 31/12/2015
Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/FESR+2007+2013+Asse+1+Azione+113.htm
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Regionale (POR)
Brasov verr illuminata in modo intelligente
Brasov la prima citt romena che disporr, grazie ad un finanziamento europeo di 10 milioni di euro, di un sistema pubblico di illuminazione intelligente.
La modernizzazione dellimpianto verr effettuata attraverso un sistema integrato che garantir, oltre ad unilluminazione pi efficiente, la supervisione e il monitoraggio delle zone del comune a pi alto rischio di infrazione.
La soluzione tecnica che verr progettata conterr un sistema di telegestione del sistema di illuminazione pubblica che sar installato su tutti i lampioni gestiti dal comune e che permetter, da una parte di regolare il flusso luminoso a seconda delle esigenze del traffico stradale e pedonale (e di rivelare eventuali guasti), dallaltra di attivare videocamere e bottoni di allarme VoIP.
Per limplementazione del progetto il Consiglio Locale di Brasov ha recentemente approvato un co-finanziamento di 217.400 RON (pari al 2% delle spese eleggibili del progetto).
A Iasi il primo parco logistico della regione Nord-Est
I lavori per la costruzione del primo parco logistico della regione Nord-Est della Romania, situato a Letcani Provincia di Iasi, dovrebbero terminare verso la fine dellanno.
Il progetto, che ha un periodo di implementazione di 16 mesi, finanziato attraverso il POR ed ha un valore totale di 26,34 milioni di euro di cui 14,06 milioni rappresentano il contributo proveniente dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale e dai fondi nazionali.
Obiettivo dellinvestimento la realizzazione di una struttura di supporto al tessuto imprenditoriale locale che contribuisca allo sviluppo equilibrato dellintera regione.
Linaugurazione ufficiale del parco, i cui lavori di costruzione sono stati avviati a febbraio 2013, prevista per la primavera del 2014.
La struttura offrir agli agenti economici della regione spazi per la logistica, per la produzione, per il deposito, servizi, uffici, mense, etc.
Lubicazione del parco stata scelta per essere facilmente accessibile dalla circonvallazione di Iasi, dallimbocco della strada europea E85 e dallautostrada Iasi-Targu Mures di futura realizzazione.
Larea destinata allindustria leggera occuper una superficie utile di 9.364,50 metri quadrati; quella per gli uffici 1.845,19 metri quadrati.
Programma Operativo Sviluppo delle Risorse Umane (POS DRU)
I beneficiari presenteranno i documenti solo in formato elettronico
A partire dal 22 aprile i beneficiari dei progetti europei finanziati attraverso il POS DRU presenteranno tutta la documentazione di spesa e di rimborso esclusivamente in formato elettronico.
I relativi documenti dovranno essere scannerizzati e copiati su CD che a loro volta verranno consegnati agli Organismi Intermediari competenti.
Il Ministro dei Fondi Europei, Eugen Teodorovici, ritiene inaccettabile il fatto che i beneficiari debbano presentare migliaia di pagine per recuperare i fondi spesi. Attualmente sono tenuti infatti a presentare alle autorit competenti copia cartacea di tutte le spese effettuate (fatture, contratti conclusi, rapporti di attivit degli esperti coinvolti, etc.) che fanno lievitare in modo esponenziale il numero di raccoglitori necessari per larchiviazione (20, 30, talvolta addirittura 70).
Stando a quanto reso noto dal Ministro tale misura render pi fluido il processo di assorbimento; ha inoltre specificato che in tempi brevi la presentazione dei documenti dovr avvenire solo on-line.
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
7,2 miliardi di euro per lo sviluppo rurale 2014-2020
La somma destinata dallUE alla Romania per lo sviluppo rurale nel periodo 2014-2020, attraverso il PNDR, ammonter a 7,2 miliardi di euro (rispetto agli 8,1 miliardi relativi al periodo 2007-2013).
Questo quanto ha dichiarato il 15 aprile 2013 Ministro dellAgricoltura, Daniel Constantin.
Questi ha inoltre aggiunto che il trasferimento di fondi da una misura allaltra non sar pi cosa semplice, che lindustria del latte beneficer di un finanziamento elevato e che il settore zoo-tecnico verr considerato prioritario.
Varie
425 milioni di RON stanziati dal Governo per i beneficiari dei fondi
In data 16 aprile 2013 il Governo ha adottato un provvedimento che render possibile lo stanziamento temporaneo di 425 milioni di euro che garantiranno il finanziamento dei beneficiari di progetti implementati attraverso i seguenti Programmi Operativi:
  • Programma Operativo Ambiente;
  • POS CCE;
  • POS DRU;
  • POR.
Tali fondi copriranno il fabbisogno delle rispettive Autorit di Management nel periodo aprile-maggio 2013.
Stanziati 54 milioni di euro per prevenire le inondazioni
La CE ha stanziato una somma pari a 54 milioni di euro per un progetto finalizzato a prevenire i rischi di inondazione in Romania e ridurre gli effetti a questa collegati (inquinamento in primis), garantendo un miglioramento delle condizioni di vita dei circa 1,5 milioni di individui che abitano nelle zone esposte a rischio.
Loperazione si propone la modernizzazione delle attrezzature di prevenzione e monitoraggio, nonch lottimizzazione della sicurezza e dellefficienza dellinfrastruttura esistente e delle capacit di risposta/reazione da parte dellAmministrazione Nazionale Idrica (Apele Romane).
Lintroduzione di sistemi IT e la creazione di centri per il coordinamento delle emergenze costituiranno delle priorit.
Linvestimento, destinato a creare 50 nuovi posti di lavoro, sar realizzato attraverso il Programma Operativo Ambiente.
Avendo un valore superiore a 50 milioni di euro (63, di cui 54 milioni di euro provenienti dal budget UE) il progetto si inquadra tra i progetti maggiori e come tale la sua approvazione ha richiesto lintervento ufficiale delle autorit comunitarie.
HOME
Alert "Speciale Bandi"- Budapest
Visualizza i bandi.
HOME
SPORTELLO BALCANI
in collaborazione con lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto
SERBIA, POSSIBILITA DI INVESTIMENTI
LItalia uno dei maggiori investitori in Serbia e nellultimo decennio le aziende italiane hanno investito circa due miliardi di euro nelleconomia serba. Oltre che nellindustria dellauto, si molto investito anche nellindustria chimica, tessile e metallurgica, cos come nel settore bancario e delle assicurazioni. In Serbia esiste un sistema di imposte conveniente che offre degli stimoli in dipendenza dal valore dellinvestimento: finora 24 aziende italiane hanno usufruito del programma governativo di stimolo, in prevalenza nei settori dellenergia, dellinfrastruttura e dellagricoltura. proprio il settore energetico quello a cui sono maggiormente interessati gli investitori italiani: stato stabilito che la compagnia Edison costruir la centrale termica Kolubara B; lazienda che si occupa di energia SECCI, in cooperazione con limpresa statale serba EPS, costruir 10 piccole centrali idriche lungo il fiume Ibar, pianificando di investire nel settore delle fonti di energia rinnovabile in Serbia circa 2 miliardi di euro. Il valore dello scambio commerciale tra i due paesi segna una costante crescita: lanno scorso ammontava a 2,3 miliardi di euro, con una esportazione serba a quota 930 milioni di euro.
MONTEneGRO E SERBIA, DISCUSSIONI SULL'ACCESSO ALL'UE
Il Parlamento Europeo ha salutato con gioia lapertura delle negoziazioni in merito allannessione europea del Montenegro, che si terranno il prossimo giugno. Il paese ha recentemente adottato le riforme necessarie a migliorare il proprio sistema giudiziario e di accesso alla giustizia, intraprendendo una vera e propria lotta alla corruzione. Miglioramenti sono stati riscontrati anche sul fronte della pubblica amministrazione e della tutela della libert di espressione.
Un importante elemento su cui il governo montenegrino dovr lavorare la libert di movimento di persone, beni e capitali, che dovr essere accompagnato da politiche industriali, finanziare e sociali efficaci ed efficienti, allineate alle agli standard comunitari, al fine di poter continuare il proprio cammino verso lUnione Europea. A giugno verranno intavolate le trattative anche in merito allaccesso della Serbia all'UE. In tale sede verranno discusse anche le necessarie riforme socio economiche, determinanti al fine dellapprovazione finale del processo di adesione. In particolare sono state evidenziate le problematiche riguardanti la corruzione ed il crimine organizzato, la libert di stampa e la salvaguardia dei diritti delle minoranze.
SERBIA e KOSOVO, NEGOZIAZIONI TRA LE PARTI
Lo scorso 17 aprile il primo ministro Serbo, Ivica Dacic, e il primo ministro kosovaro, Hashim Thaci, si sono incontrati a Bruxelles per discutere dei rapporti tra i rispettivi Paesi.
Le negoziazioni hanno avuto un andamento altalenante, dovuto in particolare alla questione della presenza del Kosovo allinterno delle organizzazioni internazionali, ritenuta inaccettabile dal governo di Belgrado, ed alla questione del livello di autonomia delle municipalit Serbe presenti allinterno del Kosovo del Nord.
Il 19 aprile, dopo due giorni di negoziazioni, sono state poste le basi per la stesura di un accordo che andr a sancire una normalizzazione delle relazioni tra i due paesi. La bozza di accordo verr esaminata dai rispettivi governi.
Secondo alcune fonti, questo accordo andr a sancire la presenza di un commando di polizia regionale Serbo-Kosovara nel Kosovo del Nord, mentre una giuria mista serbo-kosovara andr ad analizzare la situazione del territorio, cercando di agire nel rispetto della costituzione kosovara. Il testo prevede che i due Stati non si ostacolino a vicenda nel processo di integrazione europea, ma non si esprime in merito alla partecipazione del Kosovo allinterno delle organizzazioni internazionali. I due capi del governo, affiancati dallAlto rappresentante per la politica estera Catherine Ashton, si sono poi incontrati con il segretario generale della NATO, al fine di garantire una corretta implementazione dellaccordo.
BOSNIA-ERZEGOVINA, STASI NEL PAESE
LAlto rappresentante per la politica estera Catherine Ashton ed il Commissario europeo per l'Allargamento Stefan Fule sono stati concordi nellesprimere il proprio disappunto in merito agli scarsi miglioramenti riscontrati rispetto alla visita della Ashton dello scorso ottobre, quando era stata espressa la necessit di appianare le divergenze etniche e politiche interne al paese. Al fine di presentare la propria candidatura per accedere allUnione Europea, necessario che la Bosnia-Erzegovina aggiorni la propria costituzione, allineandola alla Convenzione Europea sui Diritti Umani. Fle ha inoltre ammonito il paese della necessit che la legge elettorale rientri in linea con la CEDU prima delle prossime elezioni del 2014.
CONTINUANO I PROGRESSI IN MACEDONIA NONOSTANTE LA TENSIONE POLITICA
Lo scorso 16 aprile, la Commissione Europea ha pubblicato la propria relazione per l'ex Repubblica Jugoslava di Macedonia. Il Commissario all'allargamento Stefan Fle ha dichiarato che, nonostante le tensioni politiche del paese, queste non hanno impedito l'attuazione delle riforme, rilevando progressi su quasi tutti gli obiettivi evidenziati dalla Unione Europea. Fle ha poi aggiunto che le relazioni della Macedonia con i suoi vicini sono rimaste buone e ha parlato delle misure adottate nei rapporti bilaterali con la Grecia e la Bulgaria. Fle ha inoltre discusso dei progressi circa il dibattito, attualmente sotto l'egida delle Nazioni Unite, sul nome del paese, invitando nuovamente le parti ad attuare l'accordo politico del 1 marzo e per il mantenimento del dialogo politico.
COMPLETATO IL SECONDO CAPITOLO DI ADESIONE ALLUE DEL MONTENEGRO, DEFINITO UN ESEMPIO PER TUTTI I BALCANI
Nella sua prima visita in Montenegro, lAlto Rappresentante Catherine Ashton ha evidenziato con interesse e ammirazione i progressi del Montenegro nel processo di integrazione europea, tra cui la chiusura del capitolo 26 in materia di istruzione, cultura e giovent. Il Capitolo 26 il secondo capitolo provvisoriamente chiuso con il Montenegro, che segue il Capitolo 25 su scienza e ricerca, aperto il 18 dicembre 2012. La Ashton ha tuttavia dichiarato che sono necessarie ulteriori riforme, in particolare nel settore dei diritti umani, tra cui la lotta contro la criminalit organizzata e la corruzione. In merito alle elezioni presidenziali del 7 aprile, la Ashton ha incoraggiato tutte le forze politiche interessate a lavorare insieme in modo costruttivo per risolvere la crisi politica.
LUNIONE EUROPEA PRONTA A DARE IL BENVENUTO ALLA CROAZIA IL PROSSIMO 1 LUGLIO
I deputati del parlamento europeo hanno espresso la loro soddisfazione per laccesso della Croazia all'Unione europea dal prossimo 1 luglio in qualit di 28esimo membro dellUnione. Il Parlamento europeo ha inoltre invitato gli stati membri che non lo hanno ancora fatto (Germania e Danimarca), a ratificare il trattato di adesione all'UE. Il Parlamento si tuttavia rammaricato circa la bassa affluenza alle urne in Croazia alle elezioni dello scorso 14 aprile. In vista delladesione, il Consiglio dEuropa ribadisce la necessit che Zagabria continui a costruire il suo track-record nel settore dello Stato di diritto, in particolare per quanto riguarda la lotta contro la corruzione e i crimini di guerra. Il Parlamento Europeo ha esortato inoltre la Croazia a svolgere un ruolo attivo nella cooperazione regionale, integrazione e stabilizzazione europea dei paesi dei Balcani occidentali.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
BUILDING CONSTRUCTION
BRONX: Il sindaco di New York Michael R. Bloomberg ha annunciato ieri il progetto di trasformazione dello storico Kingsbridge Armory nel Bronx (in disuso dal 1996) nella pi grande pista di pattinaggio sul ghiaccio coperta al mondo.
Lo storico edificio dellArmory, che occupa un intero City block al numero 29 West Kingsbridge Road, verra trasformato nel Kingsbridge National Ice Center (KNIC), una struttura per gli sport sul ghiaccio di circa 70.000metri quadati. Il KNIC conterra nove piste di ghiaccio coperte tutto lanno (di cui una in grado di ospitare 5000 persone) che potranno essere usate per ospitare gare di pattinaggio di velocit, spettacoli sul ghiaccio, tornei nazionali e internazionale di hockey. Il progetto prevede anche circa 4.700 metri quadrati di spazi destinati ad uso della comunit. Si prevede che KNIC attirer pi di 2 milioni di visitatori all'anno. Il progetto rappresenta un investimento privato di 275 milioni dollari, che creer 890 posti di lavoro per la costruzione e 267 posti di lavoro permanenti.
Lintero progetto sara realizzato in due fasi: la prima fase, consiste nella costruzione di cinque piste di ghiaccio, 50.000 metri quadrati di spazio comunit, concessioni e parcheggio e dovrebbe essere completata entro settembre 2018. Il resto del progetto sar costruito nella seconda fase, che dovrebbe essere terminato entro settembre 2019.
Knić Partners LLC stato selezionato attraverso una procedura di gara pubblica che ha avuto inizio con l'emissione di una richiesta di offerta da parte NYCEDC nel gennaio 2012.
LArmory Kingsbridge e stata costruita tra il 1912 e il 1917 su un progettato dello studio di architettura Pilcher e Tachau e rappresenta uno straordinario esempio di architettura militare con arcate romaniche, soffitti a volta in mattoni decorativi e di terra cotta, e grandi torri merlate. Pensato per essere il pi grande arsenale del mondo, Kingsbridge Armory un edificio monumentale di circa 53. 420 metri quadrati
STATEN ISLAND, un Borough che si rinnova: QUEENS:Nuova veste per il Palazzo di Giustizia Rockaway (90-01 Beach Channal Drive a Rockaway - Queens). Il Costruttore Uri Kaufman, il cui gruppo Harmony ha convertito altre strutture storiche in strutture moderne, acquister e ristrutturer l'edificio di circa 2.230 metri quadrati che sar adibito a centro medico.
HOME
SPORTELLO APRE
CREAZIONE DI UN OSSERVATORIO EUROPEO SULLE KEY ENABLING TECHNOLOGIES
Le Key Enabling Technologies (nanotecnologie, micro e nano elettronica, materiali avanzati, la biotecnologia industriale, fotonica e sistemi avanzati di manifattura), sono una fonte essenziale di innovazione.
Costituiscono lindispensabile base tecnologica di tutta una serie di applicazioni produttive che potranno cambiare le nostre vite in futuro, come quelle necessarie per sviluppare tecnologie a bassa emissione di carbonio, migliorare lefficienza energetica e lutilizzo delle risorse, arginare il cambiamento climatico o permettere di invecchiare in buona salute.
Con il 32% di brevetti depositati tra il 1991 e il 2008, lUnione europea ancora tra i leader mondiali nello sviluppo delle Key Enabling Technologies (KETs).
Il rapporto del High Level Group sulle KETs ha confermato che lUE possiede un forte vantaggio competitivo in questambito: ad esempio la sola regione del mondo in cui sono sviluppate tutte le sei KETs.
Nel corso degli anni, grazie alla sua forte base di ricerca e sviluppo, lEuropa ha realizzato progressi in tutte queste tecnologie, mantenendo una posizione di preminenza a livello globale. Ma lUE non riuscita a trasformare questa leadership nella R&S nella produzione dei beni e dei servizi necessari per stimolare la crescita e loccupazione.
Cos in Europa, la produzione manifatturiera legata alle KETs in continua diminuzione: la quota europea nella produzione mondiale scesa dal 44% del 2008 al 33% del 2010.
Di conseguenza, la Commissione ha adottato in 2012 una strategia per consolidare la produzione industriale e lo sfruttamento delle KETs nellUE.
Per garantire limpatto di questa strategia, la Commissione ha previsto istituire un meccanismo di monitoraggio per seguire, misurare e valutare lapplicazione delle KETs nellUE. Infatti, finora non esistevano dati convalidati riguardanti lo sviluppo e ladozione delle KETs nel tessuto industriale UE.
Il monitoraggio di questi dati fondamentale per fornire ai responsabili politici UE, nazionali e regionali informazioni per sviluppare e attuare con migliori risultati politiche industriali in questambito.
In questottica, la Commissione Europea ha lanciato uno studio di fattibilit con lobiettivo finale di creare un osservatorio permanente delle KETs che verr istituito entro la fine del 2013.
I risultati di questo studio sono stati pubblicati il 18 Marzo 2013. Lo studio conclude sulla fattibilit dellosservatorio
e propone raccomandazioni per ottimizzare la qualit e la rilevanza del monitoraggio delle KETs. Lo studio propone anche un piano per lallocazione delle risorse e per la struttura di governance del futuro osservatorio.
Losservatorio europeo sulle KETs avr lobiettivo di fornire regolarmente ai responsabili politici e alle imprese interessate nazionali ed europei dati e analisi affidabili e rappresentativi sullutilizzo delle KETs.
I risultati del monitoraggio saranno resi pubblici su un apposito sito internet.
Un sito pilota stato lanciato sulla base delle conclusioni dello studio di fattibilit e pu essere consultato al link seguente: https://webgate.ec.europa.eu/ketsobservatory/
Gli indicatori utilizzati per creare la pagina web pilota potranno subire delle modifiche con limplementazione dellosservatorio permanente.
Il 19 Marzo 2013 la DG Enterprise ha pubblicato un bando di gara per lavviamento e la gestione del osservatorio sulle KETs per il periodo 20132015.
Le richieste di partecipazione possono essere inviate fino al 7 Maggio 2013.
Per ulteriori informazioni
Lo studio di fattibilit completo disponibile al link:
http://ec.europa.eu/enterprise/newsroom/cf/_getdocument.cfm?doc_id=7835
Sito della DG Enterprise
http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/ict/key_technologies/index_en.htm
Report pubblicato da APRE Industrial Competitiveness in Horizon 2020: Towards an integrated planning framework for Key Enabling Technologies - https://community.oecd.org/docs/DOC-50271/version/1
FP7 ERA CHAIRS PILOT CALL - LE REGIONI DELLA CONVERGENZA NEL FUTURO QUADRO STRATEGICO RICERCA & INNOVAZIONE 2014-2020
L8 Aprile 2013 APRE, in collaborazione con lUniversit di Catania e in collegamento con la lufficio APRE Bruxelles, ha organizzato un Info Day per presentare il bando FP7 ERA Chairs Pilot Call pubblicato dalla Commissione lo scorso Dicembre 2012. Il bando si rivolge a Universit e Istituti di ricerca delle Regioni della Convergenza con lo scopo di migliorare significativamente la loro partecipazione ai programmi di ricerca europei .
Lobiettivo della giornata, a cui hanno preso parte oltre 150 partecipanti, stato di fornire informazioni sulle opportunit relative al bando FP7 ERA Chairs Pilot Call, e alle prospettive introdotte da Horizon 2020 per le Regioni della Convergenza italiane (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). Infatti, il bando FP7 ERA Chairs uno schema pilota che sar riproposto su larga scala in Horizon 2020.
Katia Insogna, FP7 Regional National Contact Point, ha introdotto i lavori dellInfo Day e il Capo Unit Stefaan Hermans, DG R&I, Unit 2 Skills, ha presentato il concetto del bando e i punti fondamentali per la preparazione delle proposte progettuali. Universit e Istituti di ricerca delle regioni della Convergenza potranno partecipare al bando della Commissione per essere selezionati e ricevere la sovvenzione di 2,4 M per un periodo di massimo 5 anni. Gli istituti ritenuti idonei a ospitare un ERA-Chair potranno assegnare tale cattedra ad accademici di spicco, con provata esperienza di leadership e dotati delle competenze necessarie per innalzare gli standard e attirare personale altamente qualificato, nonch finanziamenti da altre fonti, come ad esempio i fondi dellUE per la ricerca o quelli regionali.
Stefaan Hermans ha insistito sullimportanza di garantire, e presentare nella proposta, un processo aperto e competitivo per la selezione del ricercatore
che occuper il ruolo di ERA-Chair.
Il bando ERA-Chairs richiede che le organizzazioni partecipanti presentino strategie per rafforzare il coordinamento con i governi e attori regionali, in particolare per realizzare le auspicate sinergie tra Horizon 2020 e Fondi strutturali attraverso la Smart Specialisation Strategy.
Gianluigi Di Bello, FP7 Regional National Contact Point, ha quindi focalizzato la sua presentazione sul quadro di riferimento UE che definisce le basi del Common Strategic Framework R&I - Politica di Coesione 2014-2020.
LInfo Day proseguito con lintervento di Fabrizio Cobis, MIUR, rivolto alla presentazione del bando Start up pubblicato dal MIUR il 13 Marzo 2013. Il Bando Startup si rivolge alle micro, piccole e medie imprese delle Regioni della Convergenza invitandole a presentare progetti di ricerca e innovazione - anche in collaborazione con universit, centri di ricerca, PA e grandi imprese per individuare soluzioni innovative in campi di particolare rilievo e attualit per lo sviluppo sociale ed economico dei territori.
Le organizzazioni di ricerca interessate al bando ERA Chairs possono presentare una proposta entro il 30 maggio 2013.
Sulla base dei risultati del bando pilota, lo schema ERA-Chair sar implementato su larga scala nel programma 2014-2020 per la Ricerca Innovazione, Horizon
2020.
Per maggiori informazioni:
Il materiale dellInfo Day sar pubblicato a breve sul sito APRE:
http://www.apre.it/eventi/2013/1-semestre/info-day-era-chairs/
Per ulteriori informazioni sul bando:
http://ec.europa.eu/research/participants/portalplus/static/desktop/en/calls/fp7-erachairs-pilotcall-2013.html
BUSINESS BULLETIN SYSTEM: NANOMATERIALI
Segue la lista delle Offerte e delle Richieste Tecnologiche pubblicate attraverso il BBS (Business Bulletin System), la banca dati della rete Enterprise Europe Network nella quale vengono inserite, in forma anonima, le offerte (TO) e le richieste (TR) di tecnologia.
Obiettivo del sistema quello di favorire il trasferimento tecnologico (TT) tra clienti presenti nella rete, ovvero, trasferimento di risultati di ricerca (RTD) al mercato, trasferimento tecnologico intersettoriale e trasferimento di know-how, tecnologie o competenze tra soggetti sempre appartenenti alla rete.
Per maggiori informazioni sul Business Bulletin System visionare il sito web di APRE al link che segue http://www.apre.it/sportello-imprese/automatic-matching-tool/
Oppure contattare lo staff CINEMA di APRE Antonio Carbone (carbone@apre.it) , Elena Giglio (giglio@apre.it), Rocio Escolano (escolano@apre.it)
FARE RICERCA ALLESTERO
Come scrivere una proposta di successo per le borse Marie Curie 13 maggio Auditorium Santa Margherita LUniversit Ca Foscari promuove la ricerca deccellenza e sostiene i ricercatori nella partecipazione ai programmi europei di finanziamento. Il 13 maggio 2013 si terr una giornata informativa dedicata alle Borse individuali Marie Curie per fornire gli strumenti necessari per una proposta successo. Parte della mattinata sar rivolta al processo di valutazione con lanalisi dei principali punti di forza e debolezza delle proposte progettuali. Con loccasione saranno date alcune anticipazioni sulle Azioni Marie Curie presenti nel prossimo programma di finanziamento Horizon 2020. Relatori: interverranno relatori qualificati ed esperti nel settore,
  • Katia Insogna, Punto di Contatto Nazionale per il Programma People - Azioni Marie Curie presso Apre - Agenzia Nazionale per la promozione della ricerca in Europa
  • Ciro Franco, valutatore di proposte progettuali Marie Curie, responsabile del Servizio Valorizzazione della Ricerca presso il Politecnico di Milano.
Programma
WASHINGTON 30-31 MAGGIO
COOPERAZIONE UE-USA: ACCORDO DI IMPLEMENTAZIONE
Il 12 Febbraio 2013 a Washington stato firmato un Accordo di Implementazione tra la Commissione Europea e il Dipartimento dei Trasporti USA. Al primo incontro dello Steering Group creato nellambito del suddetto accordo sono state discusse possibili aree di cooperazione, specificamente: infrastrutture di trasporto, gestione del trasporto, sicurezza stradale, carico urbano.
Nel settore aeronautico, il Memorandum di Cooperazione con la Federal Aviation Administration sulla ricerca in tema di aviazione civile, con focus sulla Gestione del Traffico Aereo, stato esteso ad altre tematiche quali la sicurezza, la performance e gli aspetti ambientali. stata anche fatta menzione di discussioni con la NASA su aspetti aeronautici. Un ciclo di quattro simposi, due in USA e due in EU, si terr al fine di identificare le aree prioritarie di cooperazione nel settore trasporti. Il primo simposio Urban Freight Transport:
The Last Mile si terr il 30-31 Maggio a Washington mentre il secondo previsto per il 10-11 Aprile 2014.
BOLOGNA 5-6 GIUGNO 2013
INNOVAT&MATCH
5 edizione di Innovat&Match, due giornate di incontri bilaterali tra aziende, centri di ricerca e universit nellambito dell 8 Salone Internazionale della Ricerca Industriale R2B Research to Business 2013:
R2B 2013 ha lo scopo di favorire collaborazioni commerciali, tecnologiche e per lavvio di progetti di ricerca nei seguenti settori: Aerospazio, ICT, Agro- food, Mezzi e sistemi per la mobilit, Chimica Verde, Patrimonio culturale, Costruzioni sicure e sostenibili, Scienze della vita, Energia, Tecnologie per gli ambienti di vita, Fabbrica Intelligente, Tecnologie per le Smart Communities.
Innovat&Match offre quindi lopportunit di organizzare incontri one-to-one per tutti coloro che sono interessati ad
opportunit di networking e business nelle aree tematiche di R2B 2013. Levento organizzato nellambito di Enterprise Europe Network.
Per partecipare sufficiente registrarsi sul sito entro il 17 maggio 2013: http://www.b2match.eu/r2b2013
Per maggiori informazioni: een@apre.it
www.rdueb.it
NOORDWIJK, (PAESI BASSI), FINE GIUGNO 2013
Workshop su Low-Cost In Orbit Testing (IOT)/ In-Orbit Demonstration (IOD), presso ESTEC (ESA) European Space Research and TEchnology Centre, AVIO/ELV, negli ultimi anni, si dedicata a cercare di definire, sviluppare e rendere operativa in Europa una capacit di prova in condizioni orbitali, o di dimostrazione in volo, caratterizzata da un costo particolarmente ridotto rispetto agli standard attuali.
Tale disponibilit considerata un cruciale fattore competitivo, in particolare per le Piccole e Medie Industrie, Organizzazioni Scientifiche, e Centri di Ricerca che siano interessati allo sviluppo di equipaggiamenti, o sistemi, imbarcati su Satelliti; o anche solo coinvolti nello sviluppo di tecnologie caratteristiche per un impiego in ambiente spaziale. AVIO/ELV, con la collaborazione di Mott Mac Donald (UK), ha recentemente iniziato le attivit di un contratto ESA denominato: Business Case Analysis of a Multi-functional In Flight Experimental System il cui obbiettivo principale quello di valutare lattrattivit economica della introduzione, in ambito Europeo, della capacit di prova orbitale a basso costo. Un elemento significativo del contrato citato costituito dalla organizzazione di un Workshop da tenersi in ESTEC (data orientativa prevista fine Giugno 2013) e mirato a presentare le diverse opzioni individuate per effettuare il testing in condizioni orbitali, e di ottenere il feedback da parte dei rappresentanti dellIndustria e della Comunit Scientifica potenzialmente interessati. Il citato Workshop sar basato sui risultati ottenuti mediante una consultazione preliminare, mediante questionario, che sar inviato alle Organizzazioni individuate come potenzialmente interessate.
Chiediamo quindi alle Organizzazioni potenzialmente interessate ad aspetti di prova in condizioni orbitali e/o
che intendano contribuire, di segnalare il proprio interesse al seguente contatto: auro.balduccini@aviogroup.com
A valle della segnalazione di interesse AVIO provveder ad inoltrare, in tempo utile, sia il questionario, che i dettagli informativi utili per la partecipazione al workshop in ESTEC
PARIGI, 7-9 OTTOBRE
UNIVERSAL BIOTECH INNOVATION PRIZE 2013
Nuova edizione dell Universal Biotech Innovation Prize 2013, il premio offerto alla migliore PMI innovativa e Organismo di Ricerca nell ambito della scienza della vita, ed in particolare ad una delle seguenti tematiche: preventive and curative therapies, medical devices, digital healthcare.
Scopo delliniziativa di promuovere il talento e leccellenza nellinnovazione tecnologica e lo sviluppo di nuovi processi e prodotti nel settore delle biotecnologie industriali.
http://www.universal-biotech.com/index.php/lang-en/prixdelinnovation
La partecipazione all Universal Biotech Innovation Prize 2013 permetter, tra le altre cose, di assistere agli Innovation Days - evento internazionale unico nel suo genere, dedicato al Pharma e al Biotech, che si terr dal 7 al 9 ottobre 2013 a Parigi. Il primo premio avr il valore di 100 000 in denaro e servizi di consulenza.
La partecipazione al concorso riservata alle PMI e enti di ricerca europei.
http://www.lifescience-outlook.com/innovationdays
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
stage all'estero
STAGE NEL MONDO DELLA TELEVISIONE IN EUROPA
RTL Group un gruppo lussemburghese leader nelle produzioni radio e televisive, possedendo oltre 45 canali televisivi e 31 stazioni radio in 11 paesi europei.
Il gruppo opera attualmente in Germania, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito, Lussemburgo, Spagna, Grecia, Russia, Ungheria, Croazia. La sede principale nella citt di Lussemburgo.
Per capire la portata e limpatto di questa compagnia nella realt televisiva odierna, basta pensare che uno dei produttori principali di programmi di successo come Idols e X Factor.
La compagnia sempre alla ricerca di tirocinanti. Nella sede principale si concentrano le figure tecniche. In Lussemburgo si ricercano per esempio un tirocinante per il dipartimento ricerca e sviluppo e uno per lufficio dei trasferimenti finanziari, a Parigi invece si cerca nei vari siti tirocinanti per social media, marketing, produzioni televisiva, a Colonia per il controlling ed altro. La durata del tirocinio ecompresa tra i 6 e i 12 mesi.
Requisiti generali dei tirocinanti:
  • Almeno 3 anni di universit (diploma o master);
  • Conoscenza dellinglese e di unaltra lingua europea;
Si tratta di un tirocinio retribuito. La borsa va dagli 800 ai 1000 euro mensili. Si offrono anche: pranzo gratuito presso un ristorante convenzionato e laccesso gratuito ad un fitness center.
Per candidarsi on line, entrare nella pagina CAREERS, cliccare su JOBS e filtrare "position type" fino a trovare Internship.
www.rtlgroup.com
BUONO A SAPERSI
AMBASCIATE E CONSOLATI
Lambasciata la rappresentanza diplomatica e tiene le relazione tra due paesi, mentre il consolato assicura ai connazionali la tutela in caso di violazione dei loro diritti, o in caso di limitazione o privazione della libert personale. Inoltre, nei casi di emergenza, assicura l'assistenza.
Lambasciata e i consolati non possono aiutare a trovare lavoro; possono comunque essere una fonte di contatti e indirizzi utili. Spesso dispongono nella loro biblioteca dei principali quotidiani e riviste per tenersi informato sui vari aspetti della vita nel paese desiderato. Sul sito si trovano i riferimenti al mondo italiano in loco (oppure al mondo straniero in Italia) che possono essere contatti utili in vista del trasferimento oppure una volta arrivati.
www.esteri.it
SEMINARIO CAREERS ABROAD
LAVORO QUALIFICATO IN GERMANIA
VICENZA, 4 MAGGIO 2013, ORE 10.00 17.00
Leconomia tedesca orientata all'export, settore che occupa un lavoratore su cinque. Ci significa che le imprese necessitano di personale con competenze linguistiche e conoscenza dei mercati esteri.
Dopo un 2011 impressionante con una crescita del 3 % e la creazione di oltre 500.000 posti di lavoro nuovi attualmente la Germania sta rallentando. Le previsioni per quest'anno parlano di solo 1-1,5% di crescita ma le offerte di lavoro rimangono tanti. Inoltre, nei prossimi anni la Germania dovr reclutare personale qualificato dall'estero a causa della fuoriuscita dal mercato del lavoro di un consistente numero di lavoratori tedeschi che andranno in pensione e del limitato numero di giovani che entreranno a far parte della forza lavoro. Questi fatti avranno delle ripercussioni forti in tutti i settori economici: dalla sanit alla scuola, dallartigianato allindustria.
Obiettivi e contenuti del workshop
Careers abroad intende preparare i partecipanti, attraverso un percorso strutturato, ad organizzare ed attuare la ricerca del lavoro in Germania.
Viene approfondita lanalisi di settori produttivi contraddistinti da un andamento positivo.
Particolare attenzione viene dedicata alla stesura del Curriculum e della lettera di accompagnamento secondo gli standard tedeschi considerato che il successo nella ricerca di lavoro dipende anche da unefficace presentazione.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale
Informazioni ed iscrizione:
tel. 0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
SEMINARIO CAREERS ABROAD
LAVORO QUALIFICATO NEL REGNO UNITO
VICENZA, 1 GIUGNO 2013
informazioni:
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
MOBI-FLASH
CAMPI DI LAVORO
VERONA, 9 MAGGIO DALLE 15.00 ALLE 16.30
relatore: Gianluigi Rago (Eurocultura)
Verona Innovazione Corso Porta Nuova, 96 37122 Verona
Chi ha poco tempo, poche risorse e competenze linguistiche limitate ma desidera fortemente svolgere un'esperienza all'estero e dispone di buon spirito di adattamento, pu trovare un'adeguata soluzione in un Campo di Lavoro internazionale.
Un campo pu durare da 1 a 4 settimane. Prevede la partecipazione di 10-15 volontari provenienti da vari Paesi che danno una mano a livello locale in cambio di vitto e alloggio. Lavorano tra 4 a 8 ore al giorno per 5 giorni sotto la supervisione di un esperto del settore interessato (per esempio in una colonia estiva, in un rifugio di alta montagna, in un centro culturale giovanile, in una casa di riposo). Sono generalmente aperti a giovani maggiorenni ma molti ospitano anche sedicenni e altri arzilli ultrasettantenni.
Dopo una panoramica sulle tipologie e le caratteristiche dei Campi vengono illustrate le modalit di ricerca delle organizzazioni che li promuovono, la preparazione della candidatura e i consigli utili per sfruttare al meglio l'esperienza.

16.45-18.15
LA CANDIDATURA PER UN LAVORO STAGIONALE

Infoline:
Tel. +39.045 80 85 805
stage@vr.camcom.it
www.veronainnovazione.it
Europe Direct del comune di Venezia, in collaborazione con Eurocultura, organizza:
EXPLORE THE WORLD - VENETO IN MOVIMENTO
CONFERENZA LAUREA IN TASCA: COSA FARE ALLESTERO?
RELATORE: BERND FAAS
VENEZIA, 13 MAGGIO 2013, ORE 15.00-17.00
Universit IUAV - Auditorium Cotonificio Veneziano - Santa Marta Dorsoduro 2196 Venezia
Con gli studi conclusi lestero diventa unopzione ideale per dedicare tempo alla crescita personale e professionale. In particolare quando le opportunit di lavoro in Italia scarseggiano a causa della crisi economica.
Oggi le aziende si aspettano dal laureato la padronanza fluente di almeno una lingua straniera. Linternazionalizzazione di quasi tutti i settori economici con contatti frequenti con lestero fa si che il primo impiego e, ancora di pi, la carriera professionale dipendano dalla conoscenza linguistica.
Tramite un tirocinio lungo in unazienda straniera, applicando la propria formazione in un contesto reale, si pu migliorare il proprio CV nellottica della candidatura in Italia.
Il volontariato lungo con programmi italiani o europei permette di girare lEuropa e il mondo senza sborsare un centesimo.
Andare oltre confine serve anche per specializzarsi tramite una master oppure un dottorato presso ununiversit straniera.
Poi ci sono le opportunit di lavoro, nonostante la crisi. Dipende dove e cosa si cerca: Regno Unito o Germania, Australia o Paesi Bassi, lavoro stagionale o primo impiego da laureato.
Durante la conferenza il relatore Bernd Faas indica le strade utili per verificare la fattibilit del proprio desiderio fornendo le informazioni e i consigli giusti.
Infoline:
Europe Direct Venezia
tel. 041-2748082
numero verde 800 496200
infoeuropa@comune.venezia.it
Il comune di Vicenza, in collaborazione con Eurocultura, organizza:
CONFERENZA
GREEN JOBS NEL MONDO ANGLOSASSONE
RELATORE: BERND FAAS (EUROCULTURA)
VICENZA, 15 MAGGIO 2013, ORE 20.30
Sala conferenze Chiostri di Santa Corona contra Santa Corona n. 4 - Vicenza
Iscrizione obbligatoria.
Il settore verde e uno dei pochi che nella crisi attuale crea nuovi posto di lavoro. Temi come energia rinnovabile, agricoltura bio, mobilit sostenibile, risparmio energetico, materiali ecocompatibili, natura da salvaguardare sono alla base di questo trend.
Il Regno Unito sta investendo fortemente nell'energia eolica, la California ha la normativa ambientale pi rigida al mondo, le innovazioni americane verso una societ rispettosa dellambiente sono numerose, molte Organizzazioni Internazionali sostengono lo sviluppo economico tramite lattuazione di una politica che tiene in equilibrio la natura, le compagnie multinazionali hanno aggiunto al tradizionale business di estrazione di materie prime e di produzione di energia elettrica, anche unattivit verde .... e tanti altri mestieri che non hanno un nome.
Quasi ogni professione avr in futuro una porta d'accesso verso il mondo verde perch servono ingegneri che puntano sul risparmio energetico, economisti che calcolano i costi totali dell'inquinamento, insegnanti in grado di trasmettere il know how ecologico, addetti del turismo che offrono emozioni e relax nella natura, panettieri che sanno fare il pane bio, designer che puntano sul riutilizzo dei materiali.
Nella conferenza Green Jobs nel mondo anglosassone il relatore Bernd Faas analizza la situazione attuale del mercato del lavoro verde partendo dai paesi di lingua inglese in Europa e proseguendo per altri mercati in giro per il mondo. Particolare attenzione viene data alle opportunit di stage per chi sta ancora studiando.
La conferenza fa parte del progetto "Cercando il lavoro" di 15 comuni del Vicentino che intende creare una rete sinergica tra pubblico e privato con lobiettivo di fornire a disoccupati, inoccupati, neodiplomati e neolaureati strumenti per la ricerca attiva di lavoro.
Per iscriversi alla conferenza gratuita spedire una mail a cercandoillavoro@comune.vicenza.it .
SEMINARIO
STAGE E LAVORO IN SVIZZERA
VERONA, 16 MAGGIO 2013 DALLE 14.00 ALLE 18.00
DOCENTE: BERND FAAS (EUROCULTURA)
Verona Innovazione Corso Porta Nuova, 96 37122 Verona
Una storia di oltre 800 anni, 23 % di stranieri, PIL pro capite tra i pi alti del mondo, numero uno in Europa per qualit della vita, 4 lingue ufficiali: queste sono alcune delle caratteristiche della Svizzera, Paese che offre numerose opportunit per chi desidera formarsi, lavorare oppure operare nel settore del volontario.
L'economia elvetica si basa sulla finanza, sulla metalmeccanica, sugli orologi, ma anche sulla biotecnologia, sulla nanotecnologia e sullospitalit: tutti settori internazionalizzati che offrono numerosi stage di alto livello per chi sa le lingue richieste e ha un curriculum formativo accattivante.
Il mercato del lavoro sembra un paradiso a confronto con quello degli altri Paesi europei. Un livello di disoccupazione di circa il 3,5% significa che a livello delle professioni qualificate vi sono molte richieste.
Questo fatto, insieme all'alto grado di internazionalizzazione, si traduce in una buona offerta di stage per chi studia materie utili per l'azienda svizzera. Naturalmente si deve sapere la lingua principale del cantone di destinazione, meglio anche un'altra di uso quotidiano.
Per, non essendo parte dell'Unione Europea, si necessita di una offerta di lavoro prima di poter richiedere il permesso di lavoro e con questo il diritto di soggiorno.
Nel seminario Stage e lavoro in Svizzera il relatore Bernd Faas analizza la situazione attuale del mercato del lavoro. Particolare attenzione viene data alle opportunit di stage per chi sta ancora studiando.
Oltre al percorso di ricerca attiva di lavoro e stage, viene spiegato anche il check-up per l'estero, cio come effettuare una verifica di s stessi riguardo le competenze necessarie per avere successo nell'intento. Il seminario si conclude con la presentazione della modalit di candidatura nelle lingue parlate in Svizzera.
Infoline:
Tel. +39.045 80 85 805
stage@vr.camcom.it
www.veronainnovazione.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per "linformazione europea su misura", offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XVII N 8 2013


Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Bernd Faas, Laura Manente,
Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Dubravka Skopac,
Nicol Stradiotto, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME