<
n° 10
31/5/2013
Numero 10

Numero 10

31 maggio 2013

SOMMARIO:
Eventi - Approfondimenti
Normativa Comunitaria
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Alert "Speciale Bandi"- Budapest
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
25 Giugno 2013, ORC World International Championship 2013, Marina Dorica (Ancona): Business to business event INCONTRI BILATERALI TRA AZIENDE DELL AREA ADRIATICO-JONICA NELLAMBITO DEL PROGETTO CLUSTER CLUB
Unioncamere del Veneto-Eurosportello, in qualit di Lead Partner del progetto Cluster Club, lieto di invitare le aziende del territorio a partecipare allevento di partenariato che si terr durante lORC World International Championship 2013, il 25 Giugno 2013 presso la Marina Dorica (Ancona).
L evento, realizzato nellambito del progetto Cluster Club (finanziato dal programma IPA Adriatic CBC), si pone lobiettivo di aiutare le imprese che operano o che vorrebbero operare nel settore della nautica ad incontrare potenziali partner, presentare i propri prodotti e servizi ed avviare nuove relazioni commerciali con altre imprese dellAdriatico in particolare provenienti da Grecia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Albania.
Le aziende partecipanti avranno la possibilit di prendere parte ad incontri individuali con i potenziali partner sulla base delle loro preferenze tramite unagenda personalizzata di incontri.
Per richiedere di partecipare allevento necessario compilare il modulo che troverete alla seguente pagina web:
http://www.b2match.eu/anconaclusterclubevent/participants/new .
In alternativa, si prega di compilare il modulo di adesione in allegato entro e non oltre il 10 giugno 2013.
La partecipazione gratuita e verr messo a disposizione dei partecipanti, su richiesta, un servizio di trasporto gratuito per raggiungere il luogo dellevento.
possibile scaricare il programma completo dellevento.
Per maggiori informazioni si prega di contattare:
Stefania De Santi stefania.desanti@eurosportelloveneto.it tel. 041 0999411
Sara Codognotto europa9@eurosportelloveneto.it tel. 041 0999411
Fabio Picinich europa8@eurosportelloveneto.it tel. 041 0999411
AZIONE 5.1.1 "COOPERAZIONE INTERREGIONALE" POR CRO PARTE FESR VENETO
La Regione Veneto mette a disposizione del sistema veneto nuovi fondi per l'attuazione delle politiche d'incentivazione alla ricerca e sviluppo e alla cooperazione tra imprese in chiave interregionale.
Si tratta di contributi a fondo perduto, assegnati con il cofinanziamento dal Programma Operativo Regionale Obiettivo "Competitivit Regionale e Occupazione" FESR 2007-2013, Azione 5.1.1.
Le imprese potranno accedere al finanziamento per promuovere progetti innovativi in numerosi settori: Scienze della vita, Biotecnologie, Nanotecnologie e Nuovi materiali, Energie rinnovabili e Risparmio energetico, Trasporti, Ambiente, Aerospaziale, Sicurezza, Conservazione del patrimonio culturale, Processi di produzione avanzati. Possono beneficiare del contributo, oltre alle piccole e medie imprese, anche le grandi imprese e le aggregazioni di imprese.
A fianco al sostegno all'innovazione, l'obiettivo dell'azione quello di promuovere la cooperazione tra il sistema produttivo veneto e quello di alte regioni europee, in particolare in quelle in cui si registrano le migliori performance nel campo della ricerca e dello sviluppo e del trasferimento tecnologico. al fine di realizzare questo obiettivo che l'erogazione del finanziamento sar condizionato alla presentazione di una proposta progettuale che preveda una collaborazione tra l'impresa veneta e un'impresa di un altro Stato UE o, in alternativa, con un centro di ricerca di un altro Stato UE. Alle imprese interessate ad accedere al finanziamento verr garantita l'assistenza necessaria per la ricerca dell'impresa partner con cui sviluppare il progetto di R&S.
LINK UTILI: BURVET , pag POR , Bandi
Il giorno 29 maggio 2013 si tenuto presso la sede di Unioncamere del Veneto il primo infoday per la presentazione del bando e delle sue finalit. Per scaricare le presentazioni illustrate nel corso della mattinata si prega di cliccare qui

Per informazioni sulla modulistica cliccare qui..
Le tue opportunit di carriera a Bruxelles policy advisor e project consultant - ISCRIZIONI APERTE FINO ALL'8 GIUGNO 2013
Dal 20 al 24 maggio, la Camera di Commercio Belgo-Italiana sar presente nelle maggiori citt italiane con il seminario gratuito Le tue opportunit di carriera a Bruxelles policy advisor e project consultant.
Per conoscere le date scrivere a: info@masterdesk.eu
Questionario di valutazione
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio vi chiediamo di rispondere ad un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi dal seguente link:
http://survey.unioncamereveneto.it/limesurvey/index.php?sid=49852 .
Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
HOME
EVENTI - APPROFONDIMENTI
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
PROGETTO PROFILI INCONTRO A LUBIANA SULLE OPPORTUNIT DI BUSINESS NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI EDILI
PROFILI un progetto di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Slovenia. Ha lobiettivo di realizzare un sistema informativo per coordinare linsieme delle conoscenze, competenze e tecnologie nella progettazione, realizzazione e gestione di interventi e progetti di fruizione congiunta dei servizi nella filiera allargata delle costruzioni edili presenti nellarea transfrontaliera. Il progetto vede come capofila la Regione del Veneto e Unioncamere del Veneto come partner per la realizzazione delle iniziative, che grazie alla piattaforma di servizi, promuoveranno lincontro tra domanda dei privati e lofferta delle amministrazioni locali nellambito di iniziative di Partenariato Pubblico Privato. Il progetto si sviluppa nelle tre regioni Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia e tutte le regioni statistiche della Slovenia con particolare attenzione a quelle limitrofe al confine con lItalia.
La Camera di Commercio e dellIndustria della Slovenia organizza luned 11 giugno 2013 a Lubiana (Slovenia) una giornata di studio per lillustrazione delle buone pratiche e dei rischi connessi ai progetti di partnership pubblico privati nelle proposte di costruzione edilizia. Il convegno rivolto ai rappresentanti delle aziende operanti nel settore delledilizia, investitori privati e committenti pubblici, enti e istituti di formazione specializzati, istituti di credito e agenzie di sviluppo.
Per informazioni e adesioni vedi il programma allegato

CONNECTING EVENT: EXPO 2015 PARTE DA UDINE
6 E 7 GIUGNO TORREANO DI MARTIGNACCO
Il 6 e 7 giugno al quartiere fieristico, incontri B2b convegni, approfondimenti e orientamento per le imprese che vogliono aggregarsi per essere pi competitive sui mercati internazionali.
Iscrizioni online entro mercoled 29 maggio 2013 Le aziende possono aderire online entro mercoled 29 maggio attraverso il sito dedicato, http://www.b2match.eu/connectingevent2013 , che riporta tutte le informazioni e gli ultimi aggiornamenti.
La due-giorni prevede per il 6 giugno un convegno di apertura con anticipazioni sulle opportunit offerte da Expo 201, gli incontri B2b dedicati alle aziende dell'agroalimentare & vinicolo e dell'Ict, completati da un ciclo di forum e focus di approfondimento.
Il 7 giugno la giornata sar interamente dedicata ai B2b delle imprese della filiera abitare e della meccanica con ulteriori focus multisettoriali sui mercati internazionali.
In entrambe le giornate saranno disponibili servizi di orientamento sulle tematiche dell'innovazione, degli strumenti assicurativi e finanziari, delle politiche europee e delle opportunit di internazionalizzazione. Interverranno esponenti di grande rilievo appartenenti al mondo dell' imprenditoria portando le loro esperienze e casi di successo.
In allegato invito e programma di dettaglio, con ogni aggiornamento disponibile visitando il sito dedicato all'iniziativa http://www.b2match.eu/connectingevent2013 .
Si ricorda che i partecipanti possono proporre domande/temi di interesse da sottoporre ai Focus Group nel settore agroalimentare e abitativo-contract inviando una e-mail a: progetti.info@ud.camcom.it
AREA Science Park ti invita a partecipare al tavolo tematico
HORIZON 2020 e ICT: nuovi indirizzi europei a sostegno della R&S per le PMI
Marted 11 giugno 2013, ore 9:30 - 12:30
Sala Valduga - Camera di Commercio di Udine - Piazza Venerio 7/8 - Udine
Prepararsi in tempo alluscita nel 2014 dei bandi previsti nellambito del prossimo programma quadro di ricerca Horizon 2020. Questo lobiettivo del terzo appuntamento del Tavolo Tematico Regionale per lICT promosso da AREA Science Park e organizzato dalla rete Enterprise Europe Network e dagli Sportelli regionali di Trieste e Udine dellAPRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea.
Liniziativa intende offrire una panoramica a medio-lungo termine sulle opportunit di finanziamento dellUnione Europea per il settore dellICT, con focus particolare per le piccole e medie imprese che nel Friuli Venezia Giulia rappresentano una interessante aggregazione in grado di offrire competenze e innovazione.
Lattuale situazione economica a livello globale ha spinto la Commissione Europea ad orientare le proprie politiche verso la creazione di nuovi strumenti e schemi di supporto per le PMI adatti a stimolare linnovazione da un lato e la valorizzazione di risultati della ricerca verso prodotti commerciabili dallaltro.
A tal proposito, particolare enfasi verr dedicata allillustrazione del nuovo SME Instrument creato per dare supporto finanziario nel percorso dallidea al mercato.
Grazie al contributo del National Contact Point APRE Ricerca per le PMI 7PQ verranno presentate le sfide e le opportunit che attendono le PMI del settore ICT nel prossimo futuro, offrendo altres lesperienza di chi tra loro ha gi partecipato a progetti europei e usufruito con successo dei servizi offerti dalla rete europea Enterprise Europe Network.
In tale occasione verr inoltre presentata la rete Ideal-IST nata per soddisfare le esigenze di ricerca partner a livello internazionale operanti esclusivamente nel settore ICT.
Per maggiori informazioni e per scaricare il programma clicca qui. La partecipazione libera, ma richiesta la registrazione online.
Energy Virtuous Living Labs in action! Iniziative per incentivare il risparmio energetico e lutilizzo delle energie rinnovabili
Nellambito del progetto EnergyViLLab, finanziato dal Programma di Cooperazione transnazionale Italia-Slovenia 2007-2013, nel mese di giugno p.v. verranno organizzati da tre diversi partner di progetto tre eventi a livello locale.
Si inizia il 6 giugno con levento pubblico Energy Living Lab a Forte Poerio, organizzato dal Consorzio Casa Artigiana e dal CRACA (Centro Regionale di Assistenza per la Cooperazione Artigiana). Apre quindi il primo laboratorio di progettazione partecipata, finalizzato ad attivare un percorso di riqualificazione dellarea di Forte Poerio attraverso il contributo e la partecipazione della cittadinanza e di tutti i possibili portatori di interesse. Nella tre giorni (6-7-8 giugno), sar possibile visitare la mostra fotografica con anteprime, suggestioni e scenari futuri, nonch apportare il proprio contributo con idee o suggerimenti partecipando a due workshop progettuali in cui giovani designer ed economisti saranno i veri protagonisti.
Il 12 giugno si terr a Feltre il workshop Condividere conoscenze ed esperienze per migliorare il risparmio energetico urbano, organizzato da Unioncamere del Veneto - Eurosportello, capofila del progetto. Nelliniziativa saranno coinvolti, oltre ad alcuni partner del progetto, anche i Comuni di Feltre e di Castelfranco Veneto. Il workshop mira a presentare gli strumenti tecnici e le buone pratiche che coinvolgono in maniera collaborativa cittadini, amministrazioni pubbliche e imprese nellarea transfrontaliera tra Italia e Slovenia e che promuovono lefficienza energetica negli ambienti urbani. Levento sar anche loccasione per condividere idee e sviluppare progetti comuni tra gli attori interessati ai temi del risparmio energetico e della mobilit sostenibile. La lingua di lavoro sar linglese.
Infine, il 27 giugno il Comune di Jesolo organizzer un workshop dedicato allefficienza energetica delle strutture alberghiere durante la stagione balneare. Il programma delliniziativa sar a breve disponibile sul sito di progetto.
A livello internazionale, il progetto EnergyViLLab parteciper alla Bled e-Conference che si terr dal 9 al 13 giugno a Bled, in Slovenia. Levento organizzato dallUniversit di Maribor (Slovenia) per stimolare un dibattito sullimpatto degli sviluppi delle nuove tecnologie di informazione e comunicazione (ICT) sulla societ e coinvolger relatori provenienti da tutta Europa. Allinterno della conferenza, lintera giornata del 12 giugno sar dedicata a presentare iniziative che utilizzano lapproccio dei Living Lab.
Per maggiori informazioni relative agli eventi descritti, invitiamo a visitare la sezione News del sito internet di progetto www.energyvillab.eu .
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
AMBIENTE RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - Relazione della Commissione sui riesami effettuati ai sensi dellarticolo 30, paragrafo 9, e dellarticolo 73 della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali, sulle emissioni derivanti dallallevamento intensivo e dagli impianti di combustione
(Testo rilevante ai fini del SEE) COM(2013) 286 final
POLITICA FISCALE E FINANZIARIA COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio a norma dellarticolo 395 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio COM(2013) 283 final

COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio a norma dell'articolo 395 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio COM(2013) 317 final
TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE, BREVETTI, MARCHI COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la posizione del Consiglio sulladozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla tutela dei diritti di propriet intellettuale da parte delle autorit doganali COM(2013) 282 final

COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Una strategia europea per i componenti e i sistemi micro e nanoelettronici COM(2013) 298 final
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114.
Scade il: 31/12/2013.

Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 31/12/2013

Regolamento per l'accesso agli incentivi alle Piccole e Medie Imprese (PMI) di cui alla Legge 28 novembre 1965, n. 1329 "Legge Sabatini"
Regione Veneto - Finanziamento -
Scade il: 31/12/2013

Nuovo piano straordinario anticrisi per gli esercizi 2012 e 2013: finanziamenti agevolati per il supporto della liquidit aziendale, a favore delle PMI dei settori artigianato, industria, commercio e dei servizi e turismo.
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 31/03/2014

Interventi a favore delle reti di imprese operanti nella regione Veneto. Programma Operativo Regionale 2007−2013. Parte FESR. Asse 1. Linea di intervento 1.1 'Ricerca Sviluppo e Innovazione'.
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 30/06/2014

Nuove disposizioni generali di applicazione del Fondo regionale di garanzia e controgaranzia per le piccole e medie imprese del settore turismo. L.R. 33/2002 articoli 101 e 103
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 30/06/2014

Interventi per lo sviluppo del settore turistico-ricettivo del Veneto Orientale.
Regione Veneto - Bando Comunitario
Scade il: 31/12/2015

POR CRO parte FESR 2007-2013 - Asse 1 - Azione 1.1.3: apertura bando.
AZIONE 5.1.1 "COOPERAZIONE INTERREGIONALE" POR CRO PARTE FESR VENETO
La Regione Veneto mette a disposizione del sistema veneto nuovi fondi per l'attuazione delle politiche d'incentivazione alla ricerca e sviluppo e alla cooperazione tra imprese in chiave interregionale.
Si tratta di contributi a fondo perduto, assegnati con il cofinanziamento dal Programma Operativo Regionale Obiettivo "Competitivit Regionale e Occupazione" FESR 2007-2013, Azione 5.1.1.
Link al bando
fondo europeo POR-CRO-FESR(2007-2013) - bandi attivi
Si comunica che attualmente i bandi attivi per quanto riguarda il fondo europeo POR-CRO-FESR(2007-2013) sono i seguenti:
Azione 1.1.3: Contributi per lutilizzo da parte delle imprese di strutture qualificate per lattivit di ricerca
Azione 1.2.1: Sistema delle garanzie per investimenti nellinnovazione e per limprenditorialit
Azione 1.2.2: Partecipazioni minoritarie e temporanee al Capitale di rischio di imprese innovative
Azione 1.2.3: Costituzione di un fondo di rotazione per il finanziamento agevolato degli investimenti innovativi delle PMI
Azione 1.3.5: Interventi innovativi delle PMI titolari di emittenti televisive locali e/o che gestiscono piccole sale cinematografiche
Azione 2.1.3: Fondo di Rotazione per investimenti finalizzati al contenimento dei consumi energetici
Azione 5.1.1: Cooperazione interregionale
Per maggiori informazioni seguire il link alla pagina dei bandi sul sito della Regione del Veneto:
http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/azioni-per-settore
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Crescita Competitivit Economica (POS CCE)
Chiude i battenti lANCS
Il Ministro dei Fondi Europei ha annunciato lingresso in vigore del Decreto Governativo nr. 185 che regola lorganizzazione e il funzionamento del Ministero Nazionale dellEducazione (MEN).
In tale documento si stabilisce listituzione, allinterno del Ministero stesso, dellOrganismo Intermediario (OI) per lAsse 2 del POS CCE Crescita della competitivit economica attraverso ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione, che sostituisce lAutorit Nazionale per la Ricerca Scientifica (ANCS) che aveva ricoperto sinora il ruolo di OI.
E opportuno ricordare che il MEN ricopre il ruolo di OI anche per alcune delle misure di finanziamento previste allinterno del POS DRU.
Quinto bando per lOperazione 321, soluzioni per le-government
Il Ministero per la Societ delle Informazioni ha pubblicato, in data 20 maggio, il bando per lOperazione 321 Implementazione di soluzioni di e-government e connessione alle reti di banda larga.
Obiettivo di tale linea di finanziamento mettere a disposizione dei servizi amministrativi degli adeguati supporti elettronici, che siano utili sia per gli utenti (cittadini) che per gli operatori dellamministrazione pubblica.
Sollecitanti eleggibili sono le istituzioni pubbliche centrali e/o tutte le strutture ad esse subordinate.
La somma totale stanziata per il bando ammonta a 224.400.000 RON; il valore del contributo erogabile per ogni progetto pu variare tra 26.500.000 RON e 79.000.000 RON.
La registrazione on-line dei progetti pu essere effettuata tra il 20 maggio e il 21 giugno 2013 ed entro 5 giorni dalla registrazione i sollecitanti sono tenuti a presentare la documentazione in formato cartaceo.
Eventuali richieste di chiarimento possono essere inviate al seguente indirizzo e-mail fonduri.oipsi@msinf.ro .
Programma Operativo Regionale (POR)
Il tasso di assorbimento del POR ha raggiunto il 29,56%
Il POR ha raggiunto il 29,56% per quanto riguarda il tasso di assorbimento: ci equivale ad una crescita di quasi 5 punti percentuali rispetto a quanto registrato a fine aprile.
Lincremento va imputato agli ultimi pagamenti effettuati dalla CE, quantificati in 142 milioni di euro e che hanno fatto lievitare la somma complessivamente rimborsata a 1,1 miliardi di euro (cui andranno presto aggiunti 90 milioni di euro, richiesti dallAutorit di Management (AM) nel corso di maggio attraverso le dichiarazioni di spesa debitamente completate).
Il tasso dei pagamenti effettuati dallAM ai beneficiari invece pari al 40%.
Riabilitazione termica di 93 condomini a Craiova
Il Comune di Craiova ha ultimato la documentazione tecnico-finanziaria per la riabilitazione energetica di 93 condomini situati nel municipio, attraverso il progetto Crescita dellefficienza energetica degli edifici ad uso abitativo nel Comune di Craiova.
Linvestimento ammonter a circa 600.000 RON per gli edifici di quattro piani e ad oltre 1.000.000 RON per quelli con 8-10 piani.
Il finanziamento del progetto assicurato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (attraverso il POR) e dal contributo delle Associazioni di Proprietari, del Consiglio Locale e del Governo.
A Craiova esistono circa 3.600 condomini che presentano un grado di isolamento termico scadente, anche a causa di lavori di ristrutturazione effettuati senza la necessaria perizia tecnica.
I lavori di riabilitazione termica che verranno realizzati attraverso il POR prevedono i seguenti interventi: isolamento delle pareti esterne, sostituzione degli infissi, chiusura dei balconi con materiali termoisolanti, riparazione/sostituzione degli impianti di distribuzione degli agenti termici, etc.
Varie
Creato un nuovo cluster nella regione Nord-Est
Si svolta marted 14 maggio la riunione costitutiva del Cluster Innovativo Regionale Euronet IT&C, avviato dal Consiglio Provinciale di Iasi in collaborazione con lAssociazione di Sviluppo Intracomunitario (che raggruppa i Consigli Provinciali delle citt della Regione: Iasi, Bacau, Botosani, Suceava, Neamt e Vaslui), il Comune di Iasi, lUniversit Alexandru Ioan Cuza e alcuni attori economici privati.
Liniziativa si propone di promuovere il settore IT&C della regione consolidando linterazione tra PMI e istituzioni pubbliche e accademiche e aumentando la competitivit tecnologica nel settore delle comunicazioni e del trasferimento delle informazioni
La Regione Nord-Est presenta il potenziale pi interessante della Romania per quanto riguarda il settore IT&C e la creazione di un distretto pone le premesse per uno sviluppo pi diffuso e una collaborazione trasversale tra gli attori coinvolti.
Gli organismi definiti come Cluster possono formulare diversi tipi di suggerimenti:
  • politiche di agevolazione, che contribuiscano a creare un ambiente favorevole allinnovazione e alla competitivit;
  • politiche quadro, tese ad agevolare le PMI;
  • politiche di sviluppo, che incrementino qualit e quantit degli investimenti.
LUE impone agli stati membri ladozione di politiche e misure volte a creare nuovi cluster e a tutelare quelli esistenti per migliorare le condizioni del tessuto imprenditoriale.
HOME
Alert "Speciale Bandi"- Budapest
Visualizza i bandi.
HOME
SPORTELLO BALCANI
in collaborazione con lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto
EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA, AUSPICIO DI AVVIO ALLADESIONE
Lo scorso 23 maggio il Parlamento europeo ha auspicato che le negoziazioni in merito allaccessione dellEx Repubblica jugoslava di Macedonia, paese candidato dal dicembre del 2005, vengano avviate entro giugno 2013, sollecitando i rappresentati dei Paesi Membri al riguardo. I vertici del Parlamento hanno spiegato come le trattative di pre-adesione possano fungere da volano per ulteriori riforme del paese, andando a migliorare non solo il dialogo interno al paese, ma anche le relazioni con i Paesi confinanti.
Il commissario europeo Stefan Fle ha confermato tale posizione, illustrando gli effetti positivi che il processo di adesione avrebbe sul governo e sul parlamento macedone, migliorandone la lotta alla corruzione e allinefficienza, e sul funzionamento della societ civile, in particolare sulle problematiche riguardanti i contrasti etnici.
Permangono tuttavia dubbi da parte di paesi quali la Grecia e la Bulgaria, andando dunque a rallentare lintero processo.
BOSNIA E HERZEGOVINA, NECESSITA DI COORDINAMENTO GOVERNATIVO
Il Parlamento europeo ha recentemente riscontrato la necessit di attivare in Bosnia e Herzegovina un effettivo meccanismo di coordinamento a livello governativo, al fine di avvicinare sempre pi il paese alla realt europea. Attualmente linstabilit politica e la scarsa implementazione dello stato di diritto hanno effetti deleteri non solo sullunit del paese, ma anche sulla situazione economica e finanziaria. necessario dunque agire per migliorare la trasparenza del processo istituzionale del Paese, anche al fine di tenere il passo con la vicina Croazia, ormai prossima alladesione.
SERBIA E KOSOVO, PIANO DI NORMALIZZAZIONE AL VIA
Dopo una lunga serie di meeting e negoziazioni, i primi ministri serbo e kosovaro, Ivica Dacic e Hashim Thai, hanno deciso di adottare un piano di implementazione studiato per avviare la normalizzazione delle relazioni tra i due paesi, preceduto da un accordo siglato lo scorso aprile.
LAlto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza dell'Unione europea Catherine Ashton ha espresso la sua approvazione in merito, sottolineando come il piano di implementazione sia stato studiato per risolvere concretamente i problemi esistenti ed avvicinare i due paesi allUnione Europea.
Laccordo di implementazione consiste sostanzialmente in un piano di lavoro semestrale, nel quale vengono descritti i provvedimenti necessari alla continuazione delle negoziazioni, mentre i dettagli tecnici verranno definiti in un secondo momento da un team di esperti affiancato da rappresentati dei due governi. Tale piano stato studiato nel rispetto delle posizioni dei due paesi in merito allo status internazionale del Kosovo, punto dolente che aveva ostacolato le precedenti trattative.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
HOME
SPORTELLO APRE
RELAZIONE della Commissione al Consiglio - Relazione di monitoraggio specifica sulle attivit di ricerca nell'ambito della sicurezza nucleare sostenute dal programma quadro Euratom 2012-2013 {SWD(2013) 187 final} COM(2013) 308 final
PARTECIPAZIONE VENETA ALLA FIERA RENEWABLE ENERGY 2013
TOKYO, 24-26 LUGLIO 2013
RENEWABLE ENERGY 2013 uno dei principali saloni giapponesi nel settore delle energie rinnovabili. Alla manifestazione partecipano ogni anno centinaia di espositori da vari Paesi, oltre che le principali aziende e organizzazioni della ricerca e industria del settore.
Lindustria delle energie rinnovabili in Giappone attualmente in forte crescita anche in virt della nuova politica energetica che, a seguito del disastro nucleare di Fukushima, si posta lobiettivo d'incrementare il peso delle rinnovabili come fonte di approvvigionamento.
A tal fine, gi entrato in vigore un programma di incentivi (Feed-in Tariffs) estesi al settore fotovoltaico, eolico, geotermico e delle biomasse. Lobiettivo della manifestazione quello di favorire lo sviluppo sostenibile mediante la creazione di nuove opportunit per le imprese, promuovendo inoltre la diffusione di informazioni relative alle energie rinnovabili e allambiente.
Veneto Promozione, nellambito del Programma Promozionale Settore Secondario, organizza in collaborazione con il Metadistretto Veneto dei Beni Culturali e Ambientali la partecipazione delle aziende venete alla Fiera Renewable Energy (Tokyo, 24-26 luglio 2013) allinterno della collettiva italiana coordinata da ICE.
LICE partecipa alla manifestazione con il fine di promuovere il settore delle energie rinnovabili italiano e di incentivare la collaborazione economica e tecnologica tra imprese italiane e giapponesi. Lo stand a disposizione delle imprese partecipanti quale punto di riferimento per lorganizzazione di incontri di affari e di networking.
La partecipazione alliniziativa gratuita. A carico dellazienda veneta restano i soli costi di viaggio e soggiorno a Tokyo del delegato partecipante.
Scheda di adesione.
CONSIGLIO INFORMALE COMPETITIVIT: LE PMI AL CENTRO DELLATTENZIONE
I Ministri della Ricerca e Innovazione si sono riuniti in un Consiglio Competitivit informale, organizzato dalla presidenza di turno irlandese, il 2 e 3 maggio a Dublino per discutere sul tema How to optimise the benefits of European research investment for European jobs, growth and society.
I Ministri si sono occupati di vari temi chiave per la ricerca e innovazione nel quadro della programmazione Ue 2014-2020: ruolo della ricerca di base, Key Enabling Technologies (KETs), imprenditorialit. Particolare attenzione stata rivolta alle Piccole e Medie Imprese (PMI) e al loro accesso a finanziamenti.
Il Ministro irlandese per la Ricerca e linnovazione ha ricordato limportanza di dare supporto alle PMI che saranno il motore della ripresa in Europa. In particolare ha ribadito limpegno dellUE per migliorare laccesso ai finanziamenti per le PMI.
Alla vigilia del Consiglio informale Competitivit, al Forum sul finanziamento delle PMI, la Commissione e la BEI hanno presentato una relazione congiunta sulle attivit realizzate nel periodo 2007-2013 per agevolare laccesso ai finanziamenti delle PMI. In particolare, la relazione sottolinea limportanza del Programma Quadro per la Competitivit e lInnovazione (CIP). Infatti, questo programma ha tra i suoi obiettivi quello di sostenere laccesso al credito per le PMI. Gli strumenti finanziari previsti dal CIP comprendono sia prestiti che garanzie (meccanismo di garanzia per le PMI - SMEG), e hanno contribuito a mobilitare per le PMI di tutta Europa prestiti per un importo superiore a 13 miliardi di EUR e venture capital per 2,3 miliardi di EUR.Con il suo meccanismo di garanzia per le PMI il CIP ha aiutato quasi 220 000 PMI ad accedere a prestiti.
Nel 2014-2020, il programma CIP verr sostituito dal programma per la competitivit delle imprese e le PMI (COSME). COSME continuer in gran parte le attivit dellattuale programma CIP, ma sar anche in grado di fornire ulteriori strumenti di supporto creati appositamente per le PMI. In particolare, gli strumenti finanziari del programma COSME saranno specificamente pensati per rispondere ai bisogni delle PMI nellaccesso ai finanziamenti.
In occasione di questi due eventi, Antonio Tajani, Commissario Ue allIndustria, ha presentato il nuovo portale online, Access to finance.
Disponibile in 23 lingue, italiano incluso, il portale offre un punto di accesso unico a tutti i diversi programmi, strumenti finanziari, progetti, iniziative e bandi europei esistenti dedicati alle PMI.
Per ulteriori informazioni Sito della Presidenza Irlandese http://eu2013.ie/news/news-items/20130501competoped-ministerbruton/
Comunicato stampa Commissione/BEI http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-387_it.htm
Portale Access to Finance http://access2eufinance.ec.europa.eu/youreurope/business/finance-support/access-to-finance/
VIA LIBERA AI NEGOZIATI SUL QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE 2014-2020 E SUL BILANCIO CORRETTIVO 2013
I Presidenti della Commissione Europea e del Parlamento europeo, hanno raggiunto un accordo per procedere ai negoziati sul Quadro Finanziario Pluriennale 2014-2020 e sulla manovra correttiva da 11,2 miliardi di euro per il 2013, sbloccando lo stallo dei negoziati tra Parlamento e Consiglio.
Negoziati sul Quadro Finanziario Pluriennale 2014-2020: stato dellarte Il Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) definisce le priorit di bilancio dellUE per il periodo 2014-2020. Lobiettivo dei negoziati sul QFP, ai quali partecipano la Commissione, il Parlamento europeo e il Consiglio Ue, , quindi, di definire le grandi linee di spese per il prossimo
periodi di programmazione:
  • limiti di spesa che fissino le somme che lUE pu spendere;
  • programmi di spesa che stabiliscano la destinazione di tali somme;
  • regole che definiscano come finanziare la spesa.
I negoziati sul QFP 2014-2020 si sono rivelati particolarmente difficili e affinch il nuovo QFP entri in vigore nel gennaio 2014 il Consiglio Ue deve ancora raggiungere un accordo definitivo con il Parlamento europeo.
L8 Febbraio 2013 a Bruxelles, il Consiglio Ue ha raggiunto un accordo sul QFP per il periodo 2014-2020. In linea con gli sforzi di risanamento degli Stati membri, i leader dellUE hanno deciso di ridurre, rispetto allattuale QFP 2007-2013, le risorse finanziarie che possono essere mobilizzate dallUE. Laccordo prevede 960 miliardi di euro di stanziamenti per impegni e 908 miliardi di euro per i pagamenti. Ricordiamo che per il programma Horizon 2020, il Consiglio ha previsto uno stanziamento di 70 miliardi di euro, un aumento del 25% rispetto al precedente quadro finanziario pluriennale, ma inferiore alla cifra richiesta dalla Commissione, 80 miliardi di euro, e dal Parlamento europeo, 100 miliardi di euro.
Gli eurodeputati, riuniti in plenaria il 13 Marzo 2013 a Strasburgo, hanno adottato una risoluzione che respinge le conclusioni del Consiglio Ue dell8 Febbraio, dando al Parlamento europeo mandato per negoziare il QFP 2014-2020. La risoluzione del Parlamento europeo sottolinea una serie di condizioni al fine di assicurare che il prossimo QFP consenta che i fondi disponibili siano utilizzati in modo ottimale:
la flessibilit tra capitoli di spesa e tra esercizi, la revisione del bilancio a medio termine e la riscrittura delle priorit di
spese, in particolare a favore del programma Horizon 2020 per la ricerca e lo sviluppo. Inoltre, il Parlamento ha richiesto che il Consiglio simpegni a colmare il deficit del bilancio 2013 e, quindi, a pagare nel 2013 tutte le fatture in
scadenza, in modo da evitare di trasferire il deficit nel nuovo QFP.
Il 27 Marzo 2013, la Commissione ha presentato, come richiesto dal Parlamento europeo, una bozza di bilancio correttivo finalizzata a colmare il deficit nel bilancio 2013. La cifra aggiuntiva richiesta dalla Commissione di 11,2 miliardi di euro, che andrebbero a sommarsi ai 132,8 miliardi gi previsti per il budget dellUE per il 2013.
La proposta della Commissione europea prevede che gli 11,2 miliardi di euro aggiuntivi andrebbero per l80% alla politica di coesione e agli strumenti per loccupazione, mentre un 8,8% sarebbe dedicato agli investimenti infrastrutturali e alla ricerca.
Per uscire dallimpasse i Presidenti della Commissione, del Parlamento europeo e il Vice Primo Ministro irlandese si sono incontrati in una riunione di alto livello il 7 Maggio 2013 con lobiettivo di sbloccare i negoziati per la chiusura dellaccordo sul QFP entro Giugno.
Le tre istituzioni hanno finalmente deciso che i due negoziati sul bilancio correttivo e sul QFP procederanno in parallelo. Per quanto riguarda il bilancio correttivo, la presidenza irlandese del Consiglio Ue ha proposto di dare il via
libera a una prima tranche da 7,9 miliardi (3,9 miliardi in meno rispetto alle richieste della Commissione) che dovr essere esaminata nel corso dellEcofin del 14 Maggio. Si tratta di un importo pari al minimo necessario per rispondere alle obbligazioni finanziarie dellUe. Il Presidente del Parlamento europeo ha ricordato che nessun accordo raggiunto finch non c un accordo sottolineando che i negoziati sono ancora aperti.
Per ulteriori informazioni: http://eu2013.ie/news/news-items/20130506mfftalksmaystatment/
PRIMO CORSO UNIVERSITARIO ONLINE PANEUROPEO
I partner di 11 paesi hanno unito le loro forze per lanciare la prima iniziativa di corsi online aperti e di massa (Massive Open Online Courses - MOOC) con laiuto della Commissione europea.
I MOOC sono corsi universitari online che permettono a tutti di accedere ad un insegnamento di qualit senza dover lasciare il proprio domicilio.
Circa 40 corsi, comprendenti unampia gamma di materie, saranno disponibili gratuitamente in 12 lingue. Liniziativa diretta dallAssociazione europea delle universit per linsegnamento a distanza (European Association of Distance Teaching Universities - EADTU) e riunisce prevalentemente universit aperte.
I partner sono situati nei seguenti paesi: Francia, Italia, Lituania, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Spagna, Regno Unito, Russia, Turchiacambio climatico, il patrimonio culturale, la responsabilit sociale delle imprese, il Medioriente moderno, lapprendimento delle lingue e la scrittura reattiva.
Ciascun partner propone corsi sulla propria piattaforma dapprendimento, almeno nella sua lingua nazionale.
attualmente possibile scegliere tra le 11 lingue dei partner (cfr. lelenco qui di seguito), pi larabo.
I corsi possono essere seguiti secondo un calendario prefissato o in qualunque momento, secondo limpegno dello studente.
I corsi comprendono normalmente dalle 20 alle 200 ore di studio. Tutti i corsi possono portare ad una qualche forma di riconoscimento:
un attestato di completamento del corso, un cosiddetto badge o certificato di crediti che possono essere presi in considerazione
per lottenimento di un diploma. In questultimo caso, gli studenti devono versare tra 25 e 400 euro per il certificato, in funzione delle dimensioni del corso (numero di ore di studio e dellistituzione).
Per maggiori informazioni:
Informazioni particolareggiate sulliniziative e sui corsi proposti sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.openuped.eu/
CONSULTAZIONE SU FUTURE ATTIVIT DI RICERCA PER I SISTEMI
SATELLITARI GLOBALI DI NAVIGAZIONE (GNSS) IN HORIZON 2020
La consultazione intende rispondere alla necessit di individuare gi dalla met di questanno le potenziali aree dazione che saranno poi finanziate da Horizon 2020.
Gli attori della ricerca sono invitati a manifestare le proprie idee sulle possibili aree di ricerca e sviluppo in ambito satellitare che, dal 2014, potrebbero ricevere finanziamenti dal programma quadro comunitario Horizon 2020.
Le proposte saranno esaminate dalla Direzione generale Imprese e industria della Commissione europea, che le utilizzer come base per individuare punti di forza e debolezza dellUe in questo settore e per decidere le future aree di finanziamento.
Gli interessati potranno rispondere entro il 31 luglio 2013, compilando tanti questionari quante sono le aree di attivit che si intende proporre.
Linvito non rappresenta alcun impegno da parte della Commissione a fornire finanziamenti per le proposte effettuate.
Per maggiori informazioni:
http://ec.europa.eu/enterprise/newsroom/cf/itemdetail.cfm?item_id=6601&tpa=0&tk=&lang=it
SCIENZA, TECNOLOGIA E INNOVAZIONE NEI CARAIBI: LE PROSPETTIVE
DI COOPERAZIONE CON LUNIONE EUROPEA
Nellambito del progetto EUCARINET (finanziato allinterno del 7 Programma Quadro e coordinato da APRE), si svolto lo scorso 26 aprile il First Bi-Regional Dialogue Workshop, avente lobiettivo di identificare strategie a lungo termine per rafforzare la cooperazione scientifica tra Unione Europea e Caraibi, in vista del futuro Programma Quadro Horizon2020.
Il workshop si svolto in Guyana presso il Segretariato di CARICOM e si aperto con gli interventi di Diassina Di Maggio (Direttore APRE), Myrna Bernard (responsabile della Direzione per lo Sviluppo Umano e Sociale presso CARICOM) e Robert Kopecky (Capo della Delegazione dellUE in Guyana e Suriname). Allevento hanno partecipato numerosi istituti caraibici impegnati in vari settori della ricerca e dellinnovazione: la University of the West Indies ; lUniversit Iberoamericana ; lUniversit delle Antille e della Guyana ; il Caribbean Community Climate Change Centre (attivo in progetti di ricerca relativi al cambiamento climatico nei Caraibi); il Caribbean Knowledge and Learning Network (responsabile dello sviluppo di reti in fibra ottica in tutti gli stati caraibici); la Caribbean Electric Utility Service Corporation; il Scientific Research Council (principale agenzia governativa giamaicana per la promozione della ricerca scientifica); il Caribbean Agricultural Research & Development Institute ed il National Agriculture Research Extension & Institute (centri di eccellenza per la ricercaapplicata alla bioeconomia); il Caribbean Council for Science & Technology (agenzia intergovernativa per la promozione della cooperazione scientifica nei Caraibi); il Ministero per le Risorse Naturali e lAmbiente della Guyana; il Ministero per la Scienza, la Tecnologia e lAmbiente di Cuba. Proprio la necessit di incrementare lattivit di ricerca, sviluppo e innovazione nei Caraibi stata al centro dellintervento di Myrna Bernard.
Bernard, in particolare, ha strettamente collegato lo sviluppo sostenibile della regione caraibica alla promozione della ricerca nella stessa. In tale ottica, dunque, ha ricordato limportanza strategica della cooperazione scientifica tra Unione Europea e Caraibi, augurandosi che essa possa ulteriormente estendersi e rafforzarsi nellambito di Horizon2020.
Maggiori informazioni sul progetto EUCARINET sono disponibili allindirizzo: http://www.eucarinet.eu/
Caribbean Community Secretariat:
http://www.caricom.org/
http://www.uwi.edu/index.asp
http://www.unibe.edu.do/default.asp
http://www.univ-ag.fr/fr/index.html
http://www.caribbeanclimate.bz/
http://www.ckln.org/home/
http://www.carilec.com/
http://src.gov.jm/
http://www.cardi.org/
http://narei.org.gy/
http://www.caribbeanwelcome.org
http://www.nre.gov.gy/.
http://www.medioambiente.cu/
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
stage all'estero
STAGE ALLOSSERVATORIO SU DROGA E CRIMINE DELLE
NAZIONE UNITE A VIENNA
United Nations Office on Drugs and Crime (UNODC) unagenzia delle Nazioni Unite, fondata nel 1997, come osservatorio per la prevenzione del crimine e il controllo del traffico di stupefacenti in tutto il mondo. Lagenzia opera con oltre 500 membri in tutto il mondo. La sede principale di Vienna accoglie annualmente tirocinanti.
Requisiti del tirocinante:
  • Laurea di primo livello, inseriti in un programma di tirocinio;
  • Fluente in inglese e francese scritti e parlati. La conoscenza di altre lingue ufficiali delle Nazioni Unite come arabo, cinese, russo e spagnolo sar considerata un vantaggio;
  • Studi in scienze politiche, psicologia, economia, giornalismo, finanza, IT, amministrazione, relazioni pubbliche e diritto internazionale.
Il tirocinio non sintende pagato. Il tirocinante dovr dimostrare anche di possedere copertura sanitaria durante il periodo in cui sar in Austria. La durata indicativa del tirocinio di due mesi, estendibili a 4 e a 6 mesi. Si lavorer a tempo pieno, cinque giorni la settimana.
Per candidarsi occorre compilare la form che si trova qui:
http://unvextn2.unvienna.org/production/hrms/InternRequestWeb.nsf/App.Intern.Request?OpenForm
Ricordarsi di accompagnarla con documentazione che attesti la veridicit della candidatura (lettera di presentazione delluniversit, documenti universitari, curriculum aggiornato e un piccolo scritto in inglese e francese di 150-250 parole che sottolinei le motivazioni che spingono a scegliere un periodo di tirocinio presso lUNODC.
Solo i candidati preselezionati verranno contattati.
United Nations Office on Drugs and Crime (UNODC)
Vienna International Centre
5, Wagramer Strasse
AT - 1400 Vienna
tel.: 00 43 1 26 060
fax: 00 43 1 26 33 389
www.unvienna.org/unov
BUONO A SAPERSI
SCAMBIO CASA
Il concetto di scambio-casa si basa sulla reciprocit. il sistema pi economico per passare un periodo limitato di qualche settimana allestero. Ci si iscrive ad unagenzia (questo lunico costo, che pu andare da 30 a 150, secondo i servizi offerti; si paga una volta e dura un anno) offrendo una propria casa e indicando la localit in cui si desidera che sia la casa dove si vuole andare a vivere e per quanto tempo.
Lagenzia mette in contatto le persone con offerte coincidenti e queste prendono gli accordi diretti.
www.home-exchange-holidays.com
www.homelink.it
www.scambiocasa.com
www.intervac-homeexchange.com
SEMINARIO CAREERS ABROAD
LAVORO QUALIFICATO IN GERMANIA
THIENE (VI), 11 giugno 2013 - dalle 10.00 alle 17.00
Leconomia tedesca orientata all'export, settore che occupa un lavoratore su cinque. Ci significa che le imprese necessitano di personale con competenze linguistiche e conoscenza dei mercati esteri.
Dopo un 2011 impressionante con una crescita del 3 % e la creazione di oltre 500.000 posti di lavoro nuovi attualmente la Germania sta rallentando. Le previsioni per quest'anno parlano di solo 1-1,5% di crescita ma le offerte di lavoro rimangono tanti. Inoltre, nei prossimi anni la Germania dovr reclutare personale qualificato dall'estero a causa della fuoriuscita dal mercato del lavoro di un consistente numero di lavoratori tedeschi che andranno in pensione e del limitato numero di giovani che entreranno a far parte della forza lavoro. Questi fatti avranno delle ripercussioni forti in tutti i settori economici: dalla sanit alla scuola, dallartigianato allindustria.
Obiettivi e contenuti del workshop
Careers abroad intende preparare i partecipanti, attraverso un percorso strutturato, ad organizzare ed attuare la ricerca del lavoro in Germania.
Viene approfondita lanalisi di settori produttivi contraddistinti da un andamento positivo.
Particolare attenzione viene dedicata alla stesura del Curriculum e della lettera di accompagnamento secondo gli standard tedeschi considerato che il successo nella ricerca di lavoro dipende anche da unefficace presentazione.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale
Informazioni ed iscrizione:
tel. 0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
SEMINARIO CAREERS ABROAD
LAVORO QUALIFICATO NEL REGNO UNITO
VICENZA, 15 GIUGNO 2013 - dalle 10.00 alle 17.00
Il Regno Unito uno dei paesi pi attraenti per chi cerca lavoro allestero per almeno tre ragioni:
  • per molti anni leconomia britannica era caratterizzata da una crescita superiore alla media europea e da una bassa disoccupazione. Finita l'attuale crisi, il paese avr tutte le carte in regola per tornare ad essere l'approdo per decine di migliaia di lavoratori qualificati all'anno;
  • numerose compagnie internazionali privilegiano Londra come sede degli affari con il mondo anglosassone e comunitario;
  • in diversi settori le imprese doltremanica patiscono anche oggi la carenza di personale qualificato.
Parecchi italiani sono in grado di inserirsi nel mondo del lavoro del Regno Unito grazie alla diffusa padronanza dellinglese unita ad una rilevante formazione ed esperienze maturate in Italia.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale
Informazioni ed iscrizione:
tel. 0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
SEMINARIO
CHECK-UP PER L'ESTERO
verona, 13 GIUGNO 2013 - DALLE 14.00 ALLE 18.00
RELATORE: BERND FAAS (EUROCULTURA)
VERONA INNOVAZIONE CORSO PORTA NUOVA, 96, VERONA
Lestero affascina sempre di pi: per stage, volontariato, studio o lavoro. Un'esperienza fuori dall'Italia significa migliorare la lingua, ma non solo. Arricchisce la persona e il curriculum, fa acquisire competenze che a casa richiedono molto pi tempo oppure non sono neanche possibili. Oppure permette di avere un titolo di studio che facilita linserimento di qua e di l dai confini nazionali.
In tempo di stallo sul mercato del lavoro, l'estero costituisce unalternativa valida per progredire nella carriera professionale e per guadagnare una retribuzione.
Prima di farsi prendere dallentusiasmo, serve per un esame realistico di s stessi, cio un check-up delle competenze riguardo alle richieste dall'estero. Il check-up si articola attraverso aspetti come livello di lingua, qualifica, et, networking, conoscenza dellambito cercato, disponibilit finanziaria ed altro.
Solo con un check-up approfondito si riesce a valutare adeguatamente le possibili opportunit, a mettere in campo la strategia di successo e ad evitare delusioni e perdita di tempo e di denaro.
Il relatore Bernd Faas opera da oltre 20 anni nel settore della mobilit internazionale. La sua esperienza professionale riguarda lorientamento, la preparazione e la realizzazione di attivit allestero per lavoro, stage, formazione e volontariato.
Infoline:
Tel. +39.045 80 85 805
stage@vr.camcom.it
www.veronainnovazione.it
Mobi-Line
L'esperto risponde via Skype
Gli esperti di Eurocultura sono a disposizione via Skype per spiegare come pianificare passo per passo un'esperienza in Europa e nel mondo di lavoro, stage, studio o volontariato.
Per realizzare con successo un periodo all'estero servono non solo informazioni ma anche un quadro utile della tempistica, della preparazione a casa, degli ostacoli iniziali, del percorso mirato per raggiungere obiettivi come una carriera in crescita oppure un corso di studi all'insegna dell'internazionalit.
Vengono trattati quesiti come i seguenti:
  • La mia professione ricercata all'estero?
  • Che requisiti servono per un lavoro in un'organizzazione internazionale?
  • Come si stende una candidatura di successo in lingua straniera?
  • Come posso colmare le mie lacune linguistiche?
  • Cosa offrono le aziende europee nel campo degli stage?
  • Come funziona lo studio universitario all'estero?
  • Come posso cercare un lavoro di qualche mese in un paese anglofono?
  • Finita la scuola/l'universit: cosa posso fare all'estero?
  • Esistono opportunit brevi - lunghe di volontariato all'estero?
  • Ragazza alla pari, volontariato o Working Holiday Visa: cosa scegliere?
  • Come trovo una borsa di studio?
  • Come scegliere il corso di lingua giusto?
  • Come finanziare la permanenza all'estero?
Prossimi appuntamenti:

1 giugno dalle 14.00 alle 17.00
Iscrizioni: Informagiovani del Comune di Belluno
tel.: 0437 913255 - informagiovani@comune.belluno.it

11 giugno dalle 20.30 alle 23.30
Iscrizioni: Urban Center O.A.S.I. Europa Thiene
tel.: 0445 804749 - urbancenter@comune.thiene.vi.it

27 giugno dalle 20.00 alle 23.00
Iscrizioni: Informagiovani del Comune di Belluno
tel.: 0437 913255 - informagiovani@comune.belluno.it
Tutto l'estero in .pdf
L'estero a portata di mano una volta al mese con la rivista Ora di Muoversi di Eurocultura. Occasioni da prendere al volo, informazioni per pianificare la permanenza allestero con successo, i consigli dei career counsellor, i settori pi promettenti per diplomati e laureati, le tendenze nei vari mercati del lavoro europei, la candidatura perfetta nelle varie lingue, le modalit per emigrare, i siti utili per trovare il lavoro stagionale durante lestate.
Nel numero di maggio si parla tra altro di:
  • Scambi giovanili in Europa
  • Estate a Londra
  • Parchi di divertimenti: i requisiti per lavorare
  • Australia: lavorare dopo gli studi
  • Master nel Regno Unito
  • Stage al parlamento europeo
  • Studiare l'inglese a Toronto
  • SVE in Ungheria
  • Le offerte in tutto il mondo per stage, studio e volontariato
Ora di Muoversi: 58 pagine piene di informazioni utili per chi vuole andare all'estero.
Ora di Muoversi compreso nella quota associativa annua di Eurocultura che di soli 15 Euro (enti 30 Euro).
www.eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per "linformazione europea su misura", offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XVII N 10 2013


Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Bernd Faas, Laura Manente,
Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Dubravka Skopac,
Nicol Stradiotto, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME