<
n° 10
31/5/2017
EUROSPORTELLO INFORMA

n 10
31 maggio 2017


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

NEWS - eventi
CONSULTAZIONE EUROPEA SULLA REGOLAMENTAZIONE COMUNITARIA DEI DETERGENTI
La Commissione Europe invita le PMI soggette al Regolamento comunitario sui detergenti a prendere parte alla suddetta Consultazione compilando entro il 27 giugno il questionario al seguente link e inviarlo a Unioncamere del Veneto Eurosportello (e-mail: europa@eurosportelloveneto.it). Per maggiori informazioni si prega di contattare la dott.ssa Chiara Bianchini e la dott.ssa Stefania De Santi (tel. 0410999411).
CONSULTAZIONE EUROPEA SULLA REGOLAMENTAZIONE COMUNITARIA SULLE INDICAZIONI NUTRIZIONALI E SULLA SALUTE FORNITE SUI PRODOTTI ALIMENTARI AI SENSI DEL REGOLAMENTO NHC
La Commissione Europea invita le PMI soggette al Regolamento comunitario NHC (CE) n. 1924/2006 che stabilisce le norme dellUE in materia di indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari, a prendere parte alla suddetta Consultazione compilando entro il 15 giugno il questionario al seguente link e inviarlo a Unioncamere del Veneto Eurosportello (e-mail: europa@eurosportelloveneto.it).
Per maggiori informazioni si prega di contattare la dott.ssa Chiara Bianchini e la dott.ssa Stefania De Santi (tel. 0410999411)
CONSULTAZIONE EUROPEA SUL REGOLAMENTO RELATIVO ALLE INDICAZIONI NUTRIZIONALI E SULLA SALUTE FORNITE SUI PRODOTTI ALIMENTARI E iL QUADRO NORMATIVO PI GENERALE SULL'USO DELLE SOSTANZE VEGETALI NEGLI ALIMENTI
La Commissione Europea invita le PMI soggette al Regolamento comunitario NHC (CE) n. 1924/2006 che stabilisce le norme dellUE in materia di indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari, a prendere parte alla suddetta Consultazione compilando entro il 15 giugno il questionario al seguente link e inviarlo a Unioncamere del Veneto Eurosportello (e-mail: europa@eurosportelloveneto.it).
Per maggiori informazioni si prega di contattare la dott.ssa Chiara Bianchini e la dott.ssa Stefania De Santi (tel. 0410999411)
EVENTO IMPRESE IN AZIONE!, IL 21 GIUGNO ALL'NH LAGUNA PALACE DI MESTRE (VE)
Hai unidea innovativa e non sai come realizzarla? Vuoi scoprire i segreti per sviluppare il tuo progetto? Sai come finanziare la tua impresa, magari anche allestero?
La risposta a queste e a molte altre domande sar ad Imprese in Azione!, giornata-evento con 6 laboratori tematici per fornire nuovi strumenti, saperi e opportunit agli imprenditori di oggi e a quelli di domani.
Levento gratuito e si terr il 21 Giugno dalle 9.30 alle 17.30 presso lNH Laguna Palace, a Mestre-Venezia in Viale Ancona, 2.
Iscrizione necessaria entro il 14 Giugno al link: register.unioncamereveneto.it/form/971756.
Segui gli aggiornamenti dell'evento sui nostri social: https://goo.gl/ic77WR
Programma della giornata
FASHIONMATCH 2017 2 edizione di incontri bilaterali
Torino, 29 e 30 giugno 2017
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con Unioncamere Piemonte e la rete Enterprise Europe Network invita a partecipare alla seconda edizione di eventi bilaterali dellindustria del tessile e della moda dove aziende, designer della moda, buyer e agenti possono incontrare potenziali partner commerciali e tecnologici.
Levento sar organizzato nellambito della seconda edizione della Torino Fashion Week#2 (27 giugno - 3 luglio 2017), 7 giorni di sfilate di moda, convegni tematici ed eventi.
Liniziativa
Offre unopportunit, a livello internazionale, per le aziende dei settori sotto elencati grazie alla possibilit di:
  • formare unagenda personalizzata sulla base delle aziende iscritte (sezione Participants) nel seguente sito https://www.b2match.eu/to2-fashionmatch2017
  • incontrare personalmente sul posto le aziende della propria agenda

Settori coinvolti

  • Designer della moda/stilisti (tessile e accessori)
  • Giovani designer e produttori
  • Aziende produttrici del tessile e accessori
  • Aziende della moda e sviluppatori di marchi
  • Grossisti, distributori e agenti dellindustria della moda
  • Industrie correlate alla moda
  • Agenzie di E-commerce e buyers
  • Aziende esportatrici di moda
  • Esperti di moda
  • Aziende innovatrici dellindustria della moda
Luogo degli incontri bilaterali
Galleria San Federico, 26 - Torino

Servizi
Liscrizione allevento da diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento
  • visibilit nel portale: https://www.b2match.eu/to2-fashionmatch2017
  • entrata nel luogo dellevento e nei principali eventi della Torino Fashion Week#2 https://www.b2match.eu/to2-fashionmatch2017/pages/18175-side-events_-workshops
  • possibilit di esporre le proprie creazioni nellarea e durante levento Fashion Match 2017
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte del personale Enterprise Europe Network
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it - Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
LTZ BIZ CIRCULAR 2017 EVENTO DI INCONTRI BILATERALI - LUSSEMBURGO, 21 E 22 GIUGNO 2017
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio del Lussemburgo e la rete Enterprise Europe Network invita a partecipare allevento di incontri bilaterali che coinvolger tutti gli aspetti delleconomia circolare.
Levento sar organizzato nellambito del Luxembourg Circular Economy Hotspot 2017
http://circularhotspot2017.lu/#ui-id-23-1486568141069142
Liniziativa
Offre unopportunit, a livello internazionale, per le aziende dei settori sotto elencati grazie alla possibilit di: Settori coinvolti:
  • ICT and e-commerce
  • Marketing & communication
  • Services to companies
Servizi
Liscrizione allevento da diritto a:
Per assistenza ed informazioni contattare Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
WATEC ITALY 2017 WATEC TECHNOLOGY AND ENVIRONMENTAL CONTROL EXHIBITION & CONFERENCE
PALERMO, 23 GIUGNO 2017
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con Sicindustria, Consorzio Arca e la rete Enterprise Europe Network invita a partecipare alla seconda edizione di convegni e incontri bilaterali nellambito di Watec Italy 2017 (www.watecitaly.com) a Palermo il 23 giugno p.v..
Liniziativa
E levento principale, di livello internazionale, riguardante la riduzione della scarsit dacqua e le soluzioni collegate.
Offre unopportunit per le aziende dei settori coinvolti grazie alla possibilit di:
  • formare unagenda personalizzata sulla base delle aziende iscritte (sezione Participants) nel seguente sito https://www.b2match.eu/watecitaly2017
  • incontrare personalmente sul posto le aziende della propria agenda
Settori coinvolti:
  • Trasformazione alimentare
  • Trattamento industriale dellacqua
  • Riciclo dellacqua
  • Desalinizzazione, filtraggio e ultra filtraggio dellacqua
  • Macchinari per il trattamento dellacqua
  • Agricoltura
  • Chimica e petrolchimica
  • Industria tessile
  • Industria della carta
  • Edilizia
  • HO.RE.CA (hotel, ristoranti, catering)
  • Logistica e controllo dei processi
Luogo degli incontri bilaterali:

Hotel San Paolo Palace
Via Messina Marine, 91
Palermo

Servizi
Liscrizione allevento gratuita e da diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento
  • visibilit nel portale: https://www.b2match.eu/watecitaly2017
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte del personale Enterprise Europe Network
Il termine ultimo per iscriversi nel sito il 19 giugno p.v. mentre sar possibile fissare gli appuntamenti dal 2 al 20 giugno p.v.
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it - Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
INNOVAZIONE E CRESCITA DI IMPRESA, OPPORTUNITA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE NELLO SPAZIO ALPINO
Una vera grande occasione per tutte le imprese venete dell'area alpina. Possono allargare il mercato, cercare investimenti, trovare acquirenti. Assistite da specialisti in ogni fase. Tutto grazie a uno strumento modernissimo legato a un progetto finanziato da un programma europeo che ha tra i partner le Camere di Commercio
Le cose sono cambiate rapidamente in questi anni, con aspetti particolari nell'area alpina. Come superare le difficolt? Il cambiamento demografico e la competitivit globale rappresentano una criticit per i settori economici tradizionali e la sostenibilit dellarea alpina. Facilitare le imprese ad affrontare il delicato processo del trasferimento dimpresa rappresenta una sfida ma anche unopportunit: la continuit dimpresa, rappresenta unoccasione sia per valorizzare il potenziale innovativo delle PMI consolidate sia per il rinnovamento delleconomia tradizionale verso uno sviluppo sostenibile del sistema produttivo dellarea alpina. Grazie al progetto ora esiste unopportunit per il potenziamento delle PMI che possono essere aiutate con un progetto preciso chiamato C-TEMAlp Continuit delle Imprese Tradizionali in Aree di Montagna dello Spazio Alpino - finanziato al primo bando di cooperazione transnazionale Europeo Interreg SpazioAlpino 2014-20120, il partenariato transnazionale composto da undici partner, in rappresentanza di sei diversi Paesi dellarco alpino, sta sviluppando un sistema condiviso di servizi per il Business Transfer.
In particolare il progetto C-TEMAlp offre i seguenti servizi:
  • Servizi avanzati per le imprese: il servizio di intermediazione dedicato alle imprese interessate ad individuare possibili partner allestero, sia al fine di cedere (in tutto o in parte) la propria attivit, sia di acquisire/investire in nuovi mercati. Il servizio prevede consulenze tecniche specialistiche che saranno attivate per tutta la durata del progetto dai sistemi camerali coinvolti dal progetto e le organizzazioni intermediare attraverso una rete diffusa a livello locale;
  • Creazione di un database transnazionale per il business transfer in area alpina: i partner di progetto implementeranno e testeranno una piattaforma di comunicazione per lo scambio di informazioni relative alle imprese interessate a vendere o acquistare nellarea alpina. La piattaforma uno strumento rapido ed facilmente accessibile per conoscere le opportunit di investimento, il quadro di riferimento dei Paesi partner e dei settori economici di maggior interesse;
  • Attivazione di un network di intermediari vicini alle imprese: mettendo in rete organizzazioni gi operanti sul territorio e vicine alle imprese, il progetto offrir punti di accesso fiduciari per gestire nella maniera pi adatta la delicata fase del trasferimento di impresa.
Per maggiori informazioni:
dott.sa Roberta Lazzari - europa@eurosportelloveneto.it Unione Regionale delle Camere di Commercio del Veneto - Eurosportello Tel. 041/0999411
Il servizio garantisce alle imprese un supporto personalizzato e la massima riservatezza in relazione alle informazioni fornite. Le aziende interessate saranno contattate telefonicamente per un primo colloquio informativo.
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
Raccomandazione di RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO sul programma nazionale di riforma 2017 dell'Italia e che formula un parere del Consiglio sul programma di stabilit 2017 dell'Italia COM(2017) 511 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Relazione 2016 sull'applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea {SWD(2017) 162 final} COM(2017) 239 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la Posizione del Consiglio in prima lettura in vista delladozione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dellUnione mediante il diritto penale COM(2017) 246 final 2012/0193 (COD)
AMBIENTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 12, paragrafo 3, della direttiva 2001/42/CE concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente COM(2017) 234 final
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO sui progressi compiuti nellattuazione della direttiva 2011/70/EURATOM del Consiglio e su un inventario dei rifiuti radioattivi e del combustibile esaurito presenti sul territorio comunitario e le prospettive per il futuro {SWD(2017) 159 final} {SWD(2017) 161 final} COM(2017) 236 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
INTERREG V ITALIA CROAZIA
Primo bando per le proposte progettuali inerenti la tipologia Standard del primo bando del Programma CBC Italia-Croazia 2014-2020. La presentazione dei progetti avviene ad opera del Capofila (Lead Applicant) che lunico soggetto abilitato ad operare nella piattaforma informatica SIU (Sistema Informativo Unificato) in rappresentanza di tutto il partenariato progettuale. Il Capofila, per poter operare nel SIU, dovr ottenere le credenziali registrandosi nel sistema on-line GUSI.
Scadenza: ore 17.00 del 19 giugno 2017
Link diretti sono disponibili dalla new pubblicata sul blog della cooperazione territoriale o direttamente sul sito web del Programma: http://www.italy-croatia.eu/call-proposa
INTERREG EUROPE: PARTECIPAZIONE AL TERZO BANDO
E in corso il terzo bando del Programma INTERREG EUROPE, come comunicato sul blog della Regione del Vento, i cui termini di presentazione dei progetti scadono il 30 giugno 2017.
Lapplication pack , che contiene le modalit e i documenti per la partecipazione al bando, disponibile sul sito del Programma, dove potete prendere visione altres della versione aggiornata del programma.
INTERREG V ITALIA-AUSTRIA SECONDO AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI IDEE PROGETTUALI
E stato pubblicato il secondo avviso per la presentazione di idee progettuali aperto dal 12 aprile fino al 30 giugno 2017.
Per ulteriori informazioni: http://www.interreg.net/it/475.asp
INTERREG V SPAZIO ALPINO
LAutorit di gestione del Programma Interreg Alpine Space 2014-2020 ha aperto la terza procedura internazionale di selezione di proposte progettuali .
La valutazione consta di due fasi di selezione: la prima prevede la presentazione e valutazione di schede sintetiche; i progetti selezionati verranno invitati a presentare la candidatura completa alla seconda fase, a termine della quale il Comitato di Programma individuer i progetti da finanziare.
Il termine per la presentazione delle proposte alla prima fase fissato per il 28 giugno 2017, ore 14.00
I dettagli e la documentazione sono disponibili nel sito del Programma e nel blog regionale sulla CTE in Veneto
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

sportello bruxelles

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Bruxelles - Ue a sostegno dellItalia per le energie rinnovabili
Via libera da parte della Commissione Ue allo schema dell'Italia a sostegno delle industrie energivore per la produzione di energia da rinnovabili e cogenerazione. Secondo l'Antitrust Ue questo promuove il raggiungimento degli obiettivi della lotta climatica garantendo allo stesso tempo la competitivit delle imprese ma senza falsare la concorrenza. Nello specifico, l'Italia fornisce sostegno all'energia elettrica da fonti rinnovabili e alla cogenerazione, finanziandolo tramite maggiorazioni su consumi e connessioni.
Dato che le riduzioni di queste maggiorazioni sono limitate alle imprese ad alta intensit energetica attive nei settori esposti agli scambi internazionali e a un massimo dell'85% delle maggiorazioni, l'Italia ha anche presentato un piano per sopprimere gradualmente le riduzioni per le imprese non ammissibili e allineare il livello per quelle ammissibili. La Commissione ha quindi ritenuto i piani dell'Italia "in linea con le norme Ue sugli aiuti di stato".
Bruxelles - Acque balneabili, nel 2016 96% dei siti Ue in regola ed Italia sopra la media
Aumentano in Europa i siti dove lo stato delle acque balneabili eccellente, con l'Italia che mantiene ottimi livelli ma si segnala anche per il numero di siti (22) in cui lo status della qualit delle acque regredito da 'almeno sufficiente' a 'scarso'. Si tratta del deterioramento peggiore osservato in un singolo paese europeo tra il 2015 e il 2016. E' quanto emerge dal rapporto annuale della Commissione europea e dell'Agenzia europea dell'Ambiente sulla qualit delle acque balneabili. Basandosi su dati del 2016, lo studio definisce 'eccellente' la qualit delle acque dell'85,5% dei siti monitorati in Europa, in aumento dal 2011 quando la percentuale era al 78,1%. Nel 96,3% dei casi le acque rispondono ai requisiti delle norme Ue. In Italia il dato superiore sia per le acque costiere (97,2%) che per quelle dell'entroterra (97,7%), mentre i siti in cui il livello di qualit delle acque scarso sono rispettivamente il 2% per le coste e lo 0,8% per l'entroterra.
Bruxelles Il Ministro delle politiche agricole e alimentari Maurizio Martina presenta a Ue nuova strategia su acqua e agricoltura
Creare un Osservatorio permanente su acqua e agricoltura come propone la presidenza maltese dell'Ue. Investire molto di pi sugli strumenti di gestione del rischio, semplificandoli. Trasferire e condividere l'innovazione per aumentare la redditivit del settore agricolo, in particolare dei piccoli produttori. Sostenere un piano straordinario di investimenti per incrementare la disponibilit della risorsa idrica evitando che nei periodi di inondazioni, l'eccesso di acqua determini catastrofi naturali. Sono queste per l'Italia le grandi linee da seguire per consentire al settore agricolo di adattarsi ai cambiamenti climatici, illustrata oggi a Malta ai partner europei dal ministro delle politiche agricola e alimentari Maurizio Martina.
Sulla connessione tra cibo e acqua e clima, si stanno confrontando a La Valletta, i ministri dell'agricoltura dell'Ue.
L'obiettivo: consolidare, semplificare e introdurre strumenti adeguati a fronteggiare le nuove sfide.
GESTIONE DEL RISCHIO - Per Martina occorre investire molto di pi in nuovi strumenti, semplificandone la gestione, rendendoli pi efficaci e pi aderenti alle esigenze del mondo produttivo.
Bisogna prendere a riferimento - dice - non solo i rischi meteorologici, ma anche quelli legati alle perturbazioni di mercato, per offrire garanzie concrete di tutela del reddito delle imprese. Si tratta anche trasferire la gestione del rischio ''dal secondo pilastro della Pac (il mondo rurale ndr) al primo pilastro (gli aiuti diretti ndr), trasformando il contributo agli agricoltori in una componente volontaria dei pagamenti diretti, da concedere a chi decide di assicurare la propria produzione o di aderire ad un'altra misura di stabilizzazione del reddito''. RICERCA E INNOVAZIONE - La tecnologia - dice il ministro Martina - pu aiutare gli agricoltori in molti ambiti come nell'agricoltura di precisione, che ottimizza l'uso dei fattori di produzione, riducendo la pressione sull'ambiente, aumentando la produttivit e ottimizzando il consumo di energia. Servono per - mette in guardia - investimenti a livello europeo e misure appropriate per accelerarne la diffusione''. Martina ha poi ricordato l'importanza del Programma PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area), in fase di avvio, che coinvolge 18 Paesi dell'area del Mediterraneo con iniziative di ricerca, trasferimento di innovazione nella gestione delle acque, sostenibilit in agricoltura, filiere agroalimentari.
ADATTAMENTO AGRICOLTURA E STRUMENTI FINANZIARI - Per consentire al settore agricolo di adattarsi ai cambiamenti climatici l'Italia chiede di sostenere un piano straordinario di investimenti per aumentare la capacit di accumulo e conservazione delle acque superficiali, promuovendo la realizzazione di nuovi bacini di accumulo, la gestione collettiva della risorsa idrica, disincentivando qualsiasi forma di prelevamento dell'acqua dalle falde sotterranee. Insomma interventi molteplici che per Martina vanno calibrati localmente, per tener conto delle diverse situazioni. In Italia - ha concluso - la gestione collettiva dell'irrigazione ha assicurato risultati molto importanti, sia per la capacit di coinvolgimento diretto dei produttori sia per la messa in campo di misure concrete volte al risparmio della risorsa idrica.
Bruxelles - Terremoto: accordo ricostruzione con 95% fondi Ue
Stati membri e Parlamento Ue hanno raggiunto un accordo sull'utilizzo dei fondi europei al 95% per le opere di ricostruzione post-disastri naturali, come terremoti e alluvioni. il compromesso che supera lo stallo a cui si era giunti dopo la richiesta di fissare la soglia al 90% avanzata dalla Germania appoggiata da Olanda, Regno Unito, Austria, Svezia, Danimarca e Finlandia. La Commissione Ue aveva proposto l'uso del 100% dei fondi per lo sviluppo regionale (Fesr) senza una quota di cofinanziamento da parte dei Paesi.
APPROFONDIMENTO
Nuove leggi europee sui contenuti online
Nuove leggi che 18 maggio durante la plenaria del Parlamento permetteranno agli utenti di approfittare dei propri abbonamenti ai servizi di streaming anche in viaggio nellUE
Usiamo sempre di pi i dispositivi mobili per guardare film e serie tv e per ascoltare musica. In viaggio per, i contenuti a cui siamo abbonati potrebbero essere bloccati, costringendoci a cancellare le abbuffate di serie tv che avevamo previsto per le vacanze.
Tutto questo sta per cambiare dato che il Parlamento voter domani 18 maggio le nuove regole sulla portabilit internazionale dei contenuti online.
Cosa cambier?
Secondo le nuove regole se un cittadino dellUnione ha comprato i diritti per guardare, leggere o ascoltare contenuti online da un servizio nel proprio paese, potr beneficiare degli stessi servizi anche quando si trover temporaneamente in un altro paese UE.
Laccesso sar garantito solo ai cittadini che si trovano in viaggio in un altro paese UE per un tempo limitato, in vacanza, per un viaggio daffari o di studio ad esempio.
Jean-Marie Cavada (ALDE, Democratici e liberali), il relatore della proposta, spiega cos le nuove regole: Se ad esempio vivi in Germania ma vai in vacanza, a trovare dei familiari o per affari in Spagna, potrai accedere ai servizi che hai acquistato in Germania. Questo in ogni Paese dellUnione, perch il testo riguarda tutta lUE.
I produttori e fornitori di contenuti potranno verificare la residenza degli abbonati. Il Parlamento europeo ha richiesto che delle misure di salvaguardia siano incluse nel testo affinch i dati e della privacy degli utenti vengano adeguatamente protetti nello svolgimento di questo processo di verifica.
Le leggi avranno effetto dalla prima parte del 2018 e avranno un effetto retroattivo: si applicheranno anche agli abbonamenti gi in corso.
Per unEuropa digitale
Le nuove leggi permetteranno agli utenti di usare i servizi che hanno pagato indipendentemente da dove si trovino in quel momento nellUnione Europea. Promuovendo cos laccesso a contenuti legalmente acquistati, queste misure potrebbero aiutare nella lotta alla pirateria informatica.
Le nuove misure fanno parte di un pi ampio quadro digitale: il 15 giugno 2017 verr completamente eliminato il roaming. I deputati europei stanno inoltre considerando nuove regole sul geo-blocking (il blocco geografico per cui non possibile ad esempio fare acquisti in alcuni in siti esteri) per fare in modo che i negozi online non discriminino i consumatori in base al luogo da cui si collegano o in cui sono residenti allinterno dellUE.
Il mercato dei contenuti on-demand
Secondo i dati dellUnione delle Radio-TV europee (European Broadcasting Union, EBU), circa l11% delle famiglie europee aveva un abbonamento a servizi di video on-demand nel 2016. Si pensa che il loro numero sia destinato a raddoppiare da qui al 2020.
Netflix occupa il 54% di questo mercato degli abbonamenti, sempre secondo lEBU.
Bisogna notare che la portabilit dei contenuti online non riguarder solo film e serie tv ma ogni tipo di contenuto digitale come libri elettronici (e-books) e musica.
ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
Il 01 Giugno: Brussels Economic Forum" Belvdrestraat 27, 1050 Elsene - Brussels, Belgium
Il 06 Giugno: An EU Action Plan for nature, people and the economy Belliardstraat 99-101, 1000 Brussel - Brussels, Belgium

sportello CROAZIA

Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorit croate dopo l'entrata della Repubblica di Croazia nell'Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L'obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.

Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Eurosportello Unioncamere del Veneto
Via delle Industrie, 19/d
I 30175 Venezia
Tel. +39 041 099 9411
Fax +39 041 099 9401
E-mail: europa@eurosportelloveneto.it
Unioncamere Veneto Delegazione di Bruxelles
Avenue des Arts 19/D
Bruxelles 1000-B
Tel. segreteria 0032 25510490

BANDO
"Certificazione dei prodotti sul mercato

sportello apre

NOTIZIE
DOCTORAL SUMMER SCHOOL - DEVELOPMENT OF INNOVATIVE INSTRUMENTS & DIAGNOSTIC STRATEGIES IN HERITAGE SCIENCE
PARIGI, 4-7 LUGLIO 2017
Nellambito di IPERION CH progetto europeo in cultural heritage finanziato dal programma H2020, il Centre de Recherche et de Restauration des Muses de France (C2RMF) organizzer una doctoral summer school il 4-7 Luglio a Parigi in tema di sviluppo di strumenti innovativi e diagnostica per i beni culturali.
Per maggiori informazioni su eleggibilit e modalit di partecipazione, consultare il sito IPERION CH
http://www.iperionch.eu/summer-school
CONTRIBUTO PER RICERCATORI ERC CHE TRASFERISCANO LA PROPRIA HOST INSTITUTION ALLUNIVERSIT DEGLI STUDI DI BERGAMO
Iniziativa a favore dei ricercatori ERC
Fondazione Cariplo e Regione Lombardia hanno deciso di dare un contributo congiunto per favorire il reclutamento di ricercatori di nazionalit italiana o straniera assegnatari di grant ERC nelle categorie Starting, Consolidatoro Advanced che abbiano originariamente indicato come Host Institutionun centro di ricerca estero ma che, attivando il meccanismo della portabilit del contributo, si rendano ora disponibili a spostare la propria Host Institution presso Universit e Organismi di ricerca sia pubblici che privati no profit aventi sede operativa in Lombardia.
Previa valutazione e approvazione di unopportuna domanda di finanziamento, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia intendono concedere un contributo a fondo perduto fino all80% delle spese totali ammissibili e comunque compreso tra un minimo di 160.000 e un massimo di 400.000.
LUniversit degli Studi di Bergamo (www.unibg.it) sostiene i ricercatori ERC:
  1. Supportandoli nella presentazione della domanda a Fondazione Cariplo e Regione Lombardia;
  2. Attraverso un contributo dellUniversit per lattivazione di borse di dottorato e di assegni di ricerca biennali o per sostenere i costi di avvio di laboratori scientifici.
Per maggiori informazioni, Vi preghiamo di fare riferimento entro e non oltre luned 4 settembre 2017 ai seguenti contatti dellUfficio Ricerca:
SPACE WEEK 2017
ASI - ITALIAN SPACE AGENCY, DAL 21 NOVEMBRE 2017 AL 30 NOVEMBRE 2017
Organizzato da: /Organized by: APRE in collaboration with the Italian Space Agency
APRE, in collaboration with the Italian Space Agency and thanks to the support of the COSMOS 2020 project (Horizon 2020 SPACE NCP) and Enterprise Europe Network, is organizing the SPACE week 2017 in Rome. The event will take place from the 21st to the 23rd of November 2017 and will be hosted by the Italian Space Agency.
Draft AGENDA HERE
Why partecipate
  • Get to know the new European Space Strategy focusing on the opportunities that will be launched through the Copernicus & Horizon 2020 programmes;
  • Short, sharp 30 minute meetings to foster effective networking in order to meet new industrial/research partners (brokerage event);
  • Stimulate the technology transfer from/to the SPACE sector.
Posters and Exhibitors
  • International partners corner: The International partner delegations who will attend the event will have the chance to have a booth to represent the own delegation. For further information please contact giglio@apre.it
  • Poster session: a selected number of posters will be displayed in the brokerage event area (first came first served bases)
International Partner delegations to be confirmed:
  • South Africa
  • Canada
  • Argentina
  • Mexico
  • Russia
  • China
  • Japan
  • South Korea
Free of charge: The whole event is free of charge.
Last edition: SPACE week 2015
Contact: Elena Giglio giglio@apre.it
Registration form and logistics information will be available soon
SCADENZA REACH 31 MAGGIO 2018: PREPARARSI SUBITO UNA PRIORIT SOPRATTUTTO PER LE PMI
Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche gi esistenti.
Un obbligo per le imprese che consentir per di raccogliere enormi quantit di dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.
La scadenza del 2018 coinvolger decine di migliaia di imprese di tutte le dimensioni che, se inadempienti, non potranno pi immettere legalmente sul mercato le sostanze chimiche prodotte o importate. Registrare le sostanze un processo che richiede tempo. E importante che sin dora le imprese comincino a valutare il proprio portafoglio, analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, verificare lesistenza di obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase essenziale. L'ECHA, gli Stati membri e le associazioni di settore sono a disposizione dei potenziali dichiaranti per offrire assistenza mirata.
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle imprese lHelpdesk REACH, che fornisce gratuitamente informazioni e assistenza diretta, mediante la risposta a quesiti specifici che possono essere inviati accedendo al servizio contatta Helpdesk. In alternativa, le imprese possono rivolgersi alle associazioni di settore o avvalersi del supporto dellECHA, consultando il sito dedicato REACH 2018, e formulando eventuali ulteriori quesiti direttamente all'Helpdesk ECHA (per aspetti legati all'utilizzo di IUCLID e REACH-IT).
L'ECHA ha in programma una serie di webinar con l'obiettivo di fornire una panoramica generale sulle sostanze che devono essere registrate, sulle informazioni necessarie e sugli elementi che incidono sui costi della registrazione.
Brochure

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per l'informazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall'Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l'elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXI N 10 2017
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Michela Bergamin, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Mirta Diminic,Laura Manente, Filippo Mazzariol, Luca Pavanato,Ludovica Munari,
Samuele Saorin,Alessandra Vianello,Alessandro Vianello