<
n° 11
15/6/2014
EUROSPORTELLO INFORMA

EUROSPORTELLO INFORMA

n11
15 giugno 2014
ATP WORLD TOUR 2014 25TH CROATIA OPEN UMAG - STAND ISTITUZIONALE COLLETTIVO - UMAGO (ISTRIA CROAZIA), 19-27 LUGLIO 2014
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la municipalit di Komunela Citt di Umago e Andromake d.o.o. parteciper alla manifestazione sportiva in oggetto con uno stand espositivo riservato alle aziende della Regione Veneto che in questa occasione potranno esporre i propri prodotti.
ATP WORLD TOUR 2014 ( www.croatiaopen.hr ) il pi importante ed antico evento tennistico della Croazia riconosciuto a livello mondiale. Ledizione del 2013 ha registrato 500 ore di programmi televisivi in 170 Paesi, 80.000 visitatori, 100 ore di programmi musicali.
Il programma delledizione 2014 prevede oltre alle gare di tennis, eventi paralleli di intrattenimento politico-istituzionale, gastronomico, musicale e mondano.
Sar una interessante opportunit per gli imprenditori veneti dei settori dellagroalimentare, dello sport e del wellness per acquisire una visibilit mondiale esponendo i propri prodotti e marchi nello stand di Unioncamere del Veneto-Eurosportello posizionato nellarea commerciale adiacente allo stadio Stella Maris.
La partecipazione allevento parte delle attivit di disseminazione e promozione allinterno del progetto Le antiche vie dellolio doliva tra Veneto ed Istria.
In questo contesto, lolio doliva inteso come alimento sano e di essenziale importanza per la dieta mediterranea e per chi vuole seguire uno stile di vita regolare allinsegna del benessere fisico e mentale. La volont quella di coinvolgere tutte le imprese dei settori riportati di seguito:
  • settore alimentare: degustazioni di olio doliva, vini, formaggi, prodotti biologici;
  • wellness: esposizione e prova di prodotti cosmetici per il benessere e cura della persona (creme, lozioni, oli, integratori alimentari, prodotti solari);
  • sport: abbigliamento sportivo (tennis, running, bike, sport acquatici) ed attrezzatura sportiva;
che, operando in maniera sinergica, mettono a disposizione tutti gli elementi per condurre una vita salutare.
Qualora interessati a partecipare allinterno dello spazio espositivo, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto Eurosportello entro il 20 giugno 2014 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it .
In allegato, programma dellevento, piantina e scheda di adesione.
Per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo Luca Pavanato - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e europa10@eurosportelloveneto.it.

EUROSPORTELLO

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!

iniziative di prossima attuazione
APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO

EVENTI E APPROFONDIMENTI
FONDO REGIONALE PER IL CINEMA E L'AUDIOVISIVO 2014
Pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 57 del 6 giugno 2014, il Bando e le modalit per la presentazione delle domande
Venezia, 12 giugno 2014 - stato approvato il Bando per lassegnazione dei contributi del Fondo a sostegno della produzione cinematografica e audiovisiva per lanno 2014 con le modalit per la presentazione delle domande, nonch i criteri di valutazione per lerogazione dei finanziamenti.
Il Bando mette a disposizione per lanno 2014 uno stanziamento di 300.000 mila euro per le case di produzione nazionali ed estere. Lammontare del contributo strettamente legato alla spesa sul territorio e pu arrivare ad un massimo di 70.000 euro, con un tetto del 15% della spesa prevista e sostenuta in Veneto. Allo sviluppo di progetti cinematografici e audiovisivi presentati da case di produzione con sede in Veneto destinato un finanziamento complessivo di 50.000 euro, prevedendo un contributo massimo di 7.000 euro.
Una quota stata riservata allintervento diretto della Regione a favore di progetti cinematografici che valorizzano aspetti del paesaggio, della storia e della cultura del Veneto. Pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 57 del 6 giugno 2014, il Bando e le modalit per la presentazione delle domande e dei criteri di valutazione per lerogazione del Fondo sono disponibili sul sito web della Regione del Veneto al seguente link. La scadenza per la presentazione delle domande il 7 luglio p.v.

MISSIONE IMPRENDITORIALE IN ISRAELE TEL AVIV, 24-25 GIUGNO 2014 MISSIONE CONDOTTA DAL VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA, ANTONIO TAJANI

Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network invita le aziende a partecipare alla missione imprenditoriale e agli incontri bilaterali gratuiti del 24 -25 giugno p.v. a Tel Aviv (Israele).
Questo evento una continuazione della missione imprenditoriale del Vicepresidente della Commissione Europea e Commissario della DG Industria e Impresa, Antonio Tajani svoltasi in Israele il 22-23 ottobre 2013 e beneficer del supporto diretto della diplomazia europea con il paese ospitante per agevolare gli incontri di affari tra le aziende partecipanti.
La missione del 24-25 giugno p.v. a Tel Aviv sar condotta dal Direttore Generale della DG Industria e Impresa, Mr. Daniel Calleja.
Lo scopo degli incontri bilaterali quello di promuovere linteresse economico delle imprese europee verso Israele nei seguenti settori:
  • Turismo
  • Sicurezza delle infrastrutture
  • High-tech
  • Produzioni avanzate
Per iscriversi alla missione del 24 giugno p.v. compilare la scheda nel seguente link http://ec.europa.eu/enterprise/initiatives/mission-growth/missions-for-growth/daniel-calleja/middle-east/israel/registration-form_en.htm entro il 6 giugno 2014.
Levento incontri bilaterali si terr il 25 giugno 2014 e si svolger secondo agende personalizzate derivanti dalle scelte delle aziende partecipanti iscritte allevento. Per iscriversi agli incontri bilaterali e consultare lelenco dei partecipanti registrarsi nel sito ufficiale dellevento http://www.b2match.eu/m4g-israel2 entro il 18 giugno 2014.
Vi preghiamo, inoltre, di notificarci con una mail la Vostra iscrizione alla Missione e/o agli incontri bilaterali in modo da poter organizzare la nostra eventuale presenza in loco e coordinarci con la Commissione Europea.
Per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo tel. 041 0999411 e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it; Roberto Bassetto - tel. 041 0999401 - roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
GIRO D'ITALIA DELLE DONNE CHE FANNO IMPRESA, TAPPA A TREVISO
Il 26 giugno, alle ore 14.30 presso la sala Conferenze della Camera di Commercio di Treviso, avr luogo la tappa veneta della 7^ edizione del Giro dItalia delle donne che fanno impresa.
Unioncamere Nazionale sta percorrendo il giro insieme alle CCIAA, le sta supportando nella promozione delle singole tappe, nella scelta dei relatori ed anche dal punto di vista finanziario. Unioncamere Veneto, in quanto coordinatore dei Comitati IF del Veneto, sta organizzando insieme alla CCIAA di Treviso lincontro dal titolo Strumenti ed opportunit per le imprese femminili. Nicola Tognana, il Presidente della CCIAA di Treviso, Katia Marchesin, il Presidente del Comitato IF di Treviso, e Tiziana Pompei, Vice Segretario Generale di Unioncamere Nazionale, daranno il benvenuto alle imprese per poi lasciare la parola agli altri relatori che presenteranno i dati sulle imprese in Veneto, sulle agevolazioni finanziarie regionali di Veneto Sviluppo e sulla Sezione speciale dei Fondi di Garanzia; infine una consulente aziendale far un intervento sulla leadership al femminile.
Programma della giornata
La locandina del Giro dItalia delle donne che fanno impresa

NORMATIVA COMUNITARIA
Agricoltura
RELAZIONE della Commissione al Consiglio relativa alla valutazione della situazione comunicata dall'Italia alla Commissione e al Consiglio in merito al recupero del prelievo supplementare dovuto dai produttori di latte nei periodi dal 1995-1996 al 2001-2002 (a norma dell'articolo 3 della decisione 2003/530/CE del Consiglio) COM(2014) 334 final
RELAZIONI ESTERNE
DECISIONE del Consiglio, del 24 marzo 2014, relativa alla firma, a nome dell'Unione europea, e all'applicazione provvisoria, dell'accordo sulla partecipazione della Repubblica di Croazia allo Spazio economico europeo, e di tre relativi accordi (GUUE L 170/2014)
tutela della salute
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni relativa ad un quadro strategico dell'UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014-2020 COM(2014) 332 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.

bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2014
Nuove disposizioni generali di applicazione del Fondo regionale di garanzia e controgaranzia per le piccole e medie imprese del settore turismo. L.R. 33/2002 articoli 101 e 103.

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015
Bando a sportello per il finanziamento di iniziative a sostegno del tessuto produttivo dell'area del Polesine

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015
POR FESR 2007-2013 - Azione 2.1.3. - Fondo di rotazione e contributi in conto capitale per investimenti finalizzati al contenimento dei consumi energetici.

Regione Veneto - Bando Comunitario - Scade il: 31/12/2015
POR CRO parte FESR 2007-2013 - Asse 1 - Azione 1.1.3: apertura bando.
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

I NOSTRI SPORTELLI

sportellO BRUXELLES

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Si avvicina lannuale seminario formativo:
Il Seminario di formazione annuale sulle tematiche europee per l'anno 2014, rivolto ai funzionari camerali del territorio Veneto e agli enti Domiciliati, organizzato da Unioncamere del Veneto delegazione di Bruxelles in collaborazione con la Regione del Veneto, ormai alle porte ed il programma definitivo. Nella due giorni (30 giugno e 1 luglio) di formazione si alterneranno funzionari e capi unit provenienti dalla Commissione Europea, presentando al pubblico le opportunit di finanziamento e le ultime novit in tema di affari europei. Saranno presentati i programmi LIFE, Erasmus+, le opportunit per il settore turismo, i nuovi fondi strutturali per la Regione Veneto e lo strumento PMI nel programma di ricerca Horizon 2020. Ma ci sar anche spazio per aggiornamenti relativi allallargamento dellUnione Europea nellarea balcanica e al negoziato per la Transatlantic Trade and Investment Partnership.
Insomma, un programma ricco di spunti e di informazioni, che si rinnova anche questanno e che ha gi ricevuto un notevole successo di pubblico grazie alle numerose iscrizioni pervenute.
Per venire in contro a chi non potr partecipare, dopo il seminario, saranno rese disponibili sul sito di Eurosportello Veneto tutte le presentazioni effettuate dai relatori e una nota sintetica sullevento.

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp . Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • European Business Centres in Asia: L'evento si proponeva di tematizzare la nuova politica di internazionalizzazione dellUE, implementabile attraverso la creazione di strumenti a supporto delle PMI voluti dalla Commissione Europea. Dal 2009 infatti, la Commissione ha posto le basi per istituire gli European Business Centres in mercati selezionati, a partire da India e Cina, e dal 2011 ha adottato la comunicazione per definire una strategia europea coerente per migliorare lefficacia dei servizi forniti a supporto delle imprese, affinch possano entrare in contatto con le nuove opportunit economiche globali....Maggiori informazioni;
  • High-level conference on social policy innovation: La high-level conference per le politiche dinnovazione sociale, tenutasi il 19 e 20 maggio 2014, ha riunito oltre trecento parti interessate provenienti da tutta Europa, compresi i rappresentanti delle autorit nazionali, regionali e locali, ONG, imprenditori sociali, fornitori di servizi sociali e accademici...Maggiori informazioni;
  • Le Country specific recommendations (CRS) e il documento In-Depth Review (IDR) per il Paese Italia: quale ruolo per i territori verso il nuovo piano di riforma nazionale (PNR)?: Il coordinamento degli Uffici delle Regioni e delle Provincie Autonome italiane a Bruxelles ha organizzato un incontro per fornire un approfondimento del contenuto delle otto raccomandazioni che il 2 giugno la Commissione Europea ha presentato all'Italia...Maggiori informazioni.

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • 16 giugno: CONSUMER PRODUCT SAFETY AND MARKET SURVEILLANCE LEGISLATION IN THE EUROPEAN UNION, Charlemagne building, Rue de la Loi 170, Bruxelles;
  • 18 giugno: SMART SPECIALISATON STRATEGIES: IMPLEMENTING EUROPEAN PARTNERSHIP, Comitato delle Regioni, Bruxelles;
  • 18 giugno: EUROPE'S INDUSTRIAL FIGHTBACK: THE KEY ROLE OF INNOVATION, Rue de la Science 4, Bruxelles;
  • 19 giugno: PROSAFE SEMINAR ON JOINT INTERNATIONAL MARKET SURVEILLANCE ACTIVITIES, Charlemagne building, Rue de la Loi 170, Bruxelles;
  • 19 giugno: INFODAY ERASMUS FOR YOUNG ENTREPRENEURS, Berlaymont building, Rue de la Loi, Bruxelles;
  • 23-27 giugno: SUSTAINABLE ENERGY WEEK, diverse sedi, Bruxelles;
  • 26 giugno: WORKSHOP WITH NATIONAL AUTHORITIES IMPLEMENTING THE EGTC REGULATION, Comitato delle Regioni, Bruxelles.
  • SPORTELLO EUROPA ROMANIA


    Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui Fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
    Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Italiana per la Romania, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

    Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania
    c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
    Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
    Fax: +40 (0)21 310.23.18
    E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
    Str. Franceza 13 2 piano
    030102 Bucarest Romania
    Referente: Matteo Peri

    news fondi strutturali
    Programma Operativo Regionale (POR)
    28 milioni per le microimprese della Regione Centro
    Oltre il 100% dei fondi europei disponibili per le microimprese della Regione Centro sono stati impegnati. I fondi provengono dalla Misura 4.3 del POR: Supporto allo sviluppo delle microimprese.
    Il grado di assorbimento si attesta all85% e il 70% dei progetti gi stato finalizzato.
    249 microimprese attive nel territorio hanno ricevuto 27,82 milioni di euro cui si aggiungono 16,72 milioni di euro che rappresentano il co-finanziamento messo a disposizione dai beneficiari stessi.
    Nel complesso i progetti finanziati nella Regione Centro attraverso lOperazione 4.3 genereranno 850 nuovi posti di lavoro, di cui beneficeranno gli abitanti del territorio.
    Infrastruttura di accesso al ponte Calafat Vidin
    La CE ha approvato lo stanziamento di 47 milioni di euro dal Fondo europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) per ristrutturare linfrastruttura di collegamento stradale tra Craiova e Calafat, nel sud-ovest della Romania.
    La strada nazionale DN56 parte del Corridoio trans-europeo di trasporto (TEN-T) che collega Craiova e il ponte Calafat Vidin, che a sua volta garantisce il collegamento tra Romania e Bulgaria.
    Il ponte Calafat-Vidin, chiamato Ponte della Nuova Europa, riveste unimportanza strategica per lUE essendo parte del corridoio che, partendo dal Nord Europa, attraversa lEuropa centrale, oltre alla Romania e alla Bulgaria, per arrivare infine in Grecia.
    LUE ha investito 106 milioni di euro per la costruzione di questo secondo ponte che unisce Romania e Bulgaria nei 630 km di confine tra i due paesi e ritiene ora prioritario migliorarne linfrastruttura di accesso.
    Linvestimento, la cui realizzazione coster 54 milioni di euro (47 milioni di euro di essi garantiti dal PO Trasporti) prevede la ristrutturazione di una porzione di 80 km della strada di collegamento tra Craiova e Calafat e la creazione di 270 posti di lavoro.
    Programma Operativo Sviluppo delle Risorse Umane (POS DRU)
    Corsi di formazione per i gruppi vulnerabili
    Alcune centinaia di persone appartenenti alle categorie vulnerabili, di cui la maggior parte di etnia rom, potranno partecipare a corsi gratuiti di formazione in diversi settori, grazie ad un progetto finanziato dal POS DRU e avente un valore di 8,4 milioni di RON.
    Allinterno del progetto Anche noi abbiamo diritto a lavorare, 800 rom e 100 persone diversamente abili frequenteranno un programma di qualificazione professionale che si terr nel periodo aprile 2014 ottobre 2015 nelle Regioni Bucarest-Ilfov, Sud e Nord-Ovest.
    I corsisti otterranno diverse specializzazioni: fiorista decoratore, carpentiere, operaio tessile, operatore nel settore alimentare, barelliere, operatore pc per introduzione/elaborazione dati.
    Varie
    Ammodernamento reti idriche e fognarie nella provincia di Iasi
    Tutti i centri abitati della provincia di Iasi aventi oltre 2.000 abitanti verranno collegati, entro il 2016, alla rete di acqua potabile. Il progetto sar implementato dalla societ Apa Vital grazie ai fondi comunitari; 200 milioni di euro (dal PO Ambiente) saranno utilizzati per ristrutturare 240 km di condotte idriche e per creare 800 km di nuova infrastruttura nei comuni della provincia (cui si aggiungono 27 nuovi impianti di pompaggio).
    Il Trattato di Adesione della Romania allUE prevede che tutte le localit del paese siano collegate allinfrastruttura idrica/fognaria entro il 2016.
    Bollettini Camera di Commercio Italiana per la Romania
    Vi trasmettiamo in allegato i seguenti Bollettini:
    SPORTELLO BALCANI

    CAMERA DI COMMERCIO ISTRO VENETA
    MISSION


    Lobiettivo principale della Camera di Commercio Istro Veneta CCIV quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione.
    Ugualmente la CCIV si impegna a rappresentare gli interessi dei propri associati nei confronti delle autorit croate.
    Della Camera di Commercio Camera potranno farne parte enti ed imprese, societ venete presenti in nelle due Regioni della Croazia, nonch societ a capitale misto o integralmente croato.
    In particolare la Camera si occupa di organizzare missioni commerciali, seminari, tavole rotonde ed eventi di networking e rappresentanza che hanno come fine quello di favorire la presenza e la competitivit delle aziende venete allinterno del mercato economico istriano e litoraneo montano.
    Gran parte delle attivit organizzate mirano a coinvolgere il pi possibile i soci della Camera affinch ne possano trarre un vantaggio per accrescere il proprio business.
    Allinterno della CCIV viene svolta una costante analisi degli aspetti e delle attivit economiche - legislative in Croazia.
    La presenza di uno staff preparato e professionale, capace di lavorare con passione e di raccogliere le sfide che si presentano, vi assicura servizi sempre pronti a soddisfare le vostre necessit avvalendosi della collaborazione di importanti professionisti presenti nel territorio croato.
    La Camera devessere intesa come centro focale per il commercio delle imprese ed aziende venete nelle Regioni Istria e Litoraneo Montana, in grado di supportare costantemente ed affiancare le imprese nello svolgimento delle loro attivit imprenditoriali.
    Per raggiungere questi obiettivi vi mettiamo a disposizione conoscenze, contatti, professionalit e competenza in modo da aiutarvi ad inserirvi al meglio allinterno di questo nuovo contesto economico.
    OBIETTIVI
    • promuovere e intensificare gli scambi commerciali fra il Veneto e le Regioni Istria e Litoraneo Montana ;
    • fornire informazioni corrette e pronte per generare un vantaggio competitivo;
    • creare partenariati ed incrementare il numero dei soci;
    • sostenere il concetto di competitivit;
    • promuovere i principi dell'integrazione europea, della trasparenza e delle best practices;
    • sostenere gli interessi collettivi dei propri associati.
    VALORI
    • apertura verso l'ambiente d'affari istro veneto e veneto istriano;
    • qualit dei servizi offerti;
    • cordialit e disponibilit;
    • credibilit, onest ed integrit;
    • efficienza;
    • innovazione continua;
    • team performante e con risultati evidenti;
    • trasparenza delle informazioni fornite;
    • comunicazione e feedback positivo.
    Per maggiori informazioni: info.cciv@gmail.com
    SERBIA, DISASTRI AMBIENTALI INFLUENZANO LECONOMIA
    Le alluvioni che nelle scorse settimane hanno devastato il paese avranno delle conseguenze negative sulla produzione industriale e agricola, e quindi sul PIL, e si prevede che alla fine del secondo trimestre 2014 linflazione superer il 5%. A settembre tuttavia verr stipulato il nuovo accordo di prevenzione con il Fondo Monetario Internazionale, con la richiesta esplicita della Serbia che debiti nei confronti del FMI e di altre istituzioni finanziarie siano modificati.
    SERBIA, AGEVOLAZIONI ALLIMPRENDITORIA
    La prima parte del pacchetto di misure che assicureranno condizioni migliori allimprenditoria nel paese prevede agevolazioni per i datori di lavoro attraverso anche la diminuzione dei contributi. Il traguardo che si intende raggiungere diminuire le attivit illegali derivanti dalleconomia sommersa e che in Serbia arrivino sempre maggiori investimenti dallestero. A partire dal 1 luglio, per 36 mesi, lo Stato pagher dal 65 al 75% delle tasse e di contributi per ogni operaio: gli imprenditori dovrebbero essere cos incentivati ad aumentare il numero dei posti di lavoro nelle loro ditte. Finora gli incentivi finanziari per le imprese sono stati stanziati dal bilancio e spettava allAgenzia per gli investimenti dallestero - SIEPA distribuirli e condurre attivit legate alla promozione dellesportazione. A detta dellattuale governo, SIEPA non ha per ottenuto buoni risultati, in primo luogo perch non c stato controllo sulle modalit di spesa dei finanziamenti. Molti progetti sono stati infatti realizzati solo parzialmente senza raggiungere gli obiettivi prefissati. stato perci annunciato che sar costituito il nuovo meccanismo per la promozione delle attivit che attireranno gli investimenti dallestero, che sar controllato direttamente dal Ministro dellEconomia.
    sportellO u.s.a.

    Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
    Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

    Eurosportello Veneto - USA
    c/o EABO (European American Business Organization)
    Tel: +1 347 821 2384 Fax: +1 212 972 3026
    E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
    Referente: Beatrice De Bacco
    news
    T-TIP: per ridurre i costi e creare nuove opportunit ecco i vantaggi del T-TIP (Accordo Transatlantico per il commercio e gli investimenti) in breve
    Quello che di solito si sente dire:
    Poich gli Stati Uniti e l'Unione europea hanno molti valori e interessi in comune, il T-TIP viene associato a nobili obiettivi come l'approfondimento delle relazioni bilaterali USA-UE, mettendo in evidenza la leadership politica commerciale USA-UE e un sistema basato su regole di buona governance economica globale. I recenti studi condotti dal CEPR e da Bertelsmann hanno prodotto dettagliate proiezioni dei benefici economici che da un tale Accordo deriverebbero: crescita del PIL e aumento dell'occupazione. Associazioni di categoria e Camere di commercio hanno elencato molte buone ragioni per cui il T-TIP un must-have. Nonostante ci il messaggio non viene colto da imprese e consumatori coloro che in definitiva diventeranno i maggiori beneficiari.
    Che cosa si dovrebbe cogliere ascoltando:
    Il T-TIP (Accordo Transatlantico per il commercio e gli investimenti) significa prima di tutto: taglio dei costi e creazione di nuove opportunit per le imprese siano esse multinazionali o PMI. Abolire le tariffe doganali (primo, ma non lunico obiettivo) ovviamente porter ad una riduzione delle spese di esportazione con un conseguente risparmio di costi. Semplificare il contesto normativo del commercio e degli investimenti, rendendo il processo di regolamentazione per laccesso al mercato pi facile o possibile insieme allo studio per individuare standard simili da ambo i lati dell'Atlantico significher tagliare ulteriormente i costi per le aziende e abbassare i prezzi sul mercato. Il risparmio in termini di tempo che le aziende potranno avere costituisce un ulteriore enorme risparmio in termini di costi. I risparmi ottenuti andranno a vantaggio delle economie di ciascun Paese coinvolto nellAccordo Transatlantico sul commercio e gli investimenti e dei consumatori grazie alla maggiore concorrenza del mercato. Ridurre la burocrazia consentir alle PMI di operare maggiormente e con maggiori risultati nel commercio e negli investimenti transatlantici.
    EVENTI
    conferenza T-TIP un anno dopo linizio dei lavori implicazioni per i consumatori - Washington DC, 24 giugno 2014
    Il 24 giugno pv, nellambito del Transatlantic Consumer Dialogue (TACD), avr luogo a Washington DC la conferenza T-TIP un anno dopo linizio dei lavori implicazioni per i consumatori.
    Per la seconda volta da quando sono iniziati i negoziati, gli stakeholders si incontreranno con lobiettivo di affrontare in modo approfondito le questioni pi importanti per i consumatori e per i cittadini che vengono discusse nell'ambito di negoziati del T-TIP (Accordo Transatlantico per il commercio e gli investimenti). Argomenti di dialogo saranno:
    La risoluzione delle controversie fra investitore e Stato (ISDS) che consentirebbe alle aziende di intraprendere azioni legali contro i governi nei tribunali arbitrali nel caso in cui particolari politiche o legislazioni mettessero a rischio gli investimenti dei privati. Il TACD e altri esponenti della societ civile, cos come alcuni dei governi dell'Unione europea hanno espressamente dichiarato la loro contrariet allinclusione nel contratto del commercio della ISDS, mentre i negoziatori di ambo le parti ne difendono con forza la sua inclusione. L'Unione europea ha avviato una consultazione pubblica per raccogliere i pareri su ISDS, consultazione alla quale e ancora possibile partecipare.
    Verranno inoltre esaminate nel dettaglio alcune questioni chiave settoriali in corso di negoziazione con lobiettivo di mettere a fuoco quelli che potrebbero essere i benefici concreti e tangibili per i consumatori derivanti da questo negoziato - sia sotto forma di guadagno che di protezione e tutela del consumatore. Queste le questioni settoriali: sicurezza e tutela dei consumatori rispetto alle opportunit e alle sfide delle politiche agricole/alimentari; i servizi finanziari, da includere o meno nel T-TIP; la privacy in relazione al trasferimento e alla protezione dei dati nel commercio cross-border; il settore farmaceutico e limpatto che laccesso ai farmaci pu avere sulla salute pubblica.
    Opportunit di business e di sviluppo per le imprese venete negli USA - incontro con il nostro Contact point a New York - Eurosportello Veneto USA
    Nei giorni 1 e 3 luglio p.v (dalle 9:30 alle 13:00) Beatrice De Bacco, operativa a New York presso il punto della rete EEN NY, con cui Eurosportello Unioncamere Veneto collabora, sar disponibile (previo appuntamento) per incontrare le aziende che desiderano avere informazioni e orientamenti sul mercato USA.
    Qualora interessati ad un incontro contattare Alessandra Vianello (tel. 041 0999411; europa@eurosportelloveneto.it)
    SPORTELLO apre

    PUBBLICATA UNA NUOVA GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL WIZARD- PMI
    Come compilare il questionario: approccio step by step.
    APRE ha realizzato una breve guida che spiega i vari passaggi da effettuare per la compilazione del WIZARD- PMI.
    La guida disponibile qui: Beneficiary Register SME Self-Assessment Guidance
    20 MATERIE PRIME ESSENZIALI: UNA SFIDA IMPORTANTE PER L'INDUSTRIA DELL'UE
    La Commissione europea ha presentato la scorsa settimana un elenco rivisto delle materie prime essenziali. L'elenco del 2014 comprende 13 delle 14 materie individuate nel precedente elenco del 2011: solo il tantalio rimosso dallelenco (grazie alla diminuzione del rischio di approvvigionamento).
    Nell'elenco compaiono sei nuove materie: borati, cromo, carbone da coke, magnesite, fosforite e silicio metallico, portando cos a 20 il numero delle materie prime attualmente considerate essenziali dalla Commissione europea. Le restanti 14 materie prime sono: antimonio, berillio, cobalto, fluorite, gallio, germanio, indio, magnesio, grafite naturale, niobio, metalli del gruppo del platino, terre rare pesanti, terre rare leggere e tungsteno Maggiori informazioni: http://goo.gl/sYuQv
    RICERCA E INNOVAZIONE: LE SINERGIE TRA LA SMART SPECIALISATION STRATEGY E HORIZON 2020
    ROMA, 9 LUGLIO 2014
    Aula Convegni del CNR - Piazzale Aldo Moro 7
    Organizzato da: CNR (Dipartimento Scienze Umane e sociali Patrimonio Culturale)
    La giornata di approfondimento mira a fornire una sede di confronto e stimolo per le Regioni italiane chiamate, a definire le proprie strategie di specializzazione intelligente.
    La giornata di approfondimento dovr permettere di approfondire il tema delle sinergie, evidenziando le misure concrete e i cambiamenti nelle regole e nelle procedure da introdurre nei Work programme di H2020 e nelle S3 regionali, per permetterne la piena realizzazione.
    Il convegno costituir anche loccasione per mettere in comunicazione i rappresentanti regionali con il mondo della ricerca e del CNR e per individuare le modalit per rendere possibili idee progettuali costruite utilizzando in modo ottimale e sinergico i Fondi Strutturali e Horizon 2020 Ulteriori informazioni

    VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.

    altre iniziative

    EGOINg abroad, a cura di eurocultura
    Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

    Eurocultura
    Via del Mercato Nuovo, 44/G
    36100 Vicenza
    tel. 0444 - 964 770
    fax 0444 - 960 129
    info@eurocultura.it
    www.eurocultura.it
    Centro di formazione in Europrogettazione
    Venice International University
    Isola di San Servolo - Venezia
    Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
    Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
    Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste unimportanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
    Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
    Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
    Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.

    http://www.europelago.it/dove.asp
    euroreporter
    La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dallEuropa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
    Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

    contatti

    Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
    Eurosportello informa - Anno XVIII N 11 2014
    Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
    Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
    www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

    Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
    Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
    Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

    Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Giorgio De Bin, Marco Boscolo, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Lodovica Reale, Dubravka Skopac, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello, Lucia Zamperetti