<
n° 13
15/7/2014
EUROSPORTELLO INFORMA

EUROSPORTELLO INFORMA

n13
15 luglio 2014
IL SISTEMA CAMERALE IN ITALIA: RUOLO, VALORE ED IDENTIT
UNIONCAMERE VENETO-CGIA: OPERAZIONE VERIT SUL TAGLIO DEL GOVERNO
Venezia, 11 luglio 2014 - Un risparmio medio per singola impresa di 5,2 euro al mese a fronte di 2,5 miliardi di effetto recessivo per leconomia italiana. Questi i benefici del taglio del 50% del diritto annuale versato dalle aziende alle Camere di Commercio deciso dal Governo col decreto legge 90/2014. Loperazione verit, condotta da CGIA di Mestre e Unioncamere Veneto, racchiusa nei numeri dello studio Il Sistema camerale in Italia: ruolo, valore ed identit, presentato stamane nella sede di Unioncamere Veneto da Giuseppe Bortolussi, segretario CGIA di Mestre, e Fernando Zilio, presidente Unioncamere Veneto.
Lincidenza del Sistema camerale sulla spesa pubblica nazionale rappresenta lo 0,2%, pari a 1,8 dei 715 miliardi di spesa pubblica primaria, la cui voce preponderante riguarda gli Enti previdenziali col 43,7% (le Province incidevano l1,4%, le Regioni il 4,5%, le Amministrazioni centrali il 24,1%). La riduzione del 50% del diritto annuale a partire dal 2015 comporterebbe un risparmio medio annuo di circa 63 euro ad impresa (5,2 euro al mese), mentre per le ditte individuali un alleggerimento di 2,6 euro al mese. Di contro ci sar una perdita di risorse di oltre 400 milioni di euro alleconomia dei territori sulle voci export, credito, turismo, innovazione, formazione. Oltre 2.500 i posti di lavoro a rischio e un aggravio sulle casse dello Stato di 167 milioni di euro (89 per il personale; 22 per gli oneri previdenziali delle Cciaa della Sicilia; 46 di minori versamenti, imposte e tasse), ma soprattutto un effetto recessivo di circa 2,5 miliardi di euro, pari allo 0,2% di valore aggiunto del Pil.
Matteo Renzi deve essere stato male informato oppure sconta cattive esperienze. Ma dal momento che ritengo sia persona in grado di valutare e correggere la propria linea in presenza di documenti inoppugnabili, direi che questo studio condotto da Unioncamere Veneto e CGIA di Mestre possa ricondurlo sulla strada della riconsiderazione della questione attinente alle Camere di Commercio sottolinea il presidente Unioncamere Veneto Fernando Zilio, che lascia a Giuseppe Bortolussi il compito di dimostrare, dati alla mano, che la spesa statale per le Cciaa minimale ma non rinuncia a sottolineare due aspetti dell'azione camerale. Mi chiedo chi altri, se non le Camere di Commercio, avrebbe potuto sostenere le imprese attraverso l'erogazione nei confronti dei Confidi dei fondi atti ad aumentare la disponibilit dei plafond e, quindi, a fungere da vero e proprio salvagente per un sistema economico che non ha certo avuto aiuti dallo Stato n sotto forma di detassazione, n sotto forma di liquidazione dei debiti contratti con le singole imprese. E mi chiedo anche chi possa vantare, nel variegato mondo del servizio pubblico, un indice di gradimento che supera l'80% espresso dalle aziende con meno di 50 dipendenti e addirittura sfiori il 90% per quelle che hanno un numero maggiore di addetti riferendosi allindagine ISPO commissionata dallIstituto Tagliacarne. Non siamo qui per mantenere in vita, con accanimento terapeutico, un malato terminale. Siamo invece qui per evitare che i giusti risparmi sul fronte pubblico non finiscano per tagliare, se non l'unica, comunque una delle realt pi virtuose. Il sistema delle Camere di Commercio e delle Unioni Regionali, soprattutto in alcune regioni tra cui il Veneto, sono garanzia di sviluppo per le imprese e di sostegno alla loro azione sia sul mercato interno che estero. Renzi, che - ripeto - sa correggere il tiro quando le evidenze sono palesi, non faccia come quel marito che per far dispetto alla moglie.... Resta unultima riserva: Come lo studio dimostra, nulla in tutto questo giustifica un azzeramento o un ridimensionamento del Sistema camerale, a meno che il polverone alzato non sia il pretesto per un attacco alle Camere, tenendo sullo sfondo l'agenda digitale e la privatizzazione dei servizi oggi offerti dalle Cciaa.
Non sempre sono stato daccordo con le Camere di Commercio ma, analizzando i dati, ho riscontrato che la situazione migliore di quanto mi aspettassi. Le Camere di Commercio rappresentano un federalismo compiuto, la vera perequazione orizzontale commenta Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre . Svolgono compiti di eccellenza come il sostegno al credito, linternazionalizzazione, la formazione. Sono fondamentali per il tessuto economico, non solo per le piccole e medie imprese, ma per le stesse Associazioni di categoria. Se del resto le Camere di Commercio esistono in tutti i Paesi sviluppati un motivo ci deve pur essere. Questo non significa che non debbano riformarsi, si pu anche pensare a una riduzione del diritto annuale ma chi compenser i servizi che le Cciaa non saranno pi in grado di garantire? La stessa Agenda digitale potrebbe essere tranquillamente coordinata dal Sistema camerale.
Il Rapporto Il Sistema camerale in Italia: ruolo, valore ed identit
La sintesi del Rapporto
Le slide del Rapporto
Il link della registrazione video integrale della conferenza disponibile dalle ore 15.00

EUROSPORTELLO

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!

iniziative di prossima attuazione
APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO

EVENTI E APPROFONDIMENTI
Progetto STEEEP
Cofinanziato della Commissione europea nellambito del programma Intelligent Energy Europe il progetto STEEEP, Support and Training for an Excellent Energy Efficiency Performance ha come obiettivo quello di offrire alle PMI, attraverso le Camere di commercio, una serie di informazioni e strumenti ad hoc per la valutazione e il miglioramento dellefficienza energetica al loro interno, facendo uso del know-how acquisito dal precedente progetto CHANGE-Chambers promoting Intelligent Energy for SMEs a cui il sistema camerale italiano aveva preso parte. Allinterno del partenariato europeo composto da 11 paesi sotto la guida di EUROCHAMBRES, Unioncamere il partener italiano che coordina il gruppo di lavoro composto da 7 Unioni regionali (Piemonte, Lombardia, Marche, Molise, Liguria, Campania, Veneto) e 3 Camere di commercio (Matera, Lucca e Aosta).
Grazie al progetto si propone a 130 imprese dei territori di competenza delle Camere di Commercio e Unioni regionali partecipanti al progetto un accompagnamento personalizzato per ridurre dal 10 al 15% i consumi di energia e una serie di momenti dincontro collettivi sul territorio.
Laccompagnamento prevede lelaborazione di indicatori per misurare il proprio consumo, visite degli esperti in azienda per verificare la gestione energetica della PMI e definire le misure per lefficientamento energetico, lorganizzazione di workshop rivolti alle PMI sulluso dei tool energetici, ladozione di misure di risparmio e focus tematici con lo scopo di verificare il corretto svolgimento del progetto, di incontri tecnici sul territorio sui vari temi dellefficientamento energetico e di verifica dei risultati ottenuti a seguito delle misure adottate da parte delle aziende.
IMPRESA CHE VALE: NUOVI SERVIZI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMATERIALE E TECNOLOGICO
VERONA, 17 LUGLIO 2014
Il marchio e il brevetto sono solo alcuni degli asset intangibili che accrescono il valore di unazienda e la rendono unica. La qualit del personale e le sue competenze, la capacit di organizzarsi, la capacit di stare sul mercato e di andare allestero, il modo con cui lazienda tutela e gestisce la conoscenza prodotta e necessaria, sono altri aspetti intangibili che limprenditore non dimentica quando vuole comunicare allesterno il valore della propria azienda affinch investitori e operatori finanziari ne diano la giusta valutazione.
Unioncamere del Veneto, con Verona Innovazione, organizza un workshop per presentare i nuovi servizi disponibili attraverso la piattaforma che vogliono aiutare limprenditore nel dare la giusta valutazione economico-finanziaria a tali aspetti, aumentando cos la possibilit di accedere alle varie forme di credito e finanziamento.
Il workshop, la cui partecipazione gratuita, previa iscrizione ( http://www.veronainnovazione.it/events/79 ) si terr:
Gioved, 17 luglio 2014 dalle ore 16,00 alle ore 18,30 presso la Sala Consiglio della Camera di Commercio IAA di Verona Corso Porta Nuova, 96 - Verona
Programma. Per maggiori informazioni potete contattare:
Unioncamere del Veneto - Eurosportello Veneto - Tel. 041/0999311, Fax 041/0999303, e-mail europa@eurosportelloveneto.it , rif. Filippo Mazzariol, Nicoletta Pandolfo.
ISCRIVETEVI ALLA PIATTAFORMA WELCOME & CO
UN TRAMPOLINO PER LE AZIENDE VERSO LA MOBILITA INTERNAZIONALE
Unioncamere del Veneto vi informa che attiva la Piattaforma Welcome & CO, un servizio creato per le PMI che intende fornirvi unopportunit semplice ed immediata per promuovere la vostra azienda e partecipare a programmi internazionali di lavoro e di tirocinio in Europa. Inserendo i vostri contatti verrete catalogati in un database Europeo gestito da un partenariato europeo di organizzazioni intermediarie che si occupano di mobilit lavorativa e scolastica.
Lobiettivo dunque quello di supportare le aziende, gli Istituti scolastici e le Universit, mettendole in comunicazione tra loro grazie ad una piattaforma semplice ed intuitiva. Particolare attenzione verr riservata alle entit pi piccole, che spesso faticano ad inserirsi in network internazionali.
Ospitare un tirocinante appartenente ad un altro Paese unopportunit da non perdere, un valore aggiunto per la vostra azienda che vi permetter di instaurare nuovi rapporti di business o potenziare quelli gi esistenti. Grazie al progetto Welcome&Co avrete la possibilit di formare un giovane o una persona con gi qualche esperienza lavorativa e potenziare le occasioni per internazionalizzare e crescere.
Questo progetto co-finanziato dalla Commissione Europea, attraverso il Programma Leonardo da Vinci Life Long Learning, coordinato dalla Camera di Commercio di Cantabria e di cui Unioncamere del Veneto, insieme ad altre Istituzioni Europee, partner. Per iscriversi sufficiente compilare la scheda al seguente link: http://www.welcomesmemobility.com/register.php
Se desiderate ulteriori informazioni contattate i nostri uffici ( Rif. Lodovica Reale. Tel 041 0999411, e-mail europa@eurosportelloveneto.it )

NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Verso una florida economia basata sui dati {SWD(2014) 214 final} COM(2014) 442 final
AMBIENTE
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - opportunit per migliorare l'efficienza delle risorse nell'edilizia
COM(2014) 445 final
AMBIENTE E POLITICA DEL LAVORO-OCCUPAZIONE
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni - Iniziativa per favorire l'occupazione verde: Sfruttare le potenzialit dell'economia verde di creare posti di lavoro COM(2014) 446 final

COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni piano d'azione verde per le PMI - Aiutare le PMI a trasformare le sfide ambientali in opportunit di business {SWD(2014) 213 final} COM(2014) 440 final

TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE, BREVETTI, MARCHI
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato Economico E Sociale Europeo - Verso un rinnovato consenso sul rispetto dei diritti di propriet intellettuale: piano d'azione dell'Unione europea COM(2014) 392 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.

bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
Regione Veneto - Scade il 08/08/2014
Gara d'appalto a mezzo procedura aperta per l'acquisizione del servizio di progettazione e sviluppo del "Sistema Informativo Sanitario SPISAL e Stili di Vita" e dei servizi ad esso collegati.

Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il 16/08/2014
Attestazione Eccellenza Formazione IMPRESE.

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015
Bando a sportello per il finanziamento di iniziative a sostegno del tessuto produttivo dell'area del Polesine

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015
POR FESR 2007-2013 - Azione 2.1.3. - Fondo di rotazione e contributi in conto capitale per investimenti finalizzati al contenimento dei consumi energetici.

Regione Veneto - Bando Comunitario - Scade il: 31/12/2015
POR CRO parte FESR 2007-2013 - Asse 1 - Azione 1.1.3: apertura bando.
NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA COOPERAZIONE TERRITORIALE
CONFERENZA ANNUALE DEL PROGRAMMA CENTRAL EUROPE NOTIZIE E PRESENTAZIONI
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

I NOSTRI SPORTELLI

sportellO BRUXELLES

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Assegnate le Commissioni a cui parteciperanno i MEP Veneti:
Durante la prima riunione plenaria tenutasi a Strasburgo il 7 luglio sono stati discussi ed assegnati i ruoli che i vari Parlamentari Europei andranno a ricoprire nelle diverse Commissioni. Tra questi sono stati definiti ovviamente anche i ruoli dei sette Parlamentari veneti che siederanno nell'Emiciclo:
  • Mara Bizzotto si occuper come membro effettivo della Commissione EMPL (Commissione per l'occupazione e gli affari sociali) e come membro sostituto delle Commissioni AGRI (Commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale) e PETI (Commissione per le petizioni);
  • David Borrelli si occuper come membro effettivo delle commissioni BCPR (Conferenza dei presidenti), INTA (Commissione per il commercio internazionale) e ITRE (Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia) mentre come membro sostituto andr a seguire la Commissione AFET (Commissione per gli affari esteri);
  • Elisabetta Gardini si occuper come membro effettivo della Commissione ENVI (Commissione per l'ambiente, la sanit pubblica e la sicurezza alimentare) e come membro sostituto delle Commissioni IMCO (Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori) e PETI (Commissione per le petizioni);
  • Alessandra Moretti si occuper come membro effettivo delle commissioni JURI (Commissione affari Giuridici) e FEMM (Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere) e come membro sostituto della Commissione IMCO (Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori);
  • Remo Sernagiotto si occuper come membro effettivo della Commissione PECH (Commissione per la pesca) e come sostituto della Commissione EMPL (Commissione per l'occupazione e gli affari sociali);
  • Flavio Tosi si occuper come membro effettivo della Commissione LIBE (Commissione per le libert civili, la giustizia e gli affari interni) e come sostituto della Commissione ITRE (Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia);
  • Flavio Zanonato infine andr ad occupare la posizione di membro effettivo nella Commissione ITRE (Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia) e come sostituto in BUDG (Commissione per i bilanci).

Grande successo per il seminario annuale a Bruxelles:
Tutto esaurito per il seminario sulle tematiche europee organizzato il 30 giugno e 1 luglio dalle delegazioni di Unioncamere e della Regione del Veneto. Il seminario, frutto della pluriennale collaborazione tra queste due importanti Istituzioni e della collaborazione con l'iniziativa Progetta!2020, ha offerto la possibilit ai funzionari e agli amministratori delle Camere di Commercio CCIAA del Veneto, della Regione e agli Enti Domiciliati, di aggiornare le conoscenze in merito alle pi recenti normative europee, prestando particolare attenzione alle tematiche vicine alla realt delle imprese del territorio veneto e alle loro esigenze.
Anche quest'anno la riconosciuta azione di lobby dei due Enti a Bruxelles ha permesso di avere un parterre di relatori di rilievo nelle varie Istituzioni Europee ed in questo modo mettere i vari soggetti che operano nel territorio, nella condizione di avere un contatto diretto con coloro che lavorano all'interno delle Istituzioni e con cui potranno confrontarsi avendo informazioni di fonte diretta.
Questo appuntamento atteso negli anni si riconferma dunque un momento importante di confronto tra il territorio e le istituzioni centrali mettendo in evidenza il lavoro di collaborazione quotidiana tra le delegazioni della Regione del Veneto, di Unioncamere del Veneto e le varie istituzioni europee.
Disponibili le slide e il report dell'evento sul sito dell'Eurosportello:

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp . Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • Climate Change Mitigation through Tourism Energy Efficiency: Lobiettivo di questo Energy Day, parte del programma della Sustainable Energy Week, stato mostrare la connessione tra i cambiamenti climatici e il turismo e analizzare dei casi di mitigazione dei primi attraverso luso di energie rinnovabili nel suddetto settore. Prevenire i cambiamenti climatici e favorire una crescita sostenibile sono infatti alcune delle principali priorit di Europa 2020. Lincontro dunque si proponeva di studiare sia le migliori pratiche promosse dalle politiche regionali, che includono il cambiamento climatico nella propria progettazione riguardo il turismo, sia le iniziative provenienti dalla Commissione Europea e dal settore del turismo privato...Maggiori informazioni;
  • EU Sustainable Energy Week: A introdurre la sessione stata Fiona RIDDOCH (COGEN Europe), parlando della COGEN Europe, associazione europea per la promozione della cogenerazione (CHP). Lobiettivo principale di lavorare verso un pi ampio uso della cogenerazione in Europa per un futuro energetico sostenibile basandosi sulla produzione simultanea di energia elettrica e termica e rappresentando il modo pi efficiente per fornire riscaldamento, raffreddamento ed elettricit..Maggiori informazioni;
  • LET'S TALK HAPPINESS-Beyond GDP: Lobbiettivo della conferenza stato quello di delucidare come sia importante in ogni Paese, al fine di comprendere il grado di sviluppo di una societ e del suo livello di felicit, la misurazione non solo dellattivit economica ma anche del grado di benessere dei cittadini, non deducibile solamente da indicatori di tipo economico-matematico. Si dunque discusso in merito a quelli che potrebbero essere questi indicatori del benessere dei cittadini e del progresso sociale nel contesto di una transizione verso un modello alternativo di crescita..Maggiori informazioni.
  • Bench-learning Conference Smart Specialisation Strategies: Implementing European Partnerships: La conferenza stata organizzata allo scopo di stimolare la conversazione e creare nuove partnership tra persone provenienti da citt e regioni diverse. L'obiettivo consisteva nell'implementare il programma RIS3 e ricercare partner seri con cui lavorare a nuove iniziative..Maggiori informazioni.

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • 15 luglio: LA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PARTENARIATI PUBBLICO-PRIVATI PER LA R&I, Delegazione Confindustria, Avenue de la Joyeuse Entre 1- 1040 Bruxelles, 14:30-18:00;
  • 22 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE ECON, Parlamento Europeo, 9:00-12:30 - 15:00-18:30;
  • 22 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE INTA, Parlamento Europeo, 15:00-18:30;
  • 22 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE ITRE, Parlamento Europeo, 9:00-12:30 - 15:00-18:30;
  • 22 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE IMCO, Parlamento Europeo, Room ASP - A3G-3, Bruxelles, 15:00-18:30;
  • 22 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE TRAN, Parlamento Europeo, Room JAN 6Q2, Bruxelles, 11:00-18:30;
  • 23 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE REGI, Parlamento Europeo, 15:00-18:30;
  • 23 luglio: RIUNIONE COMMISSIONE AGRI, Parlamento Europeo, 9:00-12:30 - 15:00-18:30.
SPORTELLO EUROPA ROMANIA


Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui Fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Italiana per la Romania, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri

news fondi strutturali
Programma Operativo Crescita Competitivit Economica (POS CCE)
Oltre 250 milioni di RON per progetti di investimento
LAutorit di Management (AM) del POS CCE, direttamente subordinata al Ministero dei Fondi Europei, ha recentemente siglato 66 nuovi contratti destinati a finanziare i grandi investimenti delle PMI. Tali progetti erano nella lista di attesa relativa alloperazione Contributi a fondo perduto con valore compreso tra 1.065.000 e 6.375.000 RON per gli investimenti delle PMI, parte dellAsse I del POS CCE.
I progetti erano stati presentati nel 2011 ma il processo di valutazione si concluso soltanto nel 2013.
Loperazione summenzionata ha visto sinora approvati 259 progetti aventi un valore totale di 1,12 miliardi di RON.
Interessanti novit anche per lAsse II Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione al servizio della competitivit per la quale sono stati stanziati altri 75 milioni di euro da utilizzarsi per nuovi progetti dedicati in particolare al settore sanitario.
Quanto allAsse III Tecnologia dellInformazione e delle Comunicazioni per il settore pubblico e privato 55 milioni di euro si aggiungeranno al budget gi esistente.
Per concludere, opportuno ricordare come nel mese di giugno 2014 lAM per il POS CCE abbia complessivamente firmato 400 nuovi contratti per un valore totale di 300 milioni di RON (256 milioni di RON invece il valore dei fondi europei da essi impegnati).
Programma Operativo Regionale (POR)
Investimenti delle microimprese nella Regione Nord-Ovest
Ha preso il via la firma dei contratti di finanziamento per le microimprese della Regione Nord-Ovest.
LAgenzia di Sviluppo Regionale (ADR) Nord-Ovest ha siglato i primi 47 contratti per il bando 4.3 Supporto alla sviluppo delle microimprese pubblicato a marzo 2014.
Questi primi 47 progetti dovrebbero portare alla creazione di 150 nuovi posti di lavoro.
Dei complessivi 200 progetti presentati circa 115 saranno approvati e ciascuno di essi ricever un contributo a fondo perduto di massimo 200.000 euro.
Dal lancio del POR nel 2007 sino ad oggi lADR Nord-Ovest ha firmato 250 progetti di cui 216 sono gi stati ultimati e hanno portato alla creazione di 900 posti di lavoro.
Regione Centro: assorbimento al 52%
LADR Centro ha reso noti i risultati ottenuti a livello regionale nella gestione del POR dal 2007 ad oggi:
  • 115% grado di contrattazione dei fondi;
  • 52% grado di effettivo assorbimento;
  • 240 milioni di euro di contributi a fondo perduto investiti nella regione (su un totale di 470 milioni di euro disponibili).
I fondi complessivamente stanziati per i 434 progetti approvati ammontano a 541 milioni di euro cui si aggiungeranno altri 22 milioni di euro destinati a 29 progetti che sono attualmente in fase pre-contrattuale. I 189 milioni di euro investiti nelle 7 citt della Regione hanno fatto registrare i seguenti indicatori:
  • 63 km di strade cittadine ristrutturati;
  • 8.000 m di spazi pubblici rinnovati;
  • 1.600 nuovi posti di parcheggio;
  • 20 sistemi di sicurezza e monitoraggio posizionati in luoghi nevralgici;
  • 1.200 appartamenti ristrutturati dal punto di vista termico;
  • 6 centri multifunzionali per la popolazione.

Oltre 71 milioni di euro sono stati utilizzati per creare 12 nuovi parchi industriali e per sostenere gli investimenti di 478 microimprese della Regione.
Gli obiettivi culturali e turistici hanno inoltre beneficiato di 66 milioni di euro.

Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
PNDR 2014-2020
Il Ministero dellAgricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADR) ha ufficialmente inviato alla CE il PNDR 2014-2020.
Il nuovo Programma contiene 15 misure di finanziamento e prevede un budget di 9,85 miliardi di euro. La prima versione era stata inviata a marzo a Bruxelles con lo scopo di ottenere un feedback dai dipartimenti specializzati della CE; sulla base dei suggerimenti ricevuti stato avviato un nuovo processo consultativo con tutte le organizzazioni settoriali che stato alla base del nuovo documento.
Nelle prossime settimana il testo del Programma verr sottoposto ad accurate analisi dalle Autorit comunitarie anche se il Ministro dellAgricoltura romeno, Daniel Constantin, ritiene che non verranno apportate modifiche sostanziali.
SPORTELLO BALCANI

ATP WORLD TOUR 2014 25TH CROATIA OPEN UMAG STAND ISTITUZIONALE COLLETTIVO UMAGO (ISTRIA CROAZIA), 19 27 LUGLIO 2014
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la municipalit di Komunela Citt di Umago e ANDROMAKE d.o.o. parteciper alla manifestazione sportiva in oggetto con uno stand espositivo riservato alle aziende della Regione Veneto durante la quale potranno esporre i propri prodotti.
ATP WORLD TOUR UMAGO 2014 www.croatiaopen.hr il pi importante torneo tennistico della Croazia facente parte del circuito internazionale ATP 250.
Ledizione del 2013 ha registrato 500 ore di programmi televisivi in 170 paesi con 80.000 visitatori; sar unimportante opportunit per gli imprenditori veneti dei settori dellagroalimentare, dello sport e del wellness di sfruttare una visibilit mondiale esponendo i prodotti e marchi nello stand di Unioncamere del Veneto Eurosportello Veneto posizionato nellarea commerciale adiacente allo stadio Stella Maris.
In allegato la piantina dellevento.
ALBANIA: IL PAESE OTTIENE LO STATUS DI CANDIDATO
Lo scorso 27 Giugno, a seguito della decisione del Consiglio, lAlbania ha ufficialmente ottenuto lo status di paese candidato. Il Presidente Barroso ha accolto la notizia spronando il governo del Paese verso una sistematica applicazione delle riforme gi avviate, con particolare riferimento a quelle strutturali ed economiche. La Commissione ha quindi incoraggiato il parlamento albanese ad attenersi alla Risoluzione sullIntegrazione europea adottata lo scorso novembre, esortando inoltre il governo ad implementare un nuovo Consiglio Nazionale per consolidare il processo di integrazione europeo.
BALCANI: APERTURA VERSO LA NUOVA PROGRAMMAZIONE HORIZON2020
A partire dal 1 luglio Albania, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Serbia e la Repubblica di Macedonia (insieme alla Repubblica di Moldavia) potranno partecipare ai bandi relativi al programma di ricerca e innovazione Horizon2020, con possibilit di beneficiare dei fondi disponibili anche retroattivamente. Grazie a questi accordi, la Commissione ha cercato di potenziare la cooperazione regionale tra i Paesi, favorendone lintegrazione allinterno dellArea di Ricerca europea.
sportellO u.s.a.

Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
SPORTELLO apre

LET'S MATCH- EVENTO DI INCONTRI BILATERALI PER LA PARTECIPAZIONE AD HORIZON 2020 - BOLOGNA, 1 OTTOBRE 2014
Eurosportello Veneto, in qualit di coordinatore della rete Enterprise Europe Network per il Triveneto e membro dello sportello APRE regionale, aderir a Lets Match 2014, che avr luogo il prossimo 1 ottobre a Bologna nel contesto della Conferenza europea Leading Enabling Technologies for Societal Challenges (29 settembre -1 ottobre 2014).
Levento si inserisce nellambito del semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dellUnione Europea, con una giornata di incontri bilaterali gratuiti tra aziende, centri di ricerca ed universit nazionali ed internazionali, organizzata da CNR, APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea) e ASTER.
L'iniziativa, focalizzata sui temi del Programma Europeo Horizon 2020, rappresenta unutile occasione per avviare nuove collaborazioni tecnologiche e di ricerca con partner nazionali e internazionali.
Per partecipare sufficiente registrarsi, gratuitamente, entro il 12 settembre p.v. sul sito ufficiale dellevento: http://www.b2match.eu/letsmatch2014 ed inserire un breve profilo della propria organizzazione ed almeno un profilo di cooperazione in relazione ai topic del Work Programme Horizon 2020.
Il suddetto documento consultabile al sito della Commissione Europea:
http://ec.europa.eu/research/participants/data/ref/h2020/wp/2014_2015/main/h2020-wp1415-leit-nmp_en.pdf
Termini per partecipare allevento:
  • Registrazione agli incontri bilaterali 12 settembre 2014
  • Selezione degli incontri bilaterali 13 Settembre 22 Settembre 2014
  • Agende Preliminari 24 Settembre 2014
  • Agende definitive 16 Settembre 2014
Per le aziende aderenti a LETS MATCH previsto laccesso gratuito alla Conferenza nella sola giornata del 1 ottobre 2014. Per partecipare allintero programma delle 3 giornate della Conferenza (29 settembre - 1 ottobre) prevista la registrazione ed il pagamento di una quota attraverso il sito http://www.lets2014.eu
Le aziende che si registreranno alliniziativa a seguito della presente comunicazione dovranno indicare come Local Support Office Unioncamere del Veneto, che fornir tutti i sevizi di assistenza e accompagnamento in loco.
Per maggiori informazioni sullevento e supporto nella registrazione potete contattare i nostri uffici: Tel. 0410999411, dott.ssa Stefania De Santi stefania.desanti@eurosportelloveneto.it , dott. Roberto Bassetto, roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it dott.ssa Chiara Bianchini chiara.bianchini@eurosportelloveneto.it

VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.

altre iniziative

EGOINg abroad, a cura di eurocultura
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste unimportanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp
euroreporter
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dallEuropa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

contatti

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XVIII N 13 2014
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Giorgio De Bin, Marco Boscolo, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Lodovica Reale, Dubravka Skopac, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello