<
n° 17
15/10/2011
Numero 18

Numero 18

15 ottobre 2011

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Approfondimenti
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
ECOMONDO 2011 - incontri bilaterali presso la 15 Fiera Internazionale del Recupero di Materia e di Energia e dello Sviluppo Sostenibile
Rimini, 10-11 novembre 2011
Eurosportello del Veneto partner del Progetto 2GBM finanziato dalla Commissione Europea (Agenzia per la Competitivit ed Innovazione-EACI) che vede coinvolti 15 partner europei provenienti da Danimarca, Italia, Estonia, Lettonia, Grecia, Svezia, Spagna, Finlandia e Regno Unito.
Obiettivo principale di 2GBM lorganizzazione di 4 workshop allinterno delle maggiori fiere europee nel settore delle energie e dellambiente.
Il quarto evento in calendario liniziativa di incontri bilaterali Ecomondo 2011 www.b2match.eu/ecomondo2011 che avr luogo a Rimini il 10 e l11 novembre p.v. in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici in pi di 40 paesi).
Ecomondo 2011 interessa i seguenti settori:
  • Ciclo dei rifiuti
  • Ciclo dellacqua e qualit dellaria
  • Energia dai rifiuti
  • Recupero dei rifiuti
  • Riciclaggio dei rifiuti
  • Bioenergie
  • Energie rinnovabili
  • Efficienza dellenergia nelle costruzioni
  • Mobilit sostenibile
Scopo dellevento incentivare la cooperazione transnazionale e aumentare la competitivit e la crescita delle PMI tramite lorganizzazione di incontri business to business nellambito di questi importanti eventi fieristici.
In questo contesto Unioncamere del Veneto Eurosportello invita le aziende operanti nei settori sopracitati a partecipare alla manifestazione fieristica Ecomondo 2011 http://www.ecomondo.com e al relativo evento di partenariato che si terr a Rimini nei giorni 10-11 novembre p.v.
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda.
Liscrizione allevento Ecomondo 2011 gratuita.
Per ogni azienda partecipante liscrizione da diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali (20 incontri massimo in due giorni)
  • visibilit nel portale dedicato
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte dei partner del progetto 2GBM e della rete EEN

Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscrivervi online tramite il sito dedicato allevento http://www.b2match.eu/ecomondo2011 entro il 18 ottobre 2011.
Per eventuali ulteriori informazioni e assistenza contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it .
Questionario di valutazione
Al fine di migliorare il nostro servizio Vi chiediamo di compilare il questionario di valutazione disponibile presso questo link.
Grazie per la collaborazione.
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
Berlino-Bradenburgo: Missione imprenditoriale al nuovo snodo aeroportuale - 2/4 novembre 2011
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Germania invita le aziende a partecipare alla Missione imprenditoriale al nuovo snodo aeroportuale organizzata dal Ministero per l'Economia e le Questioni Europee del Brandeburgo che si svolger dal 2 al 4 novembre p.v. nella regione del nuovo Aeroporto Berlin Brandenburg International (BBI).
La missione prevede la partecipazione alla conferenza Economic Development in the Scandinavian-Adriatic Corridor Region- Networking for Sustainable Economic Development", la visita al nuovo aeroporto BBI a Schnefeld e all'interporto GVZ Grobeeren cos come incontri b2b tra aziende italiane e aziende della regione del Berlino/Brandeburgo.
La missione dedicata sia alle aziende italiane del settore logistica sia a quelle interessate ad un insediamento nei pressi del nuovo Aeroporto Internazionale di Berlino-Brandeburgo e in particolare ai settori delle Energie rinnovabili, Subfornitura, Life Science, Aerospaziale, Agroalimentare e in generale al Commercio all'ingrosso e al dettaglio.
Inoltre si sottolinea che gi importanti aziende italiane come Riva Acciaio, Iris-Ceramica, Zuegg e il Gruppo Menarini hanno scelto questa Regione della Germania, situata intorno alla capitale tedesca, per i propri insediamenti produttivi.
La partecipazione alla Missione imprenditoriale gratuita e agli incontri di partenariato saranno messi a disposizione degli interpreti.
Alleghiamo il programma delliniziativa e la scheda di adesione da compilare ed inviare entro il 12 ottobre p.v. a rossana.colombo@eurosportelloveneto.it o via fax 041 0999401.
Per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo/ Roberto Bassetto - tel. 041 0999411 email: europa@eurosportelloveneto.it .
Missione aziendale presso la fiera EUROPAK EUROMANUT 2011 - Lione (Francia) 14- 15 novembre 2011
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio e dellIndustria della regione Rhone-Alpes organizza un missione aziendale durante la fiera Europak Euromanut 2011 dal 14 al 15 novembre p.v. a Lyone.
Europak Euromanut www.europackonline.com riconosciuta come la fiera di riferimento dei settori packaging, movimentazione e logistica del sud della Francia.
Le sezione tematiche comprendono macchine per l'imballaggio, imballaggi e contenitori, movimentazione dei materiali, stampa, marcatura ed etichettatura.
Ledizione del 2009 ha registrato 282 espositori e pi di 8000 visitatori.
Eurosportello del Veneto invita le aziende dei settori sopracitati a partecipare alla missione imprenditoriale che si svolger dal 14 al 15 novembre 2011 a Lyone (Francia).
Durante la missione verranno organizzati un evento di incontri bilaterali tra aziende italiane, francesi ed europee, convegni tematici e visite aziendali.
Le aziende partecipanti usufruiranno dellassistenza in loco da parte dei funzionari della rete Enterprise Europe Network, accesso gratuito alleare adibita allevento, agenda personalizzata degli incontri bilaterali.
In allegato il programma della missione e la scheda di adesione da inviare a europa@eurosportelloveneto.it entro il 10 ottobre 2011.
Per ulteriori chiarimenti contattare Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; Rossana Colombo - tel. 041 0999411 europa@eurosportelloveneto.it .
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE DECISIONE del Consiglio dei Governatori del 12 maggio 2010 relativa alla modifica del regolamento interno della Banca europea per gli investimenti intesa a rispecchiare lentrata in vigore del trattato di Lisbona e del nuovo statuto della Banca (GUUE L 266/2011)

RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - Tutela degli interessi finanziari dellUE-Lotta contro la frode -Relazione annuale 2010 {SEC(2011) 1107 definitivo} {SEC(2011) 1108 definitivo} {SEC(2011) 1109 definitivo} COM(2011) 595 definitivo
POLITICA EUROPEA DI LIBERTA, SICUREZZA E GIUSTIZIA COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Verso una politica penale dell'Unione europea: garantire l'efficace attuazione delle politiche dell'Unione attraverso il diritto penale COM(2011) 573 definitivo
HOME
Approfondimenti
VIU, 32 MASTER IN EUROPROGETTAZIONE
Il prossimo 31 ottobre chiudono le iscrizioni al 32 Master in Europrogettazione che si terr alla VIU (Venice International University), con sede nellIsola di San Servolo (VE). Il 7 novembre si svolger la cerimonia di inaugurazione delledizione autunnale del Master.
Per informazioni: Centro di Formazione in Europrogettazione - Venice International University - Isola di San Servolo - 30100 Venezia Tel. 041 2719566 - Fax 041 8109966 - email: centro.europrogettazione@univiu.org .
BUSINESS ENTREPRENEURSHIP WOMEN IN NETWORK BE- WIN ( www.be-win.it )
Il progetto intende fornire un aiuto alle neo imprenditrici attraverso lesperienza maturata da imprenditrici esperte. Unioncamere Toscana il partner capofila del progetto, gli altri partner sono enti ed organismi del sistema camerale nazionale. Lobiettivo creare una rete nazionale di Mentor (imprenditrici esperte) che dovranno entrare in relazione con due mentees (neo imprenditrici) per consigliarle nelle scelte aziendali. Sono previste conferenze, seminari, forum ed eventi pubblici per promuovere il nuovo network. La selezione delle Mentees avverr tramite lesame delle domande pervenute nei tempi previsti e la valutazione della consistenza delle motivazioni addotte dalle imprenditrici a sostegno della richiesta di partecipazione. Verranno valutate inoltre la partecipazione delle candidate ad attivit di Associazioni che promuovano la cultura dimpresa o che agiscano per la tutela e la promozione delle donne nel mondo del lavoro e dellimpresa.
Unioncamere del Veneto, che partecipa con due Mentor selezioner complessivamente quattro Mentees.
Il bando per la selezione delle neo-imprenditrici sar aperto dal 10 ottobre al 6 febbraio 2012; invitiamo pertanto le interessate a leggere il bando e a scaricare i moduli per partecipare alla selezione visitando il sito www.ven.camcom.it nella sezione in primo piano e nel sito www.eicveneto.it nellarea news.
IL RUOLO DELLE REGIONI E DEI NODI DI TRASPORTO NELLO SVILUPPO DELLA MOBILIT SOSTENIBILE - PROGETTO SONORA - 20/10/2011
Aula Magna della Regione Emilia-Romagna
viale A. Moro 30 - 40127 Bologna
11.30 13.40 Benvenuto - Luca Antonellini, Membro CdA, Istituto sui Trasporti e la Logistica
11.40 11.55 Saluto da parte del Lead Partner del Progetto SONORA. Il contributo del progetto SONORA per la mobilit e logistica nellEuropa Centrale - Dott. Luigi Zanin, Dirigente Unit di Progetto Logistica, Regione del Veneto
11.55 12.10 Il ruolo degli interporti per la promozione dellintermodalit e lo sviluppo delle reti di trasporto - Dott. Zeno DAgostino, Direttore Generale, Interporto Bologna S.p.A.
12.10 12.25 Strategie per la mobilit sostenibile nella Regione di Stoccarda e nel Baden-Wuttenberg - Dott. Holger Bach, Direttore Mobility Cluster Programme, Societ di Sviluppo Economico Regionale Stoccarda - WRS
12.25 12.40 Il PRIT 2010-2020 e le prospettive della mobilit in Emilia-Romagna - Ing. Paolo Ferrecchi, Direttore Generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di Mobilit, Regione Emilia-Romagna
12.40 13.15 Dibattito con i partecipanti
13.15 13.30 Conclusioni - Ing. Paolo Ferrecchi, Direttore Generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di Mobilit, Regione Emilia-Romagna Servizio interpretariato Italiano-Inglese-Italiano disponibile
Per motivi organizzativi necessario registrarsi entro e non oltre Luned 17 Ottobre 2011 attraverso il link:
https://docs.google.com/spreadsheet/viewform?formkey=dENmbExwTUdYOUtzdjZFRUNhc0s2QVE6MQ
Progetto finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Central Europe Co-Finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
INFODAY IV BANDO PROGETTI ORDINARI PROGRAMMA SOUTH EAST EUROPE
VENEZIA, 25 OTTOBRE 2011
La Regione del Veneto, in collaborazione con la Regione Emilia‐Romagna, Presidente del Comitato nazionale di coordinamento e responsabile del Contact Point Nazionale, organizza il 25 Ottobre 2011 un INFODAY rivolta ai potenziali beneficiari del territorio veneto interessati a partecipare al quarto bando del Programma.
Levento dedicato ad enti e organizzazioni del territorio veneto, per agevolare la loro candidatura al bando nellambito di partenariati internazionali.
In allegato trovate il programma degli interventi e il modulo di registrazione.
Vi preghiamo gentilmente di confermare la vostra partecipazione attraverso linvio del modulo di registrazione compilato entro il 20 Ottobre p.v. al seguente indirizzo: emanuele.pagin@regione.veneto.it
Si informa inoltre che, per motivi organizzativi, richiesta la partecipazione di un solo rappresentante per ente interessato.
INFO DAY SPAZIO ALPINO
VENEZIA, 3 novembre 2011
Il coordinamento nazionale del Programma Spazio Alpino 2007- 2013, invita a partecipare alla giornata informativa organizzata in occasione dellapertura del quarto bando del Programma Spazio Alpino 2007-2013.
Vedi programma.
POLITICA DI COESIONE 2014-2020
Nei giorni scorsi la Commissione europea ha adottato il progetto per un pacchetto di misure legislative che costituiranno la base architettonica della politica di coesione per il periodo 2014-2020. Scopo delle nuove proposte sar quello di rafforzare la strategia della politica di coesione e garantire che gli investimenti europei siano utilizzati secondo gli obiettivi di Europa2020.
Per ulteriori informazioni: http://ec.europa.eu/regional_policy/what/future/proposals_2014_2020_en.cfm
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114. Scadenza 31 dicembre 2013.
Per ulteriori informazioni:

http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma Central Europe (14 10 2011)
Per ulteriori informazioni:
http://www.central2013.eu/news-events-publications/news/news-detail/article/54/central-europe-programme-launches-its-4th-and-last-call-for-project-proposals/
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma IPA Adriatic Cross border Cooperation Programme 2007 2013
Per ulteriori informazioni:
http://www.adriaticipacbc.org/index.asp?page=interna&level=how_to_apply
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma Sud-Est Europa
Ulteriori e pi dettagliate informazioni sono disponibili nel sito web del Programma:
www.southeast-europe.net/
NUOVA EDIZIONE DELLA GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI
disponibile nel sito di Eurosportello del Veneto, nella sezione pubblicazioni, la nuova edizione della Guida ai Finanziamenti europei 2011.
Per scaricarla cliccare qui.
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Sviluppo delle Risorse Umane
Lanciata il 7 ottobre 2011 una misura di finanziamento per progetti strategici
Il Ministero dellEducazione, Ricerca, Giovent e Sport (MECTS), Organismo Intermediario per il POS DRU, ha pubblicato la versione finale della Guida del Sollecitante Condizioni Specifiche, per il bando 114 Qualit nellinsegnamento universitario. La piattaforma Action Web accessibile, per la presentazione dei progetti, a partire dal 7 ottobre 2011 (e sino al 21 ottobre 2011, ore 16:00).
Il valore totale di ogni progetto dovr essere compresa tra:
  • Minimo 2.108.150 RON (pari a 500.000 );
  • Massimo 12.648.900 RON (pari a 3.000.000 ).
Il budget complessivo del bando ammonta a 42.163.000 RON.
I beneficiari eleggibili sono:
  • MECTS;
  • Agenzie, strutture poste sotto il coordinamento del MECTS e altre organizzazioni pubbliche con compiti nel settore dellinsegnamento universitario, inclusa la gestione e monitoraggio della qualit e del Quadro Nazionale delle Qualifiche nellInsegnamento Universitario.
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
Il Ministero dellAgricoltura ha chiesto alla CE un trasferimento di fondi e laumento dellintensit del contributo per alcune misure del PNDR
Secondo un comunicato del Ministero dellAgricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADR) sullo stadio di implementazione del PNDR, a partire da maggio 2011 lo stesso Ministero ha avviato delle discussioni per apportare alcune modifiche al programma.
Tra le principali opportuno menzionare:
  • Trasferimento di fondi tra le varie misure (740 milioni di euro) a beneficio, in particolare, delle misure 121 Modernizzazione delle attivit agricole, 123 Crescita del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali, 215 Salute degli animali e 312 Creazione e sviluppo di microimprese;
  • Aumento del contributo erogato ai giovani agricoltori, da 25.000 a 40.000 , in vista del prossimo bando, previsto per il mese di novembre 2011;
  • Aumentare il numero di progetti presentati, allinterno della misura 123, per la creazione di macelli e di centri per la lavorazione del latte;
  • Introduzione della misura 215 Salute degli animali per incrementare ladozione di standard, da parte degli allevatori, a tutela dei capi di allevamento;
  • Aumento dellintensit del contributo a fondo perduto previsto per la misura 312 e 313 Supporto alle attivit turistiche in aree rurali, sino al 90% delle spese eleggibili.
Varie
I dipendenti della Nokia saranno aiutati grazie ai fondi europei per la disoccupazione
Il Ministro del Lavoro vorrebbe ricorrere all European Globalisation Adjustment Fund (EGF) per aiutare i 2.200 dipendenti che saranno colpiti dallimminente chiusura della fabbrica Nokia, secondo un comunicato della stessa istituzione.
Il Ministro ha chiesto che sia preparato un documento da inviare alle autorit di Bruxelles per poter accedere in tempi brevi ai fondi comunitari. Sarebbe la prima volta il Governo romeno richiede di accedere a tale linea di finanziamento.
Il Fondo, che ha un valore di 500 milioni di euro, destinato ai governi di quei paesi europei che presentano dei progetti volti ad aiutare la forza lavoro colpita dalla crisi economica. Il Parlamento Europeo ha approvato recentemente lestensione al 2013 delle misure anticrisi dellEGF.
Hanno gi fatto ricorso a questa fonte di finanziamento Bulgaria, Spagna, Lituania, Repubblica Ceca, Polonia, Olanda, Italia, Germania, Francia, Austria, Malta, Finlandia, Belgio e Svezia.
La societ Nokia ha recentemente annunciato lintenzione di chiudere la fabbrica di Jucu (provincia di Cluj); tale provvedimento parte di un programma pi ampio volto a ridurre i costi del gruppo. Le unit produttive ubicate in Romania sono state infatti considerate meno efficienti di quelle collocate nel continente asiatico.
Lanciato il terzo bando per il Programma Ungheria-Slovacchia-Romania-Ucraina
Lagenzia Nazionale per lo Sviluppo, in qualit di Autorit Comune di Management del Programma, in collaborazione con il Ministro dello Sviluppo Regionale romeno, il Ministero dellAgricoltura e dello Sviluppo Rurale slovacco e il Ministero dello Sviluppo economico e del Commercio ucraino, ha lanciato il 30 settembre 2011 il terzo bando del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Ungheria-Slovacchia-Romania-Ucraina
Il bando, avente un budget complessivo di 8.000.000 euro, aperto per i progetti di cooperazione nei seguenti settori: sviluppo economico sostenibile, turismo, cooperazione istituzionale, protezione della natura e dellambiente.
Il termine per la presentazione delle proposte presso la Segreteria Tecnica Comune di Budapest il 31 gennaio 2012 (ore 14:00).
Calendario dei bandi aggiornato al 30 settembre
LAutorit di Coordinamento degli Strumenti Strutturali ha aggiornato al 30 settembre il calendario dei bandi, previsti per il 2011, a valere sui Programmi Operativi finanziati dai fondi strutturali e di coesione.
Secondo tale informazioni nel mese di ottobre verranno aperte quattro linee di finanziamento del POS CCE:
Operazione 111: Supporto finanziario sino a 1.075.000 euro erogato per gli investimenti nelle PMI;
Operazione 112: Supporto per limplementazione degli standard;
Operazione 332: Supporto per lo sviluppo dei sistemi di commercio elettronico e di altre soluzioni elettroniche per gli affari;
Settore di Intervento 4.3: Supporto agli investimenti per agevolare la connessione delle reti nazionali di trasporto di energia elettrica e di gas naturali con le reti europee.
Nel periodo ottobre-novembre 2011 anche previsto il lancio di alcuni bandi POS DRU:
Settore di Intervento 2.2: Prevenzione e correzione dellabbandono scolastico (progetti grant);
Settore di Intervento 2.3: Accesso e partecipazione alla Formazione Professionale Continua (FPC) progetti strategici;
Settore di Intervento 6.4: Iniziative transnazionali per un mercato del lavoro inclusivo.
Stadio di assorbimento dei fondi al 30 settembre 2011. Ancora un mese senza variazioni importanti
LACIS ha recentemente reso noto i dati relativi al grado di assorbimento dei fondi strutturali e di coesione per i sette Programmi Operativi. Al 30 settembre 2011 stato registrato un livello di assorbimento pari al 14,13% (meno di un punto percentuale di crescita rispetto a quanto registrato alla fine di agosto 2011).
Il volume totale dei pagamenti ha superato i 12 miliardi di RON; nel mese di settembre 2011 i beneficiari dei progetti hanno ottenuto circa 498 milioni di RON. Di tale somma il 78% rappresentato dal saldo delle richieste di rimborso (388.232.590 RON).
Dati relativi al processo di assorbimento:
Grado di assorbimento: 14,13%
Valore dei prefinanziamenti sinora pagati: 6.792.009.361 RON
Valore dei rimborsi sinora pagati: 5.394.958.047 RON
Numero di contratti di finanziamento firmati: 6.923
Numero di progetti approvati: 8.869
HOME
SPORTELLO BALCANI
SERBIA, SOSTEGNO ALLADESIONE IN BILICO
Nei giorni scorsi lUngheria ha deciso di rivedere il proprio sostegno alla candidatura della Serbia allUnione europea in seguito alladozione di una legge sulla restituzione dei beni confiscati dal regime comunista dopo la seconda guerra mondiale. LUngheria ritiene infatti tale legge discriminatoria nei confronti della comunit ungherese in Vovodine, che conta pi di 350000 membri. stato precisato che lUngheria ritirer i proprio sostegno ala candidatura della Serbia se il paese non modificher la legge da poco approvata.
SERBIA, LAVORI DI ESPLORAZIONE SISMICA
Nei giorni scorsi lagenzia NIS ha annunciato che a partire dal 15 ottobre partiranno dei lavori di esplorazione sismica nella zona di Zrenjanin, che punteranno allindividuazione e localizzazione di depositi di petrolio e gas naturale. I lavori, che dovrebbero concludersi entro il mese di marzo 2012, interesseranno in totale unarea di quasi 300 kmq.
SERBIA, INAUGURAZIONE DI UN NUOVO PONTE SUL DANUBIO
Lo scorso 3 ottobre il Presidente serbo, il Ministro delle Infrastrutture ed il Ministro delle Miniere e Pianificazione del Territorio hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione di un nuovo ponte sul Danubio, che fa parte del progetto di costruzione del Corridoio X nel paese. Entro la fine del 2011 dovrebbe essere ultimato lintero tratto autostradale tra Belgrado e Horgos.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
HOME
SPORTELLO APRE
CONFERENZA RIO+20: RAFFORZARE E RINNOVARE LIMPEGNO POLITICO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE GLOBALE
Con la risoluzione del 29 settembre 2011 sullelaborazione di una posizione comune dellUnione europea in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile (Rio+20), il Parlamento europeo ha evidenziato la necessit che il prossimo giugno 2012, durante la Conferenza sullo sviluppo sostenibile si promuovano misure globali mirate ad utilizzare maggiormente le energie rinnovabili ed a garantire lefficienza energetica.
Entro novembre 2011, il Parlamento dovr definire una posizione comune da presentare durante la Conferenza UNCSD.
Tale conferenza organizzata dalle Nazioni Unite stata denominata anche Rio+20, in quanto cadr a 20 anni di distanza dal Vertice della Terra di Rio de Janeiro UNCED del 1992.
Dal 4 al 6 giugno 2012, ancora una volta in Brasile, i Capi di Governo di tutto il mondo avranno loccasione di fare un bilancio dellattuale situazione ambientale e rilanciare una politica globale sul cambiamento climatico.
La Conferenza si concentrer su due temi principali:
1. A Green Economy in the context of sustainable development and poverty eradication:
ossia come transizione verso uneconomia verde (adattata al contesto nazionale), che non sia solo un miglioramento ambientale, ma un nuovo paradigma che cerchi di alleviare minacce globali come il cambiamento climatico, la perdita di biodiversit, la desertificazione, lesaurimento delle risorse naturali e al tempo stesso promuovere un benessere sociale ed economico.
2. Institutional framework for sustainable development: da intendersi come riferimento al sistema di governance globale per lo sviluppo sostenibile, includendo le istituzioni incaricate di sviluppare, monitorare e attuare le politiche di sviluppo sostenibile attraverso i suoi tre pilastri: sociale, ambientale ed economico.
In particolare, il 29 settembre 2011 i deputati del Parlamento europeo hanno dichiarato di volere tagliare le sovvenzioni ai progetti non eco-sostenibili.
Propongono, inoltre, un indicatore che misuri la crescita e la ricchezza di un paese prendendo in considerazione i fattori ambientali e sociali. Sostengono lidea di una tassa sulle transazioni finanziarie che permetta di proteggere la biodiversit nei paesi in via di sviluppo.
Infine, gli eurodeputati richiedono che le materie prime, lefficienza energetica e la deforestazione siano allinterno del programma della Conferenza di giugno 2012.
Il testo della Risoluzione disponibile al sito web:
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+TA+P7-TA-2011-0430+0+DOC+XML+V0//IT
AUMENTA IL BUDGET DEL FONDO EUROPEO PER LEFFICIENZA ENERGETICA (EEEF)
Lanciato nel Luglio 2011, il Fondo Europeo per lefficienza energetica ha lobiettivo di promuovere un mercato dellenergia sostenibile con una pi efficace protezione dellambiente.
La Commissione Europea ha di recente investito una prima tranche di ml 125, i quali vanno ad aggiungersi ai ml 75 della Banca Europea per gli Investimenti (BEI). Ulteriori depositi sono stati previsti dalla Cassa di Depositi e Prestiti che contribuir con ml 60. La Deutsch Bank, cha ha stanziato un somma pari a ml 5, svolger il ruolo di investment manager per il fondo.
Il Fondo Europeo per lefficienza energetica, si configura come una sustainable energy facility allinterno di una Public Private Partnership. Pi in generale, lobiettivo a breve termine consiste nellinnalzare il valore totale del fondo (EEEF) fino ad un max. di 800 milioni attraendo nuovo investitori. In particolare, il nuovo fondo finanzier progetti realizzati da autorit municipali, locali e regionali oltre a entit private che operano per conto delle sopra citate autorit. Le azioni chiave dovranno essere inquadrate principalmente nel quadro dellefficienza energetica, small-scale renewable energy e clean urban transport.
Il Presidente della Banca Europea degli Investimenti, Philippe Maystadt, intervenendo nel corso della giornata di presentazione del Fondo (EEEF) ha
evidenziato: We expect the fund to focus on smaller scale investments by local authorities or energy service companies (ESCOs), thereby complementing
the larger scale finance that the EIB already offers for energy efficiency investments throughout the European Union.
E stato lanciato un sito web al fine di fornire informazioni concernenti il fine ed i principali obiettivi dellEEEF. Le informazioni sono complementate
dalle opportunit di finanziamento messe a disposizione della promozione e della sostenibilit energetica a livello locale e regionale.
Per ulteriori approfondimenti:
Visit the new website for the European Energy Efficiency Fund (EEEF)
GIORNATA MONDIALE DELLALZHEIMERS WORLD DAY 2011 SPECIALE PROGETTI ERC SULLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE
Il 21 settembre 2011, in occasione della giornata mondiale dellAlzheimer, lo European Research Council (ERC) ha pubblicato uno speciale sui progetti finanziati nel campo delle malattie neurodegenerative.
Nellambito del programma ERC, infatti, sono diversi i ricercatori che hanno ottenuto un grant grazie a proposte che mirano ad un avanzamento significativo della conoscenza scientifica della malattia e alla scoperta di rimedi concreti.
Tra i ricercatori finanziati in questo campo, figura anche il Prof. Andrea Ballabio (Telethon), con il progetto CLEAR - Modulating cellular clearance to cure human disease.
Secondo il prof. Ballabio i geni CLEAR (Coordinated Lysosomal Expression and Regulation) possono essere la chiave per la cura delle malattie neurodegenerative, come l Alzheimer, Huntington o Parkinson.
E possibile consultare labstract del progetto su CORDIS. E possibile consultare il nuovo sito dellERC al seguente link: http://download.apre.it/Special_feature_Alzheimer.pdf
SOSTEGNO AI PARTENARIATI NELLA RICERCA E NELLINNOVAZIONE
Con la Comunicazione COM(2011) 572 del 21 settembre 2011, la Commissione sostiene il rilancio di partenariati tra il settore pubblico e privato, al fine di affrontare le maggiori sfide sociali attraverso la ricerca e linnovazione.
I partenariati permettono di raggruppare i soggetti pubblici a livello europeo e nazionale in partenariati pubblico-pubblico allo scopo di: creare una massa critica per garantire la portata e le dimensioni richieste; facilitare lo sviluppo di una visione comune e la definizione di unagenda strategica, anche a livello internazionale; contribuire alla definizione di un approccio programmatico europeo alla ricerca e allinnovazione al fine di fissare obiettivi di ampia portata che permettano di coinvolgere tutti i partner potenziali; definire strutture flessibili per consentire ai partenariati di avere le dimensioni e la portata funzionali alla loro natura e ai loro obiettivi. Con queste modalit lapproccio basato sui partenariati pu aiutare ad affrontare le principali sfide per la societ e rafforzare la posizione concorrenziale dellEuropa.
Per questi motivi nellambito del Settimo Programma Quadro di ricerca (7PQ), del Programma Quadro per la Competitivit e lInnovazione (CIP), del SER e del quadro politico per lUnione dellInnovazione, sono state elaborate e testate differenti forme di partenariato.
Le proposte inserite in tale Comunicazione saranno integrate nel programma Horizon 2020 entro la fine dellanno.
La Commissaria europea per la Ricerca, lInnovazione e la Scienza, Mire Geoghegan-Quinn, ha dichiarato: LEuropa deve sfruttare al meglio le proprie
risorse al fine di affrontare sfide come il miglioramento delle condizioni di salute della popolazione, un sistema di trasporti pi ecologico e lammodernamento
della nostra base industriale.
In questo contesto i partenariati europei per linnovazione (PEI) possono svolgere un ruolo rilevante per garantire la coerenza dei diversi concetti e strumenti di partenariato. I PEI intervengono nellintero ciclo di ricerca e innovazione per fare in modo che le idee possano tradursi in prodotti o servizi di successo per affrontare le sfide della societ e generare al contempo crescita e occupazione.
I partenariati europei per linnovazione possono fornire un quadro generale per ridurre ulteriormente la frammentazione degli interventi in settori di interesse per un gran numero di soggetti.
Lapproccio al partenariato propugnato dai PEI mira a: riunire i soggetti che intervengono nel ciclo di ricerca e innovazione, anche a livello nazionale e regionale, come pure il settore pubblico-privato e la societ civile, allo scopo di ottimizzare e semplificare luso degli strumenti esistenti, di aumentare le sinergie e di sincronizzare e mettere in comune le risorse; prendere in considerazione sia il versante dellofferta sia quello della domanda, guardando non solo allinnovazione generata dalla ricerca ma anche ad altri aspetti, quali nuovi modelli imprenditoriali, e allinnovazione organizzativa e sociale; incoraggiare gli scambi tra soggetti interessati e garantire un elevato livello di impegno politico per la realizzazione delle azioni concordate. In relazione alliniziativa Unione dellInnovazione, la Commissione ha, ad esempio, lanciato un progetto pilota di partenariato europeo per linnovazione (PEI) sullinvecchiamento attivo avente come obiettivo principale laumento di due anni della speranza di vita media, in buona salute, dei cittadini dellUnione
europea entro il 2020. A tale proposito il partenariato si prefigge tre obiettivi complementari: migliorare la salute e la qualit di vita dei cittadini europei,
favorire la sostenibilit e lefficienza a lungo termine dei sistemi sanitari e di assistenza sociale, nonch rafforzare la competitivit delle industrie in seno
allUE.
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=COM:2011:0572:FIN:IT:PDF
http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/11/1059&format=HTML&aged=0&language=IT&guiLanguage=en
INDAGINE CER LA MOBILIT DELLA CONOSCENZA, EDIZIONE 2011
Si conferma e rafforza lattrattivit del Friuli Venezia Giulia per ricercatori e studenti stranieri.
Lo fotografa ledizione 2011 de La Mobilit della Conoscenza, indagine realizzata dal Coordinamento degli Enti di Ricerca regionali (CER).
Dallo studio emerge che, nel solo 2010, sono stati oltre 13.500 gli studenti ed i ricercatori stranieri che hanno, per un periodo pi o meno lungo, lavorato o studiato in una delle istituzioni scientifiche del territorio. In particolare, i ricercatori e i docenti stranieri che operano stabilmente presso gli enti di ricerca presenti in regione sono 4.123 (quasi la met sul totale di 8.301, italiani compresi).
Le provenienze abbracciano tutto il mondo, con in testa Unione Europea e Africa e una crescita significativa di arrivi da Paesi Asiatici e del centro e sud America.
Lindagine, condotta per la prima volta in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario CNVSU (attualmente confluito nellANVUR),ha mappato specificamente anche i dati di mobilit riguardanti il mondo universitario.
Dallo studio emerso che nellanno accademico 2009/10 gli studenti stranieri sono stati il 7% del totale degli iscritti, ben al di sopra della media nazionale pari al 3.3%.
Inoltre, il CER ha mappato, per il secondo anno consecutivo, anche la distribuzione di genere, misurata sul totale di studenti e ricercatori - sia italiani che stranieri - presenti nelle 28 istituzioni che hanno partecipato allindagine.
Dai dati raccolti emerge che, mentre nel mondo universitario si registra una predominanza femminile con il 55,1%, in particolare per i corsi di laurea di secondo livello, negli enti di ricerca il numero delle donne si riduce a 30,6%, dato che rispecchia la situazione europea.
La pubblicazione dellindagine disponibile in italiano ed in inglese sul sito del Coordinamento regionale al seguente link: www.area.trieste.it/mobilitaconoscenza
APRE HA ATTUALMENTE IN PROGRAMMAZIONE I SEGUENTI CORSI:
LABORATORIO DI PROGETTAZIONE
COME SCRIVERE UNA PROPOSTA DI SUCCESSO NELLAMBITO DEL PROGRAMMA CAPACIT RICERCA A BENEFICIO DELLE PICCOLE MEDIE IMPRESE (PMI)
ROMA, 20 OTTOBRE Sede APRE, Via Cavour, 71
Le PMI sono la spina dorsale delleconomica Europea; se si considera che il 92% delle aziende sono micro-imprese con meno di dieci addetti, facile comprendere che lEuropa abbia dedicato una misura specifica alle PMI allinterno del Programma Capacit che prevede lesternalizzazione della ricerca agli esecutori esperti del settore.
Per questa tipologia di progetti previsto un bando bottom-up con una impostazione diversa del Programma Cooperazione. Ci vale sia per quanto riguarda il co-finanziamento che per la gestione della propriet intellettuale. Durante il corso si parler dei criteri di valutazione, della strategia finanziaria e di partnership e saranno presentati alcuni modelli di gestione del consorzio. Si discuter inoltre di una good practice considerando i fattori chiave per scrivere una proposta di successo. Oltre alla parte teorica ci sar spazio anche per una breve esercitazione che si focalizza su una delle parti fondamentali della proposta: labstract.
Considerata la scadenza del bando in corso (prevista per il 6 dicembre 2011) il momento ideale per partecipare al corso, perfezionare gli skill necessari e fare networking.
Per il programma dettagliato e liscrizione:
http://www.apre.it/corsi-di-formazione/laboratorio-di-progettazione-per-pmi/
LA DISSEMINAZIONE DEI RISULTATI NEL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO
DI RICERCA E SVILUPPO
Roma, 27 Ottobre Sede APRE, Via Cavour, 71
Perch un corso sulla disseminazione dei risultati?
La decisione di APRE di predisporre un corso di formazione su LA DISSEMINAZIONE DEI RISULTATI NEL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO DI RICERCA E SVILUPPO nasce dalla volont di illustrare ai partecipanti un tema da non sottovalutare e a cui la Commissione Europea attribuisce particolare sensibilit.
Come si evince dal Seventh Framework Programme (FP7) grant agreement - clauses relevant to communication, il partenariato di ricerca chiamato, durante lintera durata del progetto, ad avviare una serie diniziative per comunicare al pubblico e ai media i risultati work in progress e le finalit della propria ricerca .
Durante la giornata previsto una testimonianza diretta per illustrare il progetto OpenAire che ha lo scopo di promuovere la disseminazione di articoli scientifici finanziati nel 7PQ in diverse aree disciplinari.
Condividere la conoscenza, diffondere i risultati ma anche spiegare al pubblico il fine della ricerca.
Per il programma dettagliato e liscrizione:
http://www.apre.it/corsi-di-formazione/la-disseminazione-dei-risultati-nelvii-programma-quadro-di-rtd
APREsAutumnSchool Nuova edizione
Ready for European Funding for Research and Innovation?
Roma, 14/18 Novembre
La nuova edizione dell Autumn School sar ospitato a Roma dal 14 al 18 Novembre del 2011 e si configurer come un corso intensivo di cinque giorni
in cui le parole chiavi saranno: teoria, pratica e net-working con lobiettivo di offrire ai propri partecipanti gli strumenti essenziali per competere con successo al conseguimento dei finanziamenti erogati dal Settimo Programma Quadro.
Per favorire questi aspetti, APRE ha deciso di strutturare l intero programma in maniera innovativa.
Tutti i partecipanti, infatti, saranno guidati attraverso tutto il ciclo di vita di un progetto simulato. Partendo dalla fase della proposta, che includer la preparazione
del budget, si passer alla negoziazione del progetto per incluse concludere con la sua gestione generale le importanti attivit di auditing.
Gli esercizi pratici durante il corso permetteranno ai partecipanti di acquisire pi rapidamente e mettere in pratica tutti gli aspetti studiati durante il giorno.
Autumn Master Class here: http://www.apre.it/corsi-di-formazione/autumnmaster-class/
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
STAGE ALL'ESTERO
Stage allONU a Nairobi (Kenia)
Il Dipartimento delle Risorse Umane e lUnit di Sviluppo (SDTU / HRMS) dellUNON (United Nations Office at Nairobi), ricerca nel corso di tutto lanno stagisti per i seguenti programmi attivi:
  • United Nations Human Settlements Programme (UN-HABITAT)
  • United Nations Environment Programme (UNEP)
  • United Nations Offices at Nairobi (UNON)
  • United Nations Dispute Tribunal, Office of Administration of Justice (OAJ)
Gli obiettivi dei programmi di tirocinio sono:
  • fornire agli studenti in corso di importanti esperienze pratiche che integrano il loro curriculum accademico e, allo stesso tempo, essere di beneficio agli uffici delle Nazioni Unite;
  • promuovere tra gli studenti una migliore comprensione dei grandi problemi mondiali che si presentano e di dare loro unidea di come le Nazioni Unite cercano soluzioni concrete;
  • rendere gli studenti ambasciatori della buona volont, coinvolgendo gli studenti nelle attivit e nei percorsi politici delle Nazioni Unite;
  • rendere gli studenti internazionali ambasciatori di pace, favorendo lo scambio di informazioni, di conoscenze, di esperienze sia durante, che dopo lo stage.
Per maggiori informazioni relativi ai requisiti di ammissione e per accedere allapplication form online:
Internship Programme
Staff Development and Training Unit Human Resource and Management Service
United Nations Office at Nairobi
P.O. Box 67578
Nairobi - 00200, Kenya
internship@unon.org

www.unon.org
BUONO A SAPERSI
Referenze aziendali
In molti paesi con la domanda di lavoro oppure durante il colloquio il candidato presenta le sue referenze dei precedenti datori di lavoro. Secondo paese questo previsto per legge o per abitudine.
Oltre alla durata del rapporto di lavoro la referenza indica le mansioni e le responsabilit svolte, le competenze dimostrate, il rapporto con i colleghi e il grado di soddisfazione dellazienda.
Per chi allinizio della carriera professionale le referenze di lavori saltuari oppure di attivit di volontariato sostituiscono quelle non ancora possibile sul lavoro vero e proprio.
Nei paesi di lingua tedesca le referenze sono da allegare al CV e alla lettera di accompagnamento mentre negli altri paesi di solito sufficiente di portarle al colloquio.
Nei paesi anglosassoni esiste anche la modalit di indicare nel curriculum vitae delle persone (p.e. professori, titolari, responsabili delle risorse umane) che vengono interpellati dallazienda nella fase di verifica della candidatura.
Veneto in Movimento
Proseguono le conferenze di Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale, sulle opportunit di crescita personale e professionale all'estero
I prossimi incontri:
1. L'Urban Center del comune di Thiene, in collaborazione con Eurocultura, organizza:
La tua Europa il tuo futuro
USA e Canada
18 ottobre 2011, ore 20.30

Biblioteca Civica via Corradini Thiene (VI)
Infoline:
Urban Center O.A.S.I Europa
tel. 0445-804749 - 804751
urbancenter@comune.thiene.vi.it

www.comune.thiene.vi.it
2. L'Informagiovani di Montecchio Maggiore (VI), in collaborazione con Eurocultura, organizza:
I go da Montecchio al Mondo
Berlino, Vienna, Zurigo
mercoledi, 19 ottobre alle 20.30

via Pietro Ceccato
Montecchio Maggiore (VI)
Infoline:
InformaGiovani di Monteccio Maggiore (VI)
tel. 0444-490934
infogiomm@interplanet.it

www.infogiomm.it
3. Il servizio Informacitt del comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con Eurocultura, organizza:
Moving the world
Studiare alluniversit allestero
giovedi, 20 ottobre 2011 ore 20.30

Informacitt, Piazzale Trento 9/A
Bassano del Grappa
Infoline:
Informacitt Bassano del Grappa (VI)
tel. 0424-237584
informacitta@comune.bassano.vi.it

www.comune.bassano.vi.it
4. Seminario Careers Abroad
Lavoro qualificato in Germania
31 ottobre 2011
ore 10.00 16.00
Sede Eurocultura, Vicenza
Leconomia tedesca orientata all'export, settore che occupa un lavoratore su cinque. Ci significa che le imprese necessitano di personale con competenze linguistiche e conoscenza dei mercati esteri.
Attualmente la Germania sta correndo. Le previsioni per quest'anno parlano addirittura di una possibile crescita del 3% che lascia pi che sperare chi dispone di unesperienza qualificata. Inoltre, nei prossimi anni la Germania dovr reclutare personale qualificato dall'estero a causa della fuoriuscita dal mercato del lavoro di un consistente numero di lavoratori tedeschi che andranno in pensione e del limitato numero di giovani che entreranno a far parte della forza lavoro. Questi fatti avranno delle ripercussioni forti in tutti i settori economici: dalla sanit alla scuola, dallartigianato allindustria.
Obiettivi e contenuti del workshop
Careers abroad intende preparare i partecipanti, attraverso un percorso strutturato, ad organizzare ed attuare la ricerca del lavoro in Germania.
Viene approfondita lanalisi di settori produttivi contraddistinti da un andamento positivo.
Particolare attenzione viene dedicata alla stesura del Curriculum e della lettera di accompagnamento secondo gli standard tedeschi considerato che il successo nella ricerca di lavoro dipende anche da unefficace presentazione.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale
Infoline:
tel. 0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
Mobi-Flash a Vicenza
Mobi-Flash una conferenza lampo di 60 minuti che fornisce un percorso strutturato di attuazione di esperienze specifiche di mobilit internazionale. Durante l'incontro il relatore di Eurocultura propone in una prima fase gli aspetti fondamentali di un'attivit specifica (cos' ed i requisiti che richiede), e successivamente, mette sotto la lente di ingrandimento le modalit per la candidatura, le procedure di attuazione e le modalit di preparazione per un colloquio riuscito.
relatore: Giancarlo Angilella
I prossimi incontri:
2 novembre 2011, 20.30
USA - Visto J1
23 novembre 2011, 20.30
Partire come ragazza alla pari
14 dicembre 2011
Trovare lalloggio allestero
11 gennaio 2011
Candidatura al lavoro stagionale in Europa
Dove?
Eurocultura
Viale del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel.: 0444 96 47 70
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
Orafi spagnoli a Vicenza
Per il secondo anno successivo la scuola orafa di Cordoba (Spagna) ha scelto Eurocultura come partner nel quadro del programma comunitario Leonardo da Vinci. 10 diplomati dell'Andalusia trascorrono un periodo formativo di 3 mesi a Vicenza. L'obbiettivo il consolidamento del bagaglio professionale e l'acquisizione di nuove competenze. Dopo il corso di italiano svolgono un tirocinio per 11 settimane nelle aziende interessate ad un'esperienza di formazione internazionale.
Informazioni:
0444-964770
stage@eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XV N 18 2011
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo,Beatrice De Bacco, Francesco Lovat, Laura Manente ,
Filippo Mazzariol, Daniela Nardello, Matteo Peri, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Dubravka Skopac,
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME