<
n° 19
30/10/2013
EUROSPORTELLO INFORMA

EUROSPORTELLO INFORMA

n19
31 ottobre 2013
INCONTRI BILATERALI PER IMPRESE DEI SETTORI DELL'ECONOMIA DEL MARE ED ALTRI IN PORTOGALLO - Lisbona, 29 novembre 2013
Missione condotta dal Vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani
Unioncamere del Veneto - Eurosportello in collaborazione con il consorzio Portugalinova Net e la rete Enterprise Europe Network invita le aziende a partecipare agli incontri bilaterali gratuiti del 29 novembre p.v. www.b2match.eu/m4g-portugal
Questo evento fa parte della missione imprenditoriale del Vicepresidente della Commissione Europea e Commissario della DG Industria e Impresa, Antonio Tajani in Portogallo e beneficer del supporto diretto della diplomazia europea con il paese ospitante per agevolare gli incontri di affari tra le aziende partecipanti.
Lo scopo degli incontri bilaterali quello di promuovere linteresse economico delle imprese europee ed extraeuropee (Angola e Brasile) verso il Portogallo nei seguenti settori:
  • Economia del mare (attivit offshore quali energia dal vento, dal moto ondoso e dalle maree, crocieristica, turismo nautico, farmaceutico e biotecnologie)
  • Salute e benessere
  • Turismo
  • Componenti del settore automotive
  • Componenti del settore aereonautico
  • ICT
  • Carta
  • Agroalimentare
Gli incontri bilaterali sono gratuiti e organizzati secondo agende personalizzate derivanti dalle scelte delle aziende partecipanti iscritte allevento (vedi elenco partecipanti nel sito ufficiale dellevento www.b2match.eu/m4g-portugal) Rimangono a carico dellazienda i costi di viaggio ed alloggio.
Eurosportello del Veneto metter a disposizione un contributo di 250 Euro per azienda con sede legale nel Veneto alle prime 10 aziende iscritte allevento e che parteciperanno agli incontri bilaterali a Lisbona.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscrivervi, entro il 7 novembre 2013, compilando la scheda di registrazione nel sito: www.b2match.eu/m4g-portugal
In allegato sono visionabili le 370 aziende iscritte ad oggi con una breve descrizione delle loro offerte; per approfondire i profili delle singole aziende visionare il sito http://www.b2match.eu/m4g-portugal/pages/home nella sezione Participants.
Vi segnaliamo inoltre il convegno del 28 novembre pv. a Lisbona dove saranno presentate le opportunit economiche e di investimento in Portogallo.
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni (Rossana Colombo tel. 041 0999411 email: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it ; Roberto Bassetto - tel. 041 0999411 - roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it )
ALTRI EVENTI in scadenza:

EUROSPORTELLO

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!

iniziative di prossima attuazione
APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO

EVENTI E APPROFONDIMENTI
Master universitario di II livello in PUBBLICA AMMINISTRAZIONE III Edizione - Anno Accademico 2013/14
CORSO DI EUROFORMAZIONE - EDIZIONE 2013
Eurosportello del Veneto Unioncamere del Veneto ha organizzato il Corso di Euroformazione 2013.
Il Corso gratuito.
Cliccare qui per visualizzare l'intero programma.
Liscrizione va effettuata al seguente link: http://www.eurosportelloveneto.it/corsoProgettazione2013.asp
PROGETTO DI MOBILIT INTERNAZIONALE FINANZIATO CON FSE
Ecofin Consulting S.r.l., azienda accreditata dalla Regione del Veneto nell'ambito della formazione, promuove un progetto di mobilit transnazionale nell'ambito DGR n. 875 del 04/06/2013 della Regione del Veneto, a valere sul Fondo Sociale Europeo POR FSE 2007 2013 per l'erogazione di n.15 borse di mobilit per corsi di formazione e stage della durata di 12 settimane in Croazia nel settore dell'industria creativa e culturale.
Copia del bando.
OPPORTUNITA DI OSPITARE TRAMITE STAGE STUDENTI DI INGEGNERIA DELLE UNIVERSITA DELLA PROVINCIA DI CORDOBA-ARGENTINA
Abbiamo il piacere di segnalare la possibilit, presentata dalla Camera di Commercio italiana a Cordoba, di ospitare in azienda uno studente dellultimo anno della facolt di ingegneria di Cordoba, con il Programma di Pratiche Professionali completamente sovvenzionato dal Ministero di Scienza e Tecnologia argentino attraverso una borsa di studio. Gli stage potranno avere inizio a partire dai mesi di febbraio - marzo 2014 per permettere agli studenti di fare esperienza nel mondo del lavoro e in particolare di conoscere le nostre realt produttive altamente professionalizzanti.
Le attivit dellalunno saranno supervisionate dal docente dellUniversit di appartenenza alluopo incaricato e limpresa ospitante sar partecipe e responsabile di un giudizio di idoneit dellalunno mediante la compilazione di un modulo confidenziale che dovr essere trasmesso alla Camera di Commercio italiana a Cordoba, che si occuper di inoltrarlo alle Universit e al Ministero.
Le imprese che potranno candidarsi devono appartenere ai seguenti settori:
  • Aeronautico e Aerospazio (militare e civile);
  • Agroindustria;
  • Alimentazione;
  • Automazione;
  • Bio e nano tecnologie;
  • Chimica;
  • Clean Technologies;
  • Disegno Industriale;
  • Elettromeccanica;
  • Energia e Green Energy;
  • Informatica;
  • Macchine agricole e movimento terra;
  • Meccanica;
  • Telecomunicazioni;
  • Trasporti (Ingegneria civile, automobilistica, ferroviaria).

Per ulteriori informazioni e manifestazioni di interesse si prega di contattare la dr.ssa Giulia Casalini (unione@ven.camcom.it , 0410999311).

la POLITICA DI COESIONE INVESTIR 350 MILIARDI DI EURO A FAVORE DELLE REGIONI E DELLE CITT
Successivamente allapprovazione del bilancio dellUnione per il periodo 2014-2020 da parte del Parlamento europeo e degli Stati membri, la Politica di coesione investir 350 miliardi di EURO a favore delle regioni e delle citt, al fine di raggiungere gli obiettivi di crescita e occupazione. Questi investimenti faranno leva su risorse nazionali e regionali per un valore pari ad almeno 100 miliardi di EURO, con un investimento complessivo previsto superiore a 400 miliardi di EURO. I punti chiave sono:
  • investire in tutte le regioni UE proporzionando gli aiuti e i contributi nazionali;
  • destinare le risorse ai settori chiave per la crescita, la ricerca, linnovazione, lagenda digitale, il sostegno alle piccole e medie imprese (PMI) e leconomia a basso tenore di carbonio. Per leconomia a basso tenore di carbonio sono previsti obblighi distinti per lallocazione delle risorse del FESR;
  • stabilire obiettivi chiari, trasparenti e quantificabili in materia di responsabilit e risultati;
  • introdurre requisiti da soddisfare per ottenere lo stanziamento dei fondi, al fine di garantire investimenti pi efficaci;
  • definire una strategia comune per un migliore coordinamento e una minore sovrapposizione;
  • ridurre la burocrazia e semplificare lutilizzo degli investimenti comunitari, attraverso un insieme di norme comuni per tutti i Fondi strutturali e di investimento;
  • potenziare la dimensione urbana della politica, destinando un quantitativo minimo di risorse attraverso il FESR a favore di progetti integrati nelle citt;
  • rafforzare la cooperazione internazionale e agevolare lavvio di un maggior numero di progetti transfrontalieri garantendo che le strategie macroregionali ricevano il sostegno di programmi regionali e nazionali;
  • garantire che il contesto economico generale non intacchi limpatto degli investimenti UE;
  • promuovere un impiego maggiore degli strumenti finanziari per fornire pi sostengo alle PMI e agevolare il loro accesso al credito.

NORMATIVA COMUNITARIA
pesca
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la posizione del Consiglio in merito all'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla politica comune della pesca COM(2013) 733 final

POLITICA REGIONALE E COORDINAMENTO DEGLI STRUMENTI STRUTTURALI
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio Sesta Relazione Finanziaria della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sul Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (Feasr) Esercizio Finanziario 2012 {SWD(2013) 409 final} COM(2013) 695 final

RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - sull'andamento delle spese del FEAGA Sistema d'allarme n. 7-9/2013 COM(2013) 717 final

POLITICA DEI TRASPORTI
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Visione a lungo termine per le infrastrutture in Europa e al di l dei suoi confini COM(2013) 711 final
POLITICA INDUSTRIALE, CERTIFICAZIONE, SICUREZZA
COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo - Disattivazione degli impianti nucleari e gestione dei rifiuti radioattivi: gestione delle responsabilit nucleari derivanti dalle attivit svolte dal Centro comune di ricerca (JRC) nell'ambito del trattato Euratom COM(2013) 734 final

gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.

bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

I NOSTRI SPORTELLI

sportellO BRUXELLES


Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp.
Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e Commissioni) della delegazione di Bruxelles.

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Al servizio del territorio: Unioncamere del Veneto delegazione di Bruxelles continua nella sua opera di internazionalizzazione delle realt del territorio veneto partecipando, insieme ad una selezione di realt del territorio inerenti lofferta turistica, agroalimentare e il settore moda, ad ExpoItalia, il pi importante evento unicamente italiano che si svolge ogni due anni a Bruxelles, dal 14 al 17 novembre 2013 (http://www.expoitalia.be/).
Unioncamere del Veneto riserver uno spazio espositivo ad alcune aziende della Regione che potranno in questo modo far conoscere le loro eccellenze durante unoccasione internazionale ed importante come questa iniziativa. Organizzato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana, con il sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico, ExpoItalia rende infatti omaggio ad un Made in Italy fatto di enogastronomia, di turismo e di cultura. Giunto alla sua quarta edizione, il Salone diventato un appuntamento atteso che riunisce espositori, buyer e rappresentanti della business community internazionale.
La Camera di Commercio Belgo-Italiana supporta gli espositori (imprese, consorzi, enti pubblici) nella fase di organizzazione di eventi e incontri business to business, con circa 300 buyers registrati nel corso delledizione 2011.

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp . Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • ERIAFF Rural Innovation On The Move. All'inizio di ottobre il Network ERIAFF (European Regions for Innovation in Agriculture, Food and Forestry) ha organizzato una conferenza d'approfondimento su tematiche relative ad innovazione in agricoltura, cambiamento climatico e sicurezza alimentare...Maggiori informazioni ;
  • Open Days: The European Innovation Partnership on Water and the Road to Horizon2020. Nell'ambito degli Open days 2013 la conferenza d'aggiornamento dello stato dell'arte del Partenariato Europeo per l'Innovazione dedicato all'acqua...Maggiori informazioni ;
  • Conferenza: "Citizens and business mobility across regions and cities". Conferenza riguardo gli sforzi europei in corso per rimuovere gli ostacoli alla mobilit tra Paesi, sia per la libera circolazione di persone e
  • merci sia per quella di idee ed innovazione...Maggiori informazioni ;
  • Conferenza: "A Maastricht for Research". Conferenza per il lancio del manifesto per la ricerca "A Maastricht for Research" e per fare il punto della situazione sui progressi compiuti fino ad oggi nella creazione dello Spazio Europeo della Ricerca...Maggiori informazioni ;

PROSSIMI APPROFONDIMENTI IN PROGRAMMA
  • 4 novembre: GREEN INFRASTRUCTURE: ENGAGING REGIONS, CITIES AND CIVIL SOCIETY, Bruxelles, CESE, JDE 51, 10:30-13:00;
  • 4-5-6 novembre: EUROPEAN CULTURE FORUM, Bruxelles, Bozar, Rue Ravenstein 23 - 1000, 09:30-17:45;
  • 4 novembre: CROP PROTECTION PRODUCTS RESOURCE EFFICIENT & PRODUCTIVE AGRICULTURE, Bruxelles, La Bibliotheque Solvay 137 Rue Belliard - 1000, 16:30-19:00;
  • 6 novembre: GREEN SHIPPING: LNG AS FUEL FOR VESSELS, Bruxelles, Norway House, 10:00-14:45;
  • 6 novembre: GETTIN EUROPE BACK TO WORK: ALTERNATIVES TO AUSTERITY, Bruxelles, International Trade Union House, Blvd du Roi Albert II 5, 09:15-17:30;
  • 6 novembre: APCO: IS A RETHINK OF CORPORATE GOVERNACE A NEED IN EUROPE? Bruxelles, APCO Worldwide, Rue Montoyerstraat 47 - 1000, 08:30 - 10:15;
  • 7 novembre: WORKSHOP "INDUSTRIAL LEADERSHIP", Bruxelles;
  • 7 novembre: KEY ENABLING INDUSTRIAL TECHNOLOGIES IN HORIZON2020, Bruxelles, Wales House of Education, 11 Rond-Point Schuman - 1000, 14:00;
  • 8 novembre: REGIONS AS MOTORS OF NEW GROWTH THROUGH SMART SPECIALISATION, European Parliament, Rue Wiertz 60, 9:00-17:30;
  • 12 novembre: INFODAY 2014 CALLS - HORIZON 2020, SC5: CLIMATE ACTION, ENVIRONMENT, RESOURCE EFFICIENCY AND RAW MATERIALS, Bruxelles, Borschette Conference Centre Albert, Rue Froissart 36, 09:00-17:45;
  • 12 novembre: SHALE GAS: A GAME-CHANGER FOR EUROPE'S ENERGY LANDSCAPE? Bruxelles, Representation of North Westphalia to the EU, rue Montoyer 47, 16:30-18:00;
  • 12-13 novembre: JDIFE 2013: CREATIVE EUROPE, Bruxelles, Rue Montoyer 10 1000, 11:00-17:30;
  • 12 novembre: THINK EUROPEAN - ACT LOCAL: THE ROLE OF FEDERAL STATES AND REGIONS IN THE EU YOUTH STRATEGY, Bruxelles, CdR, Rue Belliard 99-101 - 1000, 11:00-16:30;
  • 13 novembre: EUSAIR: STAKEHOLDER SEMINAR ON BOOSTING BLUE GROWTH IN THE ADRIATCI AND IONIAN REGION, Bruxelles, Crowne Plaza Brussels, Le Palace, Rue Gineste 3 - 1210, 09:00-17:45;
  • 13 novembre: LAUNCH EVENT ON HORIZON 2020, Bruxelles, Theatre Royal de la Monnaie;
  • 14 novembre: EXPOITALIA, Bruxelles, Belgian-Italian Chamber of Commerce, Avenue Henri Jaspar, 113 - 1060, 10:00-18:00.
SPORTELLO EUROPA ROMANIA


Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui Fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Italiana per la Romania, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri

news fondi strutturali
Programma Operativo Crescita Competitivit Economica (POS CCE)
Impianto fotovoltaico a Prahova
A Cornu, nella Provincia di Prahova, verr costruito un parco fotovoltaico con lobiettivo di coprire il fabbisogno energetico delle istituzioni locali (illuminazione pubblica, stazione di depurazione e pompaggio) che annualmente supera 5 milioni di RON.
Il progetto, il cui valore complessivo ammonta a 38.270.610 RON, sar finanziato dal POS CCE.
Sempre a Prahova, nel Comune di Magurele, stato recentemente inaugurato un parco fotovoltaico di 3,4 MW costato 5 milioni di euro e realizzato da una societ danese.

Programma Operativo Regionale (POR)
Inaugurata la Sala Olimpia di Ploiesti
Il palazzetto dello sport Olimpia di Ploiesti stato inaugurato la settimana scorsa al termine dei lavori di ammodernamento, con una partita di basket dimostrativa svoltasi in presenza del vice primo ministro Liviu Dragnea.
La struttura negli ultimi anni ha beneficiato di investimenti di oltre 20 milioni di lei, realizzati attraverso il programma Palestre, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Regionale e dell'Amministrazione Pubblica e implementato dalla Compagnia Nazionale degli Investimenti CNI SA.
I lavori hanno permesso l'estensione, il rinnovamento e l'ammodernamento della palestra, in previsione della sua introduzione nel circuito internazionale.
La nuova costruzione si sviluppa su tre livelli (piano interrato, piano terra e primo piano) e comprende spogliatoi, servizi, un'infermeria e le sale di protocollo. Il palazzetto e' stato inoltre dotato di una nuova tribuna da 800 posti, sotto la quale sono stati creati gli spazi d'accesso per il pubblico e una centrale per la ventilazione e la climatizzazione dei locali.
Sotto il terreno da gioco sono stati realizzati degli ulteriori spazi e una sala per il riscaldamento. Allo stesso tempo, sono stati effettuati interventi per consolidare i muri portanti e gli infissi, deteriorati dopo quarant'anni di utilizzo.

Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
29 novembre 2013: deadline per le sovvenzioni allagricoltura biologica
LAgenzia dei Pagamenti e degli Interventi per lAgricoltura (APIA) ha reso noto che la richiesta per ottenere le sovvenzioni destinate allagricoltura ecologica deve essere presentata entro e non oltre il 29 novembre 2013.
I fondi disponibili ammontano a 4.098.000 euro, provenienti dal Fondo Europeo di Garanzia Agricola (FEGA), e sono destinati alle aziende del settore agricolo e zootecnico registrate nel sistema agricolo biologico o che siano in fase di transizione dallagricoltura convenzionale a quella biologica.
I beneficiari sono persone fisiche autorizzate, imprese individuali e familiari e persone giuridiche che soddisfino in modo cumulativo i seguenti criteri:
  • Siano registrate nel sistema di agricoltura ecologica presso il MADR e le Direzioni Agricole Provinciali e abbiano firmato un accordo con un organismo di ispezione e certificazione accreditato presso il MADR;
  • Siano in possesso di un documento giustificativo/certificato di conformit in cui sia menzionato lo status dellazienda agricola nel processo di conversione (anno 1, 2, 3, etc.), la superficie a disposizione, il numero di capi, il numero di famiglie di api;
  • Restino per almeno 5 anni nel sistema agricolo biologico;
  • Nel caso di produttori agricoli la superficie lavorata non deve essere inferiore a 0,30 ha;
  • Rispettino quanto previsto dal GAEC (Good Agriculture and Environment Conditions).

varie
La Stazione di depurazione di Glina sar terminata grazie al POS Ambiente
Il ministro dell'Ambiente e il Sindaco di Bucarest hanno recentemente firmato il contratto per il finanziamento del progetto Realizzazione della Stazione di depurazione di Glina, sistemazione dei principali canali di raccolta compreso quello di Dambovita (Caseta) nella citt di Bucarest.
Il progetto presuppone investimenti nell'intera infrastruttura delle acque nere della citt di Bucarest, cos come delle localit di Dobroesti, Pantelimon, Chiajna, Voluntari-Ganeasa, Jilava, Popesti-Leordeni, Chitila, Buftea, Glina, Mogosoaia e Otopeni zona aeroporto Henry Coanda. Allo stesso tempo, il sistema di raccolta e depurazione sar rinnovato ed esteso, tanto che 1.944.327 abitanti di Bucarest e 140.377 delle localit limitrofe potranno beneficiare dei lavori.
Il costo totale del progetto (la cui implementazione si articoler in due fasi) stimato in 416.519.607 euro.
La prima fase sar finanziata dal PO Ambiente 2007-2013 e implica l'estensione della stazione di depurazione Glina, la costruzione di un inceneritore di fanghi e lavori per ridurre le infiltrazioni all'interno del canale di raccolta. Il valore di tali investimenti ammonta a 258.352.050 Euro, di cui 130.491.396 sono co-finanziati dal Fondo di Coesione.
Oggetto degli interventi previsti dalla seconda fase (2014-2020) saranno invece il canale di raccolta e la rete fognaria. La somma allocata pari a 158.167.557 euro.
Beneficiario del progetto il municipio di Bucarest attraverso la municipalizzata SC Apa Nova Bucuresti S.A., a cui stata affidata lerogazione dei servizi idrici e fognari.

Incassati oltre 2 miliardi di euro nel 2013
Nel periodo 1 gennaio 2 ottobre 2012 la CE ha rimborsato alla Romania oltre due miliardi di euro facendo lievitare la somma complessivamente rimborsata nellattuale periodo di programmazione a 4,2 miliardi di euro.
A testimoniare lefficienza delle misure correttive intraprese dalle autorit romene va sottolineata come la somma incassata nel 2013 sia praticamente uguale a quella rimborsata dalla CE nel periodo 2007-2012.
Con 572 milioni di euro il POR occupa il primo posto nella classifica dei PO con il valore pi alto di fondi rimborsati; seguono il POS DRU (571 milioni di euro), il POS Ambiente (441 milioni di euro) e il POS Trasporti (429 milioni di euro).
Il tasso di assorbimento registrato al 2 ottobre scorso sfiorava il 24%.

Nuovo progetto per laeroporto di Iasi
Il Presidente del Consiglio Provinciale Iasi ha reso noto che il progetto di ristrutturazione dellAeroporto di Iasi stato dichiarato eleggibile per il finanziamento da parte della CE.
Attraverso uno studio che stabilisce le priorit della Romania in termini di investimenti nelle strutture aeroportuali la CE ha definito gli aeroporti di Iasi, Oradea e Craiova eleggibili per la seconda fase, consistente nella presentazione dei progetti per leventuale finanziamento da parte del PO Trasporti 2007-2013.
La somma complessivamente disponibile per lo sviluppo delinfrastruttura aeroportuale romena ammonta a 118 milioni di euro.
Il progetto che riguarder lAeroporto di Iasi impegner circa 60 milioni di euro che verranno utilizzati, tra le altre cose, per realizzare una nuova pista e per costruire un nuovo terminal di 3.600 m (tre volte superiore alla superficie attuale).
Verr progettata una struttura in grado di gestire annualmente 2 milioni di passeggeri.
Lintervento si inquadra nellAsse II del PO Trasporti Ammodernamento e sviluppo dellinfrastruttura nazionale di trasporto, Settore di Intervento 2.4 Sviluppo dellinfrastruttura aerea: la richiesta di finanziamento dovr essere presentata entro il 31 gennaio 2014 e il progetto finalizzato entro settembre 2015.
SPORTELLO BALCANI

ALBANIA: Nuovo candidato alla membership europea
Grazie alle riforme compiute, soprattutto quelle riguardanti la lotta al crimine e alla corruzione, e allesito pi che positivo delle elezioni parlamentari del 2013, lAlbania presenta a Bruxelles una pi che solida candidatura come futuro Stato Membro, con pareri favorevoli provenienti dalla Commissione europea stessa.
Il Primo Ministro ed il Ministro degli Esteri albanesi si sono definiti soddisfatti del riconoscimento accordato da parte dellUnione europea, e hanno assicurato che ulteriori riforme verranno messe in atto come richiesto. Nello specifico, il governo albanese prevede di attuare una collaborazione tra il partito di maggioranza e quello dellopposizione, al fine di raggiungere i 12 obiettivi chiave fissati dallUnione europea in visione delle discussioni che avverranno il prossimo dicembre allinterno del Consiglio Europeo.
EX REPUBBLICA IUGOSLAVA DI MACEDONIA: Proposta una collaborazione con la Grecia per favorire il processo di integrazione
In risposta agli auspici della Commissione europea in merito allavvio delle negoziazioni sul processo di adesione del Paese - che ricopre lo status di candidato dal 2005 nonostante risponda ai requisiti politici richiesti - il Primo Ministro Nikola Gruevski ha sottolineato lenorme influenza della Grecia sul Paese, presentando dunque la necessit di coinvolgere il governo greco quale partner essenziale della Ex Repubblica Iugoslava di Macedonia nel processo di integrazione europea. Il Primo Ministro macedone ha inoltre auspicato lavvio di una conferenza intergovernamentale tra i due paesi durante la presidenza greca dellUnione europea, che inizier a gennaio 2014, al fine di porre basi per le negoziazioni future.
KOSOVO: Negoziazioni in corso sul Processo di Stabilizzazione e Associazione
Lo scorso 28 ottobre sono state avviate le negoziazioni riguardanti lAccordo di Stabilizzazione e Associazione, allinterno delle quali si andranno a definire i parametri necessari ad una transizione europea del Paese. Nel corso del 2013 il Kosovo ha infatti intrapreso dei passi fondamentali a livello di dialogo politico con la Serbia e di importanti riforme politiche, tra cui la liberalizzazione dei visti e lavanzamento delleconomia. Restano ancora aperte per alcune questioni fondamentali, quali il rafforzamento dello stato di diritto e dellefficienza del sistema amministrativo e giudiziario.
SERBIA: Significativi miglioramenti nel processo di integrazione europea
Nel corso del 2013 la Serbia ha compiuto enormi progressi nel cammino verso lintegrazione europea. La Commissione europea ha riscontrato infatti come Belgrado abbia attuato importanti misure per stabilizzare le relazioni con il vicino Kosovo, mettendo in atto una serie di piani operativi volti a rafforzare lo stato di diritto ed a migliorare le condizioni economiche del Paese.
Significative riforme hanno interessato anche il sistema giudiziario, aspetto sul quale il governo serbo ha cercato di allinearsi il pi possibile con la legislazione europea. In particolare da segnalare la posizione costruttiva del Paese nelladeguamento allaccordo commerciale con lUnione europea, in linea con il processo di Stabilizzazione e Associazione. In questo contesto il Paese si inoltre impegnato a mantenere il tradizionale flusso di scambi con la Croazia, regolato fino allo scorso settembre dallAccordo sul Libero scambio dellEuropa centrale.
da segnalare infine la conclusione del primo Consiglio di Stabilizzazione e Associazione, tenutosi lo scorso 21 ottobre. Questo incontro, organizzato in seguito allentrata in vigore dellAccordo di Stabilizzazione e Associazione lo scorso settembre, ha fornito il quadro generale entro il quale l'UE e la Serbia intensificheranno la loro cooperazione in materia di criteri politici, commerciali e approssimazione legale.
MONTENEGRO: Avviate le negoziazioni dei capitoli 23 e 24
Il processo di integrazione europea del Paese, iniziato nel giugno 2012, avanzato notevolmente nel corso delle scorse settimane, durante le quali sono state portate avanti le negoziazioni dei Capitoli 23 (sistema giudiziario e diritti fondamentali) e 24 (giustizia, libert e sicurezza). Questo processo stato accompagnato da un largo consenso interno tra le parti politiche in materia di integrazione europea e delle riforme ad esse collegate. Il Montenegro si trova attualmente in una posizione politica favorevole, tuttavia restano ancora da risolvere le questioni legate alla trasparenza ed efficienza della pubblica amministrazione e al rafforzamento del sistema giudiziario..
BOSNIA - ERZEGOVINA: Insufficienti progressi nel processo di integrazione europea
La Commissione europea ha ripreso la Bosnia Erzegovina a causa della preoccupante situazione politica, la quale non permette al Paese di presentare una candidatura solida per entrare a far parte dellUnione europea. Il Commissario allallargamento Fle ha sottolineato la necessit di mettere in atto le riforme necessarie ad adattare la costituzione del Paese e la legge elettorale agli standard europei prima dellaprile 2014 e, pi in generale, a stabilire un effettivo meccanismo di coordinamento sulle materie di interesse europeo.
sportellO u.s.a.

Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco

eventi

Il programma Governativo americano Global Entry

Global Entry eun programma (CBP Customs and Border Protection) sponsorizzato dal governo americano che permette ai viaggiatori pre-registrati e a basso rischio di accelerare le procedure di accesso negli stati Uniti.
Nonostante si rivolga a viaggiatori che si spostano con grande frequenza non esiste un numero minimo di spostamenti necessario per aderire al programma. I partecipanti possono entrare negli Stati Uniti utilizzando sportelli automatizzati ubicati in specifici aeroporti. Negli aeroporti statunitensi, per coloro abilitati, basta recarsi agli sportelli Global entry con il passaporto a lettura ottica o la carta verde, verificare le proprie impronte digitali e fare la dichiarazione doganale. Il Desk rilascia al viaggiatore la ricevuta della transazione doganale e lo dirige al ritiro bagagli e all'uscita.
I viaggiatori devono essere pre-approvati per il programma Global Entry. Tutti i candidati sono sottoposti ad un controllo approfondito e rigoroso e ad un intervista prima di ottenere ladesione.
Ammissibilit: Global Euntry aperto ai cittadini statunitensi, ai residenti permanenti e ai cittadini olandesi, della Corea del Sud e messicani. I cittadini e i residenti canadesi possono godere dei benefici di Global Entry attraverso l'adesione al programma di NEXUS. Global Entry pu anche essere utilizzato dai cittadini tedeschi, (anche se non sono cittadini americani o residenti permanenti negli States) a condizione che siano ABG - ossia registrati attraverso la Deutsche Bundespolizei all'aeroporto di Francoforte/Main, Germania. I candidati di et inferiore ai 18 anni devono avere il consenso di un genitore o tutore legale.
Non possono essere ammessi al programma Global Entry coloro che:
  • forniscano informazioni false o incomplete nellapplication;
  • siano stati condannati per un reato penale o siano in attesa di giudizio;
  • abbiano violato le normative doganali, sullimmigrazione e sull'agricoltura o ogni altra legge in un paese straniero;
  • siano indagati;
  • siano inammissibili negli Stati Uniti ai sensi del regolamento sullimmigrazione;
Vantaggi di Global Entry: una volta che lapplication al programma viene approvata si pu entrare negli Stati Uniti attraverso lo sportello elettronico Global Entry evitando le code al tradizionale immigration desk.
Per accedere al programma Global Entry necessario compilare la domanda on-line al sito https://goes-app.cbp.dhs.gov/main/goes e pagare una quota di iscrizione, non rimborsabile, di $ 100. Una volta che la US Customs and Border Protection ( CBP ) ha ricevuto la richiesta, contatta i candidati per fissare un colloquio presso uno dei Centri Global Entry ( http://www.globalentry.gov/enrollmentcenters.html ). In sede di colloquio viene controllato il passaporto, o la carta verde, vengono fatte le fotografie e raccolte le informazioni biometriche , (es: scansione delle impronte digitali). I desk designati sono elencati al sito: http://www.globalentry.gov/locations.html
Per ulteriori informazioni e chiarimenti (Beatrice De Bacco:debacco@eurosortelloveneto.it o Sven Oehme: oehme@eabo.biz
SPORTELLO apre

APERTURA DELLO SPORTELLO APRE CALABRIA
Nel quadro delle attivit dello sportello APRE si vuole segnalare le attivit di collaborazione e gemellaggio tra Eurosportello Veneto - Unioncamere del Veneto e il nascente sportello APRE Calabria, sostenuto da Calabriainnova e dalla Regione Calabria.
Questa collaborazione risale a quasi un anno fa ed stata pensata con lobiettivo di informare e supportare Calabriainnova nello sviluppo di una rete di informazione, assistenza e formazione sulle dinamiche di partecipazione al Programma Quadro Europeo di Ricerca e Sviluppo Tecnologico. A tale scopo lo scorso marzo Eurosportello Veneto ha ospitato per due giornate i rappresentanti di Calabriainnova, presentando le attivit svolte dallufficio e fornendo loro informazioni su come rafforzare le loro competenze in materia di ricerca e sviluppo.
Le attivit di gemellaggio tra i due sportelli verranno coronate dallapertura dello sportello APRE Calabria il prossimo 13 e 14 novembre, in occasione della quale il dott. Filippo Mazzariol si recher a Lamezia Terme per presentare Eurosportello Veneto quale modello di servizi per imprese e ricercatori, nonch in visione di ulteriori collaborazioni future.
NANOTECHITALY 2013
NH HOTEL LAGUNA PALACE, VENEZIA - MESTRE, DAL 27/11/2013 AL 29/11/2013
Organizzato da: AIRI/Nanotec IT, Veneto Nanotech, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e lIstituto Italiano di Tecnologia (IIT),
Il pi importante evento internazionale in tema di nanotecnologie ospitato in Italia
NanotechItaly2013 si presenta anche questanno come il pi importante evento internazionale in tema di nanotecnologie ospitato in Italia, punto di incontro tra attori pubblici e privati che vogliano promuovere la competitivit e linnovazione responsabile nei settori strategici per la crescita.
Organizzata da AIRI/Nanotec IT, Veneto Nanotech, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e lIstituto Italiano di Tecnologia (IIT), mira a sottolineare il ruolo abilitante delle nanotecnologie nel rispondere alle grandi sfide future, promuovendo la competitivit e linnovazione in stretta connessione con le altre KET - Key Enablig Technologies, e gli obiettivi di Horizon 2020.
Grandi industrie e SME, universit, centri di ricerca ed enti pubblici attivi in Europa e nel mondo, cos come alcuni dei principali attori italiani in nanotecnologie, parteciperanno ai lavori della tre giorni.
In parallelo alla conferenza Nanotechitaly2013 saranno organizzati workshop tematici,per presentare attivit e risultati di iniziative comunitarie, nazionali, regionali in campo nano tecnologico, occasioni di networking, per dare lopportunit ai players presenti di condividere e discutere nuove idee di ricerca e business per collaborazioni a livello nazionale ed internazionale, e selezionate start up verranno invitate a presentare la loro idea di business a possibili finanziatori, venture capital e partner industriali.
Importante sottolineare che solo fino al 22 Giugno sar possibile applicare per contributi poster, workshop e start-up in uno dei temi della conferenza:
  • HEALTHCARE AND WELLBEING
  • QUALITY IN THE FOOD VALUE CHAIN
  • CONNECTED AND MOBILE LIFE
  • NEW MATERIALS AND PROCESSES
  • MANUFACTURING & NANOFABRICATION
  • SUSTAINABILITY (CLEAN TECH)
  • SAFETY AND SOCIETAL IMPACTS607;
Per maggiori informazioni: www.nanotechitaly.it - info@nanotechitaly.it
Il flyer della conferenza scaricabile al link: http://download.apre.it/2013_NanotechItaly_Flyer.pdf

COUNTDOWN TO HORIZON 2020 SPACE INTERNATIONAL INFORMATION AND BROKERAGE
AUDITORIUM VIA RIETI, VIA RIETI 13, 27/11/2013
Organizzato da: APRE per conto del MIUR ed in collaborazione con lAgenzia Spaziale Italiana
Giornata Nazionale di Lancio dei bandi 2014-15
Nel pomeriggio avr luogo un brokerage event con incontri bilaterali pre-organizzati per facilitare la creazione di partenariati e collaborazioni internazionali.
La bozza di programma e liscrizione allevento sono disponibili al seguente link:
http://www.b2match.eu/h2020spacetour/pages/rome

LA COMMISSIONE EUROPEA INCORAGGIA LE REGIONI EUROPEE AD OFFRIRE ALLE PMI VOUCHER FINO A 10.000 PER PASSARE AL DIGITALE
La Commissione europea sta per pubblicare un piano dazione per aiutare le PMI a crescere, utilizzando le tecnologie digitali.
Per garantire che il finanziamento destinato alle PMI volto a migliorare il loro e-commerce e le capacit ICT sia speso in modo rapido e completo, saranno messi a disposizione delle regioni europee alcuni voucher per l'innovazione con un valore fino a 10.000 .
I voucher dovranno essere utilizzati per l'acquisto e per l'uso dei servizi digitali (ICT).
Questi schemi di voucher per l'innovazione ICT sono in fase di sperimentazione nella regioni spagnole di Murcia e Estremadura.

LA COMMISSIONE EUROPEA PUBBLICA UN NUOVO RAPPORTO SULL'INNOVAZIONE DI GENERE
La DG Ricerca e Innovazione della CE ha pubblicato un rapporto dal titolo Gendered innovations - How Gender analysis Contributes to research.
I casi di studio presentati in questo rapporto dimostrano che le differenze tra i bisogni, comportamenti e atteggiamenti delle donne rispetto a quelli degli uomini contano davvero. I casi mostrano che queste differenze possono variare nel tempo e nei diversi settori della societ.
Il rapporto, inoltre, fornisce agli scienziati degli strumenti analitici pratici per l'analisi di genere: formulare, domande pertinenti e metodologie.
Il rapporto offre anche consigli utili a istituzioni come le agenzie di finanziamento alla ricerca, a Istituti di ricerca, a istituti di istruzione superiore, a industrie ecc.

RIENTRO DEI CERVELLI E BRAIN CIRCULATION: STRATEGIE VINCENTI (E PERDENTI) NEI PAESI UE
Germania, Regno Unito e Svizzera hanno messo a punto piani per attrarre personale altamente qualificato da tutto il mondo.
Gli Stati che, al contrario, cercano di favorire solo il ritorno dei propri talenti fuggiti all'estero sono quelli in difficolt economica o pi arretrati. Tra questi, c' anche l'Italia.

LA CINA DOVREBBE SUPERARE PROSSIMAMENTE GLI STATI UNITI E LUNIONE EUROPEA PER NUMERO DI RICERCATORI
Tra il 2000 e il 2010 Pechino ha moltiplicato di 6,6 volte la somma investita in ricerca e sviluppo e ha raggiunto il quarto posto nel mondo per numero di brevetti depositati ogni anno.
Pur rimanendo un grande centro di produzione del sapere, lEuropa sta vivendo una grave crisi nel settore della formazione e della ricerca scientifica. Alla fuga dei cervelli da paesi come lItalia si contrappone la grande migrazione di studenti asiatici verso le universit occidentali per acquisire il know how necessario a sostenere il loro attuale imponente sviluppo economico e sociale. Questo non significa per che i paesi dellAsia stiano riducendo gli investimenti nella ricerca.
Al contrario: secondo lUnesco, la Cina dovrebbe superare prossimamente gli Stati Uniti e lUnione europea per numero di ricercatori. Tra il 2000 e il 2010 Pechino ha moltiplicato di 6,6 volte la somma investita in ricerca e sviluppo e ha raggiunto il quarto posto nel mondo per numero di brevetti depositati ogni anno. Inoltre il secondo produttore di articoli scientifici e conta 42 universit tra le prime 500, contro le 16 di dieci anni fa. In questa ascesa accompagnata da molti paesi asiatici, in particolare da India, Corea del Sud, Thailandia, Malesia, Singapore e Taiwan.

VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.

altre iniziative

EGOINg abroad, a cura di eurocultura
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste unimportanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp
euroreporter
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dallEuropa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

contatti

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XVII N 19 2013
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Giorgio De Bin, Marco Boscolo, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Lodovica Reale, Samuele Saorin,Dubravka Skopac, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello, Lucia Zamperetti