<
n° 19
31/10/2017
EUROSPORTELLO INFORMA

n 19
31 ottobre 2017


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare lintroduzione dellinnovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire laccesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

NEWS - eventi
GLI AIUTI DI STATO A FAVORE DI RICERCA E INNOVAZIONE: LE LINEE GUIDA E AIUTI IN ESENZIONE
UDINE, 6 NOVEMBRE 2017
Con riferimento alliniziativa formativa 2017 in materia di aiuti di Stato avviata dal Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri in collaborazione con lEIPA (European Institute of Public Administration ), si comunica l`apertura delle iscrizioni per il prossimo evento: Gli Aiuti di Stato a favore di ricerca e innovazione:le linee guida e aiuti in esenzione, che si terr il 6 Novembre ad Udine presso Auditorium "ANTONIO COMELLI", Via Sabbadini 31. Per maggiori informazioni si veda il programma dettagliato.
Si ricorda che e` possibile iscriversi mandando una mail all indirizzo aiutidistato@eipa.eu
Sempre a questo stesso indirizzo mail e` possibile inviare le richieste per seguire l evento in videoconferenza.
Una volta raccolte le richieste per il collegamento in videoconferenza, verr inoltrato agli interessati il modulo tecnico per il collegamento. Tale modulo conterr tutte le istruzioni per il collegamento ufficiale e per il test di prova da concordare con ciascun richiedente. Rimane inteso che verr ammesso un unico collegamento per Ente/Regione/Ministero.
World Caf: i Big Data per lo sviluppo di relazioni globali in mercati internazionali
PADOVA, 13 NOVEMBRE ORE 14 PRESSO CAFF PEDROCCHI
Progetto
I-BID: l'Internazionalizzazione con i BIg Data, un nuovo modello di business (Cod: 57-1-1284-2016)*
13 novembre - h.14.00 - 18.00c/o Caff Pedrocchi Padova - Sala Bianca
Siamo lieti di invitarvi al workshop caf realizzato nellambito del progetto I-BID, il cui l'obiettivo facilitare le imprese nello sviluppo di relazioni globali in mercati internazionali, nonch far comprendere il valore aggiunto di un nuovo modello di business che fa dei Big data la chiave di volta per dare il via a processi di internazionalizzazione, garantire competitivit e crescere secondo le dinamiche dellindustria 4.0.
Scarica qui la locandina del programma
*Il presente progetto cod. 57-1-1284-2016 selezionato sulla base dei criteri di valutazione approvati dal Comitato di sorveglianza del Programma, stato autorizzato dalla Regione Veneto con Decreto n.315 del 27/10/2016, nel Quadro Operativo cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo
CONVENZIONE PMI 2017 - DGR 1281 Progetto A: SERVIZI DIGITALI ALLE IMPRESE E PROGETTAZIONE COMUNITARIA AZIONE A2 - WORKSHOP INFORMATIVI SUI BANDI FESR 2014 - 2020 E SULLA RELATIVA PROGETTUALITA
Per cogliere appieno le opportunit offerte dai bandi POR FESR 2014 - 2020 (e dai bandi per linnovazione in generale) necessaria la capacit di presentare nel modo adeguato la propria idea progettuale, di valutarla criticamente per comprenderne punti di forza e debolezza, ma anche la conoscenza dei principali meccanismi operativi di presentazione. I workshop saranno focalizzati sui bandi POR FESR 2014 - 2020 e sulla relativa progettualit nelle Azioni 3.1.1, 3.5.1 e 4.2.1, nellambito delle quali saranno pubblicati nuovi bandi nel triennio 2018-2020. Lattivit prevede una forte focalizzazione su interazione e pratica, e a conclusione sono previste delle sessioni 1-to-1 per gli utenti interessati, per valutare laderenza di specifiche idee progettuali ai bandi, ed esaminare il metodo di sviluppo e pianificazione della proposta. Lattivit realizzata con il supporto di t2i - trasferimento tecnologico e innovazione s.c.ar.l..
  • 6 novembre 2017 - ore 09:00 Centro Conferenze Alla Stanga, Piazza Zanellato 21 (Padova) - Sala Fuoco programma e la scheda di adesione
  • 7 novembre 2017 - ore 09:00 Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Piazza Santo Stefano 15/17 (Belluno) - Sala Luciani programma e la scheda di adesione
  • 13 novembre 2017 - ore 09:00 Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Piazza Borsa 3b (Treviso) - Sala Conferenze Visualizza il programma e la scheda di adesione
  • 14 novembre 2017 - ore 09:00 Camera di Commercio di Verona, Corso Porta Nuova 96 (Verona) - Sala Turismo Visualizza il programma e la scheda di adesione
  • 16 novembre 2017 - ore 09:00 Camera di Commercio di Vicenza, Eugenio Montale 27 (Vicenza) - Aula 3 Visualizza il programma e la scheda di adesione
  • 17 novembre 2017 - ore 14:30 Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, Banchina Molini 8 (Marghera) - Sala Darsena e Navigazione Visualizza il programma e la scheda di adesione
  • 21 novembre 2017 - ore 09:00 Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, Piazza Garibaldi 5 (Rovigo) - Sala Consiliere Visualizza il programma e la scheda di adesione
SYAT 2017 SHIP & YACHT ADVANCED TECHNOLOGY
MONFALCONE, 28 E 29 NOVEMBRE 2017
Aries Azienda Speciale della Camera di Commercio Venezia Giulia in collaborazione con mareFVG Maritime Technology Cluster del Friuli Venezia Giulia e la rete Enterprise Europe Network organizzano SYAT 2017 Ship &Yacht Advanced Technolog - Monfalcone (Gorizia) il 28 e 29 novembre 2017.
Si tratta del primo showcase delle tecnologie marittime innovative per la mobilit dei passeggeri applicabili a mezzi (diporto, crociera, traghetto) e/o infrastrutture (porti commerciali e marine).
SYAT 2017 dedicato alle PMI che desiderano presentare a key player di rilievo internazionale prodotti, processi e servizi, offrendo un momento di visibilit e incontro fra le aziende innovatrici e importanti attori internazionali del settore, fra cui porti, marine, cantieri navali e nautici, studi di progettazione, che potranno trovare nelle soluzioni tecnologiche presentate risposte efficaci alle loro necessit.
FORMAT
28 novembre (16:00 19:30)
Convegno, pomeridiano, di apertura alla presenza delle istituzioni locali e di benvenuto alle delegazioni estere e a tutti i partecipanti al SYAT 2017, seguito da un momento conviviale.
29 novembre
Pitch (9:30 10:30) (14_00 -16:00)
Due sessioni di rapide presentazioni ( 5 minuti ciascuna) di soluzioni innovative, selezionate a cura degli organizzatori, verso una platea di player di rilievo internazionale, composta da cantieri navali e nautici, prime contractor, armatori, porti e studi di progettazione, seguita da sessioni di incontri di approfondimento, a richiesta dei player presenti.

Le modalit di candidatura per presentare pitch sono scaricabili al link:
http://www.marefvg.it/it/evento/syat---ship-yacht-advanced-technology-.htm
Termine invio candidature Pitch: 25 ottobre 2017

MatchMaking B2B (10:30 13:00) (16:00 18:40)
Due sessioni di MatchMaking tra aziende italiane ed estere, in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network. Unoccasione per le PMI del settore di presentare le proprie soluzioni, unopportunit di scoperta per gli attori di livello internazionale.
La registrazione agli incontri B2B e la selezione delle controparti va effettuata al
Link: https://syat.b2match.io
Termine registrazione e selezione B2B: 26 novembre 2017

La partecipazione ai Pitchs e a agli incontri B2B gratuita.

Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it - Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
SMART CITY WORLD CONGRESS 2017 BROKERAGE EVENT
BARCELLONA, 14-16 NOVEMBRE 2017
Unioncamere del Veneto in qualit del progetto PPACT, coordinato dagli spagnoli ACCIO e con lobiettivo di favorire la partecipazione delle aziende alle gare di appalti internazionali, invita le aziende venete a partecipare allevento di brokerage che si terr presso lo Smart City Exhibition World Congress, il prossimo 14-16 Novembre 2017.
La partecipazione gratuita e soggetta a registrazione entro il 30 ottobre p.v. accedendo direttamente al sito dellevento https://www.b2match.eu/smartcity2017/participants?c=254048
Per maggiori informazioni potete contattare la dott.ssa Stefania De Santi o il dott. Luca Pavanato europa@eurosportelloveneto.it tel. 0410999411
15ESIMA EDIZIONE DEL MASTER IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE
PERIODO DI SVOLGIMENTO: NOVEMBRE 2017 > OTTOBRE 2018
Presentazione
Il Master si propone la formazione di esperti in diritto del lavoro, con competenze di carattere giuridico, profili qualificatori e formativi legati ai temi del welfare e della previdenza sociale nonch all amministrazione e gestione del rapporto di lavoro.
Queste figure professionali sapranno muoversi agevolmente nell'ambito di un sistema in continua evoluzione, proponendosi come interpreti dei temi e dei problemi del lavoro in chiave multidisciplinare e di comparazione nel contesto del diritto nazionale, europeo e internazionale.
Alla luce di questi obiettivi formativi e' stato attivato un importante accordo di collaborazione con il Master in diritto sociale de lUFR de Droit et de sciences politiques dellUniversit Paris Ouest Nanterre La Dfense per lorganizzazione di seminari internazionali e programmi di ricerca congiunti.
Ulteriori informazioni
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE sui lavori dei comitati nel 2016 {SWD(2017) 337 final} COM(2017) 594 final
UNIONE DOGANALE E LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE MERCI
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Trentacinquesima relazione annuale della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sulle attivit antidumping, antisovvenzioni e di salvaguardia dellUnione europea (2016) {SWD(2017) 342 final} COM(2017) 598 final
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sul meccanismo di vigilanza unico istituito ai sensi del regolamento (UE) n. 1024/2013 {SWD(2017) 336 final} COM(2017) 591 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO Fondo europeo di sviluppo (FES): previsioni relative a impegni, pagamenti e contributi degli Stati membri per il 2017, il 2018 e il 2019 e previsione non vincolante per gli anni 2020 e 2021 COM(2017) 622 final
TUTELA DELLA SALUTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Lo stato attuale dei medicinali pediatrici nell'UE - Dieci anni del regolamento pediatrico dell'UE COM(2017) 626 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
BANDO AZIONE 4.2.1 "EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE" - POR FESR 2014-2020
Vi informiamo della pubblicazione del bando:
Azione 4.2.1 "Bando per l'erogazione di contributi finalizzati all'efficientamento energetico delle piccole e medie imprese" https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=1908
Si ricordano inoltre i bandi aperti del POR FESR 2014-2020 ad oggi:
Azione 1.1.4. Bando per il sostegno a progetti di Ricerca e Sviluppo sviluppati dalle Reti Innovative Regionali e dai Distretti Industriali https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=1717
Azione 3.5.1 "Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l'offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro finanza". Sub-Azione A "Aiuti agli investimenti delle Start Up" https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=1885
APERTO IL TERZO BANDO DI PROGRAMMA!
60 MILIONI DI EURO DI FONDO FESR PER PROGETTI INNOVATIVI DI COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE
E stato presentato a Berlino durante la conferenza di Programma per i 20 anni della cooperazione transnazionale il terzo bando Interreg CENTRAL EUROPE che metter a disposizione circa 60 milioni di euro di Fondo FESR per il finanziamento di idee progettuali innovative nellarea Central Europe.
Tra il 21 settembre 2017 ed il 25 gennaio 2018 sar possibile candidare unidea progetto nelle quattro Priorit tematiche del Programma: Innovazione, Riduzione della CO2, Risorse naturali e culturali e Trasporti. Per questo bando il Comitato di Sorveglianza ha deciso di prevedere dei focus tematici pertanto tra i 10 Obiettivi Specifici che dettagliano le 4 Priorit tematiche, 5 saranno aperti totalmente, 4 avranno un focus ed uno non verr aperto.
I progetti dovranno essere candidati esclusivamente attraverso la piattaforma eMS
Tutte le informazioni e la documentazione sono disponibili nel sito di Programma.
RAPPORTO DI MONITORAGGIO OT2 E OT11 2016
ll Comitato di Pilotaggio OT11 e OT2 (Agenda Digitale) ha pubblicato il rapporto "Monitoraggio sullattuazione degli Obiettivi Tematici 11 e 2 nei POR e nei PON". Il rapporto presenta i risultati di un'analisi approfondita condotta sia su dati quantitativi relativi allavanzamento fisico e finanziario degli interventi avviati a dicembre 2016, sia su dati qualitativi con focus sullo stato della programmazione attuativa, sugli attori coinvolti, sulle criticit riscontrate e sul livello di integrazione tra OT11 e OT2.
Il rapporto scaricabile dal sito del CDP http://www.ot11ot2.it/monitoraggio
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

sportello bruxelles

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Bruxelles - Trasporti:ok Ue prolungamento aiuti Italia a ferrovie
Via libera da parte della Commissione Ue al prolungamento dello schema italiano di aiuti di stato che incoraggiano la transizione del trasporto merci da gomma a rotaia. Questo regime rispetta le regole europee sugli aiuti di stato, promuove modalit di trasporto pi ecosostenibili in linea con gli obiettivi Ue e mantiene la concorrenza nel mercato interno.
Bruxelles ha quindi deciso di dare il suo ok all'estensione per due anni, sino al 31 dicembre 2019, dello schema che era stato adottato a dicembre dell'anno scorso e aveva durata di un anno.
Il budget messo a disposizione dall'Italia, pari a 200 milioni di euro, resta tra l'altro invariato.
Bruxelles - Ue rafforza sicurezza navi passeggeri
L'Ue rafforza la sicurezza delle navi passeggeri e adotta tre direttiva che rivedono le norme in materia, digitalizzano la registrazione dei viaggiatori e istituiscono un quadro chiaro per le ispezioni sia delle unit veloci che dei traghetti ro-ro. Il Consiglio Ue ha dato infatti il suo via libera formale all'accordo di principio raggiunto lo scorso giugno con Parlamento e Commissione sulle tre proposte. La direttiva generale sulle disposizioni di sicurezza per le navi da passeggeri riguarda le rotte nazionali e stabilisce requisiti tecnici dettagliati per le navi su costruzione, stabilit e protezione contro gli incendi. La direttiva relativa alla registrazione delle persone a bordo impone invece alle compagnie di navigazione di digitalizzare la registrazione dei passeggeri delle navi, in modo che in caso di incidenti i servizi di soccorso abbiano immediatamente a loro disposizione il numero esatto di persone a bordo e altre informazioni. La terza direttiva riguarda norme d'ispezione rivedute per i traghetti ro-ro e le unit veloci da passeggeri, che elimina le sovrapposizioni e armonizza i diversi regimi. Gli stati membri avranno due anni dalla loro pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Ue per recepire le nuove norme nella legislazione nazionale. "Le nuove norme miglioreranno la sicurezza delle persone che viaggiano nei nostri mari", ha dichiarato il ministro estone dell'economia Kadri Simson, sottolineando che queste "semplificheranno e velocizzeranno le procedure per le compagnie di navigazione, anche tramite la digitalizzazione".
Bruxelles - Agricoltura: da programma Ue Horizon 2020 1 mld per ricerca
Tra fondi per la ricerca su produzione sostenibile, rinascimento rurale e digitalizzazione il programma Ue Horizon 2020 mette sul tavolo un miliardo di euro per l'agricoltura e le aree rurali per il 2018-2020. Nel capitolo Food security e sostenibilit sono previsti 753 milioni, di cui 75 a finanziare progetti di ricerca per la gestione dei suoli, 45 su cambiamenti climatici e 112 per la cooperazione internazionale su temi agricoli con Cina e Africa. Ai progetti di ricerca per rendere pi giovani, vitali e connesse le aree rurali (rinascimento rurale) sono dedicati 263 milioni, cento dei quali per la sperimentazione di filiere innovative basate sull'economia circolare.
Bruxelles Con 'borghi intelligenti' Ue promuove rinascimento rurale
Sviluppo di modelli di business e condivisione dei dati per le aree rurali, progetti pilota per migliorare la logistica per borghi e cittadine, uso del programma di ricerca Horizon 2020 per favorire il 'rinascimento rurale': sono solo alcune delle iniziative messe in campo dalla Commissione europea nell'ambito dell'azione per i 'borghi intelligenti' (smart villages).
Le azioni, alcune delle quali partiranno nel 2018, sono illustrate in un documento che riassume l'approccio dell'Esecutivo per aumentare la qualit della vita nelle aree rurali. I programmi sono finanziati attraverso il fondo per lo sviluppo rurale, quello per la ricerca, e il fondo per le politiche regionali e le infrastrutture. Il documento disponibile qui. ( https://ec.europa.eu/agriculture/sites/agriculture/files/rural-d evelopment-2014-2020/looking-ahead/rur-dev-small-villages_en.pdf )
APPROFONDIMENTI
Accordi commerciali: su cosa sta lavorando l'UE
L'importanza degli accordi commerciali
Gli accordi commerciali sono un volano per la crescita economica e sono quindi molto importanti per l'Unione europea. Secondo i dati del 2015, l'Unione europea il maggiore esportatore e importatore al mondo di beni e servizi. L'UE responsabile per il 32,5% del commercio globale, gli Stati Uniti per il 12% e la Cina per il 10,7%.
Stipulare nuovi accordi commerciali significa creare nuove opportunit per le aziende europee e quindi creare nuovi posti di lavoro, ampliare la scelta per i consumatori e abbassare i prezzi.
La preoccupazione che gli accordi commerciali possano portare la perdita di posti di lavoro a causa della competizione esiste fra i lavoratori europei, ma nei fatti questi accordi creano pi posti di lavoro di quelli che eliminano. Un'altra preoccupazione riguarda il mantenimento degli alti standard di produzione, ad esempio di quella alimentare. Ma proprio perch l'Unione europea un mercato tanto esteso, nella migliore posizione per imporre i propri standard alle industrie straniere. Inoltre per gli eurodeputati gli standard di qualit sono un punto fermo in tutti gli accordi commerciali e tentativi di abbassarli condurrebbero a una probabile rifiuto dell'accordo da parte del Parlamento. I negoziatori europei spesso includono clausole sui diritti umani e sui diritti dei lavoratori che contribuiscono a migliorare le condizioni di vita e di lavoro nei paesi oggetto dell'accordo.
Per saperne di pi sulla globalizzazione e su come l'Unione la affronta.
Diverse tipologie di accordi
L'Unione europea ha accordi commerciali diversi a seconda dei paesi. In alcuni casi vengono ridotti o eliminati i dazi doganali, in altri stata creata una vera e propria unione commerciale, che ha eliminato le tasse di frontiera o stabilito unimposta doganale standard per le importazioni provenienti da quei paesi.
Non si tratta soltanto di dazi. Lattenzione focalizzata anche sugli investimenti e sulla possibilit di risolvere le eventuali controversie in materia. Ad esempio: cosa potrebbe succedere se la decisione di un governo compromettesse gli investimenti di unazienda in quel Paese? In pi, i confini sono fondamentali per far rispettare le regole sui prodotti. Per citare un caso, lEuropa ha vietato certe tipologie di ormoni somministrati ai bovini nelle aziende biologiche per la possibilit che siano pericolosi per la salute ed fondamentale impedire che queste carni entrino nel continente da paesi in cui sono autorizzati.
CETA - Accordo economico e commerciale globale con il Canada
L'accordo di libero cambio col Canada l'ultimo a essere stato concluso. I negoziati per il CETA sono terminati a settembre 2014 e l'accordo stato firmato il 30 ottobre 2016. Il Parlamento ha approvato l'accordo il 15 febbraio 2017 ed adesso valido in maniera provvisoria.
TTIP - Partenariato trans-atlantico per il commercio e gli investimenti
Un accordo doganale con gli Stati Uniti, il TTIP, si rivelato problematico. In molti hanno espresso preoccupazione sulle differenze tra Europa e Stati Uniti riguardo agli standard dei prodotti e alla risoluzione di eventuali controversie sugli investimenti. I negoziati sono in stallo perch la nuova amministrazione statunitense sta ancora definendo la propria politca commerciale.
Accordi con paesi asiatici
L'UE e il Giappone hanno trovato un accordo sugli elementi di una partnership commerciale il 6 luglio 2017. Alcuni aspetti, quali la protezioni degli investimenti devono ancora essere negoziati. L'obiettivo ora quello di arrivare a un testo finale entro la fine del 2017, che poi deve essere approvato dal Parlamento europeo e dai governi nazionali.
Non ci sono ancora negoziati su accordi di libero scambio con la Cina, ma sono in corso altri tipi di negoziati, come quello per un accordo UE-Cina sugli investimenti. Questo negoziato iniziato a novembre 2013 e il dialogo pi recente era previsto per il 9 ottobre 2017.
Sono in corso negoziati anche con:
  • Malesia (circa a met strada, ma i problemi pi difficili restano da risolvere)
  • Indonesia (i prossimi incontri avranno luogo nel primo trimestre del 2017)
  • Thailandia (ci sono stati quattro incontri ma non ne sono stati programmati altri)
  • Filippine (il prossimo incontro si terr entro la fine dell'anno)
  • Birmania/Myanmar (sono gi stati svolti quattro cicli di negoziati, ma nessun altro appuntamento in programma)
  • India (nessuna trattativa al momento, ma continuano le discussioni sulle questioni in sospeso)
America latina
I negoziati con i paesi che fanno parte del mercato comune dellAmerica meridionale, Mercosur, cio Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela, sono stati portati avanti con i dialoghi di Brasilia dal 2 al 6 ottobre 2017. Il quinto passaggio dei negoziati con il Messico ha avuto luogo a Bruxelles fra il 25 e il 29 settembre 2017.
Mediterraneo e Medio Oriente
Ci sono diversi accordi, in particolare con otto paesi, per aumentare i flussi di merci. Sul tavolo anche lespansione di tali intese in altri settori come lagricoltura e lindustria. Questi ultimi saranno da stabilire con trattative diverse per ciascun Paese.
Commercio di servizi
Infine, si sta discutendo anche sul TISA, laccordo sugli scambi di servizi tra i 23 membri dellOrganizzazione mondiale del commercio (OMC), di cui fa parte anche lUe. Gli stati aderenti allorganizzazione rappresentano il 70 per cento del commercio mondiale nel settore dei servizi. I negoziati sono fermi da autunno 2016 e i prossimi passi da compiere devono ancora essere determinati.
Il ruolo del Parlamento europeo
Dopo lentrata in vigore del Trattato di Lisbona nel 2009, gli accordi commerciali hanno bisogno di approvazione da parte del Parlamento prima di entrare in vigore. La legislazione prevede, inoltre, che i deputati vengano regolarmente aggiornati sui progressi in corso durante i negoziati.
Il Parlamento si riserva di utilizzare il diritto di veto per questioni su cui ci siano preoccupazioni rilevanti, come ha gi dimostrato in passato con il respingimento dellaccordo commerciale anticontraffazione (ACTA) del 2012.
ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
Il 06/07/08/09 Novembre 2017: Raw Materials Week 2017 European Commission, Brussels (Belgium)
Il 07 Novembre 2017: Annual Event on Public Partnership - ERA-LEARN Brussels (Belgium)
Il 10 Novembre 2017: European Public Communication Conference 2017 Cor Brussels (Belgium)

sportello CROAZIA

Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorit croate dopo l'entrata della Repubblica di Croazia nell'Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L'obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonch la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.

Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Tel. segreteria 0032 25510490
E-mail: europa10@eurosportelloveneto.it; europa@eurosportelloveneto.it
Unioncamere Veneto Delegazione di Bruxelles
Avenue des Arts 19/D
Bruxelles 1000-B

BANDO
Aumento dell'efficienza energetica e luso delle fonti energetiche rinnovabili nelle industrie manifatturiere

sportello apre

NOTIZIE
SPACE WEEK 2017 3 EDIZIONE - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI
ROMA, 21-22 NOVEMBRE 2017
APRE, Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, in collaborazione con lASI (Agenzia Spaziale Italiana) con il supporto di COSMOS 2020 (Horizon 2020 Space NCP) e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 Paesi del mondo) di cui fa parte Eurosportello di Unioncamere del Veneto, invitano le aziende della Regione del Veneto a partecipare allevento di incontri bilaterali in occasione della terza edizione di SPACE WEEK 2017 che si terr a Roma nei pomeriggi del 21 e il 22 novembre p.v..
Space Week coinvolge universit, centri di ricerca, industrie, PMI e amministrazioni locali nel settore aerospaziale con lo scopo di:
  • diffondere il nuovo programma Space Horizon 2020 e incentivare la formazione di consorzi per il nuovo bando Space 2018-2020;
  • conoscere le opportunit offerte dai programmi della Commissione Europea Copernicus e Galileo;
  • incrementare la consapevolezza degli stakeholders sulle opportunit di ricerca tecnologica offerte da Horizon 2020/Copernicus e Galileo;
  • aumentare la consapevolezza dei benefici offerti da Copernicus e dai servizi di Earth Observation;
  • ricercare ed incontrare nuovi partner tecnologici e stakeholders attraverso incontri bilaterali della durata di 20 minuti;
  • formare partner di qualit nel settore Space;
  • tracciare partnership tecnologiche di lunga durata, servizi di collaborazione basati sul trasferimento tecnologico e servizi innovativi con lo scopo di accelerare le offerte commerciali competitive;
  • scoprire e discutere le nuove tendenze di mercato e innovazioni sulla Strategia Spaziale Europea e le opportunit future lanciate dai programmi Copernicus e Horizon 2020;
  • promuovere i risultati della vostra ricerca, le tecnologie e il know how incentivando effettive collaborazioni tra industria e mondo della ricerca.
Ledizione 2015 di Space Week ha registrato 477 presenze, 180 partecipanti agli incontri bilaterali con 400 B2B effettuati.

Liniziativa
Gli incontri bilaterali si articoleranno in 2 giornate di lavoro:
  • 21 e 22 novembre 2017 dalle ore 15:30 alle ore 18:00
In contemporanea allevento di incontri bilaterali sono previste tre giornate informative:
  • 21 novembre 2017 dalle ore 9:00 alle ore 18:00 Horizon 2020, International info-day
  • 22 novembre 2017 dalle ore 9:00 alle ore 18:00 Copernicus International day
  • 23 novembre 2017 visite organizzate presso INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) e Telespazio/E-GEOS
Delegazioni di Paesi Terzi
E prevista la partecipazione allevento di incontri bilaterali dei seguenti Paesi Terzi: Argentina, Messico, Israele, Canada, Cina, Giappone, Russia, Corea del Sud, Sud Africa.

Lingua di lavoro
Inglese

Luogo
ASI - Italian Space Agency
Via del Politecnico snc
00133 Roma

Servizi
Liscrizione allevento d diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento
  • visibilit sul portale https://www.b2match.eu/spaceweek2017-italy
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte del personale Enterprise Europe Network
Costi dellevento
Liscrizione allevento gratuita.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscriverVi online al sito https://www.b2match.eu/spaceweek2017-italy con la propria username e password entro l8 novembre p.v. e scegliendo come support office Unioncamere Veneto-Eurosportello.
La password permette alle aziende di gestire autonomamente il proprio profilo di cooperazione, la descrizione del prodotto, il settore di attivit e la scelta dei partner da incontrare.
Dal 6 al 19 novembre p.v., i partecipanti potranno prenotare online gli incontri bilaterali e scegliere di confermare o annullare le richieste di incontro. Dopo tale data, le aziende riceveranno via mail le agende provvisorie e sul posto quella definitiva.
Per assistenza ed informazioni contattare: Rossana Colombo tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it; Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
ONLINE LA PUBBLICAZIONE APRE: "UNA PANORAMICA SULLA PARTECIPAZIONE ITALIANA A HORIZON 2020"
APRE ha concluso lo studio sulla partecipazione italiana ai primi anni di Horizon 2020.
Tale esercizio, avviato dintesa con il MIUR e con il coinvolgimento e supporto dei Rappresentanti nei Comitati di programma H2020 delle varie configurazioni, vuole essere un contributo per tutti gli attori coinvolti in H2020: mondo scientifico, protagonisti dellinnovazione e soggetti istituzionali. Lobiettivo dellanalisi contribuire alla definizione di uno scenario nazionale che faciliti una comune riflessione sul programma, evidenziando luci ed ombre della partecipazione italiana e costruendo una comune base per ragionare su visioni, strutture e strumenti del futuro FP9.
Ci auguriamo che questo sforzo possa risultarvi utile nellacquisire elementi fattuali che contribuiscono ad inquadrare la partecipazione Italiana in Horizon 2020.
Il documento direttamente scaricabile dal sito APRE: http://www.apre.it/apredati/
SCADENZA REACH 31 MAGGIO 2018: PREPARARSI SUBITO UNA PRIORIT SOPRATTUTTO PER LE PMI
Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche gi esistenti.
Un obbligo per le imprese che consentir per di raccogliere enormi quantit di dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.
La scadenza del 2018 coinvolger decine di migliaia di imprese di tutte le dimensioni che, se inadempienti, non potranno pi immettere legalmente sul mercato le sostanze chimiche prodotte o importate. Registrare le sostanze un processo che richiede tempo. E importante che sin dora le imprese comincino a valutare il proprio portafoglio, analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, verificare lesistenza di obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase essenziale. L'ECHA, gli Stati membri e le associazioni di settore sono a disposizione dei potenziali dichiaranti per offrire assistenza mirata.
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione delle imprese lHelpdesk REACH, che fornisce gratuitamente informazioni e assistenza diretta, mediante la risposta a quesiti specifici che possono essere inviati accedendo al servizio contatta Helpdesk. In alternativa, le imprese possono rivolgersi alle associazioni di settore o avvalersi del supporto dellECHA, consultando il sito dedicato REACH 2018, e formulando eventuali ulteriori quesiti direttamente all'Helpdesk ECHA (per aspetti legati all'utilizzo di IUCLID e REACH-IT).
L'ECHA ha in programma una serie di webinar con l'obiettivo di fornire una panoramica generale sulle sostanze che devono essere registrate, sulle informazioni necessarie e sugli elementi che incidono sui costi della registrazione.
Brochure
Link utili:
http://www.minambiente.it/reach2018
http://www.reach.gov.it/informazione-limpresa

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per l'informazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall'Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l'elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXI N 19 2017
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Mirta Diminic,Laura Manente, Filippo Mazzariol, Luca Pavanato, Samuele Saorin,Alessandra Vianello,Alessandro Vianello