<
n° 19
30/10/2020
EUROSPORTELLO INFORMA

n 19
30 ottobre 2020


Enterprise Europe Network la pi grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in pi di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi.

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare l'introduzione dell'innovazione nel mercato.

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire l'accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei

EUROSPORTELLO

news - eventi
APERTE LE CANDIDATURE PER IL SECONDO BANDO DELL'ACCELERATOR PROGRAMME DI EIT URBAN MOBILITY.

L'EIT Urban Mobility Accelerator programme un programma finanziato dall'UE, di cui ENEA partner, che si rivolge a start-up innovative che intendono sviluppare soluzioni avanzate per ridurre la congestione delle citt e migliorare lefficienza del sistema di trasporto, puntando alla transizione verso forme di trasporto a basse o zero emissioni.
Per leleggibilit consultare le FAQs nel sito EIT UM BA
Il programma mette a disposizione delle start-up selezionate:
  • 15.000 euro di finanziamento
  • Un programma di accelerazione di sei mesi che prevede servizi di coaching e mentoring, validazione delle tecnologie, ricerca di mercato, stabilire contatti con investitori, accesso allecosistema locale
  • Stage di 6 mesi presso una sede selezionata
  • Accesso diretto ai living labs e municipalit per la creazione di nuovi prodotti e servizi
La scadenza per l'invio delle candidature il 15 novembre 2020

Per maggiori informazioni possibile consultare il sito ufficiale link o conttattare:
ENEA - Enterprise Europe Network
Direzione Innovazione e Sviluppo -Divisione Sviluppo Tecnologico
Piazza E. Fermi 1 80055 Portici (Napoli)
tel +39 081 7723(325)-(228)
mob +39 3346596195 mob +39 339 8726468
mail: staff.enea.bridgeconomies@enea.it
WEBINAR: RAFFORZARE LA COMPETITIVIT E POTENZIARE LE COMPETENZE ATTRAVERSO IL DIGITALE
AZIONE 2 - DIGITALIZZAZIONE E PMI
WEBINAR TECNOLOGIE INDUSTRIA 4.0 E SOSTENIBILIT AMBIENTALE: EFFICIENZA ENERGETICA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE
5 NOVEMBRE 2020 ORE 16 00
Unioncamere del Veneto organizza insieme con i Punti Impresa Digitale delle Camere di Commercio del Veneto e il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali Marco Fanno (DSEA) Universit di Padova ed in collaborazione con la Regione del Veneto Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi, una serie di quattro webinar per rafforzare la competitivit e potenziare le competenze attraverso il digitale delle PMI.
I temi affrontati, di sicuro interesse per le aziende che intendono utilizzare linnovazione digitale come strumento per rafforzare la propria competitivit, includono: il valore delle-commerce e la misurazione dei dati, B2B e digitalizzazione del prodotto, manifattura digitale e additiva, tecnologie industria 4.0 e sostenibilit ambientale, includa efficienza energetica ed AI.
Insieme ai prof. Eleonora Di Maria e Marco Bettiol del Laboratorio Manifattura Digitale (DSEA) interverranno imprese che hanno gi avuto successo attraverso lutilizzo delle tecnologie digitali e verranno approfonditi percorsi possibili per raggiungere i propri clienti e gestire in modo efficace nuovi mercati.
Vedi programma dell webinar del 05.11.2020 Tecnologie industria 4.0 e sostenibilit ambientale: efficienza energetica e intelligenza artificiale.
Per partecipare ai webinar necessario registrarsi al seguente link:
https://economia.unipd.it/digitalizzazione-e-pmi
Si chiede gentilmente la compilazione del questionario di valutazione: https://registrazioni.unioncamereveneto.it/626851 dopo aver partecipato al webinar.
Per ogni richiesta di informazione si prega di contattare dr.ssa Roberta Lazzari: roberta.lazzari@eurosportelloveneto.it, tel. 041 0999411.
VIRTUAL MISSION ITALY 2020 WATER TECHNOLOGY AND FASHION & TEXTILES - 3 NOV 2020 - 11 NOV 2020
La rete Enterprise Europe Network attiva in Olanda in collaborazione con Netherlands Enterprise Agency (RVO) - Ministry of Economic Affairs and Climate e gli uffici della rete EEE in Italia organizza una missione di incontri bilaterali e webinar virtuali che coinvolge le aziende di questi due paesi attive nei settori delle tecnologie dellacqua, della moda e del tessile. Di seguito una breve introduzione delle aziende olandesi ad oggi iscritte alla missione e il link al sito dedicato dove potete iscrivervi gratuitamente e partecipare agli incontri bilaterali virtuali e ai webinar.
Sito dellevento virtuale: https://digitalmissionitaly2020.b2match.io/
Aziende olandesi
EVENTO DI BROKERAGE INTERPOMA - BOLZANO, 19-20 NOVEMBRE 2020
Nei giorni 19 e 20 novembre 2020, in occasione del congresso Interpoma Connects 2020, la Camera di Commercio di Bolzano in collaborazione con la rete Entreprise Europe Network organizzer un evento di brokerage virtuale Interpoma Business Match 2020.
LInterpoma Business Match 2020 vuole creare lopportunit per coloro che operano nel mercato della mela di entrare in contatto con potenziali acquirenti, fornitori e futuri partner commerciali. I partecipanti avranno la possibilit di far networking con aziende sudtirolesi, italiane e internazionali.
Levento si rivolge ai produttori di mele, commercianti di prodotti ortofrutticoli, istituti scientifici/di ricerca, rivenditori di macchinari adibiti allagricoltura e start-ups che operano allinterno del settore agricolo.
E possibile registrarsi entro il 18 novembre 2020 al seguente link: https://interpoma-business-match-2020.b2match.io/
La partecipazione gratuita. E' consigliato registrarsi quanto prima per una maggiore visibilit e possibilit di programmare pi incontri con potenziali partner commerciali.
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio l'utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
NORMATIVA COMUNITARIA
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Preparazione per le strategie di vaccinazione e la diffusione di vaccinicontro la COVID-19 COM(2020) 680 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, ALCONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E ALCOMITATO DELLE REGIONIMigliorare l'accesso alla giustizia in materia ambientale nell'UE e nei suoi Stati membri COM(2020) 643 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIOInformazioni finanziarie sul Fondo europeo di sviluppo Fondo europeo di sviluppo (FES): previsioni relative agli impegni, ai pagamenti e ai contributi degli Stati membri per il 2020, il 2021 e il 2022 e previsioni non vincolanti per il 2023 e il 2024 COM(2020) 638 final
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Strategia in materia di sostanze chimiche sostenibili Verso un ambiente privo di sostanze tossiche COM/2020/667 final Segue un elenco delle risorse relative ai contenuti del documento.
Link al documento 1
Link al documento 2
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d'attivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri l'elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell'Europea.
bandi e fondi strutturali
POR FESR: 4WEBINAR SULL'ASSE 6 - SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE
QUALIT DELL'AMBIENTE E SICUREZZA IN AREA URBANA TRA ATTUALIT E PROSPETTIVE"
GIOVED 5 NOVEMBRE 2020 - ORE 11:30-13:00
Il webinar affronter le principali sfide delle citt del Veneto in tema di ambiente e sicurezza nelle aree urbane: sar illustrato l'impatto ambientale degli interventi del POR FESR 2014-2020 trattando gli obiettivi delle politiche ambientali della Regione e le prospettive delle citt in un'ottica di sviluppo urbano sostenibile; saranno inoltre presentate delle esperienze delle citt in questo ambito.
Interverranno rappresentanti delle istituzioni statali, regionali e comunali ed esperti nell'ambito della sostenibilit in ambito urbano.
Interverranno, oltre allAdG del POR FESR, allAdG del POR FSE e alle strutture regionali competenti, i rappresentanti delle Autorit Urbane del Veneto che hanno attuato i progetti e degli esperti sui temi dei trasporti e della mobilit sostenibile.
Per informazioni e registrazione vai al link
3 webinar POR FESR Asse 6 - Sviluppo Urbano Sostenibile "Le politiche di inclusione sociale nelle Aree urbane"
Sono disponibili alla pagina dedicata la registrazione del webinar e le slide presentate.
Le slide e la registrazione saranno disponibili fino alla fine dell'intero ciclo di seminari.
CICLO DI WEBINAR SU ASSE 6 SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE
La Regione del Veneto organizza un un ciclo di 6 webinar riguardanti le tematiche toccate dal POR FESR - Asse 6 - Sviluppo Urbano Sostenibile, in preparazione dell'Evento annuale del POR FESR, che quest'anno sar dedicato alle politiche urbane.
I webinar riguarderanno le principali aree di intervento dell'Asse 6 (digitalizzazione della PA, mobilit sostenibile, inclusione sociale) e alcuni temi legati a prospettive e scenari futuri.
UNA REGIONE+competitiva
ASSE 3 BANDO 3.3.4 Sub-azione C)
Scadenza 23/12/2020 17:00

Bando per lerogazione di contributi per investimenti innovativi in ambito digitale nel settore ricettivo turistico per favorire la ripresa della domanda turistica dopo lemergenza COVID-19
Link al bando
ASSE 3 BANDO 3.3.4 Sub-azione C)
Scadenza 16/12/2020 17:00

Bando per lerogazione di contributi per interventi di adeguamento delle strutture turistico-ricettive al rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie previste dalle normative nazionali e dalle linee guida per la riapertura e lordinario svolgimento delle attivit turistiche, in conseguenza dellemergenza epidemiologica da COVID-19
Link al bando
ASSE 3 BANDO 3.3.4 Sub-azione D)
Scadenza: 25/02/2021 17:00

Bando per lattivazione, sviluppo, consolidamento di aggregazioni di PMI per interventi sui mercati nazionali e internazionali che favoriscano la ripresa della domanda turistica verso destinazioni e prodotti turistici della Regione in coerenza con limmagine coordinata della Regione Veneto Veneto, the Land of Venice
Link al bando
eurocooperazioni
Visualizza l'elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

sportello apre

NEWS
CONFERENZA ANNUALE APRE 2020 VERSO UN NUOVO FUTURO. LA RICERCA & INNOVAZIONE IN RETE
Ti segnaliamo che tutti i materiali sono ora disponibili sul sito www.aprecon2020.it. ATTI ON LINE
ACTION PLAN ON SYNERGIES AND CROSS-FERTILISATION BETWEEN THE CIVIL, DEFENCE AND SPACE INDUSTRIES
Le industrie della difesa, dello spazio e del settore civile (ivi compresa la sicurezza) devono affrontare una concorrenza globale senza precedenti, in un contesto geopolitico in continua evoluzione.
Devono inoltre far fronte a nuove opportunit con l'emergere di tecnologie ed attori sempre in rapida evoluzione.
Per tali ragioni, lUnione Europea sta cercando di creare sinergie allinterno dei Programmi UE, facendo un uso pi efficace di risorse e tecnologie e creando parallelamente economie di scala.
In vista del relativo Action Plan che verr pianificato da tutte le Direzioni Generali coinvolte e dal Segretariato Generale, la Commissione Europea sta lavorando ad una Roadmap sulla quale viene chiesto il contributo della comunit industriale, ma non solo.
possibile contribuire ed inviare feedback in merito fino al 23 ottobre 2020.
Ulteriori informazioni.
CONFERENZA APRE 21/10/2020
THE EUROPEAN GREEN DEAL: R&I FOR SUSTANABILITY AND COMPETITIVENESS
Tema: Ricerca e innovazione nel Green Deal
John Bell, Commissione UE

La ricerca e linnovazione hanno una nuova responsabilit, quella di cercare soluzioni per il lungo periodo. Per capire limportanza che ricopre linvestimento in R&I, dico soltanto che uno dei punti cardine del Green Deal quello di trasformare i settori del carbone e dellacciaio, che sono quelli su cui nata lUnione Europea. La recente crisi pandemica ha dimostrato che occorre mettere la ricerca al centro della costruzione di una societ migliore. Il Green Deal stato progettato come la strategia per una nuova crescita prima del Covid, ma dopo questo terribile periodo lUE si impegnata a finanziare la ricostruzione della nostra economia e una buona parte di questi investimenti saranno destinati a rendere leconomia climaticamente neutra. LItalia un attore importante in questa trasformazione, basta andare a Venezia per rendersi conto dei costi della non azione e di quanto sia importante cogliere questa opportunit.
Investire nei target point 2030 la parte centrale del Green Deal e questi obiettivi non si possono raggiungere senza R&I. La Ricerca deve muoversi tra diverse politiche e diverse aree di intervento, analizzando i dati, trovando nuove soluzioni, nuovi modelli di business e nuove innovazioni sociali. Energia pulita, economia circolare, mobilit sostenibile, biodiversit, tutte queste aree sono importanti per la trasformazione del Green Deal e ci che la ricerca dovrebbe fare sviluppare, diminuire i rischi, dimostrare, democratizzare le innovazioni necessarie ad un cambiamento di lungo termine per il sistema. Per esempio, una delle aree pi importanti del Green Deal sono gli edifici, che consumano gran parte dellenergia. Non parliamo solo di case private, ma anche di ospedali, scuole o altri edifici sociali. Queste sono innovazioni su larga scala e costituiscono un esempio concreto delle opportunit per nuove idee e sistemi innovativi.
Tema: il ruolo della bioeconomia
Fabio Fava, Uni. Bologna

Siamo uno dei 10 Stati Membri ad aver gi adottato un piano dazione per la bioeconomia e sono sicuro che questo lavoro degli scorsi anni ci aiuter molto ad implementare le priorit del Green Deal anche per la ripresa del nostro Paese dalla crisi del Covid 19. Questo perch la bioeconomia un pezzo rilevante delleconomia nazionale e rappresenta circa il 12% delloccupazione. Ad essa associamo un impatto positivo sia sullambiente che sulla societ. La bioeconomia al momento presente soprattutto nel settore agroalimentare, ma ha grandi opportunit anche nella gestione delle foreste (produzione della carta o raffinazione), o nella cosiddetta Blue Bioeconomy, che in Italia ha una grande rilevanza dal momento che abbiamo 18.000 km di costa. Considerando che riguardano la produzione di svariate tipologie di beni, tutti questi settori hanno delle ricadute non solo su ci che mangiamo, ma anche su ci che usiamo ogni giorno. Inoltre, si stima che essi garantiscano lavoro a 2 milioni di persone.
Noi siamo il terzo paese, dopo Germania e Francia, per diffusione della bioeconomia, ma secondi come presenza nei progetti pi competitivi finanziati dallUE, allinterno di Horizoj o del BBIJU, ma soprattutto primi in ricchezza di biodiversit e primi come numero di prodotti di qualit, ad esempio nel settore del cibo, un pezzo importante della nostra economia.
La bioeconomia aiuta a diminuire limpatto delluomo sullambiente, assimilando CO2 tramite la gestione oculata delle foreste o producendo prodotti biologici e beni biodegradabili.
Tema: quali lezioni la R&I ha appreso dal Covid 19
John Bell, Commissione UE

La lezione pi importante che necessario lavorare insieme e che questa la cosa migliore quando bisogna prendere decisioni difficili. Mi riferisco ai policy maker, ma anche a dottori, infermieri o famiglie. La R&I coinvolta nel cercare le migliori soluzioni per risolvere problematiche diverse. Lazione climatica unarea molto complicata, la cosa che occorre fare affrontare i problemi nelle differenti aree e combinare le nostre ricerche, ad esempio nella generazione di dati e analisi, per tener conto dei diversi attori e situazioni lungo tutto il processo.
Tema: Bioeconomia e ripresa economica post Covid
Fabio Fava, Uni. Bologna

Molti settori sono interessati dalla bioeconomia, quindi difficile quantificare i numeri della crisi perch sono in continuo cambiamento. Sicuramente lagroalimentare e la pesca sono stati colpiti molto, si stima che abbiano perso almeno il 25% della produttivit, il settore del legno e della carta hanno perso di meno, circa il 10-15%. Tuttavia i numeri indicano che la bioeconomia ha perso meno di altri settori, perch produce beni essenziali, riconosciuti tali a livello internazionale, e perch pi resiliente, molto vicina al territorio e alle comunit. Questo un punto chiave quando pensiamo al piano per la ripresa economica.
Noi abbiamo identificato e consegnato al governo e ad altre istituzioni 5 progetti di rilevanza nazionale per una ripresa veloce, essi riguardano:
  1. Mobilit dei prodotti tra regioni;
  2. Lagroalimentare (un progetto che si occupa di produzione di prodotti bio, riutilizzo dei rifiuti organici);
  3. Settore Chimico (riutilizzo di rifiuti e acque reflue, fertilizzanti);
  4. Riconversione dei siti industriali;
  5. Sostenibilit della pesca (in particolare nella macroregione Adriatico-Ionio) e recupero-riutilizzo delle microplastiche.
Tema: Come possono essere coinvolti i consumatori nella R&I
John Bell, Commissione UE

Credo che il promo obiettivo sia ascoltare. Dobbiamo trovare pi strumenti per capire cosa il pubblico identifica come problema, come tema da affrontare. Per quanto riguarda la R&I, la ricerca dovrebbe risolvere le problematiche della societ, della gente, intesa come ogni tipo di pubblico. Ad esempio, nella rigenerazione industriale necessario ascoltare anche le popolazioni legate alleconomia dei prodotti fossili per inserirli meglio nella crescita generata dal nuovo sistema.

GOINg abroad, a cura di eurocultura

Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit. .

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXIV N 19 2020
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Roberto Crosta
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Rossana Colombo,
Stefania De Santi, Laura Manente, Eleonora Marton, Filippo Mazzariol, Samuele Saorin,
Giuseppe Santaguida, Alessandra Vianello,Alessandro Vianello