<
n° 20
30/11/2011
Numero 21

Numero 21

30 novembre 2011

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti

FIRMA ELETTRONICA E IDENTIFICAZIONE ELETTRONICA
TAVOLo DI LAVORO TRA AZIENDE ED ESPERTI DI SETTORE
Marghera Venezia, 5 dicembre 2011

Eurosportello del Veneto stato incaricato dalla Commissione Europea di coinvolgere le aziende Venete per una giornata informativa e di consultazione sul tema della firma e della identificazione elettronica.
Alla luce della Direttiva 1999/93/CE sulla definizione di un Quadro Europeo in materia di firme elettroniche gi adottata dal Parlamento Europeo e dal Consiglio nel Dicembre 1999 e delle azioni che sono andate a completare e sviluppare la citata Direttiva, la Commissione intende ora formulare una proposta a livello pan-europeo per lidentificazione, lautenticazione e la firma elettronica.
Al fine di proporre un nuovo quadro giuridico la Commissione Europea intende valutarne le possibili conseguenze economiche, sociali ed ambientali attraverso una consultazione dei soggetti che maggiormente saranno coinvolti da queste azioni.
A tale proposito Eurosportello del Veneto in collaborazione con Infocert invita le aziende a partecipare alla tavola di lavoro che si terr il 5 dicembre 2011 dalle ore 9:30 alle ore 12:30 presso Unioncamere del Veneto Via delle Industrie 19/C Edificio Lybra, Venezia - MARGHERA.
Le aziende partecipanti avranno da un lato la possibilit da un lato di affrontare il tema della firma e dellidentificazione elettronica, le problematiche e i vantaggi con un esperto di Infocert e dallaltro di far conoscere le proprie esigenze su questo tema contribuendo cos alla formulazione della normativa comunitaria.
Alla tavola di lavoro parteciper in qualit di esperto il Dott. Agostino Olivato.
Qualora interessati a partecipare vi invitiamo cortesemente a comunicare la Vostra adesione via e-mail o fax entro il 2 dicembre 2011 compilando il modulo d'iscrizione. La Partecipazione gratuita.
Per ulteriori chiarimenti possibile contattare Eurosportello del Veneto (Dott. Roberto Bassetto, Dott.ssa Stefania De Santi - Tel. 041 0999411 Fax 041 0999401 europa@eurosportelloveneto.it )

Questionario di valutazione
Al fine di migliorare il nostro servizio Vi chiediamo di compilare il questionario di valutazione disponibile presso questo link.
Grazie per la collaborazione.
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
VAKANZ - SALONE DEL TURISMO XXIA EDIZIONE
LUSSEMBURGO, LUXEXPO 20-22 GENNAIO 2012
Il Salone del Turismo Vakanz che giunge nel 2012 alla sua 21a edizione un appuntamento di estrema importanza per la promozione turistica a Lussemburgo, poich permette ogni anno al grande pubblico e agli operatori del settore di vagliare le offerte in materia di vacanze e viaggi. Nelledizione 2011 la fiera ha ospitato su una superficie di oltre 14.000 mq pi di 200 espositori provenienti da 30 Paesi in rappresentanza di ancora pi numerose destinazioni ed ha accolto in tre giorni pi di 20 mila visitatori.
Nellambito di Vakanz la Camera di Commercio Italo-Lussemburghese a.s.b.l., rappresentante ufficiale dellItalia a Luxexpo, ha creato nel 2003 uno spazio del turismo tutto italiano, In Italy, permettendo allItalia di assumere un ruolo di primo piano e riuscendo ogni anno a presentare ad un pubblico internazionale realt turistiche sempre nuove, mettendo, cos, in luce la variet dellofferta turistica italiana.
Negli anni precedenti hanno partecipato espositori di prestigio quali: Sardegna In Promores (2009) lAssociazione Italiana Patrimonio Unesco (2003-2005), la Regione Puglia (2003), la Regione Calabria (2003-2005), CCIAA Bergamo (dal 2003 al 2010), CCIAA Pisa (2003-2004) APT Trento e Monte Bondone (dal 2006 al 2010), APT Umbria (2007-2009), Comune di Monopoli (2010), solo per citare alcune presenze istituzionali unitamente a numerosissime imprese operanti nel settore alberghiero e consorzi alberghieri che, confermando la loro presenza di anno in anno, hanno rafforzato la loro conoscenza e presenza sul mercato attraendo un numero sempre pi elevato di turisti.
Limportante crescita, che in pochi anni ha registrato la presenza dellItalia allinterno della Fiera Internazionale Vakanz una riprova di quanto la promozione di localit italiane sia fondamentale nellEuro Regione della Saar-Lor-Lux.
Un dato importante che rende questa parte dEuropa un punto dinteresse per la promozione del turismo italiano rappresentato anche dallapertura di nuove destinazioni aeree verso lItalia grazie anche alla nascita di nuove compagnie (low cost) e allo sviluppo di alcuni aeroporti italiani (Pescara, Bari, Forli, Alghero, Lamezia, per citarne alcuni).
Poco distante dal Granducato si trovano infatti gli aeroporti di Metz/Nancy (60km) e Francoforte/Hahn, ovvero il pi importante aeroporto della Ryanair nellEuropa continentale (120 km) e Bruxelles/ Charleroi collegati con il centro del Lussemburgo da un servizio di navette che assicurano le tratte tra tali aeroporti ed il centro della Capitale tutti i giorni ogni ora.
Per la prossima edizione di Vakanz, allinterno dello spazio In Italy, la Camera di Commercio Italo-Lussemburghese proporr unimmagine qualificata ed attraente dellofferta turistica italiana, dando rilievo alla cultura italiana, alla sua ricchezza artistica, paesaggistica ed enogastronomica.
Unioncamere del Veneto avr a disposizione uno spazio espositivo per le aziende della Regione Veneto attive nel settore turismo che beneficeranno quindi di una vetrina internazionale specializzata al fine di promuovere il proprio territorio e la propria offerta.
Le conferme di iscrizione allo stand di Unioncamere del Veneto dovranno pervenire entro il 5 dicembre 2011 inviando la scheda allegata al fax. 041 0999401 o e-mail europa@eurosportelloveneto.it
Per ulteriori informazioni: Roberto Bassetto - tel. 041 0999411 - roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it ; Rossana Colombo - rossana.colombo@eurosportelloveneto.it
Seminario
GLI STRUMENTI DELLA COOPERAZIONE ITALIANA ALLO SVILUPPO
IRAQ :LINEA DI CREDITO DI AIUTO PER AGRICOLTURA ED IRRIGAZIONE
Ministero Affari Esteri, Sala Aldo Moro Roma 5 dicembre 2011
LAccordo bilaterale di amicizia tra Italia ed Iraq, entrato in vigore nel luglio del 2009, prevede la concessione da parte italiana di crediti di aiuto per un ammontare fino a 400 milioni di Euro a beneficio dellIraq. In linea con tale impegno una prima quota di tale credito di aiuto, del valore di 100 milioni di Euro, stata allocata dal Governo italiano per consentire allIraq di acquistare in Italia beni e prodotti a favore del settore dellagricoltura e dellirrigazione. Le complesse procedure che hanno coinvolto gli esperti ministeriali iracheni ed italiani connesse allutilizzo della linea di credito di aiuto si sono concluse in questi giorni.
In vista dei lanci dei bandi di gara relativi alle commesse il Ministero degli Affari Esteri e Confindustria hanno il piacere di invitare gli Enti, le Associazioni e le societ interessate a intervenire ad un seminario di informazione volto ad approfondire le diverse problematiche procedurali, giuridiche e finanziare.
Il seminario avr luogo il prossimo 5 dicembre 2011 presso Il Ministero degli Affari Esteri Sala Aldo Moro con inizio alle ore 9.00.
In allegato si riporta il programma preliminare.
Gli interessati a prendere parte al seminario sono pregati di comunicare la loro adesione allindirizzo a.marchetti@confindustria.it e g.maresca@confindustria.it
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
POLITICA EUROPEA DI SICUREZZA COMUNE DECISIONE di esecuzione della Commissione del 22 novembre 2011 relativa allapplicazione della direttiva 2009/103/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i controlli sullassicurazione della responsabilit civile risultante dalla circolazione di autoveicoli [notificata con il numero C(2011) 8289] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2011/754/UE) (GUUE L 310/2011)
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 15/12/2011
Crea lavoro: creativit giovanile per il Veneto del nuovo sviluppo.
Regione Veneto - Finanziamento - Scade il: 31/12/2011
Piano straordinario di interventi regionali anticrisi. Interventi attuati a favore delle PMI dei settori artigianato, industria, commercio e dei servizi e turismo, attuati mediante i Fondi di rotazione istituiti presso Veneto Sviluppo Spa - L.R. 2/2002
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114. Scadenza 31 dicembre 2013. Data scadenza: 31/12/2013.
Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Regione Veneto - Finanziamento - Scade il: 31/12/2013
Regolamento per l'accesso agli incentivi alle Piccole e Medie Imprese (PMI) di cui alla Legge 28 novembre 1965, n. 1329 "Legge Sabatini"
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma IPA Adriatic Cross border Cooperation Programme 2007 2013
Per ulteriori informazioni:
http://www.adriaticipacbc.org/index.asp?page=interna&level=how_to_apply
Bando Programma Spazio Alpino
Ulteriori e pi dettagliate informazioni sono disponibili nel sito web del Programma:
http://www.alpine-space.eu/
http://www.alpine-space.eu/project-life-cycle/project-application/#c94
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma Sud-Est Europa
Ulteriori e pi dettagliate informazioni sono disponibili nel sito web del Programma:
www.southeast-europe.net/
NUOVA EDIZIONE DELLA GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI
disponibile nel sito di Eurosportello del Veneto, nella sezione pubblicazioni, la nuova edizione della Guida ai Finanziamenti europei 2011.
Per scaricarla cliccare qui.
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Crescita della Competitivit Economica (POS CCE)
Lanciato il bando per i piccoli investimenti delle PMI
LOrganismo Intermediario per le PMI ha lanciato, in data 22 novembre 2011, il bando relativo allOperazione 1.1.1 Supporto finanziario sino a 1.065.000 RON per gli investimenti nelle PMI, parte integrante del POS CCE.
La piattaforma elettronica per la registrazione dei progetti sar aperta nel periodo 12 gennaio 2012 31 maggio 2012.
Tutti i progetti presentati saranno valutati ed otterranno un punteggio secondo le indicazioni contenute nella Guida del Sollecitante. Lapprovazione dei progetti dichiarati eleggibili avverr secondo il criterio decrescente, sino ad esaurimento della somma complessivamente disponibile per il bando (611,60 milioni di RON).
Per ulteriori e pi dettagliate informazioni consultare il sito web dellAutorit di Management del POS CCE: http://amposcce.minind.ro/
Programma Operativo Regionale (POR)
La Regione Bucarest-Ilfov tra le pi efficienti nellassorbimento dei fondi del POR
LAgenzia per lo Sviluppo Regionale Bucarest-Ilfov (ADRBI), in collaborazione con il Ministro per gli Affari Europei, ha organizzato il 16 novembre una tavola rotonda per discutere lo stadio di assorbimento del POR a livello regionale.
Le somme stanziate per ogni Settore di Intervento sono state gi impegnate ed entro il primo trimestre del 2012 tutti i progetti verranno contrattati.
I dati statistici elaborati dallADRBI mostrano che sono stati gi contrattati 174 progetti (aventi un valore complessivo pari a 632.794.878,24 RON).
Il Settore di Intervento pi gettonato risultato essere il 3.4 Riabilitazione/modernizzazione/sviluppo e dotazione dellinfrastruttura pre-universitaria, universitaria e per la Formazione Professionale Continua, allinterno del quale i progetti presentati hanno un valore complessivo pari al 700% del budget disponibile. Tra i beneficiari pi attivi vanno menzionati il Consiglio Provinciale Ilfov, il Municipio del settore 2 di Bucarest, il Municipio del Comune di Chitila e del Comune di Vidra.
Visto che circa l80% dei beneficiari sono autorit pubbliche sono stati poi esaminati i principali ostacoli da queste incontrate. In primo luogo stato sottolineato come le elezioni del 2008 abbiano rallentato la presentazione dei progetti visto che la maggior parte degli sforzi si sono allora rivolti alla riorganizzazione delle strutture. Daltra parte la scarsa confidenza dei funzionari con le procedure di acquisti pubblici rappresenta sicuramente un motivo di ulteriore rallentamento.
Varie
Lanciato un nuovo bando per il Programma Romania-Ucraina-Moldavia
Il Ministero per lo Sviluppo Regionale e per il Turismo (MDRT) ha lanciato il secondo bando per il Programma Operativo Comune Romania-Ucraina-Moldavia 2007-2013.
I settori coperti dal bando sono i seguenti:
  • Priorit 1: Uneconomia di frontiera pi competitiva;
  • Priorit 2: Ambiente e gestione delle situazioni di urgenza;
  • Priorit 3: Promozione delle attivit people-to-people.
Il termine per la presentazione dei progetti il 30 gennaio 2012.
A partire dal 28 novembre verranno organizzate sessioni informative, nei tre stati coinvolti, volte a promuovere il Programma e i suoi obiettivi
Il bando gode di un budget pari a 127 milioni di euro, messi a disposizione dallUE attraverso lo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato
Scopo del Programma e stimolare il potenziale di sviluppo della zona di frontiera, agevolando i contatti tra i partner e portando ad un miglioramento della situazione economica, sociale e ambientale.
Larea eleggibile del Programma composta dalle seguenti regioni:
  • Romania: Botosani, Galati, Iasi, Suceava, Tulcea si Vaslui;
  • Ucraina: Odessa e Chernivetska;
  • Moldavia: intero territorio.
Per ulteriori e pi dettagliate informazioni visitare il sito web del Programma: www.ro-ua-md.net
LIVA diventa spesa eleggibile nei progetti finanziati dallUE
LIVA relativa ai progetti finanziati attraverso i fondi strutturali e di coesione diventer presto spesa eleggibile e sar sostenuta dai fondi comunitari.
La normativa verr applicata ai contratti di finanziamento firmati a partire dal 1 gennaio 2012. Il Governo ha recentemente modificato e completato il Decreto 759/2007 che regola lammissibilit delle spese effettuate allinterno dei progetti finanziati dai vari Programmi Operativi.
Leonard Orban, Ministro per gli affari Europei, ha dichiarato che il completamento del Decreto ha una duplice funzione: da una parte contribuir ad aumentare il grado di assorbimento dei fondi, dal momento che lIVA diventer spesa eleggibile; daltra parte avr un effetto positivo sui beneficiari, che non dovranno pi sostenere il suo esborso effettivo.
HOME
SPORTELLO BALCANI
SERBIA, QUESTIONE SULLO STATUS DI CANDIDATO E LAPERTURA DEI NEGOZIATI DI ADESIONE
Lo scorso 13 novembre il presidente serbo ha annunciato che in occasione del prossimo Consiglio europeo del 9 dicembre gli Stati membri si dovranno pronunciare sullo status di candidato del paese: la sua dichiarazione ha rivelato che sarebbe preferibile ottenere entro dicembre 2012 lo status di candidato e una data certa per lapertura dei negoziati, piuttosto che ottenere solo lo status di candidato a dicembre di questanno. Secondo il vice primo ministro la Serbia deve innanzi tutto rinnovare il proprio dialogo con il Kosovo ed applicare gli accordi gi conclusi.
SERBIA-KOSOVO, RIPRESA DEL DIALOGO
Lo scorso 21 novembre, a Bruxelles, sono ripresi i negoziati tra la Serbia ed il Kosovo, dopo un periodo di sospensione a causa di tensioni alla frontiera tra i due paesi. Si discusso di telecomunicazioni, di energia, del riconoscimento dei titoli di studio e delle rappresentanze del Kosovo allinterno degli organismi regionali. da considerare che sar comunque molto difficoltoso trovare un accordo, soprattutto sulla richiesta di autonomia e di indipendenza del Kosovo. La ripresa del dialogo tuttavia una condizione che la Commissione europea considera assolutamente necessaria per lo status di candidato della Serbia.
SERBIA, NOVITA NELLAMBITO DEL PROCESSO DI ADESIONE
In occasione delle discussioni svoltesi a Bruxelles lo scorso 21 e 22 novembre tra Serbia e Kosovo per trovare una soluzione comune che rientri nelle indicazioni fornite dallUnione europea, il ministro degli affari esteri serbo ha dichiarato che un ipotetico stop da parte del Consiglio europeo del prossimo 9 dicembre allo status di candidato alla Serbia non sar la fine del mondo, ma un ulteriore incentivo al processo di integrazione europea. stato inoltre sottolineato che il paese ha compiuto eccezionali progressi nel corso degli ultimi due anni, in ambito economico, della cooperazione internazionale e nel dialogo con il Kosovo. Il 23 novembre scorso lambasciatore danese presso lUE ha dichiarato che molto probabilmente le discussioni sui negoziati di adesione della Serbia non si apriranno sotto la presidenza danese, che avr inizio il 1 gennaio 2012 e si concluder il 30 giugno.
CROAZIA, COMMISSIONE AFFARI ESTERI SOSTIENE LADESIONE
Lo scorso 17 novembre i deputati della commissione parlamentare degli affari esteri hanno votato, quasi allunanimit, il loro sostegno alladesione alla Croazia; il parlamento europeo si pronuncer sulladesione del paese in sessione plenaria il prossimo 1 dicembre. I deputati, in occasione della votazione, hanno esortato la Croazia a perseguire nelle riforme, in particolare nellambito della giustizia, con riferimento alla lotta alla corruzione ed al crimine organizzato, invitando a moltiplicare gli sforzi per le riforme strutturali. Lentrata della Croazia nellUnione europea prevista per il 1 luglio 2013.
ALBANIA, PLAUSO DALLUE PER NUOVE RIFORME
Lo scorso 17 novembre il commissario allallargamento Fle ha elogiato laccordo giunto dal parlamento albanese in favore della creazione di un comitato parlamentare sulle riforme elettorali nonch di un gruppo di lavoro parlamentare sulla riforma delle regole delle procedure e di un calendario per lattuazione di queste riforme. Il commissario ha incoraggiato entrambe le fazioni parlamentari a mantenere un dialogo politico costruttivo al fine di permettere un maggiore sviluppo coeso allinterno di un quadro di integrazione europea in Albania.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
COOPERAZIONI RICERCA PARTNER
Tecnologia pretrattamento per la produzione di etanolo lignocellulosico
Una grande azienda statunitense alla ricerca di proposte per la tecnologia di pre-trattamento per la produzione di etanolo cellulosico da biomasse derivate dalla palma. LEmpty Fruit Bunch (EFB) e lobiettivo che si vuole raggiungere che consiste nel sottoprodotto ottenuto dopo la rimozione del palmisti. Lazienda e interessata a collaborazioni per lo sviluppo della tecnologia, acquistare tecnologia, avviare contratti per la ricerca, stipulare accordi con fornitori. 11 LU 87GA 3NHW
Tecnologia per il riconoscimento dei suoni non-vocali in ambienti rumorosi
Una grande azienda statunitense cerca tecnologie che permettano di riconoscere i suoni non vocali in ambienti che contengono sia i suoni vocali che non. Lazienda e interessata ad avviare contratti di consulenza, trasferimenti tecnologici o contratti per lo studio e lo sviluppo congiunto. 11 LU 87GA 3NHU
NEWS
LINDUSTRIA DEL VINO STA PRENDENDO PIEDE NELLO STATO DI NEW YORK
Il settore del vino negli Stati Uniti sta crescendo e cambiando e oggi New York si disputa con lo stato di Washington il secondo posto, dopo la California, per la produzione di vino, e non si tratta solo di quantit. L'Empire State (come viene chiamato lo Stato di New York) gode di ottima reputazione per le qualit del vino bianco di Long Island e del rosso della Hudson Valley oltre alle altre centinaia di vini regionali minimi a cui si aggiunge il tradizionale Riesling Finger Lakes che negli ultimi dieci anni ha acquistato grande importanza.
E di questi mesi il lancio di una campagna promozione statale senza precedenti per promuovere il proprio vino presso i newyorkesi (vendita di spazi pubblicitari nei negozi e ristoranti a prezzi irrisori in concomitanza con campagne promozionali di vendita a prezzi ridotti e personalizzate organizzate direttamente dai negozianti). La campagna promozionale si rivolge ai 2.800 negozi di vini e liquori dello stato con lauspicio di poter raggiungere anche i 50.000 ristoranti presenti nella zona.
Gli ultimi dati rilasciati della Associazione Nazionale delle Cantine americana mostrano come New York, dal 2009, sia il secondo produttore di vini americano con una produzione di 28,5 milioni di litri, rispetto ai 25 milioni di litri prodotti nellarea di Washington (anche se gli esperti di settore parlano di una ripresa nella produzione di Washington). Entrambi gli stati sono molto indietro rispetto la California che ha una produzione annuale di oltre 566 milioni di galloni.
La produzione di uva da vino nello Stato di New York (settore che impiega circa 5.000 persone) vale circa 20,5 milioni dollari l'anno, anche se l'industria dichiara che dalle vendite al minuto i valori superano il miliardo di dollari.
Una nuova legge taglia il nastro rosso per i viticoltori, permettendo loro di aprire pi "negozi satellite" cosa questa pensata anche per alimentare il settore del turismo legato alla cultura del vino. Il tessuto produttivo di vino Newyorkese fatto da tanti piccoli viticoltori comporta costi maggiori rispetto ai risparmi che derivano dai grandi volumi di vino prodotti in California e in altri paesi stranieri. Il clima nella zona di New York inoltre, consentendo una sola raccolta lanno, ne limita la produzione rispetto alla California.
Le sfide a New York non sono per tutte interne, basti pensare ai prezzi estremamente concorrenziali di vini importati soprattutto dallAustralia.
HOME
SPORTELLO APRE
OPEN LETTER SOCIO-ECONOMIC SCIENCES AND HUMANITIES FOR THE FUTURE OF EUROPE
LEuropa ha bisogno di un programma di ricerca focalizzato sulle Scienze Sociali ed Umanistiche per affrontare le Grandi Sfide Sociali!
La comunit scientifica internazionale si sta mobilitando per sostenere linclusione di un programma di ricerca dedicato specificatamente alle Scienze Sociali ed Umanistiche.
A tal fine stata predisposta una Lettera Aperta indirizzata alla Commissaria Europea per la Ricerca e lInnovazione, Maire Geoghegan-Quinn.
Oltre 2400 firme sono state raccolte finora in tutta Europa: se concordate con la necessit di rafforzare maggiormente la ricerca europea in ambito socioeconomico ed umanistico, orientata alle politiche, e se desiderate sostenere la richiesta rivolta alla Commissione di includere nel prossimo programma di finanziamento per la ricerca, Horizon 2020 (2014-2020) un programma vasto e specifico dedicato ad SSH, vi invitiamo a leggere e sottoscrivere la Letter Aperta alla Commissaria.
Maggiore documentazione ed informazioni sono disponibili al seguente link:
http://www.eash.eu/openletter2011/index.php?file=home.htm o contattando SSH-letter@net4society.eu
LE PMI RESTANO LA SPINA DORSALE DELLECONOMIA UE
In occasione della Settimana europea delle PMI (3-9 ottobre 2011), la Commissione europea ha presentato il Report annuale Are EU SMEs recovering from the crisis?.
Le schede contenute nel report fanno parte dello SME Performance Review, lo strumento per monitorare e valutare, sulla base di 62 indicatori statistici, lattuazione dello Small Business Act negli Stati Membri dellUE.
In particolare, il report evidenzia come le microimprese e le piccole e medie imprese (PMI) costituiscano il motore delleconomia europea.
Nel 2010, le PMI hanno generato pi dei due terzi (87,5 milioni) delle fonti di lavoro nel settore privato in Europa e il 58.4% del valore aggiunto lordo totale, rispetto alle 43.000 grandi imprese che rappresentano solo lo 0,2% delle aziende UE.Per quanto riguarda gli sviluppi futuri, si prevede un ulteriore apporto delle PMI alleconomia europea. Il numero di imprese ha una crescita attesa dello 0,9% nel 2011, a fronte di un incremento del valore aggiunto lordo del 3,9%, e un aumento degli occupati nel settore dello 0,4%.
Il documento sottolinea che la crisi non ancora superata e pertanto che le PMI opereranno in un clima economico di incertezza.
Il report divide le PMI in tre gruppi in base alla loro performance economica. Nel primo gruppo, ci sono le aziende di Austria, Germania, Lussemburgo, Malta, Romania, Svezia e Regno Unito, caratterizzate da una crescita pienamente positiva; in un secondo gruppo ci sono le societ di Grecia, Irlanda, Spagna, Lituania e Lettonia con una crescita negativa.
Infine, c un gruppo di Paesi (Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Francia, Italia, Cipro, Ungheria, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovenia, Slovacchia e Finlandia), che ha registrato un valore aggiunto lordo positivo, nonostante il decremento delloccupazione.
Il vice-Presidente della Commissione europea, Antonio Tajani, ha affermato: Il fatto che il recupero delleconomia nel 2010 sia stato portato avanti dalle PMI sottolinea la loro importanza per la crescita e loccupazione. LEuropa ha bisogno di una classe di imprenditori innovativi e creativi, pronti a prendersi dei rischi: questa la strada maestra per la ripresa.
Per maggiori informazioni:
http://ec.europa.eu/enterprise/policies/sme/facts-figures-analysis/performance-review/pdf/2010_2011/are_the_eus_smes_recovering.pdf
BRUXELLES, 9 DICEMBRE 2011
GLOBALISATION OF INNOVATION
Linnovazione una componente chiave di successo per tutte le regioni del mondo e funziona come una piattaforma centrale attraverso la quale le azioni del governo e gli sforzi delle aziende possono interagire. Stiamo assistendo ad
un aumento nelle attivit intensive di conoscenza da parte delle imprese nel recupero delle economie, che stanno alterando la geografia delle idee e la loro commercializzazione in tutto il mondo. Questo ha chiaramente implicazioni per lUE in termini di concorrenza internazionale e strategia di crescita. In tre anni di attivit il progetto UE di ricerca INGINEUS Impact of Networks, Globalisation, and their Interaction with EU Strategies ha tracciato la nuova geografia delle attivit knowledge-intensive ed ha avviato una iniziativa per comprendere il concetto di Reti dellInnovazione Globale (GIN).
Per tutte le informazioni:
http://ec.europa.eu/research/social-sciences/events-188_en.html
BRUXELLES, 12-13 DICEMBRE 2011
Il Comitato delle Regioni e la Commissione europea hanno organizzato un evento dal titolo Quale sar il ruolo delle regioni e delle amministrazioni locali dopo il 2013? che si terr il 12 e 13 dicembre 2011 a Bruxelles. Durante levento si discuteranno le conseguenze delle proposte adottate dalla Commissione europea circa il futuro dei finanziamenti europei per la ricerca e linnovazione e del ruolo di facilitatore e coordinatore delle strategie ricoperto dagli enti regionali e locali.
Durante il forum saranno presentate anche alcune buone pratiche di programmi regionali per linnovazione e alcuni progetti che illustrano come conciliare le priorit comunitarie a specifiche sfide territoriali.
Levento si propone di radunare circa 400 partecipanti provenienti dalle amministrazioni regionali, dalle universit e dalle agenzie responsabili dello sviluppo, della ricerca e dellinnovazione regionale, rappresentanti delle associazioni.
Ulteriori informazioni, lagenda dellevento e le modalit per registrarsi saranno disponibili online al sito sotto indicato.
Per tutte le informazioni:
http://www.cor.europa.eu/pages/EventTemplate.aspx?view=folder&id=2e3f8137-c827-4b72-9bb7-ed46ece11d86&sm=2e3f8137-c827-4b72-9bb7-ed46ece11d86
ONE-P final public meeting, Bruxelles, 16/12/2011
La conferenza presenter i risultati ottenuti da ONE-P, progetto cofinanziato dallUE che ha realizzato applicazioni elettroniche e fotoniche utilizzando materiale organico, come ad esempio, cellule solari a basso costo, transistors, sensori.
http://www.one-p.eu/public/events/one-p-final-public-meeting-on-december-16-2011
Giornata informativa europea del programma EIE, Bruxelles, 24/01/2012
Il 24 gennaio 2012 si terr a Bruxelles LEuropean Info Day relativo a Intelligent Energy Europe (IEE), programma europeo che finanzia progetti volti a promuovere l'efficienza energetica e le energie rinnovabili.
Maggiori informazioni e modalit di registrazione saranno a breve disponibili al link:
http://ec.europa.eu/energy/intelligent/
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
STAGE ALL'ESTERO
STAGE PRESSO LA BANCA CENTRALE EUROPEA, FRANCOFORTE
Il reparto Analisi politiche internazionali della Banca Centrale Europea alla ricerca di promettenti economisti che abbiano completato il loro primo grado di studio universitario e che stiano per intraprendere il secondo ciclo di specializzazione in finanza, economia o simili.
Il tirocinante sar coinvolto nei progetti di ricerca o in attivit pi pratiche: creazione di report o database. Il tirocinio darla possibilit di sviluppare delle significative capacit analitiche e di comprendere l'operato interno della BCE.
Requisiti del tirocinante:
- laurea di primo grado in economia
- conoscenza approfondita di Excel, Access o FAME
- famigliarit con STATA, RATS, GAUSS, EVIEWS, MATLAB o simili
- famigliarit con statistiche macroeconomiche o finanziarie
- capacit di adattamento e lavorare sotto pressione
- buone conoscenze della lingua inglese, scritto e parlato
- sufficiente conoscenza di una seconda lingua di uno dei paesi UE
A secondo delle disponibilit del tirocinante, il tirocinio avr una durata complessiva da un minimo di 3 fino ad un massimo di 6 mesi.
Le candidature avvengono esclusivamente online entro il 18 dicembre 2011.
Maggiori informazioni:
Banca Centrale Europea
www.ecb.int
BUONO A SAPERSI
SUMMER SCHOOL
Costituisce un valido rimedio per chi vuole coniugare un contenuto interessante in lingua straniera con unatmosfera internazionale e interculturale, dove i partecipanti provengono da tutto il mondo.
Esistono vari forme di Summer School Summer University, cio loccasione di impegnare la testa per qualche settimana studiando presso ununiversit o un ente di formazione allestero:
1- studio della lingua e della cultura del paese visitato
2- corsi specialistici su una determinata materia
3- corsi vari a scelta
Possono essere aperta a tutti oppure solo per studenti, laureati o dottorandi. I costi vanno dai pi che accessibili 250 Euro per dieci giorni fino ai 1500 Euro senza sistemazione per tre settimane. Liscrizione deve avvenire di solito con lanticipo di qualche mese.
www.aegee.org
www.eastchance.com
Conferenza
DESTINAZIONE EUROPA: TUTTE LE OPPORTUNIT PER CRESCERE
sabato, 3 dicembre 2011, ore 10.45
Biblioteca Civica - Piazza Giovanni Paolo I, Vittorio Veneto (TV)
Relatore: Giancarlo Angilella
Info:
Informagiovani Vittorio Veneto
Piazza del Popolo, 16
tel.: 0438 94 03 71
informagiovani@comune.vittorio-veneto.tv.it

http://informagiovani.comune.vittorio-veneto.tv.it/
Seminario "Careers Abroad"
LAVORO QUALIFICATO IN GERMANIA
sabato 17 dicembre 2011, ore 10.00 16.00, Vicenza
Leconomia tedesca orientata all'export, settore che occupa un lavoratore su cinque. Ci significa che le imprese necessitano di personale con competenze linguistiche e conoscenza dei mercati esteri.
Attualmente la Germania sta correndo. Le previsioni per quest'anno parlano addirittura di una possibile crescita del 3% che lascia pi che sperare chi dispone di unesperienza qualificata. Inoltre, nei prossimi anni la Germania dovr reclutare personale qualificato dall'estero a causa della fuoriuscita dal mercato del lavoro di un consistente numero di lavoratori tedeschi che andranno in pensione e del limitato numero di giovani che entreranno a far parte della forza lavoro. Questi fatti avranno delle ripercussioni forti in tutti i settori economici: dalla sanit alla scuola, dallartigianato allindustria.
Obiettivi e contenuti del workshop
Careers abroad intende preparare i partecipanti, attraverso un percorso strutturato, ad organizzare ed attuare la ricerca del lavoro in Germania.
Viene approfondita lanalisi di settori produttivi contraddistinti da un andamento positivo.
Particolare attenzione viene dedicata alla stesura del Curriculum e della lettera di accompagnamento secondo gli standard tedeschi considerato che il successo nella ricerca di lavoro dipende anche da unefficace presentazione.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilit internazionale
Informazioni ed iscrizione:
tel. 0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad
MOBY-SKYPE - CONSULENZA A DISTANZA SULLESTERO
20 dicembre 2012, dalle 20.00 alle 23.00
Solo su appuntamento per i residenti di Belluno
Consulente: Bernd Faas
Info:
Informagiovani del Comune di Belluno
Tel. 0437 913255
informagiovani@comune.belluno.it

www.bellunogiovani.it
La consulenza a distanza mira a dare le risposte adeguate, per esempio a queste domande:
La mia professione ricercata all' estero?
Come posso colmare le mie lacune linguistiche?
Cosa offrono le aziende europee nel campo degli stage?
Il mio titolo di studio riconosciuto all'estero?
Come mi posso iscrivere all'universit straniera?
Cosa pu fare un minorenne in termini formativi fuori dall'Italia?
Quale opportunit di crescita personale e professionale esistono dopo la maturit?
Tutto l'estero in .pdf
ESTERO: COME, QUANDO, PERCH
Lavoro, stage, studio o volontariato possono essere percorsi diversi in termini di obiettivi ed attuazione, ma sono tutti inseriti in un quadro generale, determinato da una tempistica ben definita.
Chi pensa ad una permanenza prolungata allestero deve affrontare un percorso articolato per garantirsi il successo dellimpresa. Aver successo non si limita al solo fatto di svolgere una attivit ben definita allestero. Il percorso inizia a casa con la preparazione e ricomincia con un nuovo inizio una volta terminata la permanenza fuori dal proprio paese.
Lexpatriat, cio la persona che si sposta allestero, deve essere cosciente che gli ostacoli da superare e le sfide da affrontare sono tanti. Adattarsi con successo ad una nuova cultura non significa abbandonare la propria cultura e il senso di appartenenza alla propria nazione.
tutta la guida che, nellinsieme, risulta indispensabile a chi vuole partire avendo il maggior numero possibile di informazioni e la migliore qualit dellorientamento concernente le valutazioni, le opzioni e le scelte.
Alcuni degli argomenti trattati:
  • Ragionare prima di partire
  • Sogni e motivazioni
  • I tempi della mobilit internazionale
  • Le fasi tipiche della permanenza allestero
  • Benefici e rischi
  • Internet e lavoro allestero
  • Lingua straniera e professione
  • Esiste una professione ideale per andare allestero
96 pagine, 7,00 Euro
www.eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XV N 21 2011
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo,Beatrice De Bacco, Francesco Lovat, Laura Manente ,
Filippo Mazzariol, Daniela Nardello, Matteo Peri, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Dubravka Skopac,
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME