<
n° 20
15/11/2012
Numero 20

Numero 20

15 novembre 2012

SOMMARIO:
Eventi - Approfondimenti
Normativa Comunitaria
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
BRIDGE2BALKAN 2012
BELGRADO, 29 E 30 NOVEMBRE 2012
La Camera di Commercio e Industria della Serbia, lAgenzia Nazionale della Serbia per lo Sviluppo Regionale in collaborazione con la Camera di Commercio del Lussemburgo e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici in 40 paesi) invitano le aziende a partecipare al primo evento di incontri bilaterali Bridge2Balkan 2012 presso il Business Base Trade Fair & Indjija Municipal Officea a Belgrado.
Gli incontri B2B si svolgeranno il 29 e 30 novembre p.v. a Belgrado e coinvolger le aziende dei seguenti settori:
  • Metal and electro industry, Information Technology, Construction and building materials,
  • New technologies & innovations, Recycling, Machine building industry, Renewable energy, Engineering.
Liniziativa offre lopportunit di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per promuovere lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Per maggiori approfondimenti sullevento e per iscriversi consultare il portale dedicato:
http://www.een-matchmaking.com/bridge2balkan2012
Servizi
Liscrizione allevento gratuita ed offre i seguenti servizi:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento;
  • visibilit nel sito dellevento http://www.een-matchmaking.com/bridge2balkan2012 ;
  • entrata in fiera per i visitatori e accesso allarea di incontri bilaterali;
  • materiale informativo
Per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
Questionario di valutazione
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio vi chiediamo di rispondere ad un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi dal seguente link:
http://survey.unioncamereveneto.it/limesurvey/index.php?sid=49852 .
Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
HOME
EVENTI - APPROFONDIMENTI
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
LE MENTOR BE WIN ALLO SME WEEK SUMMIT EVENT

16 Mentor della rete "European Network of Mentors for Women Entrepreneurs" hanno partecipato allo SME Week Summit Event, tenutosi lo scorso 17 ottobre a Bruxelles presso lo SQUARE Brussels Meeting Centre. Il tema del Summit quest'anno era l'imprenditoria femminile: "Women's Entrepreneurship makes business sense". Una rappresentanza di imprenditrici italiane appartenenti alla rete delle 32 Mentor Italiane del progetto "BE WIN - Business Entrepreneurship Women in Network"(cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato a livello nazionale da Unioncamere Toscana, stata accompagnata dal coordinatore (Unioncamere Toscana), in visita alla Commissione Europea, Direzione Generale Impresa & Industria, (coordinatore dell'iniziativa in collaborazione con la presidenza cipriota UE.
La Commissione Europea ha organizzato e sostenuto i costi della partecipazione delle imprenditrici, offrendo loro un momento di formazione ma soprattutto di scambio e di networking con altre imprenditrici ed organizzazioni europee.
Le Mentor, tra cui unimprenditrice veneta e Mentor per Unioncamere del Veneto, hanno partecipato a diversi workshop e seminari: "Entrepreneurship education for women entrepreneurs" e "Women entrepreneurs with a migrant background" al mattino, "Access to finance for women entrepreneurs" e "Women in technology-based businesses" nel pomeriggio, approfittando altres di momenti di vivace dibattito e scambio di opinioni, anche a tu per tu con i relatori. Sono state inoltre organizzate, nel corso dell'intera giornata, "networking sessions", ovvero brevi meeting fra sei imprenditrici dello stesso settore per favorire lo spirito di rete e la collaborazione fra le stesse.
Le occasioni per approfondire la reciproca conoscenza sono state numerose specialmente nei momenti informali.
"ESPORTARE IN GERMANIA: UN BUSINESS DI SUCCESSO"
VERONA, 11 DICEMBRE 2012
La Camera di Commercio Italiana per la Germania (CCIG) in collaborazione con Veronafiere lieta di invitarVi al seminario informativo dal titolo "Esportare in Germania: un business di successo".
Il seminario ha lo scopo di fornire alle aziende esportatrici italiane informazioni utili e suggerimenti concreti per rafforzare l'export verso la Germania, il pi importante mercato di sbocco del "Made in Italy".
I relatori presenteranno la situazione economica del Paese e le opportunit che offre. L'incontro verter sugli strumenti pi efficaci (piattaforme web, contatti con buyers e fiere) per posizionare al meglio i prodotti "Made in Italy" sul mercato tedesco. La partecipazione di BRT Corriere Espresso Spa garantir una panoramica esaustiva sugli aspetti logistici, sempre pi importanti per il successo del business in Germania.
Verranno inoltre fornite delle indicazioni utili sulle modalit di esportazione, in particolare sulla legge riguardante lo smaltimento degli imballaggi, grazie all'intervento del Sistema Duale tedesco Landbell.
Il seminario si svolger il giorno marted 11 dicembre presso Veronafiere, Sala Respighi - V.le del Lavoro 8, 37135 Verona, come da programma allegato.
Per partecipare al seminario necessario compilare la scheda di adesione e inviarla entro il 5 dicembre 2012. La partecipazione gratuita
QUESTIONARIO PROGETTO EU HOMER SULLA FEDERAZIONE DEI PORTALI DI OPEN DATA NELL'AREA DEL MEDITERRANEO
Da oggi disponibile un questionario online relativo al progetto EU Homer sulla federazione dei portali di Open Data nell'area del Mediterraneo.
E' stato tradotto assieme ad altri 19 partner stranieri ed dunque la sintesi di una visione europea, condivisa.
Link al questionario: http://www.candc.com.cy/homer/hr.nsf/index_it.xsp
News dalla Bulgaria
Le PMI bulgare secondo la Commissione UE
In occasione della settimana delle PMI (15-21 ottobre 2012), la Commissione UE ha pubblicato un Rapporto sulla condizione delle Piccole e Medie Imprese nellUnione Europea. Le principali risultanze per la Bulgaria sono le seguenti: il 99,8% delle imprese bulgare sono PMI; esse rappresentano il 61,9% del valore aggiunto e il 75,7% delloccupazione nel settore privato (escluso quello finanziario); le PMI operanti nei settori chiave per lo sviluppo della competitivit del Paese, ovvero il manifatturiero ad alta tecnologia ed i settori ad alta intensit di conoscenza, rappresentano il 16% del totale. In generale, sono rilevati alcuni ritardi, dovuti anche al mancato recepimento del Small Business Act, in campi quali linternazionalizzazione, linnovazione, le politiche ambientali. Su scala europea, le PMI rappresentano oltre il 98% di tutte le imprese - delle quali il 92,2% costituite da microimprese con meno di 10 dipendenti - con circa 20,7 milioni di aziende e pi di 87 milioni di addetti. Le PMI europee rappresentano il 67% delloccupazione complessiva e il 58% del valore aggiunto lordo.
Obbligo di riciclo dei materiali edili di risulta
Il Governo bulgaro ha approvato una norma in materia di gestione dei rifiuti che introduce l'obbligo di riciclare il 10% del materiale edile di risulta nella costruzione autostradale e un ulteriore 20% da destinare alla realizzazione di nuovi edifici. Inoltre, il 3% di tali materiali sar destinato alle riparazioni e riabilitazioni stradali e l'8% alla costruzione, ricostruzione e riabilitazione di altri siti infrastrutturali. La norma impone agli appaltatori di lavori l'obbligo di smaltimento selettivo dei prodotti di scarto, ai fini del successivo riciclo e il conseguimento dell'obiettivo di riciclo del 20% entro il 2020. Tra i materiali interessati vi sono il cemento, la ceramica, l'asfalto e i componenti minerali, nonch i metalli, la carta, la plastica, il legno e il vetro. Agli interessati viene imposto, inoltre, l'obbligo di predisporre un piano di gestione dei materiali di scarto.
Nuove note di mercato sul sito di ICE Sofia
Segnaliamo la pubblicazione dellaggiornamento di tre Note di mercato:
  • Il settore immobiliare e dell'edilizia in Bulgaria - ottobre 2012;
  • Il settore dellenergia in Bulgaria - le fonti rinnovabili - novembre 2012;
  • La GDO alimentare - novembre 2012 (in corso di pubblicazione).
http://www.ice.it/paesi/europa/bulgaria/index.htm
Concessione del terminal portuale Ruse centro
Il governo bulgaro cerca investitori per la gestione e lammodernamento del terminal del porto sul Danubio di Ruse, collegando il Paese con la Romania attraverso lunico ponte attualmente operante. La concessione, della durata di 35 anni, finalizzata al miglioramento dellinfrastruttura e allottimizzazione dei servizi, in conformit con gli standard europei. I candidati dovranno impegnarsi ad investire complessivamente 1.648.500 BGN (842.865 EUR), di cui almeno 766.000 BGN (391.650 EUR) nei primi 6 anni.
Nuova acquisizione da parte della Energo-Pro
La societ di trasmissione e distribuzione di energia Energo-Pro Bulgaria, di propriet ceca, sta per acquistare limpianto idroelettrico Energia Holding: lAutorit garante della concorrenza (antitrust) ha reso noto di aver ricevuto istanza di nulla osta dalla societ che diventerebbe, cos, il principale operatore privato in Bulgaria nel settore idroelettrico, dopo la societ nazionale di elettricit, NEK.
Candidati italiani per il lotto 2 dell'autostrada Struma
Tra le aziende che hanno formulato unofferta nella procedura ristretta di gara per la progettazione e la realizzazione del Lotto 2 dellautostrada Struma, tratto Dupnitza-Blagoevgrad, vi sono 3 imprese italiane: la Todini Costruzioni Generali SpA e la Salini Costruzioni, in joint venture tra loro; la Impresa AD, nellambito del consorzioStruma Lot 2 insieme con le bulgare GBS e Patstroy 92 (ricordiamo che le stesse aziende, riunite nel consorzio Struma, stanno attualmente eseguendo i lavori del Lotto 1, tratto Dolna Dikanya - Dupnitsa, avviati ad ottobre 2011). Il progetto finanziato nellambito del Programma Operativo "Trasporti 2007-2013, per un investimento totale di 25 milioni di euro. Lintero percorso dellautostrada, destinata a collegare Sofia con la Grecia, rientra nel Corridoio trans-europeo VIII, lungo 132 km ed stato suddiviso in 4 Lotti.
BANDI
PO Sviluppo delle Risorse Umane
BG051PO001-2.2.03 Viaggiando
Obiettivo: mobilit geografica degli occupati in Bulgaria.
Scadenza presentazione progetti: da definire
Linee guida e documenti preliminari:
http://www.az.government.bg/ophr/procedure_details.asp?id=57&archive=1
PO Sviluppo delle Risorse Umane
BG051PO001-1.1.13 Nuovo posto di lavoro
Obiettivo: assunzione di giovani disoccupati (et massima 29 anni) da parte dei datori di lavoro
Scadenza presentazione progetti: 20 dicembre 2012
Linee guida e documenti preliminari: http://ophrd.government.bg/view_doc.php/6063
BG051PO001-3.1.10 Miglioramento della qualit della formazione professionale
Beneficiario: Agenzia nazionale per listruzione e la formazione professionale
Obiettivo: elaborazione e utilizzo pratico di manuali specializzati per ottimizzare la metodologia dei Centri di formazione professionale (CFP) e relativa formazione dei dipendenti e dei formatori.
Scadenza presentazione progetti: 20 dicembre 2012
Linee guida e documenti preliminari: http://ophrd.government.bg/view_doc.php/6069
Presentazione progetti: https://eumis.government.bg
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE RELAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo in merito alle attivit svolte nel quadro del mandato esterno della BEI nel 2011 {SWD(2012) 357 final} {SWD(2012) 358 final} COM(2012) 637 final
POLITICA SOCIALE RELAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sul funzionamento della cooperazione locale Schengen nei primi due anni di applicazione del codice dei visti COM(2012) 648 final
POLITICA DEI TRASPORTI DIRETTIVA 2012/32/UE della Commissione del 25 ottobre 2012 recante modifica della direttiva 96/98/CE del Consiglio sullequipaggiamento marittimo (Testo rilevante ai fini del SEE) (GUUE L 312/2012)

DECISIONE della Commissione del 6 novembre 2012 che modifica la decisione 2012/88/UE relativa alla specifica tecnica di interoperabilit per i sottosistemi controllo-comando e segnalamento del sistema ferroviario transeuropeo [notificata con il numero C(2012) 7325] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2012/696/UE) (GUUE L 311/2012)
POLITICA REGIONALE E COORDINAMENTO DEGLI STRUMENTI STRUTTURALI RELAZIONE della Commissione - Relazione annuale sul fondo di coesione (2011) {SWD(2012) 362 final} COM(2012) 642 final
TUTELA DELLA SALUTE REGOLAMENTO (UE) N. 1047/2012 della Commissione dell8 novembre 2012 che modifica il regolamento (CE) n. 1924/2006 per quanto riguarda lelenco di indicazioni nutrizionali (Testo rilevante ai fini del SEE) (GUUE L 310/2012)
CONSUMATORI RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio concernente l'applicazione della direttiva 2009/22/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa a provvedimenti inibitori a tutela degli interessi dei consumatori COM(2012) 635 final
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114.
Scade il: 31/12/2013.

Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 31/12/2013

Regolamento per l'accesso agli incentivi alle Piccole e Medie Imprese (PMI) di cui alla Legge 28 novembre 1965, n. 1329 "Legge Sabatini"
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 31/03/2014

Interventi a favore delle reti di imprese operanti nella regione Veneto. Programma Operativo Regionale 2007−2013. Parte FESR. Asse 1. Linea di intervento 1.1 'Ricerca Sviluppo e Innovazione'.
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 30/06/2014

Nuove disposizioni generali di applicazione del Fondo regionale di garanzia e controgaranzia per le piccole e medie imprese del settore turismo. L.R. 33/2002 articoli 101 e 103
Regione Veneto - Finanziamento
Scade il: 30/06/2014

Interventi per lo sviluppo del settore turistico-ricettivo del Veneto Orientale.
Regione Veneto - Bando Comunitario
Scade il: 31/12/2015

POR CRO parte FESR 2007-2013 - Asse 1 - Azione 1.1.3: apertura bando.
Bando a valere sullazione 1.1.3 del POR parte FESR, avente ad oggetto "Contributi per lutilizzo da parte delle imprese di strutture qualificate per lattivit di ricerca". Il bando rivolto alle imprese aventi sede nel Veneto; le misure di finanziamento sono le seguenti:
  • Misura I: contributi alle imprese per il ricorso a strutture qualificate di ricerca;
  • Misura II: contributi per linserimento nelle imprese di personale qualificato di ricerca.
Scade il: 31/12/2015
Per ulteriori informazioni:
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/FESR+2007+2013+Asse+1+Azione+113.htm
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Regionale (POR)
Il Palazzo della Patriarchia verr restaurato grazie al POR
La sede del Patriarcato romeno verr consolidata e restaurata con i fondi europei e nazionali, venendo poi inserita nel circuito turistico del paese.
Il Ministro per lo Sviluppo Regionale e Turismo e il Patriarca della Chiesa Ortodossa della Romania hanno recentemente siglato il contratto di finanziamento per il progetto di restauro e consolidamento.
Il progetto si prefigge:
  • Il restauro del palazzo della Patriarchia di Bucarest (avente una superficie pari a 16.120 metri quadrati), finalizzato a conservare e valorizzare il patrimonio culturale nazionale e diffondere limportanza della religione e del culto presso la popolazione;
  • Accrescere lattrattivit del Municipio di Bucarest nei confronti degli appassionati del turismo culturale, introducendo la Patriarchia tra gli obiettivi turistici principali del paese;
  • Diversificazione dei prodotti e dei servizi turistici locali grazie allapertura di un museo (allinterno del palazzo) in cui sar esposta la collezione degli oggetti di culto della Patriarchia (verr inoltre predisposto un punto di informazioni).
Il valore totale del progetto ammonta a 84,9 milioni di RON di cui 67,23 milioni di RON provengono dal POR (98% del valore totale eleggibile del progetto). Il contributo del beneficiario invece pari a 1,37 milioni di RON.
Il finanziamento a fondo perduto garantito dallAsse 5 del POR Sviluppo sostenibile e promozione del turismo, Settore di Intervento 5.1 Restauro e valorizzazione del patrimonio culturale e creazione/modernizzazione delle infrastrutture collegate.
Versione finale della guida per la riabilitazione termica degli edifici
LAutorit di Management (AM) del POR ha pubblicato la versione finale della Guida del Sollecitante per il bando relativo alla misura di intervento 1.2 Supporto agli investimenti per lefficienza energetica dei condomini.
La presentazione dei progetti potr essere effettuata a partire dal 15 novembre 2012.
Limplementazione delle misure di efficienza energetica previste dal bando dovranno avere, come risultato, una riduzione di almeno il 40% del consumo di energia destinato al riscaldamento (in funzione anche delle zone climatiche definite a livello nazionale).
Beneficiari eleggibili sono le unit amministrative (autorit dellamministrazione pubblica): i municipi capoluoghi di Provincia e i sei settori in cui suddivisa la capitale Bucarest.
Lo stanziamento finanziario ammonta complessivamente a 182,40 milioni di euro, ripartiti in modo eguale tra le otto regioni di sviluppo della Romania (22,80 milioni di euro ciascuna).
Figurano come spese eleggibili le spese destinate alla riabilitazione termica della facciata e alla modernizzazione del sistema di riscaldamento.
Oggetto delle migliorie sono gli edifici costruiti nel periodo 1950-1990 in cui abitano persone appartenenti ai gruppi vulnerabili e nuclei familiari con redditi bassi (oltre il 50% delle famiglie proprietarie devono avere un reddito massimo per persona non superiore a 500 euro).
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
Nuova sessione per le Misure 121 e 123
Sar lanciata a novembre 2012 una nuova sessione per le seguenti misure del PNDR:
121: Modernizzazione delle attivit agricole (budget: 150 milioni di euro);
123: Crescita del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali (80 milioni di euro).
Periodo di presentazione delle richieste di finanziamento: 26 novembre 2012 18 gennaio 2013.
Ulteriori e pi dettagliate informazioni (incluse le Guide del Sollecitante nella versione pi recente) sono disponibili nel sito dellAgenzia dei Pagamenti per lo Sviluppo Rurale e la Pesca: www.apdrp.ro
Varie
La CE ha pre-sospeso tre Programmi Operativi
I dipartimenti finanziari della CE hanno deciso, con comunicazione inviata alle autorit romene il 24 ottobre 2012, la pre-sospensione di tre Programmi Operativi co-finanziati dai fondi strutturali stanziati per la Romania.
Tale decisione frutto del malfunzionamento fatto registrare dal sistema di gestione e controllo dei Programmi Operativi Trasporto, Regionale e Crescita della Competitivit Economica.
Le principali violazioni riguardano il settore degli acquisti pubblici, della corretta gestione finanziaria, della prevenzione e identificazioni delle frodi e dei conflitti d'interesse.
Sino alladozione di adeguate misure, volte a contrastare le deficienze summenzionate, non verranno effettuati ulteriori pagamenti.
La decisione presa dalla CE rientra in quelle procedure standard (valide per tutti gli stati membri) varate per proteggere gli interessi finanziari dellUE e regolare le modalit di utilizzo dei soldi pubblici.
Avendo ricevuto le tre comunicazioni (una per ogni Programma Operativo), la Romania ha a disposizione due mesi per concepire e mettere in atto adeguate misure riparatorie; il tutto dovr essere certificato da un rapporto dellAutorit Nazionale di Audit e solo in seguito i pagamenti potranno essere ripresi.
Ottimismo sulla ripresa dei pagamenti per il POP
LUnione Europea potrebbe riprendere a breve i pagamenti alla Romania per il Programma Operativo Pesca (POP).
Si tratterebbe di circa 320 milioni di euro bloccati ad inizio 2012 dopo la constatazione di vari problemi riscontrati dagli esperti europei.
Il Ministro dellAgricoltura, Daniel Constantin, ha sostenuto pi incontri a Bruxelles nel corso dei quali ha riaffermato la contrariet di Bucharest ad una riduzione dei fondi disponibili per il settore in oggetto.
Il Ministro ha inoltre ribadito lapprezzamento del Commissario Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, Maria Damanaki, per gli sforzi fatti dalla Romania nel combattere le inefficienze nella gestione dei fondi.
HOME
SPORTELLO BALCANI
in collaborazione con lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto
BALCANI
Alla fine dello scorso ottobre lAlto Rappresentante per la politica estera e la difesa dellUnione Europea Catherine Ashton e il Segretario di Stato americano Hillary Clinton si sono recate in Bosnia-Erzegovina, Kosovo e Serbia per promuovere la cooperazione tra i paesi. Il 30 ottobre a Sarajevo hanno colto loccasione per sottolineare la necessit di implementare il processo di integrazione europea allinterno della realt balcanica, riaffermando la necessit di una Bosnia-Erzegovina unita e sovrana. Tale discorso era soprattutto un invito ai leader bosniaci a perseverare nel processo di riforme e dando priorit a problematiche urgenti inerenti a tale questione. Il giorno successivo la Ashton e la Clinton si sono recate a Belgrado per incontrare i capi di stato, per poi spostarsi in Kosovo per un ulteriore incontro con i rappresentanti del governo. Le due leader hanno reiterato il loro supporto per una normalizzazione delle relazioni tra Serbia e Kosovo.
KOSOVO: LINSUFFICIENZA DELLIMPLEMENTAZIONE DELLA RULE OF LAW
Lo scorso 30 Ottobre la Corte dei Conti Europea ha evidenziato come lassistenza fornita da parte dellUnione Europea per lo sviluppo della rule of law in Kosovo non sia adeguata alle effettive esigenze del Paese. Sebbene precedentemente ci siano stati contributi concreti alla costruzione di un sistema di assistenza, soprattutto in materia doganale, recentemente emerso come le interferenze politiche locali allinterno del sistema giudiziario causino una significativa inefficienza dellintero Paese. La Corte ha invitato dunque a migliorare il dialogo politico allinterno del Paese, invitando contemporaneamente gli altri Paesi europei a fornire aiuti concreti che tengano conto della necessit di stabilizzare la situazione interna del Paese. Peter Stano, portavoce della Commissione e dellEEAS, ha ribadito la volont di continuare a cooperare con le autorit kosovare per assicurare un efficace ed effettivo intervento da parte europea per un ristabilimento della rule of law.
SERBIA/KOSOVO: LUE E GLI STATI UNITI PROMUOVONO IL DIALOGO
Durante le conferenze stampa del 30 e 31 ottobre 2012 tenutesi in Serbia e in Kosovo in presenza dei rispettivi primi ministri, lAlto Rappresentante per la politica estera e difesa dellUnione Europea Catherine Ashton e il Segretario di Stato americano Hillary Clinton hanno ribadito la necessit di rafforzare il dialogo tra i due Stati. Tali esortazioni sono state accompagnate da rassicurazioni ai leader serbi in merito al fatto che lintraprendere un dialogo con i leader kosovari non avrebbe implicato un riconoscimento a livello internazionale della loro indipendenza. Analogamente le autorit kosovare sono state tranquillizzate sulla legittimit dello status internazionale del loro Paese. Il Segretario americano si appellata a tutte le parti in causa, invitandole a proseguire nella ricerca di misure concrete per una normalizzazione delle relazioni tra i due Stati, nonostante le evidenti divergenze. Si inoltre previsto un ulteriore incontro il prossimo novembre, durante il quale il Presidente Serbo si dichiarato pronto a dialogare con la sua controparte kosovara per risolvere tali questioni nei successivi quattro anni, prima che termini il mandato del suo governo. Entrambi i leader hanno inoltre espresso il loro supporto in merito allentrata di Serbia e Kosovo allinterno dellUE.
BOSNIA ERZEGOVINA: ASHTON E CLINTON FANNO APPELLO ALLUNIT DEL PAESE
Durante la loro visita nel Paese, lAlto Rappresentante per la politica estera e difesa dellUnione Europea Catherine Ashton e il Segretario di Stato americano Hillary Clinton ha fatto appello allunit del paese al fine di fare progressi allinterno del processo di integrazione europea. Entrambe hanno invitato i leader politici del paese a mettere da parte le divisioni interne e le rivalit politiche, al fine di evitare dessere superati dagli altri Stati della regione, che stanno facendo progressi verso il processo di integrazione. Di fronte a sfide reali e pressanti, quali leconomia, il lavoro e limplementazione della rule of law, non c tempo da perdere in dibattiti poco produttivi, come quelli che mettono in discussione la legittimit stessa dello Stato. La Rappresentante europea ha inoltre invitato il Presidente bosniaco a cooperare con le forze politiche del Paese per iniziare i progetti rispondenti allagenda europea allinterno del paese. Hillary Clinton ha sottolineato le opportunit che aprirebbero allUnione Europea ed alla NATO soprattutto in visione di una maggiore stabilit e prosperit.
MACEDONIA: LA BULGARIA CONDIZIONA I PROGRESSI DEL PAESE VERSO LEUROPA
Il 31 ottobre i leader bulgari, tra cui il Ministro degli Affari Esteri, hanno annunciato il loro sostegno, seppur limitato, alle ambizioni europeiste della Repubblica di Macedonia, identificandole come unico rimedio alle spinose questioni di politica interna, in particolare le azioni nazionaliste di alcuni gruppi interni. Analogamente si sono espressi i media bulgari, che vedono nel processo dintegrazione europea lunico modo possibile per incoraggiare le riforme, appianare le differenze etniche e creare un clima favorevole allo sviluppo e miglioramento delle relazioni con i paesi limitrofi. Proprio a causa di tali questioni interne per, la Repubblica di Macedonia non ritenuta ancora totalmente pronta ad essere ammessa allinterno dellUnione Europea. Di discordante parere tuttavia la Commissione Europea, che ha deciso di sorpassare tali rimostranze, e di far iniziare al pi presto le negoziazioni in tal senso.
SERBIA, NUOVI STANZIAMENTI DALLA BANCA MONDIALE
Nei giorni scorsi la Banca mondiale ha annunciato che stanzier per la Serbia 400 milioni di dollari per il bilancio dellanno prossimo. La direttrice della Banca mondiale per lEuropa sud-orientale ha dichiarato che sar necessario che il paese raggiunga presto un accordo con il Fondo Monetario Internazionale. Secondo le stime della Banca mondiale, il PIL della Serbia nel 2012 scender dell1,5% e nel 2013 si prevede invece un aumento del PIL di circa 2,5%.
SERBIA, VALUTAZIONE POSITIVA DALLA BERS
Nei giorni scorsi la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, nella propria relazione sulla transizione, ha dichiarato che la Serbia ha migliorato di due voti la qualit delle riforme nei settori delle fonti rinnovabili e nel finanziamento alle piccole e medie imprese. stato precisato che il paese ha ottenuto progressi nelle riforme nei settori delle infrastrutture, che il mercato delle telecomunicazioni stato completamente liberalizzato e che sono migliorate le condizioni per la concorrenzialit. La disciplina macroeconomica in Serbia non tuttavia abbastanza forte: il disavanzo fiscale nella prima met dellanno corrente ha superato il 7% del PIL ed il debito pubblico ha superato notevolmente il 45% del PIL.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
ricerca partner
"Tecnologie per ridurre l'adesione di fluidi viscosi in bottiglie di plastica." RFP # 68751,
Un partner della rete EEN in USA che rappresenta una societ di beni di consumo invita a presentare proposte per lo sviluppo di tecnologie che riducano ladesione di liquidi viscosi alle pareti interne delle bottiglie in plastica. Ulteriori informazioni sono disponibili nella Request for Proposal (RFP) online http://www.ninesights.com/docs/DOC-2120 . Termine ultimo per presentare le proposte 7 dicembre 2012.
Staten Island Incubator 2 Addendum
Il New York City Economic Development Centre (NYCEDC) invita professionisti, aziende e organismi a presentare proposte per lo sviluppo, la promozione, loperativit e il mantenimento di un incubatore in Staten Island, New York, titolo di preferenza saranno le location accessibili con i mezzi pubblici al Terminal St. George Ferry. Il NYCEDC potr mettere a disposizione finanziamenti per aiutare a coprire costi di avviamento e spese operative dellincubatore.
Il NYCEDC cosiderer incubatori: (i) gli start-up e le piccole e medie aziende nel settore delle tecnologie, i nuovi media, le aziende di servizi, le attivit artistiche/culturali, culinarie e di altro tipo (ii) spazi di co-working per freelancers, imprenditori, piccole imprese, e start-up, o (iii) una loro combinazione.
Il NYCEDC prevede di selezionare una proposta sulla base di quanto definito nella RFP (Request for Proposal) che richiede: qualit del programma di incubatore proposto, esperienza del personale chiave identificato nella proposta, dimostrata conoscenza della comunit di Staten Island, piano per identificare gli utenti dell incubatore, e positiva ricaduta economica per la comunit circostante.
Gli interessati possono porre domande ed avere chiarimenti dal NYCEDC entro le 4:00pm del 6 dicembre 2012. Le domande riguardanti la materia oggetto del presente bando vanno indirizzate a StatenIslandIncubator@nycedc.com . Le FAQ saranno pubblicate entro il 14 dicembre 2012, nella pagina web del sito NTCEDC.
HOME
SPORTELLO APRE
LISTITUTO EUROPEO DI INNOVAZIONE E TECNOLOGIA (EIT)
Roma, 20 novembre 2012
Sala C del MIUR, in Piazza J. F. Kennedy, 20 - Roma
Organizzato da: APRE in collaborazione con il MIUR
L'evento illustrerle le strategie globali e i nuovi strumenti attraverso cui si concretizzer lattivit delle EIT e verranno inoltre presentate le esperienze maturate nelle prime tre KICs.
APRE, Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, in collaborazione con il Ministero dellIstruzione, delle Universit e della Ricerca, organizza una giornata informativa sullIstituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (IET o EIT), con focus sulle unit operative dellIstituto, le comunit di conoscenza e innovazione (KICs).
Le KICs, sono realt create per operare su tematiche di importanza strategica europea, con la consapevolezza che linterconnessione dei tre aspetti del triangolo della conoscenza: istruzione, ricerca-innovazione e business, sono elementi indispensabili alla creazione di un ecosistema favorevole allo sviluppo di nuove forme di cooperazione e sinergie. Ad oggi sono state create tre KICs: Climate-KIC (Climate Change), EIT ICT Labs (Information and Communication Technologies) e KIC InnoEnergy (Sustainable Energy).
Nel corso della giornata oltre ad essere illustrate le strategie globali, la futura agenda strategica e i nuovi strumenti attraverso cui si concretizzer lattivit EIT, verranno presentate le esperienze maturate nelle prime tre KICs insieme agli elementi chiave che stanno alla base e dovranno essere presi in considerazione per la creazione delle future KICs.
Levento sar anche occasione di informare i partecipanti sulle attivit svolte in sinergia complementare con le attivit Horizon 2020.
Lobiettivo dellevento di promuovere un dialogo costruttivo tra I soggetti interessati, nazionali ed europei, per definire metodologie e strumenti che possano permettere allIstituto Europeo di Tecnologia di contribuire ulteriormente al miglioramento delle capacit innovative dellUnione Europea. Liniziativa intende rivolgersi a una variet di stakeholders, quali rappresentati del settore dellistruzione superiore e delle imprese, attori del mondo della ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico e delegati degli organi di governo europei, nazionali e regionali
Per ulteriori informazioni cliccare qui.
Conferenza annuale CER, 21 novembre
Segnaliamo la XI Conferenza Annuale del Coordinamento degli Enti di Ricerca regionali dedicata al tema Il sistema regionale degli enti di ricerca in vista di Horizon 2020: buone prassi, strategie regionali e sinergie internazionali per potenziare leccellenza.
Levento si terr mercoled 21 novembre a partire dalle ore 9.30 presso AREA Science Park, Trieste e sar loccasione per presentare le buone prassi del sistema scientifico regionale, che spaziano dalla ricerca di frontiera ai progetti transnazionali di formazione e ricerca, dalle collaborazioni internazionali alla valorizzazione del capitale umano.
A conclusione della Conferenza si terr la cerimonia del Premio Nobile 2012, premio annuale di AREA Science Park per tesi di laurea o di dottorato che abbiano dato risalto alluso dei brevetti come fonte di documentazione.
In allegato il Programma dellevento.
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni il sito web di riferimento : www.area.trieste.it/conferenzaCER_2012
Al seguente link possibile scaricare la bozza del programma http://download.apre.it/Conferenza2012CER.pdf
NanotechItaly 2012, Venezia 21-23/11/2012
NanotechItaly2012 si presenta anche questanno come il pi importante evento internazionale in tema di nanotecnologie ospitato in Italia, punto di incontro di attori pubblici e privati che vogliono promuovere la competitivit e linnovazione responsabile nei settori strategici per la crescita.
Organizzata da AIRI/Nanotec IT, Veneto Nanotech, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e lIstituto Italiano di Tecnologia (IIT), mira a sottolineare il ruolo abilitante delle nanotecnologie nel rispondere alle grandi sfide future, in stretta connessione sia con le altre KET - Key EnablingTechnologies - indicate in Horizon 2020 sia con il Programma Nazionale della Ricerca.
Grandi industrie e SMEs, universit, centri di ricerca ed enti pubblici attivi in Europa e nel mondo, cos come alcuni dei principali attori italiani nelle nanotecnologie, parteciperanno ai lavori della tre giorni. Pi di 120 speakers e 150 presentazioni posters animeranno le 10 sessioni scientifiche ed i 4 workshop tematici previsti.
Nei tre giorni sar anche possibile incontrare possibili futuri partner di ricerca in meeting preorganizzati: il networking event, gestito dallAgenzia per la Promozione della Ricerca Europea, anche questanno dar lopportunit ai players presenti di condividere e discutere nuove idee di ricerca e business per collaborazioni a livello nazionale ed internazionale.
Importante sottolineare che fino al 1 Novembre sar possibile usufruire dellEarly Bird registration per iscriversi con tariffa agevolata alla Conferenza.
Sessioni:
  1. Opening and Introductory Lectures
  2. Nanotechnologies and Nanomaterials to the Market
  3. Nanomaterials R&D Highlights
  4. Nanomaterials for the Made in Italy
  5. Health Care: focus on Cancer and Ageing Society
  6. Cultural Heritage: Preservation and Protection
  7. Intelligent And Connected World: Next Generation Nanodevices & Nanosystems
  8. Energy & Environment: Product, Processes for a Sustainable Development
  9. Energy & Environment: Water Preservation & Purification
  10. Safety, Ethics and Societal Impacts
Workshop Tematici:
  1. NanoMax workshop: Italian Flagship Initiative on Biosensing
  2. ULAB workshop: Nanotechnologies Across Europe - A unique opportunity to establish high-tech collaboration with leading European Universities
  3. NanoForce workshop: Nanotechnologies for chemical enterprises: your gateway for the Nanotechnologies in Central Europe
  4. Hydrogels workshop: Hydrogels and gels for Health and Environmental Applications
Programma e maggiori informazioni: www.nanotechitaly.it - info@nanotechitaly.it
I partecipanti alla conferenza interessati al networking event potranno iscriversi ai meeting bilaterali mediante il sito dedicato: www.b2match.eu/nanotechitaly2012
Infoday sulla ricerca ambientale nel 7 PQ nel campo specifico dei progetti innovativi di dimostrazione sull'acqua, Bruxelles, 15/01/2012
La DG Ricerca e Innovazione della Commissione Europea sta organizzando un Infoday sulla ricerca ambientale nel 7 PQ nel campo specifico dei progetti innovativi di dimostrazione sull'acqua il 15 gennaio 2013 a Bruxelles. L'evento si focalizzer sul bando FP7-ENV-2013-WATER-INNO-DEMO del Programma di Lavoro 2013 - Ambiente. Tale giornata mira a fornire indicazioni utili per la preparazione delle proposte, ad aggiornare i proponenti sui progressi recenti del Partenariato Europeo per l'Innovazione (EIP) sull'Acqua e, in ultimo a favorire il networking tra i partecipanti.
Sar possibile seguire levento anche via webstreaming.
http://ec.europa.eu/research/index.cfm?pg=events&eventcode=D612A843-E48A-BF72-66C9C808823CAAA7
RICERCHE PARTNER

Space

Country: SPAIN
Organization type: SME
link: http://ricercapartner.apre.it/view_ps.aspx?id=220
Per maggiori informazioni: Manuela Schisani schisani@apre.it

Science in Sociey

Country: SPAIN
Organization type: Public Administration
link: http://partnersearch.apre.it/view_ps.aspx?id=221
Per maggiori informazioni: Angelo DAgostino dagostino@apre.it
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per "linformazione europea su misura", offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XVI N 20 2012
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo,Beatrice De Bacco, Francesco Lovat, Laura Manente ,
Filippo Mazzariol, Daniela Nardello, Matteo Peri, Brankica Raskov, Dubravka Skopac,
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME