<
n° 21
30/11/2013
EUROSPORTELLO INFORMA

EUROSPORTELLO INFORMA

n21
30 novembre 2013
CONTRIBUTI REGIONALI A SOSTEGNO DELLA RICERCA INDUSTRIALE E DELLO SVILUPPO SPERIMENTALE A CARATTERE INTERREGIONALE BANDO 2/2013
Le presentazioni dellincontro informativo di lancio del nuovo bando regionale n. 2/2013 per lattuazione dellazione 5.1.1. del POR CRO Programma Operativo Regionale Obiettivo "Competitivit Regionale e Occupazione" FESR 2007 2013 tenutosi presso la nostra sede il 27 novembre u.s., sono ora disponibili.
Scarica le presentazioni.

Bando 2/2013 - Allegato A alla DGR 2054

EUROSPORTELLO

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetter di conoscere meglio lutilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario anonimo ed possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!

iniziative di prossima attuazione
APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO

EVENTI E APPROFONDIMENTI
MATERIALE DISPONIBILE:
"EEN DAYS 2013 - SUPPORTO ALLA RICERCA E ALLINNOVAZIONE: GLI STRUMENTI FINANZIARI ED I SERVIZI PER LE IMPRESE"
Venezia, 25 novembre 2013
Unioncamere del Veneto, Veneto Innovazione, ENEA, Ministero della Sviluppo Economico e Commissione Europea insieme per offrire sostegno e servizi alle piccole e medie imprese del Veneto nel percorrere il sentiero dellinnovazione e della competitivit. E quanto presentato luned 25 novembre durante lincontro Supporto alla ricerca e allinnovazione: gli strumenti finanziari ed i servizi per le imprese illustrati alle PMI con particolare riferimento a Horizon 2020, lo SME Instrument e il Fondo Nazionale per lInnovazione. Levento, organizzato da Unioncamere del Veneto, Veneto Innovazione ed ENEA, rientrava negli EEN DAYS, iniziative della Settimana europea delle PMI dal 25 al 30 novembre, che la rete Enterprise Europe Network organizza in tutta Italia sotto forma di seminari, workshop ed eventi BtoB rivolti alle aziende. possibile scaricare le presentazioni cliccando qui mentre a questo link possibile vedere per intero il video dellevento: http://youtu.be/jwlW_QdScYw
MATERIALE DISPONIBILE:
"Opportunit dinvestimento per le PMI Venete in Croazia"
Venezia, 26 Novembre 2013
A seguito del Convegno "Opportunit dinvestimento per le PMI Venete in Croazia", tenutosi il 26 Novembre 2013 presso la Sala Europa Unioncamere del Veneto, si mette a disposizione il materiale presentato dai relatori.
Scarica le presentazioni.
Si ricorda che sar possibile consultare il materiale disponibile per la durata di un mese a partire dal 27 Novembre 2013.
APPROVATO NUOVO QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE 2014 - 2020
Grazie al nuovo quadro finanziario pluriennale 2014-2020, lUnione europea potr investire fino a 960 miliardi di euro in stanziamenti dimpegno (1% del reddito nazionale lordo (RNL) dellUE) e 908,4 miliardi di euro in pagamenti (0,95% dellRNL dellUE). Non vi rientrano invece gli strumenti per circostanze impreviste (riserva per aiuti durgenza, Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione, Fondo di solidariet e strumento di flessibilit) e il Fondo europeo di sviluppo; questi strumenti, se pienamente mobilitati, rappresentano altri 36,8 miliardi di euro (0,04% dell'RNL dellUE). Il nuovo bilancio 2014-2020 definisce priorit di spesa finalizzate alla crescita sostenibile, alloccupazione e alla competitivit dellUnione, in linea con la strategia di crescita Europa 2020. bilancio).
Nel complesso la politica di coesione riformata permetter di mobilitare fino a 366,8 miliardi di euro1 destinati alle regioni e alle citt dell'UE e all'economia reale. principalmente tramite questo strumento d'investimento che l'Unione realizzer gli obiettivi della strategia Europa 2020: crescita e occupazione, lotta contro i cambiamenti climatici e riduzione della dipendenza energetica, della povert e dellesclusione sociale. Il Fondo europeo di sviluppo regionale concorrer alla realizzazione di questi obiettivi indirizzando le proprie risorse verso priorit fondamentali, quali il sostegno per le piccole e medie imprese, con lobiettivo di raddoppiare i fondi da 70 a 140 miliardi di euro in 7 anni. Tutti i fondi strutturali e d'investimento europei saranno maggiormente orientati ai risultati e avranno una nuova riserva di efficacia e efficienza che incentiver la qualit dei progetti. Infine, lefficienza del Fondo di coesione e dei fondi per lo sviluppo rurale e per la pesca sar collegata alla governance economica in modo da incentivare gli Stati membri a dare seguito alle raccomandazioni dellUE nel quadro del semestre europeo.
Un terzo del bilancio comunitario per il periodo 2014-2020 (vedi IP/13/1096) sar destinato a iniziative volte a stimolare leconomia dellUnione e a creare posti di lavoro attraverso la nuova Politica di coesione dellUE. I 325 miliardi di EUR destinati agli Stati membri, alle loro regioni e citt, saranno incanalati in settori prioritari di importanza cruciale, quali la lotta alla disoccupazione giovanile, il sostegno alle PMI e leconomia a basso tenore di carbonio.
Attraverso il Fondo sociale europeo (FSE), di valore superiore a 70 miliardi di EUR, la Politica di coesione apporter un notevole contributo alle priorit dellUnione in materia di occupazione (ad esempio, grazie ad attivit di formazione e allistruzione permanente), istruzione e inclusione sociale. La nuova Iniziativa a favore delloccupazione (3 miliardi di EUR, a cui si aggiungono altri 3 miliardi di EUR erogati attraverso il FSE) fornir il sostegno finanziario necessario per lattuazione della Garanzia per i giovani.
Le norme in materia di spesa dei fondi della Politica di coesione, nellambito del bilancio comunitario 2014-2020, sono state semplificate per garantire un coordinamento pi agevole ed efficace. Inoltre, vi sono legami pi chiari tra i fondi UE e la governance economica, in particolare a riguardo delle raccomandazioni specifiche per paese.
Copia di overall

NORMATIVA COMUNITARIA
ambiente
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni sulla valutazione intermedia del programma europeo di monitoraggio della terra (GMES) e della sua fase iniziale di operativit (2011-2013) COM(2013) 805 final
consumatori
RELAZIONE Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo sull'applicazione del regolamento (CE) n. 861/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un procedimento europeo per le controversie di modesta entit COM(2013) 795 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.

bandi europei
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell Europea.
bandi e fondi strutturali
eurocooperazioni
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.

I NOSTRI SPORTELLI

sportellO BRUXELLES

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Al servizio del territorio:

Le Regioni spingono per unacquacoltura pi Europea e pi sostenibile
Nel corso della plenaria del mese di novembre, il Comitato delle Regioni ha approvato il parere Orientamenti strategici per lo sviluppo sostenibile dellacquacoltura nellUE presentato da Marialuisa Coppola assessore della Regione Veneto. Il parere, presentato con il supporto della Delegazione di Unioncamere del Veneto, aveva gi riscosso un consenso unanime nel primo passaggio in commissione e dimostra come le autorit locali e regionali abbraccino unimpostazione pi sostenibile e pi europea per il futuro dellacquacoltura nel nostro continente. Un vanto e allo stesso temo un'occasione per il nostro territorio riguardo una tematica con grosse opportunit di crescita per la l'economia della nostra regione.

Un punto di rifermento per il territorio
Ennesima dimostrazione della fiducia riposta in "Casa Veneto", oramai consolidato riferimento Europeo per gli attori del territorio. Si di recente conclusa con un grande successo organizzativo e di pubblico la due giorni co-organizzata dall'Autorit portuale di Venezia, Ente domiciliato presso la nostra sede di Bruxelles, la Regione Veneto e la nostra Delegazione. L'evento conclusivo del progetto (finanziato nell'ambito della rete TEN-T), "Its Adriatic multiport gateway" si svolto tra il Parlamento Europeo, grazie al supporto dell'Onorevole Cancian, e "Casa del Veneto" con l'attiva collaborazione degli uffici della Regione e di Unioncamere del Veneto. Il successo della manifestazione a riconferma dunque di come il territorio veda nella nostra sede un punto di riferimento a cui appoggiarsi per essere a tutti gli effetti attori globali nell'Unione Europea.

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp . Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • Regions as motors of new growth through Smart Specialisation - matching strategies for common goals: il tema della Smart Specialisation e della cooperazione tra regioni come strumento efficace per promuovere innovazione, sviluppo, occupazione e crescita con un focus sulla Smart Specialisation in relazione al settore manifatturiero...Maggiori informazioni;
  • Horizon 2020: a major opportunity for research and innovation in regions: riflessione e analisi delle possibilit offerte dal programma "Horizon 2020" per la ricerca e l'innovazione...Maggiori informazioni;
  • Infoday on Horizon 2020 SC5: Climate action, Environment, Resource efficiency and Raw Materials: le opportunit offerte dal programma "Horizon 2020" nell'ambito della quinta sfida sociale, che si focalizza sull'ambiente e sulle azioni climatiche...Maggiori informazioni;
  • Stakeholder Seminar on Boosting blue growth in the Adriatic and Ionian Region: l'EUSAIR, strategia macro-regionale ionico-adriatica, riflessione riguardo il confronto tra i diversi attori coinvolti dai quattro pilastri costitutivi della strategia ...Maggiori informazioni;
  • REdevelop REcreate REthink 2nd International Research Conference: riflessione sugli sviluppi compiuti dalla ricerca nel campo degli impianti energetici di riscaldamento e di raffreddamento in tutta Europa, con particolare attenzione alle possibilit offerte per il futuro dal programma europeo Horizon 2020...Maggiori informazioni;
  • Chinese Direct Investment in the EU and the Bilateral Investment Treaty? Durante il seminario si illustrata la situazione relativa agli investimenti della Cina verso l'Europa, trattando poi del futuro accordo d'investimento tra Cina ed Unione Europea e delle sue implicazioni....Maggiori informazioni;

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • 2 dicembre: EUROPEAN ENERGY FORUM OF THE LOCAL AUTHORITIES OF BAVARIA, BADEN- WUTTEMBERG AND SAXONY, Bruxelles, 19:00;
  • 2 -3-4 dicembre: IL NUOVO CICLO DI PROGRAMMAZIONE 2014-2020: OPPORTUNIT' PER LE CAMERE DI COMMERCIO, Bruxelles, NH du Gran Sablon;
  • 3 dicembre: CONFERENCE ON ANTI-FRAUD AND ANTI-AORRUPTION MEASURES IN RELATION TO THE USE OF EUROPEAN STRUCTURAL AND INVESTMENT FUNDS, Bruxelles, Square Brussels Meeting Centre, Rue du Muse 8 - 1000, 09:00-17:30;
  • 3- 4 dicembre: ACCESSIBLE TOURISM IN EUROPE, Bruxelles, Charlemagne Building, 09:00-18:00;
  • 4-5-6 dicembre: 3RD LIFELONG LEARNING WEEK - MAKING THE CASE FOR EUROPEAN CIVIC EDUCATION, Bruxelles, Parlamento Europeo, 09:00-12:00;
  • 9 dicembre: HIGH-LEVEL CONFERENCE EU COCOPS PROJECT, Bruxelles, Academy Palace, Rue Ducale 1 - B-1000, 09:30-16:45;
  • 10-11 dicembre: REACH: WORKSHOP FOR SMES, Bruxelles, Renaissance Hotel, Rue du Parnasse 19 - 1000marted 10;
  • 13 dicembre: TEN-T INFODAY FOR THE 2013 CALL FOR PROPOSALS, Bruxelles, Centre Albert Borchette, 14:15-16:00;
SPORTELLO EUROPA ROMANIA


Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui Fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari quali lAssessorato all'Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Italiana per la Romania, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con il referente dello Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri

news fondi strutturali
Programma Operativo Sviluppo delle Risorse Umane (POS DRU)
Attesa per i bandi 6.1 e 6.4
In occasione dellultima riunione del Comitato di Monitoraggio del POS DRU, svoltasi a Sinaia (Prahova) nei giorni 19-20 novembre 2013, il Ministro del Lavoro ha reso noto che nelle prossime settimane atteso il lancio di 10 nuovi bandi a valere sui Settori di Intervento 6.1 Sviluppo dellEconomia Sociale e 6.4 Iniziative transnazionali per un mercato del lavoro inclusivo, per i quali sono stati stanziati 237 milioni di euro.
Sinora nel POS DRU sono stati firmati 2.509 contratti di finanziamento aventi un valore complessivo di 15,3 miliardi di RON (12,6 miliardi di RON il contributo del FSE).
Il tasso di assorbimento fatto registrare dal POS DRU ha toccato il 26,99% - il 10% in pi rispetto ai dati di giugno 2013 e il 20% in pi rispetto a quelli del novembre 2012.
Nel periodo giugno-agosto 2013 sono stati lanciati 43 nuovi bandi per i quali sono state presentate 4.534 richieste di finanziamento.

Varie
Associazione tra le Provincie di Teleorman, Giurgiu, Arges e Dambovita
La Provincia di Teleorman ha promosso lassociazione con altre tre provincie del sud del paese (Giurgiu, Arges e Dambovita) per facilitare laccesso ai fondi europei che permettano la realizzazione di infrastrutture stradali di collegamento tra le principali localit della zona.
Secondo il Presidente del Consiglio Provinciale di Teleorman tale associazione render possibile lottenimento di un punteggio maggiore per i progetti presentati nel periodo di programmazione 2014-2020.
La stessa provincia ha gi presentato la documentazione economico-finanziaria per la ristrutturazione di 250 km di strade interne, di una parte del Pronto Soccorso di Alexandria e degli ospizi posti in alcune localit (Cervenia, Furculesti, Olteni).

Pitesti candidata come Capitale europea verde 2016
Sono 12 le citt (appartenenti ad 11 stati diversi) che si sono candidate come Capitale europea verde per il 2016: Dabrowa Gornicza (Polonia), Essen (Germania), Larissa (Grecia), Lubiana (Slovenia), Nijmegen (Olanda), Oslo (Norvegia), Reggio Emilia (Italia), Santander (Spagna), Tours (Francia), Umea (Svezia), Saragozza (Spagna) e Pitesti (Romania).
La nomination concessa ad una citt leader in materia di gestione urbana ecologica. I centri summenzionati si impegneranno ad introdurre standard elevati nel settore dello sviluppo sostenibile, prendendo in considerazione quanto espresso dai cittadini e promuovendo delle soluzioni innovative nel settore ambientale.
Questanno, e per la prima volta, sono state considerate eleggibili per il titolo 2016 tutte le citt europee con almeno 100.000 abitanti (sino ad ora la soglia era di 200.000 abitanti); oltre la met delle candidature pervenute proviene da centri urbani con popolazione inferiore.
Un gruppo di esperti internazionali effettuer una valutazione tecnica delle candidature basandosi sui seguenti parametri: capacit di adattamento alle variazioni climatiche, trasporto locale, aree verdi urbane, natura e biodiversit, qualit dellaria, livello di inquinamento acustico, gestione dei rifiuti, gestione delle reti idriche e delle acque reflue, etc.
Il vincitore sar proclamato a giugno 2014 a Copenaghen, Capitale europea verde per il 2014.
La manifestazione ha luogo dal 2010 e da allora sono stati attribuiti sei titoli: Stoccolma (2010), Amburgo (2011), Vitoria-Gasteiz (2012), Nantes (2013), Copenaghen (2014) e Bristol (2015).
La giuria costituita, tra gli altri, dai rappresentanti della CE, del Parlamento Europeo, del Comitato delle Regioni e dellAgenzia Europea per lAmbiente.
Fondi JEREMIE
Il budget per i fondi JEREMIE, messi a disposizione in Romania attraverso il POS CCE, verr integrato con ulteriori 50 milioni di euro attraverso i quali il Fondo Europeo di Investimenti (FEI) e il Governo della Romania sostengono laccesso delle PMI romene al credito.
Tale incremento completa la somma gi esistente e che ammonta a 20 milioni di euro.
Il piano di accesso agevolato al credito verr implementato attraverso vari istituti bancari che garantiranno tassi meno onerosi e garanzie meno impegnative.
Ai 70 milioni di euro complessivamente disponibili si aggiungono altrettanti fondi messi a disposizione dagli stessi istituti e che portano la somma complessiva a 140 milioni di euro.
Grazie al Programma JEREMIE sono stati gi creati due strumenti finanziari: il primo prevede un sistema di garanzia bancaria pi semplice ed stato implementato da BCR, Raiffeisen Bank e Unicredit Tiriac, il secondo la creazione di un fondo di capitale di rischio.
Grazie alle condizioni vantaggiose le PMI romene hanno richiesto oltre 2.000 nuove linee di finanziamento che totalizzano complessivamente 175 milioni di euro.
Prima bozza dei Programmi Operativi 2014-2020 disponibile a dicembre
Stando a quanto dichiarato dai funzionari del Ministero dei Fondi Europei (MFE), la prima bozza dei Programmi Operativi (PO) cui verranno destinati i fondi strutturali e di coesione per il periodo 2013-2020 sar pubblicata a dicembre.
Le autorit romene aspettano inoltre un feed-back sulla prima versione dellAccordo di Partenariato, inviata a Bruxelles in data 11 ottobre 2013, e sulla cui base verr redatto il documento aggiornato a sua volta pubblicato, con ogni probabilit, a gennaio 2014.
NellAccordo di Partenariato sono menzionati i seguenti PO:
  • Programma Operativo Regionale;
  • Programma Operativo Competitivit;
  • Programma Operativo Capitale Umano;
  • Programma operativo Grande Infrastruttura;
  • Programma Operativo Capacit Amministrativa;
  • Programma Nazionale di Sviluppo Rurale;
  • Programma Operativo Pesca e Tematiche Marittime.

SPORTELLO BALCANI

serbia: privatizzazione della Galenika
Per ulteriori informazioni cliccare qui
SERBIA, INIZIATI I LAVORI DI COSTRUZIONE DEL GASDOTTO SOUTHERN STREAM
Lo scorso 24 novembre il presidente serbo ha dichiarato che la costruzione della sezione del gasdotto Southern Stream nel paese, iniziata in Vojvodina, il primo progetto di rilievo in tale ambito dopo molti anni, e render la Serbia un nodo regionale importante per le scorte di gas. Tale gasdotto, che passer attraverso diversi paesi, garantir larrivo del gas russo fino ai consumatori europei, diminuendo notevolmente i rischi derivanti dal transito. La realizzazione di tale gasdotto (che coster circa 16 miliardi di euro) e di altri progetti di sviluppo nel settore del petrolio e del gas comporta lincremento dellimpiego delle aziende e lapertura di nuovi posti lavoro. stato inoltre annunciato che prevista anche la costruzione dei bracci del gasdotto verso la Repubblica Srpska e la Croazia.
SERBIA MONTENEGRO, RELAZIONI BILATERALI IN CRESCITA
Lo scorso 22 novembre, nell'ambito del convegno EMI Montenegro Congress, il ministro serbo per le integrazioni europee ha sottolineato, dopo la riunione con il vicepresidente del Governo e ministro degli Esteri del Montenegro, la dedizione dei due paesi per intensificare la cooperazione nel processo delle integrazioni europee; le relazioni bilaterali di Serbia e Montenegro sono attualmente in crescita e dovrebbero essere intensificate. stata inoltre messa in luce lidea di trovare un modello per la cooperazione formale nella regione che favorirebbe non solo lo scambio di esperienze nelliter di avvicinamento allEuropa ma favorirebbe tutti i paesi dellarea interessati allintegrazione.
ALBANIA: SI AVVICINA LA PROSPETTIVA DELLENTRATA NELLA COMUNIT EUROPEA
Lo scorso 12 novembre la Commissione europea ha dato avvio alle negoziazioni per analizzare le possibilit di integrare lAlbania allinterno dellUnione europea. In tale contesto sono stati individuati cinque pilastri su cui intervenire (riforma della pubblica amministrazione, riforma del sistema giudiziario, lotta alla corruzione e al crimine organizzato e il rafforzamento della tutela dei diritti umani) ai quali dovranno corrispondere effettivi sforzi da parte del Paese per adeguarsi agli standard europei. stata inoltre segnalata la necessit di sviluppare un dialogo integrato sia a livello europeo che allinterno del Paese stesso, convogliando lopposizione del governo albanese in ununica piattaforma.
Questo incontro ha inoltre portato la Commissione a proporre un programma nazionale che, qualora approvato, permetterebbe allAlbania non solo di poter accedere ad un fondo pre-adesione di 82 milioni di euro, ma anche di implementare direttamente tale fondo tramite sovvenzioni e appalti pubblici. Si andrebbe dunque ad agire sullo sviluppo socio-economico del Paese, supportando le PMI e i loro investimenti, agendo inoltre sulla protezione dellambiente e sulle riforme allagricoltura, interessando dunque anche le zone rurali.
KOSOVO: PROGRESSI EUROPEI PER IL PAESE
Lintera comunit europea ha accolto con entusiasmo i risultati delle elezioni nel Kosovo settentrionale lo scorso 18 e 19 novembre, e esprimendo il proprio ottimismo verso ulteriori passi in direzione dellUnione europea. Le elezioni si sono svolte pacificamente, con un turnover del 22.38% ed assicurando finalmente alla regione coinvolta uneffettiva rappresentanza politica.
interessante segnalare inoltre che la scorsa settimana la Banca Europea degli Investimenti, insieme a ProCredit Bank, ha concesso al Kosovo il suo primo prestito, che a livello pratico si tradurr in una linea di credito di 10 milioni di euro a supporto delle PMI locali
sportellO u.s.a.

Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
TTIP UE-USA SECONDO ROUND DI NEGOZIATI - BRUXELLES 11-15 NOVEMBRE 2013
Europa e USA hanno concluso il secondo round di negoziati del Transatlantic Trade and Investment Partnership Agreement. Buona latmosfera nonostante i precedenti (il secondo round negoziale di ottobre cancellato per lo shut-down governativo e lo scandalo della NSA e delle intercettazioni telefoniche ai vertici europei.
Nei lavori del negoziato sono state attivamente coinvolte le autorit di regolamentazione di entrambe le parti che hanno fatto notevoli progressi. Il commissario Ue al Commercio Karel De Gucht si e dimostrato soddisfatto ed ha sottolineato come laccordo transatlantico creer competitivit crescita e nuovi posti di lavoro. Proseguendo su quanto trattato nel primo round di luglio a Washington, i negoziatori hanno discusso di norme sugli investimenti, scambi di servizi , energia e materie prime, nonch di una serie di questioni regolamentari (compresa la coerenza nella regolamentazione), di ostacoli tecnici agli scambi e di approcci settoriali. Un confronto in materia di appalti pubblici ha avuto luogo prima dellincontro, annullato, di ottobre.
In abbinamento alle riunioni sono state organizzate video conferenze in materia di igiene e di fitosanitaria, di propriet intellettuale, di politiche sulla concorrenza e le piccole e medie imprese, in materia di dazi e tariffe doganali, di lavoro e di ambiente. Un successivo incontro si e tenuto per discutere di regolamentazione dei servizi finanziari.
Progressi sono stati fatti nell'identificazione delle aree di un interesse comune, cos da preparare le discussioni di testo per i prossimi round, in particolare su: 1) investimenti; 2) sui servizi (UE e USA hanno confrontato i loro rispettivi approcci in materia di servizi transfrontalieri, servizi finanziari, telecomunicazioni e e-commerce, hanno anche iniziato a individuare ciascuno i propri interessi di accesso al mercato nei diversi settori dei servizi. In questo ambito hanno convenuto di discutere di cooperazione normativa nel settore dei servizi finanziari entro la fine di novembre; 3) questioni regolamentari: ambo le parti hanno riconosciuto limportanza delle barriere orizzontali e la specificit di alcuni settori nei confronti dei quali desiderano migliorare la compatibilit regolamentare, in particolare su: dispositivi medici, cosmetici, prodotti farmaceutici, prodotti chimici, pesticidi, tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) e sulle automobili. Altri settori potranno essere discussi nel prossimo round in dicembre (a Washington) o nei successivi. 4) energia e materie prime: l' UE e gli USA hanno portato avanti i colloqui iniziati nel mese di luglio su come sviluppare un approccio comune per affrontare le numerose sfide da affrontare.
A conclusione dei lavori, il capo negoziatore per la UE Ignacio Garca Bercero insieme al suo omologo americano Dan Mullaney, hanno tenuto una riunione con oltre 350 soggetti interessati (europei ed americani) che rappresentano le organizzazioni non governative, le associazioni dei consumatori, i sindacati e le organizzazioni imprenditoriali e professionali . Il prossimo round di negoziati TTIP si svolger a Washington DC nella settimana del 16 dicembre e ci significa che, nonostante il rinvio del secondo turno, i negoziati rimangono in pista.
RILANCIO IMMOBILIARE IN QUEENS PIANI PER IL RILANCIO DELLA WORLD FAIR
Dopo i piani di sviluppo di Willetts Point e di 5points, il Comune di NY deve decidere cosa fare della vecchia struttura realizzata per il World Expo, lesposizione universale del 1064-65, un rudere che, se dovesse essere ristrutturato potrebbe costare milioni di dollari alle casse municipali. Dorothy Lewandowsky,Commissioner dei parchi del Comune di NY, ha fatto diverse ipotesi: piani di ristrutturazione complessi o piani di recupero decontaminanti, escludendo per il momento lidea dellabbattimento (che costerebbe comunque allamministrazione 14 milioni di dollari).
IL NYCEDC (NEW YORK CITY ECONOMIC DEVELOPMENT CORPORATION) ANNUNCIA L'APERTURA DELLHARLEM GARAGE BUSINESS INCUBATOR
Il Business Incubator offrir spazi di lavoro a liberi professionisti, start-up , piccole imprese e organizzazioni non-profit. Si tratta di uniniziativa per incoraggiare l'imprenditorialit e creare posti di lavoro in Harlem. Situato sulla 118th Street, appena ad ovest di Frederick Douglass Boulevard, l'Harlem Garage uno spazio di circa 6.000 metri quadrati che ospiter un totale di 150 lavoratori su base giornaliera, mensile e a tempo pieno . L'incubatore fornir inoltre spazi in scrivanie condivise a 120 membri i quali usufruiranno di servizi di accoglienza , sale conferenze, spazi cucina, unaarea per la posta elettronica i fax e le fotocopiatrici e la capacit di Internet ad alta velocit .
International Wine & Fine Foods Expo - Chicago, 10-12 Marzo 2014
La qualit dei migliori produttori agroalimentari provenienti da tutto il mondo si riunisce a Chicago in un evento esclusivo dedicato alla promozione del vino e di prodotti gourmet.
La Camera di Commercio Italiana Americana di Chicago annuncia la terza edizione dellInternational Wine & Fine Food Expo, che per la prima volta ospiter aziende provenienti da diverse aree del mondo,nasce con l'intento di mettere in contatto i produttori di vino e prodotti agroalimentari di qualit con importatori, distributori, GDO e ristoratori del Nord America, rappresentando cos un'opportunit' importante per identificare potenziali clienti e partners, avviare rapporti di scambio, generare business e cementificare relazioni commerciali con un mercato la cui fertilit e' in costante crescita. In tale occasione e' prevista la presenza di oltre 80 aziende e 300 buyers provenienti dall'area del Midwest, Texas e Canada.
Durante i tre giorni di esposizione verranno allestite delle aree private, riservate ai maggiori rappresentanti della GDO nordamericana al fine di facilitare gli incontri e favorire l'avvio di relazioni stabili. Si ricorda la presenza di importanti catene di distribuzione come Mariano's, Caputo's e Whole Foods.
Visita il sito dell'evento per gli ultimi aggiornamenti sul programma, i partecipanti e le modalit di partecipazione: www.internationalwineexpo.com

SPORTELLO apre

"Gruppi di Lavoro B - ambiente/energia e C - ICT/smart communities" - Venezia, 11 dicembre 2013
APRE Veneto, Sportello dellAgenzia per la Promozione della Ricerca Europea, attivo presso il Dipartimento di Politiche Comunitarie di Unioncamere del Veneto ( www.eurosportelloveneto.it ), desidera invitarla a prendere parte al primo incontro dei Gruppi di Lavoro B - ambiente/energia e C - ICT/smart communities finalizzati ad utilizzare al meglio le opportunit offerte dai programmi HORIZON 2020 (circa 70 miliardi di euro) e COSME (circa 2,5 miliardi di euro) a favore delle imprese innovative od operanti nella ricerca.
Lincontro avr luogo il giorno 11 dicembre 2013 dalle 14.30 alle 17.45 presso la Sala Europa di Unioncamere del Veneto, via delle Industrie 19/C a Marghera Venezia allinterno del Parco VEGA.
Non si tratta di un incontro puramente informativo: intendiamo infatti dare seguito ai rapporti sviluppati con voi a fino ad ora, coinvolgendovi in prima persona e facendovi incontrare i Centri di Ricerca presenti nella nostra regione per sviluppare assieme progetti concreti, in modo da contribuire allo sviluppo economico del territorio, utilizzando i programmi sopra citati.
Nel corso dellincontro forniremo strumenti pratici per aiutarvi a comprendere quali saranno i meccanismi di finanziamento previsti dai futuri bandi che usciranno tra dicembre 2013 e i primi mesi del 2014.
Per questo motivo stiamo formando dei gruppi di lavoro, basati sulle tematiche che maggiormente interessano ciascuno di voi, allo scopo di lavorare assieme ed individuare il bando europeo pi adatto alla vostra idea progettuale. A tal fine metteremo a vostra disposizione uno staff di esperti per aiutarvi nellindividuazione della linea di finanziamento europeo pi adatto e darvi un primo supporto nellelaborazione dei vostri progetti.
Per partecipare ai gruppi di lavoro indispensabile che lazienda metta a disposizione una persona che abbia una buona conoscenza dellinglese e che possa quindi contribuire alla stesura di una bozza di progetto dando contributi fattivi alla preparazione dello stesso.
Programma della sessione dedicata ai primi Gruppi di Lavoro.
La partecipazione gratuita. Per motivi organizzativi vi invitiamo ad iscrivervi al link:
http://register.unioncamereveneto.it/register/243963 in cui vi sar richiesto anche di esprimere a quali tra i 7 Gruppi di Lavoro individuati intendete partecipare.
Scheda idea progettuale
EU-CHANGE PLATFORM
Attraverso i progetti cofinanziati dall'UE vengono prodotti molto innovativi e di qualit, spesso questi per non riescono a raggiungere i loro potenziali utenti a causa della mancanza di adeguate azioni di marketing!
Per migliorare questa situazione e fornire supporto, il progetto DEEP.Com ha sviluppato la piattaforma online
UE - Xchange . Le aziende , agenzie governative , associazioni , imprese e altre parti interessate possono ottenere informazioni sugli ultimi prodotti , e su come concedere licenze e commercializzare questi (o e - imparare a farlo!) oltre a caricare i propri progetti e prodotti .
Il progetto DEEP.Com Goes Mobile invece ha migliorato ulteriormente la piattaforma UE-Xchange. Oltre alle nuove versioni linguistiche della piattaforma ( DE , ES , FR , IT ), DCGM ha sviluppato strumenti aggiuntivi per i coordinatori e i manager di progetti Grundtvig (educazione degli adulti ), per ottenere ulteriore assistenza e garantire sostenibilit ai risultati di progetto, offrendo essi non solo ai "soliti" gruppi target . Pertanto, il Consorzio del progetto DCGM ha creato dei servizi aggiuntivi di supporto sul marketing (online, telefonico, in presenza).
Questa piattaforma pu essere molto utile per i project managers che vogliono pubblicizzare i loro prodotti, avere accesso ad un mercato di migliaia di professionisti, acquisire maggiori informazioni su altri progetti e prodotti e imparare di pi sul marketing e sul licensing.
Per tutti questi motivi vi suggeriamo di visitare e di registrarvi alla piattaforma per usufruire gratuitamente dei servizi.
Visitate EU - Xchange qui: http://www.eu-xchange.com/
Sito web del progetto DCGM: http://deepcom-goes-mobile.eu/en/
PUBBLICAZIONE CALL FOR EXPERT HORIZON 2020
Vi segnaliamo lapertura dei bandi per il database di esperti indipendenti per il programma Horizon 2020.
Un bando indirizzato a organizzazioni tra cui imprese, enti di ricerca, Universit, organismi di standardizzazione, organizzazioni della societ civile che possono segnalare alla Commissione europea una lista di possibili esperti. Il secondo bando invece destinato ai singoli individui che vogliono candidarsi per il ruolo di esperto indipendente.
Le candidature dovranno essere presentate attraverso il Participant Portal al seguente link:
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/experts
Per maggiori informazioni sono disponibili:
link1 e link2
"EUROPE IN A CHANGING WORLD INCLUSIVE, INNOVATIVE, REFLECTIVE SOCIETIES IN H2020
ROMA, 11 DICEMBRE 2013
Consiglio Nazionale delle Ricerche, Piazzale Aldo Moro 7
Organizzato da: APRE per conto del MIUR
Giornata Nazionale di Lancio Bandi 2014-15 (ex SSH)
Nel giorno di pubblicazione dei primi bandi del programma Horizon 2020, avr luogo la giornata di lancio della Sfida Sociale 6 Europe in a changing world Inclusive, innovative and reflective societies che raccoglie l'eredit del precedente tema SSH - Scienze socio-economiche e umane.
A presentare lanima variegata di questa sfida interverranno due rappresentanti della Commissione europea: il Dott. Rossetti illustrer i bandi sui temi di ricerca Overcoming the crisis, Young generation, Reflective Societies e New forms of Innovation, mentre la Dott.ssa Liberatore parler dei temi di ricerca su Europe as a global actor e la dimensione internazionale di Horizon 2020.
L'intervento del Delegato italiano - Prof. Fabio Donato - fornir una prospettiva italiana del Programma di Lavoro e della sua genesi.
L'evento - organizzato da APRE per conto del MIUR - riguarder in particolare i seguenti temi di ricerca:
  • Politiche economiche ed economia monetaria
  • Politiche giovanili (occupazione, mobilit, partecipazione politica)
  • Storia, beni culturali, identit europea
  • PMI e i beni culturali
  • Politiche europee internazionali
  • ICT a servizio delle sfide sociali e del settore pubblico
  • Innovazione (per le imprese e il settore pubblico,social innovation)
  • Ecc..;
Destinatari: Universit, Enti di Ricerca, PMI, Pubbliche amministrazioni, Industrie, Societ Private, Consulenti.
Ulteriori informazioni
EURATOM IN HORIZON 2020: GIORNATA NAZIONALE DI LANCIO DEI BANDI 2014-15
ROMA, 18 DICEMBRE 2013
MIUR, Piazzale Kennedy 20
Organizzato da: Giornata Nazionale di Lancio dei bandi 2014-15.
Levento, organizzato da APRE per conto del MIUR e con la partecipazione dei funzionari della Commissione Europea, intende illustrare al mondo scientifico e industriale italiano i contenuti del nuovo bando e le novit che lo caratterizzano rispetto ai precedenti.
L'evento sar ospitato dal Ministero dell'Istruzione, Universit e Ricerca.
L'obiettivo dell'evento quello di informare i partecipanti sulle opportunit di finanziamento alla ricerca e all innovazione per il settore EURATOM in HORIZON 2020, il nuovo Programma Quadro della Commissione Europea.
In particolare:
  • Caratteristiche del prossimo programma EURATOM Horizon 2020.
  • Gli argomenti di ricerca 2014 -15 Fission e Fusion.
  • Regole di partecipazione.
  • Principali novit delle Piattaforme Tecnologiche.
Ulteriori informazioni
SC2 BIOECONOMY IN HORIZON 2020: GIORNATA NAZIONALE DI LANCIO BANDI 2014/2015
ROMA, 19 DICEMBRE 2013
MIUR - Sala C, Piazza John Fitzgerald Kennedy, 20
Organizzato da: APRE per conto del MIUR - Ministero dell'Istruzione, dell'Universit e della Ricerca e in collaborazione con la Commissione Europea
Giornata di lancio dei primi bandi H2020 (2014-2015) per il Societal Challenge 2 "Food security, sustainable agriculture and forestry, marine and maritime and inland water research and the bioeconomy"
Nella Giornata informativa verranno presentati gliargomenti di ricercadel nuovo piano di lavoro 2014-2015 del tema sicurezza alimentare, agricoltura e selvicoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e sulle acque interne nonch bioeconomia in Horizon 2020.
Si discuter inoltre di quelle iniziative e partenariati sia europei che nazionali che sono strategici per una visione integrata dell'ambito bioeconomia.
Verranno inoltre illustrate alcune novit in merito alle regole di partecipazione, allo strumento per le Piccole e Medie Imprese e alla cooperazione internazionale.
Ulteriori informazioni

VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.

altre iniziative

EGOINg abroad, a cura di eurocultura
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste unimportanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp
euroreporter
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dallEuropa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu

contatti

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XVII N 21 2013
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Giorgio De Bin, Marco Boscolo, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Lodovica Reale, Samuele Saorin,Dubravka Skopac, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello, Lucia Zamperetti