<
n° 18
30/10/2011
Numero 19

Numero 19

30 ottobre 2011

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con Euroreporter
Contatti
VAKANZ - SALONE DEL TURISMO XXI^ EDIZIONE LUSSEMBURGO, LUXEXPO 20-22 GENNAIO 2012
Il Salone del Turismo Vakanz che giunge nel 2012 alla sua 21^ edizione un appuntamento di estrema importanza per la promozione turistica a Lussemburgo , poich permette ogni anno al grande pubblico e agli operatori del settore di vagliare le offerte in materia di vacanze e viaggi. Nelledizione 2011 la fiera ha ospitato su una superficie di oltre 14.000 mq pi di 200 espositori provenienti da 30 Paesi in rappresentanza di ancora pi numerose destinazioni ed ha accolto in tre giorni pi di 20 mila visitatori.
Nellambito di Vakanz la Camera di Commercio Italo-Lussemburghese a.s.b.l., rappresentante ufficiale dellItalia a Luxexpo, ha creato nel 2003 uno spazio del turismo tutto italiano, In Italy, permettendo allItalia di assumere un ruolo di primo piano e riuscendo ogni anno a presentare ad un pubblico internazionale realt turistiche sempre nuove, mettendo, cos, in luce la variet dellofferta turistica italiana.
Negli anni precedenti hanno partecipato espositori di prestigio quali: Sardegna In Promores (2009) lAssociazione Italiana Patrimonio Unesco (2003-2005), la Regione Puglia (2003), la Regione Calabria (2003-2005), CCIAA Bergamo (dal 2003 al 2010), CCIAA Pisa (2003-2004) APT Trento e Monte Bondone (dal 2006 al 2010), APT Umbria (2007-2009), Comune di Monopoli (2010), solo per citare alcune presenze istituzionali unitamente a numerosissime imprese operanti nel settore alberghiero e consorzi alberghieri che, confermando la loro presenza di anno in anno, hanno rafforzato la loro conoscenza e presenza sul mercato attraendo un numero sempre pi elevato di turisti.
Limportante crescita, che in pochi anni ha registrato la presenza dellItalia allinterno della Fiera Internazionale Vakanz una riprova di quanto la promozione di localit italiane sia fondamentale nellEuro Regione della Saar-Lor-Lux.
Un dato importante che rende questa parte dEuropa un punto dinteresse per la promozione del turismo italiano rappresentato anche dallapertura di nuovi scali aerei in Italia a seguito della nascita di nuove compagnie (low cost) e allo sviluppo di alcuni aeroporti italiani (Pescara, Bari, Forli, Alghero, Lamezia, per citarne alcuni).
Poco distante dal Granducato si trovano infatti gli aeroporti di Metz/Nancy (60km) e Francoforte/Hahn, ovvero il pi importante aeroporto della Ryanair nellEuropa continentale (120 km) e Bruxelles/ Charleroi collegati con il centro del Lussemburgo da un servizio di navette che assicurano le tratte tra tali aeroporti ed il centro della Capitale tutti i giorni ogni ora.

Per la prossima edizione di Vakanz, allinterno dello spazio In Italy, la Camera di Commercio Italo-Lussemburghese proporr unimmagine qualificata ed attraente dellofferta turistica italiana, dando rilievo alla cultura italiana, alla sua ricchezza artistica, paesaggistica ed enogastronomica.
Tale spazio sar quindi messo a disposizione di Regioni, Provincie, Comuni, Enti locali, Consorzi ed imprese italiane che, attivi nel settore turismo, intendano beneficiare di una vetrina internazionale specializzata al fine di promuovere il proprio territorio e la propria offerta.
Le conferme di iscrizione al Salone del Turismo Vakanz 2012 dovranno pervenire entro marted 15 novembre p.v. inviando la scheda allegata via fax. 041 0999401 o e-mail europa@eurosportelloveneto.it
In allegato la lista costi con il dettaglio delle opzioni proposte.
Per ulteriori informazioni contattare il dott. Roberto Bassetto tel. 041 0999411 e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it .
Questionario di valutazione
Al fine di migliorare il nostro servizio Vi chiediamo di compilare il questionario di valutazione disponibile presso questo link.
Grazie per la collaborazione.
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
PROGETTA!
presentazione e prospettive di uniniziativa di successo
VENEZIA, 11 Novembre 2011
PROGETTA! rappresenta uniniziativa di successo il cui obiettivo strategico quello di incentivare la partecipazione di soggetti veneti, sia pubblici sia privati, a bandi di gara promossi e gestiti direttamente dalla Commissione Europea.
Il progressivo allargamento dellUnione Europea ha portato la Commissione a riorientare in maniera significativa i fondi strutturali per le Regioni indirizzandoli, per la maggior parte, ai Paesi di nuova adesione.
In questo nuovo contesto, i fondi comunitari a gestione diretta della Commissione Europea diventano strumenti fondamentali per incrementare le risorse finanziarie necessarie allo sviluppo e alla crescita del nostro territorio.
PROGETTA! vuole supportare i soggetti pubblici e privati del nostro territorio a intercettare questi Fondi.
Liniziativa stata realizzata in partenariato con Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto e con il supporto dellUfficio P.O.R.E. - della Presidenza del Consiglio dei Ministri e si concretizzata in:
  • unattivit di formazione che ha visto la realizzazione di numerosi incontri tematici su tutto il territorio regionale. Questi incontri hanno avuto lo scopo di informare gli operatori interessati sulle opportunit di finanziamento relative ai Programmi europei grazie al coinvolgimento diretto di funzionari della Commissione Europea o delle Agenzie Esecutive che gestiscono i Programmi di finanziamento;
  • un finanziamento/premio per coprire parzialmente i costi necessari alla preparazione di un progetto europeo per tutti i soggetti veneti ritenuti finanziabili che hanno partecipato alliniziativa.
Venerd 11 novembre a Venezia saranno presentati i risultati della precedente edizione di PROGETTA! in Veneto nonch delle esperienze maturate dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dalla Regione Liguria e dalla Regione Molise nella realizzazione della medesima iniziativa.
Lo scopo dellevento sar quindi non solo quello di stimolare una riflessione qualitativa sulledizione conclusa ma, soprattutto, di lanciare la nuova edizione 2011/2012 finanziata dalla Regione Veneto e da Unioncamere del Veneto Eurosportello del Veneto.
Per ulteriori informazioni.
Seminario e Cena di Gala in onore delle PMI multinazionali italiane
Londra, 11 novembre 2011
Il Presidente e il Consiglio di Amministrazione della Camera di Commercio Italiana per il Regno Unito con il patrocinio dell'Ambasciata Italiana Vi invitano ad un Seminario in onore delle PMI Multinazionali italiane, che si terr a Londra venerd 11 novembre 2011. All'evento far seguito una cena di gala.
Vedi invito programma e dettagli.
MIDEST 2011 Evento B2Fair Parigi, 15-18 novembre 2011
Unioncamere del Veneto Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio di Lussemburgo e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici in 40 paesi) invitano le aziende a partecipare allevento B2Fair di incontri bilaterali durante la Fiera MIDEST 2011 che si terr a Parigi dal 15 al 18 novembre p.v..
Obiettivo principale di B2Fair di aiutare le PMI europee a selezionare partners commerciali tramite lorganizzazione di incontri di business to business nellambito di importanti eventi fieristici e convegni internazionali.
Le aziende venete operanti nei seguenti settori:
  • Lavorazione di metalli
  • Lavorazione della plastica e gomma
  • Lavorazione del legno
  • Lavorazione di altri materiali (vetro, ceramica)
  • Elettronica ed elettricit
  • Nanotecnologie
  • Trattamento delle superfici
  • Servizi alle industrie
sono invitate a partecipare alla manifestazione fieristica MIDEST 2011 e al relativo evento di partenariato che si terr a Parigi nei giorni 15, 16, 17 e 18 novembre 2011.
Levento offre lopportunit di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su unagenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda e delle aziende che parteciperanno allevento.
La durata degli incontri bilaterali sar di 30 minuti con una pausa di 15 minuti tra luno e laltro.
Per i visitatori, gli incontri bilaterali avranno luogo nellarea Matchmaking B2Fair.
Gli espositori svolgeranno gli incontri presso il proprio stand salva specifica richiesta di effettuarli presso larea Matchmaking B2Fair.
Liscrizione allevento ha i seguenti costi:
Espositori
Pagamento di 175,00 (IVA esclusa) + 50,00 in caso lazienda volesse partecipare con 2 o pi partecipanti.
Visitatori
Partecipazione per 1 giorno o 1 giorno e mezzo(massimo 18 incontri)
Pagamento di 250,00 (IVA esclusa) + 75,00 in caso lazienda volesse partecipare con 2 o pi partecipanti.
Partecipazione per 1 giorno e mezzo o 3 giorni (massimo 33 incontri)
Pagamento di 350,00 (IVA esclusa) + 100,00 in caso lazienda volesse partecipare con 2 o pi partecipanti.
Per ogni azienda partecipante liscrizione da diritto a:
  • entrata in fiera
  • materiale informativo
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante levento
  • visibilit nel portale B2Fair http://www.b2fair.com
  • assistenza prima, durante e dopo levento da parte dellUnit di Coordinamento B2Fair e del partner italiano
  • servizio di interpretariato limitato (francese/inglese)
  • refreshments durante gli incontri bilaterali
  • invito alla serata inaugurale
  • invito allevento di chiusura il 18 novembre
  • hotel convenzionati
E previsto un servizio dinterpretariato personalizzato al costo di 75,00 .
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto Eurosportello entro il 8 novembre 2011 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it .
Per maggiori approfondimenti sullevento in oggetto, Vi consigliamo di consultare il portale dedicato http://www.b2fair.com e per maggiori chiarimenti sulla fiera il portale http://www.midest.com
Per eventuali ulteriori informazioni contattare Rossana Colombo Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it .
CONFERENZA "LE PMI IN UN'EUROPA EFFICIENTE"
VENERD, 25 NOVEMBRE, 12:3018:00, PALAZZO CA' CORNER, VENEZIA
AISVEC, Associazione Italiana per lo Sviluppo Economico ed EUPAG European Political Analysis Group organizzano, in collaborazione con la Provincia di Venezia e Unioncamere del Veneto, e con il patrocinio della Rappresentanza italiana della Commissione europea, una conferenza per discutere i temi legati allo sviluppo delle piccole medie imprese in unEuropa efficiente sotto il profilo delle risorse.
Levento rappresenter loccasione per discutere argomenti strategici come la dipendenza delle risorse e materie prime dell'economia europea, l'importanza della disponibilit sostenibile di importanti materie prime, il riciclaggio come funzione essenziale per fronteggiare la criticit di risorse.
Ampio spazio verr dato al ruolo chiave delle piccole-medie imprese e le sfide che esse dovranno affrontare per approvvigionarsi di nuove materie prime e sviluppare eco-progetti innovativi
Levento avr luogo venerd 25 novembre, dalle ore 12:30 alle 18:00, a Venezia, presso Palazzo CaCorner, sede della Provincia di Venezia, in via San Marco 2662.
Per consultare il programma dellevento ed ulteriori informazioni:
http://www.amiando.com/venezia-it.html?page=586183
http://www.aisvec.eu/
Incontri daffari tra aziende del settore Green economy alla fiera Pollutec Horizon
Parigi, 30 novembre 1 dicembre 2011
Incontri daffari tra imprese europee, africane e sudamericane del settore Green economy sono in programma dal 30 novembre al 1 dicembre 2011, durante la fiera Pollutec Horizons di Parigi.
Unioncamere del Veneto, insieme alle Camere del Network Nuova Alpe Adria, promuove la partecipazione congiunta alla manifestazione delle aziende di Friuli Venezia Giulia, Veneto, Carinzia, Slovenia, Istria e Fiume. Levento, organizzato nellambito della rete Enterprise Europe Network, rivolto a operatori dei settori ambiente, energia e clean technologies.
La quota di adesione di 100 . Lingua dei lavori: inglese. Dettagli sullevento nella scheda descrittiva.
Gli interessati sono invitati a registrarsi sul sito dellevento( http://pollutec2011.b2b-match.com ) come indicato nella scheda descrittiva; e inoltre ad inviare ad Unioncamere del Veneto il proprio profilo aziendale entro venerd 4 novembre 2011.
Per qualsiasi ulteriore informazione si prega di contattare: Roberta Marciante, Roberto Bassetto - tel. 041 0999 311 e-mail: unione@ven.camcom.it ).
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE COMUNICAZIONE della Commissione - Una tabella di marcia per la stabilit e la crescita COM(2011) 669 definitivo
RELAZIONI ESTERNE COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - Strumento di Assistenza Preadesione (IPA) quadro finanziario indicativo pluriennale riveduto 2012-2013 COM(2011) 641 definitivo

RELAZIONE della Commissione al Parlamento, al Consiglio e al Comitato Economico e Sociale europeo - Relazione annuale 2010 sull'assistenza finanziaria preadesione (IPA, PROGRAMMI PHARE, CARDS, strumento di preadesione per la Turchia e strumento di transizione) {SEC(2011) 1198 definitivo} COM(2011) 647 definitivo
POLITICA INDUSTRIALE, CERTIFICAZIONE, SICUREZZA REGOLAMENTO (UE) N. 1007/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 settembre 2011 relativo alle denominazioni delle fibre tessili e all'etichettatura e al contrassegno della composizione fibrosa dei prodotti tessili e che abroga la direttiva 73/44/CEE del Consiglio e le direttive del Parlamento europeo e del Consiglio 96/73/CE e 2008/121/CE (Testo rilevante ai fini del SEE) (GUUE L 272/2011)
TELECOMUNICAZIONI, SOCIETA DELLINFORMAZIONE RACCOMANDAZIONE della Commissione del 27 ottobre 2011sulla digitalizzazione e laccessibilit in rete dei materiali culturali e sulla conservazione digitale (2011/711/UE) (GUUE L 283/2011)
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore dattivit, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri lelenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Regione Veneto - Bando Comunitario - Scade il: 17/11/2011
Interventi nel settore della pesca e dellacquacoltura cofinanziati dal Fondo Europeo per la Pesca FEP.
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 30/11/2011
Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Misura 111 - Formazione professionale e informazione rivolta agli addetti dei settori agricolo, alimentare e forestale. Misura 114 - Utilizzo dei servizi di consulenza.
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 30/11/2011
Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Apertura dei termini di presentazione delle domande per talune misure dell'Asse 1 e dell'Asse 2. Condizioni e priorit per l'accesso ai benefici .
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 15/12/2011
Crea lavoro: creativit giovanile per il Veneto del nuovo sviluppo.
Bando per la presentazione delle domande di riconoscimento degli organismi di consulenza. Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 114. Scadenza 31/12/ 2013.
Per ulteriori informazioni:

http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Riconoscimento+organismi+consulenza+2008.htm
Regione Veneto - Finanziamento - Scade il: 31/12/2011
Piano straordinario di interventi regionali anticrisi. Interventi attuati a favore delle PMI dei settori artigianato, industria, commercio e dei servizi e turismo, attuati mediante i Fondi di rotazione istituiti presso Veneto Sviluppo Spa - L.R. 2/2002
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma IPA Adriatic Cross border Cooperation Programme 2007 2013
Per ulteriori informazioni:
http://www.adriaticipacbc.org/index.asp?page=interna&level=how_to_apply
Bando per la presentazione di progetti ordinari del Programma Sud-Est Europa
Ulteriori e pi dettagliate informazioni sono disponibili nel sito web del Programma:
www.southeast-europe.net/
NUOVA EDIZIONE DELLA GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI
disponibile nel sito di Eurosportello del Veneto, nella sezione pubblicazioni, la nuova edizione della Guida ai Finanziamenti europei 2011.
Per scaricarla cliccare qui.
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza lelenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorit romene nel periodo 2007-2013. E il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere limprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di pi sui fondi strutturali e sulle opportunit di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi gi pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilit e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 2 piano
030102 Bucarest Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Crescita della Competitivit Economica
Oltre 400 milioni di euro versati ai beneficiari di progetti finanziati dal POS CCE
I pagamenti effettuati ai beneficiari di progetti finanziati dal POS CCE superano 400 milioni di euro, vale a dire circa il 14% del budget complessivamente stanziato. Il prossimo obiettivo dellAutorit di Management (AM) quello di impegnare, entro la fine dellanno, il 70% del budget disponibile nel periodo 2007-2013.
Sinora sono stati presentati 10.000 progetti, di cui 3.000 sono stati in seguito approvati. Circa 2.000 sono i progetti che si trovano attualmente in fase di implementazione.
Tra i principali problemi che rallentano limplementazione dei progetti vanno menzionati i problemi di finanziamento e co-finanziamento riscontrati, sia presso le societ commerciali che le autorit pubbliche, e la complessit dei meccanismi che regolano gli acquisti pubblici.
Catalina Melita, direttrice dellAM di riferimento, ha inoltre reso noto che vi saranno dei trasferimenti interni di budget verso quelle misure di finanziamento che hanno gi esaurito i fondi stanziati per il periodo 2007-2013.
Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR)
Il bando destinato allavviamento dei giovani agricoltori stato posticipato a fine novembre 2011
Il 14 settembre 2011 il Ministero dellAgricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADR) ha trasmesso alla CE la settima proposta ufficiale di modifica del PNDR.
Tale proposta include importanti modifiche alla misura 112 Avviamento dei giovani agricoltori, tra le quali meritano di essere menzionate laumento del contributo erogato ad ogni beneficiario (da 25.000 a 40.000 ) e la modifica del contributo minimo concesso per ogni superficie agricola di dimensione minima pari a 6 UDE (Unit di Dimensione Economica), da 10.000 a 12.000 .
Visto che tale proposta attualmente analizzata dalla CE, il MADR ha posticipato il lancio del prossimo bando (previsto inizialmente per novembre 2011) al periodo 28 novembre 2011 13 gennaio 2012.
Varie
Precisazioni circa le modalit di calcolo del tasso di assorbimento dei fondi strutturali e di coesione
Il Ministero degli Affari Europei (MAE) ha reso noto alcune precisazioni relative alle modalit per il calcolo del tasso di assorbimento dei fondi strutturali e di coesione.
Lassorbimento pu essere quantificato sia da un punto di vista dei pagamenti interni effettuati dalle Autorit di Management ai beneficiari (assorbimento nazionale), sia prendendo in esame i fondi ricevuti dalla CE (assorbimento estero o assorbimento effettivo).
Lassorbimento nazionale al 30 settembre 2011 era pari al 14,13% dei fondi stanziati per il periodo 2007-2013. I pagamenti interni sono i fondi effettivamente trasferiti ai beneficiari e comprendono prefinanziamenti e rimborsi (dai fondi comunitari e da quelli statali).
Lassorbimento effettivo alla stessa data era invece fermo al 3,69% (0,716 miliardi di euro).
I rimborsi ottenuti dalla CE sono costantemente inferiori al valore dei pagamenti interni effettuati dalle Autorit di Management dal momento che questi ultimi includono anche la quota di prefinaziamento e rimborso proveniente dai fondi statali.
Per quanto riguarda i singoli Programma Operativi, il POS Ambiente e il POS DRU registrano i tassi di assorbimento effettivo pi bassi (rispettivamente 1,89% e 2,96%).
Il POS DRU, ad esempio, presenta un tasso di assorbimento elevato (secondo soltanto al POR) per quanto riguarda i pagamenti effettuati ai beneficiari (22,72%, pari a 4,016 miliardi di RON) ma deficitario se invece vengono analizzati i rimborsi intermedi rimborsati dalla CE (102,92 milioni di RON).
Il POR risulta invece essere il PO con il tasso di assorbimento effettivo pi elevato: 7,37%.
Il primo parco eolico della Romania occidentale stato inaugurato ad Oravita
Il primo parco eolico della Romania occidentale stato recentemente inaugurato ad Oravita (provincia di Caras Severin) e rappresenta la prima parte di un progetto di investimento pi complesso di circa 47 milioni di euro.
Il Presidente del Consiglio Provinciale di Caras Severin, presente alla cerimonia di inaugurazione,ha dichiarato che il potenziale energetico (ed eolico) della regione comincia finalmente ad essere sfruttato.
Ha inoltre annunciato che delle altre centrali verranno presto aperte nelle localit di Toplet, Cornereva, Domasnea e Slatina Timis (questultima avr una capacit di 400 MW).
I vantaggi legati a questi investimenti sarebbero di duplice natura: da una parte lutilit generale e il contributo a raggiungere in tempi brevi lobiettivo del 25% di energia verde sul totale utilizzato allinterno nel paese, dallaltra gli introiti incassati dalle autorit locali per le concessioni e le imposte collegate agli investimenti energetici nelle aree di competenza.
Lautostrada Transilvania sar realizzata con i fondi europei
I lavori ai sei tronconi dellautostrada Transilvania saranno finanziati dai fondi europei questo quanto ha recentemente annunciato il Ministro dei Trasporti, Anca Boagiu, una volta aver ottenuto il via libera da Bruxelles.
La prima porzione che verr finanziata attraverso i fondi comunitari sar quella compresa tra Gilau-Nadasel (provincia di Cluj), parte del troncone Gilau-Mihaiesti, la cui opera di costruzione verr appaltata in tempi molto stretti.
I sei tronconi hanno una lunghezza complessiva di 300 km; la societ americana Bechtel ha rinunciato alla loro costruzione dopo aver rinegoziato il contratto dei lavori con lo stato romeno.
Bechtel sar quindi responsabile per la realizzazione di soli due tronconi, avviata nel 2004: Campia Turzii-Gilau (54 km) e Suplacu de Barcau-Bors (64 km).
I sei tronconi sono i seguenti:
  • Brasov-Fagaras (53 km);
  • Fagaras-Sighisoara (52 km);
  • Sighisoara-Ogra (56 km);
  • Ogra-Campia Turzii (37 km);
  • Gilau-Mihaiesti (24 km);
  • Mihaiesti-Suplacu de Barcau (76 km).
HOME
SPORTELLO BALCANI
BALCANI, PROGRESSI ALTALENANTI SULLA QUESTIONE ALLARGAMENTO
Nel suo rapporto sui progressi dello scorso 12 ottobre la Commissione europea si espressa nel complesso molto favorevolmente nei confronti dei ressi della Croazia, in particolare sui temi di giustizia e diritti fondamentali, concorrenza, giustizia, libert e sicurezza. Il Commissario europeo Fle ha dichiarato che, mentre da un lato i progressi dellIslanda tengono un buon ritmo, quelli dei paesi dei Balcani sono decisamente pi lenti sono stati confermati i moniti ad aprire i negoziati di adesione con lex repubblica iugoslava di Macedonia ma stato manifestato malcontento relativamente ai progressi fatti nellultimo anno. La questione pi spinosa, quella del nome, non pu essere procrastinata di un altro anno ma deve essere risolta nel pi breve tempo possibile, soluzione a cui di sicuro il nuovo governo giunger presto. Sul fronte albanese il rapporto rivela che non ci sono al momento ancora le condizioni necessarie per lapertura dei negoziati. Anche il ritmo delle riforme della Bosnia-Erzegovina non affatto soddisfacente, in parte a causa del clima di stasi politica in cui versa il Paese.
MONTENEGRO, POSSIBILE APERTURA DEI NEGOZIATI
Sempre il 12 ottobre la Commissione europea ha proposto di dare avvio ai negoziati di adesione con il Montenegro, ritenendo che abbia fatto degli ottimi progressi negli ultimi tempi, in particolare nei campi identificati come prioritari dalla Commissione nel 2010. Il Montenegro sar il primo paese a beneficiare di un nuovo approccio alle regole ed alle riforme dellamministrazione pubblica. Il rapporto sul Montenegro ha sottolineato inoltre come laspetto legislativo ed istituzionale del paese sia considerevolmente migliorato negli ultimi tempi, in particolare per quanto riguarda le politiche anti-discriminazione, la lotta alla corruzione ed alla criminalit ed altri aspetti legati alla sicurezza del Paese.
SERBIA, OTTENUTO LO STATUS DI PAESE CANDIDATO
La Commissione europea, in occasione delladozione del rapporto annuale dello scorso 12 ottobre, ha ribadito che la Serbia diventer un Paese candidato e potr presto dare avvio ai negoziati di adesione, anche alla luce dei positivi progressi sulla questione Kosovo. Il da farsituttavia, nonostante gli sforzi significativi svolti a livello politico, ancora molto, ma il paese si aspetta che gli Stati membri diano il loro placet entro la fine di dicembre. Ci sono anche delle importanti novit in ambito economico, finalizzate a stabilire unintegrit economica con lUnione europea. LUngheria ha tuttavia sottolineato che ancora possibileun suo voto contrario qualora la Serbia non dovesse modificare la legge sulla restituzione.
SERBIA-ITALIA, ACCORDO DI COOPERAZIONE ENERGETICA
Lo scorso 26 ottobre il Ministro delle Infrastrutture e dellEnergia del Governo serbo e il Ministro italiano allo Sviluppo economico, hanno firmato laccordo sulla cooperazione energetica tra i due Stati. Con questo accordo lItalia garantisce il prezzo di acquisto dellenergia da fonti rinnovabili; in occasione dellincontro si discusso anche della realizzazione di altri progetti, inclusa la cooperazione tra lazienda di energia elettrica serba EPS e lazienda italiana Edison, che dovrebbe investire pi di un miliardo di euro nel progetto Kolubara B.
CROAZIA-SERBIA, ACCORDO PER UNA LEGGE SUI CRIMINI DI GUERRA
Lo scorso 24 ottobre il presidente croato ha dichiarato che il suo Paese disposto a negoziare un accordo per appianare le tensioni con la Serbia sui crimini di guerra, in particolare per quanto riguarda le procedure approntate dalla Serbia contro la resistenza croata. Un accordo bilaterale potrebbe infatti far cessare le cause in corso contro alcuni veterani di guerra croati e permettere il proseguimento della cooperazione tra i due paesi.
CROAZIA, INVESTIMENTI ESTERI
Lo scorso 26 ottobre il commissario allallargamento Fle ha dichiarato che il progetto di legge croato, che vuole limitare la partecipazione di investitori esteri al 49% nella principale compagnia petrolifera del paese, non conforme alla legislazione dellUnione europea. Fle ha aggiunto inoltre che il rispetto delle normative europee un elemento fondamentale nel processo di adesione dl paese allUE.
BOSNIA-ERZEGOVINA, RAPPORTO SULLALLARGAMENTO
Lo scorso 12 ottobre la Commissione europea ha adottato il rapporto annuale sui progressi del Paese, che evidenzia come il ritmo complessivo delle riforme sia decisamente in fase di stallo. Tale notizia non giunge nuova, e rafforza la necessit di dare una spinta alle istituzioni della Bosnia-Erzegovina. A breve si attendono anche dei negoziati per la costituzione del nuovo governo, misura che potrebbe condurre, insieme ad una forte presenza europea nel paese, agli accordi di adesione e stabilizzazione, ulteriore passo verso una politica di vicinato pi forte.
KOSOVO, ESTENSIONE DELLA MISSIONE DELLUE
Lo scorso 17 ottobre il Consiglio dei ministri dellUnione europea ha deciso di prorogare fino al 14 giugno 2012 il mandato del rappresentante speciale dellUE per il Kosovo, EULEX KOSOVO, istituito in una situazione complessa e molto articolata di politica internazionale ed interna.
MACEDONIA, UE APPROFONDISCE IL DIALOGO
Lo scorso 25 ottobre il Commissario europeo allallargamento Fle, in occasione di una riunione svoltasi proprio con il Ministro degli affari esteri del paese, ha dichiarato che la Commissione europea intende approfondire la cooperazione con lEx Repubblica Iugoslava di Macedonia, attraverso un dialogo sulladesione e sulla politica economica. Fle ha sottolineato che devono essere fatti degli sforzi supplementari ed in breve tempo per portare il paese ai livelli richiesti, attraverso ladozione di un piano di azione e la revisione del piano nazionale per ladozione lacquis comunitario.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con lobiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed il frutto di un accordo di collaborazione con lunico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno allimprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunit concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nellambito della Ricerca e dellinnovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
ITALIAN DESIGN Chicago, 9-10 novenmbre 2011
La Camera di Commercio Italiana a Chicago in collaborazione con lAmerican Institute of Architects e lInternational Interior Design Association organizzano levento Italian design Per la prima volta una delegazione molto esclusiva di 20 fra le aziende maggiormente conosciute e quotate del settore dellarredo e del design industriale parteciperanno allevento che avr luogo a Chicago nei giorni 9 e 10 novembre.
NUOVE REGOLE SULLARBITRATO ICC New York settembre 2011
In occasione della conferenza organizzata dalla corte internazionale sullarbitrato della ICC e dall USCIB, la International Chamberof Commerce (ICC) ha presentato con notevole anticipo la versione rivista delle regole sullarbitrato che entreranno in vigore il 1 gennaio 2012. Le nuove regole tengono in considerazione le attuali necessit e gli sviluppi della pratica e delle procedure dellarbitrato oltre che quelli della tecnologia dellinformazione. Al sito www.iccwbo.org/ICCDRSRules e possibile scaricare una copia delle regole sullarbitrato.
NYCEDC E PARSONS SCHOOL HANNO PRESENTATO LINIZIATIVA PER IL RECLUTAMENTO DI TOP FASHION TALENT
Il New York City Economic Development Council e il corso di design della Parsons School hanno lanciato liniziativa Fashion Draft NYC, una delle sei iniziative annunciate di recente dallAmministrazione Bloomberg per sostenere lo sviluppo di lungo termine dellindustria del fashion della City. Un gruppo selezionato di studenti top business-mindedd provenienti da tutto il mondo, arriveranno nella City per incontrare ed intervistare guru del settore e magari ottenere una posizione nel menagement di una delle aziende newyorkesi partecipanti alliniziativa.
HOME
SPORTELLO APRE
RACCOMANDAZIONE della Commissione del 18 ottobre 2011 sulla definizione di nanomateriale (Testo rilevante ai fini del SEE) (2011/696/UE) (GUUE L 275/2011)
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio - Valutazione dei primi tre anni di applicazione (2007-2009) dello strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare (INSC) {SEC(2011) 1199 definitivo} COM(2011) 648 definitivo
LA COMMISSIONE EUROPEA VARA UNA NUOVA STRATEGIA PER MIGLIORARE
LA COMUNICAZIONE SUL WEB
Migliorare la comunicazione sul web e venire incontro alle esigenze degli utenti nel campo della ricerca e dellinnovazione. E questo lobiettivo che la Commissione europea si prefissata nel prossimo futuro: una serie di graduali implementazioni sono state pianificate tra la fine del 2011 e il 2012 al fine di migliorare e riorganizzare la presenza della EC sul web.
I lavori che la Commissione europea ha intenzione di portare avanti coinvolgono i tre principali portali che direttamente gestisce:
  • Research on Europe: il portale che pubblica informazioni generali sulla politica di ricerca europea, su specifici programmi o indirizzi e si rivolge ad un vasto pubblico;
  • Participant Portal: utilizzato per le interazioni con i partecipanti di progetti finanziati dalla Commissione europea ed ha anche il compito di informare circa le opportunit di finanziamento;
  • Cordis: il portale che diffonde informazioni circa i progetti finanziati dalla Commissione, i risultati di questi e il loro sfruttamento.
Una parte dei cambiamenti che la UE ha intenzione di attuare stata gi apportata nel Luglio 2011. Il Participant Portal diventato, per esempio, lunico sito web autorizzato a pubblicare le call relative al Settimo Programma Quadro. Inoltre, allinterno dello stesso sito sono stati gi implementati anche altri servizi come lRSS, il deep-link e il sistema di notificazione tramite mail. Anche Cordis, nellottica dei cambiamenti prospettati, si arricchito di servizi. Primo fra tutti il nuovo servizio Partner, progettato come piattaforma interattiva per aiutare gli utenti a promuovere le proprie competenze e organizzazioni, trovare partner commerciali o di ricerca, creare gruppi, collegarsi in rete e trovare i collaboratori giusti per le offerte e le proposte di finanziamento.
Per maggiori informazioni:
http://cordis.europa.eu/fp7/dc/index.cfm
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/
http://ec.europa.eu/research/index.cfm?lg=en
LEUROPA DI DOMANI DIGITALE
Il 3 ottobre scorso, Neelie Kroes, Vicepresidente della Commissione europea e responsabile per lAgenda Digitale, ha dichiarato a Bruxelles durante il CEO summit Towards a Common Goal: Achieving a Sustainable Internet Model, ospitato da ETNO e dal Financial Times che: lEuropa ha bisogno di concentrare gli sforzi nei settori che promuovono la crescita nel breve e lungo periodo, come quello delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione. Gli studi mostrano che i leader di produttivit in Europa sono i paesi che hanno investito, e fatto il miglior uso delle TIC.
In soli dieci anni, lo sviluppo della banda larga potrebbe aumentare di oltre un trilione di euro le attivit economiche in Europa, e creare milioni di posti di lavoro. Un aumento dellutilizzo della banda larga di 10 punti percentuali aumenterebbe la crescita annua del PIL in Europa tra il 0,9 e 1,5%. Investire nel settore dellICT significa dunque investire in un futuro competitivo: lEuropa di domani digitale.
Sempre il 3 ottobre la Commissione europea ha avviato due consultazioni pubbliche relative allaccesso di operatori alternativi alle reti di telefonia fissa e a banda larga appartenenti agli operatori storici.
Le consultazioni costituiscono parte dellazione della Commissione per rafforzare il mercato unico dei servizi di telefonia adottando un approccio coerente e sistematico per regolamentare le reti di telefonia e a banda larga in tutti gli Stati membri.
La prima consultazione riguarda laccesso non discriminatorio di operatori alternativi alle infrastrutture e ai servizi degli operatori dominanti del settore.
La seconda concerne le modalit utilizzate dai regolatori nazionali per calcolare i prezzi che gli operatori devono pagare per tale accesso allingrosso (misure di orientamento ai costi).
Gli esiti consentiranno alla Commissione di redigere raccomandazioni affinch le misure di non discriminazione e di controllo dei prezzi siano applicate in modo coerente e possano incentivare gli investimenti.
La coerenza normativa essenziale per garantire che gli operatori di telecomunicazioni possano agire in un contesto prevedibile e basato su norme chiare, in particolare tenuto conto dellentit degli investimenti necessari per installare reti superveloci di fibra ottica. Queste reti di nuova generazione sono fondamentali per conseguire lobiettivo fissato dallAgenda digitale di fornire a tutti gli europei laccesso alla rete veloce e superveloce entro il 2020. La sistematicit consente inoltre agli operatori di telecomunicazioni di essere attivi in diversi Stati membri. La consultazione sul blocco di prezzi allingrosso esamina in particolare le modalit con le quali il rapporto fra i prezzi dellaccesso in rame e in fibra ottica incida sugli incentivi per investire in nuove fibre.
La Commissione esamina queste tematiche poich attualmente coloro che regolano a livello nazionale le telecomunicazioni adottano approcci diversi mentre sarebbe auspicabile un approccio unitario.
Entrambe le consultazioni rivolte agli operatori di telecomunicazioni, alle associazioni di consumatori, agli Stati membri e alle altre parti interessate scadranno il 28 novembre 2011.
Per dettagli:
http://ec.europa.eu/information_society/policy/ecomm/index_en.htm
http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=SPEECH/11/623&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en
LANCIO DEL NUOVO SITO ERC (EUROPEAN RESEARCH COUNCIL)
Nel mese di Settembre 2011, lo European Research Council (ERC) ha lanciato il nuovo sito web.
Oltre alla grafica completamente rinnovata, il sito si arricchito di nuove funzionalit.
Innanzitutto, stato dato uno spazio pi ampio agli striking projects, una sezione dove vengono periodicamente pubblicati abstract, notizie e risultati di progetti particolarmente innovativi e interessanti.
Inoltre, la funzione search stata migliorata, in modo da permettere agli utenti di effettuare una ricerca mirata degli argomenti, e non pi, quindi, generica come nella precedente versione del sito.
Anche i documenti, le FAQ e informazioni specifiche sulle opportunit e regole di finanziamento hanno acquisito maggiore visibilit e sono pi semplici da trovare e consultare.
Sulla home page saranno periodicamente pubblicate e aggiornate le tabelle informative sulle tempistiche di valutazione e i risultati dei diversi bandi.
E stata inserita anche una sezione totalmente dedicata ai ricercatori dei Paesi Terzi che vogliono applicare per un grant ERC.
Nei prossimi tempi, il sito sar ulteriormente sviluppato e conterr, tra le altre cose il database completo di tutti i progetti sino ad ora finanziati.
E possibile consultare il nuovo sito dellERC al seguente link: http://erc.europa.eu/
RISULTATI DELLA CONFERENZA CHALLENGE SOCIAL INNOVATION
Quale il significato di Innovazione sociale?
Come pu la ricerca sostenere lInnovazione sociale?
Quale contributo possono fornire le Scienze socio-economiche e umanistiche?
Una comunit di 350 studiosi ed esperti dellInnovazione sociale provenienti da 50 paesi in tutto il mondo hanno cercato di dare una risposta ai 3 quesiti.
La variet dei presenti, in termini di cultura e discipline, ha assicurato un dibattito vivace il cui risultato il documento Vienna Declaration: The most needed social innovations and related research topics che raccoglie i 14 temi di ricerca selezionati dai presenti - attraverso un sistema di digital voting su 56 temi proposti.
La dichiarazione intende inviare un forte segnale alla pi ampia comunit di ricercatori, innovatori sociali e agli organismi coinvolti nella formulazione di politiche di ricerca e innovazione.
La versione finale della dichiarazione di Vienna verr presentata al Commissario Mire Geoghegan-Quinn nellambito di un evento accademico a Londra l11 novembre prossimo.
Sul sito della conferenza possibile scaricare i seguenti documenti:
Un file powerpoint contenente i risultati della votazione
Le presentazioni powerpoint, i papers e gli abstract di tutti i relatori
http://www.socialinnovation2011.eu/papers-abstracts
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attivit di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo di fornire un quadro completo sia delle opportunit all'estero sia delle difficolt da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessit.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
STAGE ALL'ESTERO
STAGE NEL SETTORE LEGALE VICINO WASHINGTON
World Jurist Association, organo di consulenza del Consiglio Economico e Sociale dell'ONU, fornisce un forum internazionale unico nel suo genere. Lavoro in stretto contatto con organizzazioni governative e non governative e numerose associazioni internazionali di cooperazione allo sviluppo.
Durante tutto l'anno la WJA offre uno stage non retribuito a laureandi e laureati di tutto il mondo, presso la propria sede di Washington.
Tipiche attivit di un tirocinante:
  • supporto all'organizzazione di conferenze e seminari;
  • collaborazione e redazione alla newsletter con articoli su giurisprudenza e tecnologia
  • aiuto nelle attivit di fundraising
  • ricerche legate al campo della giurisprudenza
Per le candidature sono previste le seguenti scadenze durante tutto l'anno:
1 Marzo - 1 Luglio 1 Novembre.
Enecessario di essere in possesso del visto J-1 per gli Stati Uniti. Gli interessati sono pregati di inviare CV e lettera di presentazione a:
The World Jurist Association

7910 Woodmont Avenue, Suite #1440
Bethesda, MD 20814
tel.: (202) 466-5428
fax: (202) 452-8540
wja@worldjurist.org

www.worldjurist.org
BUONO A SAPERSI
BORSE DI STUDIO LEONARDO DA VINCI
La borsa Leonardo da Vinci dellUnione Europea rappresenta un contributo finanziario diretto al fine di sostenere i "costi di mobilit" di chi va allestero per svolgere uno stage: viaggio, assicurazione, soggiorno, organizzazione e tutoraggio del tirocinio e corso di lingua. importante sapere che la borsa copre raramente il 100% delle spese. In un paese con un basso costo della vita, come vari paesi dell'Est, si riesce a pagare tutto, ma all'Ovest la borsa copre al massimo l'80% dei costi reali. Questa differenza deve essere coperta tramite sponsorizzazione, finanziamenti pubblici oppure rimborso da parte dell'azienda. Oppure dai tirocinanti stessi, che ricevono per esempio solo un piccolo contributo per il vitto e devono aggiungere di tasca propria quello che manca.
Leonardo rivolto ad allievi della formazione professionale iniziale che possono partire tramite il loro ente scolastico o formativo per qualche settimana (di solito 3 o 4).
Leonardo rivolto anche a chi ha appena conseguito un diploma o una laurea e sta cercando un impiego, oppure a chi gi inserito nel mercato del lavoro. Con Leonardo si pu effettuare un tirocinio di lavoro in un'azienda all'estero per un periodo compreso tra i due e i 12 mesi. Si parte da soli o in gruppo. Le borse sono messe a disposizione da vari organismi come scuole, universit, associazioni, province, comuni ed aziende. La partecipazione al programma gratuita.
www.programmaleonardo.net/llp
Mobi-Flash
USA: Visto J1
2 novembre 2011, ore 20.30
c/o uffici di Eurocultura, Vicenza
relatore: Giancarlo Angilella
Sono molti quelli che vagheggiano un futuro negli Stati Uniti. Chi vuole lavorare si trova di fronte ad un paese "ostile" quasi al 100%. Meno di 200.000 persone all'anno, provenienti da tutto il mondo, possono entrare legalmente e guadagnarsi da vivere con un lavoro regolare.
Per formarsi, il collo della bottiglia un po' meno stretto e vuole sempre parecchia fatica e una buona dose di fortuna per trovare un tirocinio oppure per essere accettata come ragazza alla pari.
In questo caso serve il visto J-1 (Exchange Visitor Visa), che fa parte della categoria dei visti per non immigranti, vale a dire i visti temporanei, e si applica soprattutto:
  • studenti
  • tirocinanti in ambito privato e pubblico
  • rappresentanti di istituzioni o agenzie per corsi d'addestramento
  • insegnanti di scuole primarie, secondarie e specializzazione
  • specializzandi e partecipanti a master e corsi nel campo medico e paramedico
  • ragazzi alla pari
Infoline:
Eurocultura
0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it
L'Urban Center del comune di Thiene, in collaborazione con Eurocultura, organizza:
La tua Europa il tuo futuro
Conferenza
Stage e lavoro nel Regno Unito
15 novembre 2011, ore 20.30
Biblioteca Civica via Corradini, Thiene (VI)
Relatore: Bernd Faas
Queen, Tower of London, Manchester United, Highlands: sono parole diventate parte della cultura universale. Linglese oggi la lingua franca del mondo. Sono motivi pi che sufficienti per vedere nel Regno Unito il luogo ideale per formazione e lavoro, da dove si torna a casa con un bagaglio personale e professionale pi ricco di prima.
Nell'incontro il relatore spiega l'attuale mercato del lavoro e le sue prospettive nei prossimi anni indicando i requisiti necessari per un inserimento di successo. Inoltre la conferenza dedicato ampio spazio alle opportunit di stage nelle aziende inglesi e multinazionali.
Infoline:
Urban Center O.A.S.I Europa
tel. 0445-804749 - 804751
urbancenter@comune.thiene.vi.it

www.comune.thiene.vi.it
Seminario per Orientatori
Stage allestero: requisiti e realizzazione
22 e 23 novembre 2011, Vicenza
Docente: Bernd Faas
Studenti, neolaureati, diplomati, lavoratori con esperienza: sempre pi persone richiedono un orientamento sullo stage allestero e vogliono verificare lutilit per linserimento nel mondo del lavoro oppure per un miglioramento nella carriera professionale.
Il programma delle due giornate di formazione prevede approfondimenti sulle opportunit nel Regno Unito, in Germania, in Francia, nelle Organizzazioni Internazionali e nei paesi extra-europei. Altri argomenti sono tra altro: tabella di marcia per lattuazione, networking, agenzie a pagamento, borse di studio, carte e documenti per essere in regola.
Destinatari: orientatori professionali che operano negli Informagiovani, nelluniversit, nella scuola, nei Centri per l'Impiego, nelle istituzioni e negli enti economici.
Obiettivo Fornire agli operatori professionali strumenti che li mettano in grado di dare informazioni strutturate per orientare gli utenti ad una esperienza di stage all'estero.
Partecipazione seminario: 300,00 (escluso IVA del 21%)
Infoline:
Eurocultura
0444-964770
info@eurocultura.it
www.eurocultura.it>Seminari
Tutto l'estero in .pdf
Lavoro stagionale in Euro
Eappena uscita la nuova guida di Eurocultura sul Lavoro stagionale in Europa, manuale indispensabile per chi desidera fare unesperienza di qualche mese in giro in Europa.
Si compone di varie parti:
  • opportunit nei paesi principali europei
  • opportunit nell'agricoltura, nelle spa e nei parchi di divertimento
  • consigli per riuscire nella candidatura
  • checklist per la partenza ed tanto altro
43 pagine, 7,00 Euro
www.eurocultura.it
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University
Isola di San Servolo Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in pi edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha gi acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi.
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupper autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potr conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso linterattivit tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni.
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con luscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessit e attualit, oppure su temi di rilevanza trasversale.
Il Centro in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessit di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attivit didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALLUE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per linformazione europea su misura, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare lelenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XV N 19 2011
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo,Beatrice De Bacco, Francesco Lovat, Laura Manente ,
Filippo Mazzariol, Daniela Nardello, Matteo Peri, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Dubravka Skopac,
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME