PROTOCOLLO ARIA- BANDO ATTENTI ALLE PORTE!

PROTOCOLLO ARIA- BANDO ATTENTI ALLE PORTE!

A fine 2019 i Comuni Capoluogo di Provincia, Belluno, Padova, Treviso, Rovigo, Venezia, Verona e Vicenza, nell’ambito delle attività di coordinamento svolte per l’attuazione del “Piano di risanamento dell’atmosfera”, sottoscritto dalle Regioni del Bacino Padano, hanno siglato il “Protocollo aria” per l’individuazione delle azioni prioritarie da realizzare per contrastare sul medio e lungo periodo l’inquinamento atmosferico nel territorio regionale e rafforzare il carattere intercomunale e di larga scala necessario per l’effettiva attuazione del piano di risanamento dell’atmosfera.

L’iniziativa coinvolge i Comuni delle Città Capoluogo, Unioncamere del Veneto ed Anci e contribuirà al piano di risanamento dell’atmosfera.

Nell’ambito del Protocollo sono state incentivate le sostituzioni di impianti poco efficienti ed obsoleti attraverso l’erogazione di contributi per la sostituzione delle caldaie o degli impianti a biomassa. Inoltre, sono state avviate politiche di sensibilizzazione della popolazione.

È stato quindi pubblicato un bando dal Comune di Treviso, designato ad essere il capofila, per la realizzazione di loghi allo scopo di promuovere l’iniziativa siglata dal protocollo: “Attenti alle Porte!” L’obiettivo era quello di sensibilizzare i cittadini nei confronti dei comportamenti positivi e virtuosi  dei negozianti per la sostenibilità ambientale.

In particolare, il bando di concorso “Protocollo aria” e “Attenti alle porte” ha portato all’individuazione dei rispettivi marchi logo tipo grazie ad un bando finanziato da Unioncamere del Veneto.

I loghi realizzati dalla web designer Maddalena Cettolin, vincitrice del concorso, sono stati realizzati sotto forma di vetrofanie.

Il Protocollo Aria è un documento che unisce tutte le Città capoluogo di Provincia e garantisce uniformità e sinergia nelle iniziative e nelle politiche di contrasto dell’inquinamento atmosferico. .

Con “Attenti alle porte” si ha anche una collaborazione fattiva, caratterizzata da un gesto di attenzione come quello di tenere chiuse le porte quando è attivo l’impianto di climatizzazione».

Il marchio logotipo di “Attenti alle porte”, iniziativa rientrante nel “Protocollo aria”, arriva sulle vetrine delle attività commerciali o artigianali della nostra regione.

I titolari di attività commerciali o artigianale che aderiscono all’iniziativa “Attenti alle porte!”, che si affacciano sulla pubblica via, si impegnano a tenere chiuse le porte quando è attivo l’impianto di climatizzazione estiva o invernale per contenere gli sprechi energetici e testimoniare la propria scelta responsabile.

L’affissione delle vetrofanie dei marchi logo-tipo “Protocollo Aria” e “Attenti alle porte” non comporterà alcun tributo in quanto non è un’iniziativa commerciale, bensì una campagna di sensibilizzazione ad adottare comportamenti virtuosi che possono contribuire a migliorare il benessere di tutti in città.

L’abitudine di tenere aperte le porte di accesso ai locali interni comporta un incremento di oltre il 25% consumi energetici. Mantenendole chiuse con impianto di climatizzazione estiva o invernale attivi, si risparmia dal 30% al 50%.

I titolari delle attività possono inoltrare la richiesta compilando la modulistica scaricabile dal sito web dell’Ente (https://www.comune.treviso.it/myportal/C_L407/dettaglio/contenuto/aria-porte) e inviarla all’indirizzo mail attentialleporte@comune.treviso.it oppure rivolgendosi all’organizzazione di categoria di riferimento.

Una prima fornitura di vetrofanie è già stata distribuita, oltre ai Comuni aderenti, alle principali organizzazioni di categoria della Regione Veneto (Camere di Commercio provinciali, Confartigianato, Confcommercio, Confindustria, Coldiretti, Legacoop, t2i, Agci Veneto ecc.).

Visualizza il video

.

Ultima modifica: 18 Luglio 2022